Esplode la batteria del cellulare

Ferita una donna quando ha tentato di riaccendere il cellulare. L'esplosione sembra essere stata causata dall'utilizzo di batterie non originali

Amsterdam - Ancora un caso di esplosione di un cellulare che ha ferito una donna al volto provocandole alcune ustioni.

Il fatto č accaduto la settimana scorsa ad Amsterdam, quando una donna di 33 anni ha riacceso il cellulare dopo che questo si era spento da solo. Il telefono, prodotto dalla Nokia, č infatti esploso ferendo la donna.

Come per altri casi di questo genere, la colpa sembra doversi attribuire alla batteria che, come conferma il portavoce Nokia, non era originale.
Spesso le batterie non originali non dispongono di alcuni dispositivi di sicurezza che posseggono invece quelle vendute con i telefonini. Il minor costo č il maggiore incentivo all'acquisto di batterie non originali, ma evidentemente non tutte garantiscono un adeguato standard di sicurezza.

Altre notizie su episodi analoghi:
- Cellulari, le brevissime di oggi (del 06/02/03)
- Un cellulare č esploso.
27 Commenti alla Notizia Esplode la batteria del cellulare
Ordina
  • Spesso le batterie non originali non dispongono di alcuni dispositivi di sicurezza che posseggono invece quelle vendute con i telefonini.

    Tipo la spoletta?A bocca aperta
    non+autenticato
  • Il punto è che le batterie moderne hanno un microchip che controlla i parametri di carica, e se questo è programmato male... la batteria fa bum
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Il punto è che le batterie moderne hanno un
    > microchip che controlla i parametri di
    > carica, e se questo è programmato male... la
    > batteria fa bum

    Il punto è che non è la batteria che controlla la carica ma il cellulare/caricabatterie. La batt al limite ha un sistema per evitare la vaporizzazione di non so quale componente... avevo sentito una cosa del genere... che evita il surriscaldamento e infine l'esplosione.
    non+autenticato
  • ovvio che siano sempre nokia... avrà il 2000% del mercato... come dire che in italia si guastano più fiat che cadillac.... fatemi il piacere...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ovvio che siano sempre nokia... avrà il
    > 2000% del mercato... come dire che in italia
    > si guastano più fiat che cadillac.... fatemi
    > il piacere...
    ma che cazzo dici
    i 3 brand più importanti sono Nokia Ericsson e Motorola più tutti gli altri e nokia non ha il 100% e nemmeno il 50% del mercato, non sparare cazzate
    non+autenticato
  • Non entro nel merito
    ma non credi che le stesse cose le puoi dire senza esprimerti
    in modo così volgare
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > ma che cazzo dici
    > i 3 brand più importanti sono Nokia Ericsson
    > e Motorola più tutti gli altri e nokia non
    > ha il 100% e nemmeno il 50% del mercato, non
    > sparare cazzate

    Allora prima di tutto evita di insultare...

    2000% era EVIDENTEMENTE per dire...

    Nokia nel 2002 aveva il 36%, Motorola meno della metà (15%), Sony-Ericsson meno di un quarto (8%) Samsung e Siemens meno di un quinto (7%, 7%).

    E' statisticamente PALESE che se esplode una batteria ogni 100000 cellulari con uguale percentuale per ogni marca (supponendo sia colpa della batteria quindi), nel 36% dei casi sarà nokia. Più di un terzo dei casi.

    Ecco xè SPESSO è una batteria nokia ad esplodere.

    Tieni poi conto che se esplode un nokia fa notizia, se esplode un sarcacchiocosa in quel 28% di telefoni "sconosciuti" non se ne importa quasi nessuno. Triste ma è così.

    Saluti, conte.
    non+autenticato
  • Hai fatto bene
    a replarlo Sorride
    insomma calmini tutti tutti
    non+autenticato
  • Ma che cavolata!!!!!!! Non è vero che "spesso" le batterie non originali non hanno il dispositivo di sicurezza (che poi sarebbe un semplice elemento termomeccanico che interrompe il passaggio della corrente in caso di sovraccarico per cortocircuito). Mi è capitato di smontarne alcune originali e non, al massimo le differenze possono essere nella qualità degli elementi (celle), ma il dispositivo di protezione io l'ho sempre visto in tutte! Mica quelli che fanno batterie non originali sono così scemi da non mettere un dispositivo che costerà un centesimo! Cmq. nel malaugurato caso in cui non ci sia (ripeto, io sostituirei "SPESSO" con "MOLTO RARAMENTE") è tuttavia molto difficile che si verifichi una ESPLOSIONE. Al massimo la batteria scalda (e molto) e gli elementi possono rilasciare sostanze acide (soprattutto nel caso di elementi al litio e se la batteria è completamente carica) ma "l'esplosione" di una cella è un evento raro anche volendo creare le condizioni ottimali xchè ciò avvenga. Mica parliamo della batteria di un camion! W il sensazionalismo!
    non+autenticato
  • perchè lor signori non ammettono che il problema è nel cello? la batteria si limita ad erogare la corrente richiesta. se è troppa perchè il cello è in corto voilà il casino è servito- non serve essere un genio per capirlo. Al corto direttamente dentro alla batteria non ci credo manco se lo vedo cara nokia
    Vi scocciano i produttori di compatibili e state girando un problema dei vostri cell contro di lorO ingnobile strategia
    non+autenticato
  • ..il problema dell'esplsosione era già stato trattato dalla trasmissione ""mi mandanda raitre".
    C'erano nokia e i produttori delle batterie incriminate.
    Se non ricordo male, si era ipotizzato ad un mal funzionamento della batteria, casi sporadici, infatti erano tutte o quasi livenziate ai grandi produttori (le batterie).
    Cmq lo scoppio c'è stato veramente.
    Buon lavoro !
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma che cavolata!!!!!!! Non è vero che
    > "spesso" le batterie non originali non hanno
    > il dispositivo di sicurezza (che poi sarebbe
    > un semplice elemento termomeccanico che
    > interrompe il passaggio della corrente in
    > caso di sovraccarico per cortocircuito). Mi
    > è capitato di smontarne alcune originali e
    > non, al massimo le differenze possono essere
    > nella qualità degli elementi (celle), ma il
    > dispositivo di protezione io l'ho sempre
    > visto in tutte! Mica quelli che fanno
    > batterie non originali sono così scemi da
    > non mettere un dispositivo che costerà un
    > centesimo! Cmq. nel malaugurato caso in cui
    > non ci sia (ripeto, io sostituirei "SPESSO"
    > con "MOLTO RARAMENTE") è tuttavia molto
    > difficile che si verifichi una ESPLOSIONE.
    > Al massimo la batteria scalda (e molto) e
    > gli elementi possono rilasciare sostanze
    > acide (soprattutto nel caso di elementi al
    > litio e se la batteria è completamente
    > carica) ma "l'esplosione" di una cella è un
    > evento raro anche volendo creare le
    > condizioni ottimali xchè ciò avvenga. Mica
    > parliamo della batteria di un camion! W il
    > sensazionalismo!

    Beh, senti, io ho visto esplodere il cruscotto di una macchina. Dopo 20 minuti ho realizzato che ero ancora vivo e che la causa non era una bomba. Ci ho trovato un accendino in pezzi. Era esploso.
    hoff
    203
  • MA VA' !!!
    Incredibile! E scommetto che l' accendino era al sole o al caldo!
    Proprio sul cruscotto dovevi lasciare un oggetto di plastica pieno di gas compresso!
    La volta prossima cerca di esere un pò più furbo.... e ricordati che le batterie sono allo stato solido SENZA GAS ( che al limite si formano per surriscaldamento in eccesso di richiesta di corrente .....)


    Saluti.
    non+autenticato
  • ...dare la colpa ai ricambi non originali...
    come se effettivament ecambiasse qualcosa, come se le fabbriche e i processi produttivi fossero davvero differenti...
    spesso non lo sono affatto e diventa solo questione di "griffe"...
    come ci marciano, questi signori...
    :(:(:(
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)