Alfonso Maruccia

Neutrini superluminali per errore?

I ricercatori del Gran Sasso rivelano: la scoperta dei neutrini più veloci della luce potrebbe essere stata influenzata da due diverse anomalie. Permangono i dubbi in attesa di raccogliere altri dati e ripetere l'esperimento

Roma - No, i neutrini non viaggiamo più veloci della luce. Forse: la scoperta di Antonio Ereditato e colleghi sulle capacità "superluminali" delle sfuggenti particelle elementari aveva tutte le carte in regola per rivoluzionare la ricerca scientifica, ma pare che dovrà invece essere derubricata a errore dovuto a banali problemi negli strumenti usati per le misurazioni.

I neutrini sono capaci di infrangere la barriera invalicabile dei 300mila chilometri al secondo, avevano annunciato al mondo Ereditato e gli altri ricercatori del progetto Opera sotto al Gran Sasso, confermando in seguito la possibile validità dell'enunciato con la confutazione delle osservazioni provenienti a pioggia dalla comunità scientifica internazionale.

Ora, dopo ulteriori analisi sui dati, gli stessi ricercatori di Opera annunciano di aver individuato due potenziali difetti che "potrebbero influenzare in maniera significativa i risultati riportati" inizialmente. I 60 nanosecondi di anticipo nell'arrivo dei neutrini rispetto ai fotoni potrebbero essere stati causati da una connessione in fibra ottica difettosa, dicono gli scienziati, oppure dalla erronea temporizzazione fornita dalla sincronizzazione dei due eventi (trasmissione e ricezione dei neutrini) tramite segnale GPS.
"Questi due problemi possono modificare i tempi di viaggio dei neutrini in direzioni opposte", dice Ereditato, rallentandone o accelerandone la corsa nei risultati sperimentali di Opera. L'ipotesi dei neutrini superluminali è dunque da scartare completamente? Anche in questo caso, dal Gran Sasso professano ancora una volta prudenza.

"Come abbiamo avuto i nostri dubbi all'inizio - dice Ereditato - li abbiamo ancora. Abbiamo lavorato intensamente per cercare la causa di questa anomalia", e i lavori di analisi dei dati continueranno fino alla ripetizione dell'esperimento il prossimo maggio. Ulteriori prove (in un senso o nell'altro) sulle capacità superluminali dei neutrini dovrebbero poi venire dalla verifica del lavoro di Opera in esperimenti "terzi" da condurre in Giappone e negli Stati Uniti.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaNeutrini più veloci della luce?I risultati di un esperimento italo-svizzero generano sussulti nella comunità scientifica internazionale: i neutrini sarebbero in grado di viaggiare più veloce della luce. Una scoperta che, qualora confermata, avrebbe una portata storica
  • TecnologiaNeutrini sempre più veloci della luceArrivano conferme circa la scoperta delle capacità superluminari delle cosiddette "particelle fantasma". I neutrini viaggiano più veloci della luce, ripetono gli scienziati del CERN, e ora c'è una possibilità di errore in meno
64 Commenti alla Notizia Neutrini superluminali per errore?
Ordina
  • La relatività speciale era già tutta contenuta nell'elettromagnetismo dell'ottocento. Negare il principio della velocità limite c (della luce!) comporta dunque il negare tutto l'elettromagnetismo! Che lo sappiano, coloro che presero in considerazione per mesi i neutrini superluminali!

    http://scienzaufficialeattendibilita.weebly.com/up...
    non+autenticato
  • stiamo guardando nel posto giusto con la filosofia sbagliata
    non+autenticato
  • secondo me la possibilita' di un errore "umano" e' all'ordine del giorno, per quanto riguarda le "macchine", ovvero gli strumenti utilizzati per la rilevazione della velocita' dei neutrini e' senza dubbio impossibile; esempio semplice e banale..( una calcolatrice errare un calcolo matematico..), per quanto riguarda quello che si dice il difetto dell'oggetto in questione..costruito male o mal funzionante, a mio espresso parere sono tutte storielle raccontate per ingannare o portare sulla strada sbagliata (pensiero)persone come voi, come me, come tutti quanti per nascondere risultati che per l'evoluzione umana sarebbero passi da giganti, al fine del risultato poco importa se la formula matematica mc al quadrato sia sbagliata o possibilmente meglio dire non corretta al 100 x 100, siamo persone umane possiamo sbaliare non siamo perfetti..
    non+autenticato
  • stiamo guardando nel posto sbagliato
    non ci è dato di sapere
    non+autenticato
  • Quando arriviamo alla frontiera tra materia e la sua essenza di creazione i nostri strumenti composti solo di materia sono purtroppo inefficaci ad analizzare quella zona oscura di transazione. Ma l'animo umano spera sempre nel miracolo della ricerca, e questa speranza lo tiene fortunatamente sempre vivo ed attivo.
    non+autenticato
  • Puoi tradurre in italiano?
    non+autenticato
  • Se quanto fisicamente osservabile è la somma delle interazioni "Osservatore+osservato", più la dimensione (energia) dell'osservato diminuisce più diventa difficile tirare conclusioni sull'osservato indipendentemente dall'osservatore.

    Vedi dei fenomeni di interazione tra osservatore ed osservato, fai una teoria su come dovrebbe comportarsi l'osservato da solo, ipotizzi un esperimento che preveda effetti sull'insieme osservatore+osservato che non sono ancora stati osservati, fai l'esperimento e se osservi quello che avevi ipotizzato di osservare, ne "deduci" che l'osservato "in realtà" si comporti come da te ipotizzato.

    Su quel "in realtà", nella fisica moderna, c'è da discuterne il significato. Perché è una "realtà" impossibile da osservare: posso osservare solo le sue interazioni con l'osservatore. Razionalmente, lo posso considerare "reale" solo dopo che ha interagito con lo strumento di osservazione. Su quello che c'era prima dell'interazione non potrei dire nulla ma se mi torna comodo per impostare una teoria lo dico. Da un punto di vista scientifico posso anche pensare siano elfi guidati da Babbo Natale e non ci sarebbe nessun problema. Quello che conta, che "esiste", è il risultato dell'interazione tra il misuratore e "l'elfo". Che invece posso misurare. E che è quello che ci interessa quando facciamo Scienza.

    Se poi tu hai altri modi, non scientifici, per parlare con gli Elfi di Babbo Natale senza interagire fisicamente con loro, buon per te. Ma se riesce solo a te e non in modo oggettivamente misurabile e ripetibile, usciamo dal Dominio di competenza della ricerca scientifica.
    non+autenticato
  • Prima della formazione di questo universo composto di "materia-spazio-tempo", tutti e tre avviluppati insieme, ci sarà stato "qualcosa" di completamente diverso dalla "materia-spazio-tempo" che la ha originata (ripeto il termine per far capire meglio). Nostro errore è pensare che il tempo e lo spazio siano rispettivamente eterno e infinito, in realtà senza materia non esistono (big-bang insegna), infatti quando andiamo a controllare l'atomo non siamo in grado di capirne lo stato (principio di indeterminazione, guarda caso). Scomponendo sempre più la materia e analizzandone i fenomeni collegati, con strumenti composti aimè sempre di materia, sarà impossibile vedere da cosa essa è composta e come si è formata, perchè codesti strumenti non possono interagire con un "qualcosa" che non ha le stesse leggi fisiche del nostro universo. Spero che la mia traduzione "in italiano" sia comprensibile a coloro che "vogliono capire".
    non+autenticato
  • Quello che hai scritto sono una serie di deliri e pavoneggiamenti di un lettore occasionale (e neanche molto consapevole) di newton, ma non hanno senso, fidati. Tra parentesi, poi, forse prima intendevi "transizione".La transazione è ben altra cosa e poco centra col tono da maestro zen che volevi dare al tuo post precedente.
    non+autenticato
  • lol, bello sentire che c'è gente che parla ancora con linguaggi fumosi... tra poesia e... non-sense
    non+autenticato
  • - Scritto da: silvan
    > Quando arriviamo alla frontiera tra materia e la
    > sua essenza di creazione i nostri strumenti
    > composti solo di materia sono purtroppo
    > inefficaci ad analizzare quella zona oscura di
    > transazione. Ma l'animo umano spera sempre nel
    > miracolo della ricerca, e questa speranza lo
    > tiene fortunatamente sempre vivo ed
    > attivo

    Tante parole per non dire un ca**o.
    non+autenticato
  • Sarebbe superluminaLe...
    non+autenticato
  • - Scritto da: spacco tutto
    > Sarebbe superluminaLe...

    Superluminale è un'italianizzazione del termine che viene usato in inglese, "superluminal".
    Superluminare, per quanto ne so, non esiste.

    Quindi non c'è un termine davvero corretto in italiano: forse si potrebbe usare (velocità) "superluminosa"... (analogamente a velocità supersonica).
    non+autenticato
  • - Scritto da: pignolo
    > - Scritto da: spacco tutto
    > > Sarebbe superluminaLe...
    >
    > Superluminale è un'italianizzazione del termine
    > che viene usato in inglese,
    > "superluminal".
    > Superluminare, per quanto ne so, non esiste.
    >
    > Quindi non c'è un termine davvero corretto in
    > italiano: forse si potrebbe usare (velocità)
    > "superluminosa"... (analogamente a velocità
    > supersonica).

    Se preferite, potete usare "curvatura" Sorride
    Live long and prosper...
    non+autenticato
  • - Scritto da: pignolo
    > - Scritto da: spacco tutto
    > > Sarebbe superluminaLe...
    >
    > Superluminale è un'italianizzazione del termine
    > che viene usato in inglese,
    > "superluminal".
    > Superluminare, per quanto ne so, non esiste.
    >
    > Quindi non c'è un termine davvero corretto in
    > italiano: forse si potrebbe usare (velocità)
    > "superluminosa"... (analogamente a velocità
    > supersonica).

    "Superluminale" è corretto. Sarà anche "brutto" e "un'italianizzazione", ma si usa. SuperluminaRe non esiste.
    non+autenticato
  • - Scritto da: spacco tutto

    > "Superluminale" è corretto. Sarà anche "brutto" e
    > "un'italianizzazione", ma si usa. SuperluminaRe
    > non
    > esiste.

    Ok. Guarda che sono d'accordo con te. Diciamolo anche alla redazione di PI, però...Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: pignolo
    > - Scritto da: spacco tutto
    >
    > > "Superluminale" è corretto. Sarà anche
    > "brutto"
    > e
    > > "un'italianizzazione", ma si usa.
    > SuperluminaRe
    > > non
    > > esiste.
    >
    > Ok. Guarda che sono d'accordo con te. Diciamolo
    > anche alla redazione di PI, però...Occhiolino
    Credo che un muro abbia più orecchie della redazine di PI A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: spacco tutto
    > Sarebbe superluminaLe...

    Un superluminare è un barone della facoltà di Fisica dotato di superpoteriCon la lingua fuori
    Funz
    13000
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)