Motorola lancia il primo cellulare Linux

L'azienda statunitense ha svelato il primo di una serie di smartphone basati su una versione embedded di Linux e la tecnologia Java. Il colosso spera di lanciare una nuova stella nel firmamento della telefonia mobile

Motorola lancia il primo cellulare LinuxLibertyville (USA) - Annunciato per la prima volta lo scorso febbraio, Motorola ha ufficialmente lanciato quello che definisce il primo telefono cellulare al mondo basato su Linux e Java. L'A760, questo il nome del nuovo smartphone, sarà inizialmente disponibile solo nella zona dell'Asia-Pacifico per poi giungere, più in là nel tempo, in Europa e USA.

Il telefono mobile di Motorola è basato sulla versione embedded di Linux sviluppata da MontaVista, un'azienda che ha già intrecciato partnership con alcuni dei più grossi calibri dell'industria dei chip, fra cui AMD, Intel, IBM, NEC, Texas Instruments e Toshiba.

L'A760, le cui caratteristiche tecniche possono essere consultate qui, combina le funzionalità tipiche di un telefono cellulare con quelle di un PDA: display a colori touch-screen, una suite per l'organizzazione delle informazioni personali, un player multimediale, un client avanzato per la messaggistica istantanea e le e-mail, un browser Web, una fotocamera digitale e la connettività Bluetooth.
Motorola ha ribadito la propria volontà ad utilizzare Linux in un crescente numero di telefoni mobili, fra cui alcuni cellulari di fascia consumer. Questo potrebbe dare a Linux la possibilità di concorrere con le piattaforme che oggi dominano il mercato degli smartphone, prima fra tutte Symbian OS.

La società di analisi IDC prevede che Linux, nei prossimi anni, rimarrà una piattaforma marginale sul mercato dei telefoni cellulari. Per il 2006 IDC stima infatti che le quote di mercato dei tre maggiori concorrenti - Symbian, Microsoft e Palm - saranno rispettivamente del 53%, 27% e 10%, mentre Linux dovrebbe superare di poco il 4%.
37 Commenti alla Notizia Motorola lancia il primo cellulare Linux
Ordina
  • ... girano voci che tra l'altro il telefonino-pinguino inizierà a funzionare solo dopo il mounting della scheda... (previa ricompilazione del kernel e dei drivers per il riconoscimento dell'antenna e della batteria).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ... girano voci che tra l'altro il
    > telefonino-pinguino inizierà a funzionare
    > solo dopo il mounting della scheda...
    > (previa ricompilazione del kernel e dei
    > drivers per il riconoscimento dell'antenna e
    > della batteria).

    No! da fonti sicure ti posso assicurare che sarà previsto l'automounting all'accensione.
    Che esiste oramai in quasi tutte le distribuzioni.

    Grunch
    non+autenticato
  • I quali driver si troveranno su un sito polacco e sviluppati da un quindicenne turco tramite reverse engeneering.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > I quali driver si troveranno su un sito
    > polacco e sviluppati da un quindicenne turco
    > tramite reverse engeneering.

    e il famoso Z100 della Sendo, cellulare che doveva utilizzare un o.s. microsoft, che fine ha fatto ?

    O per caso la Sendo, da MS, e' passata a Symbian ?

    Forse perche' non funzionava ?
    Forse perche' anche sul cellulare apparivano schermate blu ?
    Tu che dici ?

    Dai, torna sul tuo autoexec.bat che noi ci divertiamo col kernel.

    ciao ciao...

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > I quali driver si troveranno su un sito
    > > polacco e sviluppati da un quindicenne
    > turco
    > > tramite reverse engeneering.
    >
    > e il famoso Z100 della Sendo, cellulare che
    > doveva utilizzare un o.s. microsoft, che
    > fine ha fatto ?

    Ecco, appunto, fermati qui: che fine ha fatto?Sorride
    spino
    1093
  • Bhe... forse una situazione un po più comica succede su piattaforma microsoft....

    >

    >

    >>>
    non+autenticato
  • ....nella scatola, oltre al telefono, caricatore, batteria e manualetto, mi ci mettono anche un CD contenente i sorgenti di tutto il sistema operativo, che io posso visionare, studiare, all'occorrenza modificare, ricompilare e re-installare sul telefono. Così è bellissimo, e mi farò partecipe di quel 4%, diversamente la novità mi lascia del tutto indifferente e anzi "inquina" la filosofia Linux trasformandolo in Yet-Another-Closed-Operating-System per cellulari, al pari degli altri


  • Stai pur tranquillo che succedera' cosi' anche questa volta. Ci sono gia' in giro un sacco di device (ad esempio abbiamo uno scatolino che fa da file server, mail server, router e volendo anche da piccolo web server) linux based, ma di sorgenti manco l'ombra.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > Stai pur tranquillo che succedera' cosi'
    > anche questa volta. Ci sono gia' in giro un
    > sacco di device (ad esempio abbiamo uno
    > scatolino che fa da file server, mail
    > server, router e volendo anche da piccolo
    > web server) linux based, ma di sorgenti
    > manco l'ombra.

    Difatti non devono darteli. Devono solo darti la possibilita' di ottenerli se li richiedi.

    Come al solito voi winzozzari sparate sentenze e giudizi senza nemmeno informarvi sulle cose.
  • - Scritto da: Quasar
    > ....nella scatola, oltre al telefono,
    > caricatore, batteria e manualetto, mi ci
    > mettono anche un CD contenente i sorgenti di
    > tutto il sistema operativo, che io

    Domanda.
    In questo caso che sorgenti deve rilasciare motorola per essere GPL compliant?
    la distinzione tra SO e SO + applicazioni mi sembra molto labile in questo caso......
    nop
    563

  • - Scritto da: nop
    > Domanda.
    > In questo caso che sorgenti deve rilasciare
    > motorola per essere GPL compliant?
    > la distinzione tra SO e SO + applicazioni mi
    > sembra molto labile in questo caso......

    Di preciso non saprei. Credo quanto meno il core-kernel, eventualmente eccezion fatta per la parte dipendente dall'architettura che potrebbero aver fatto in proprio e quindi deciso di non rilasciare sotto GPL. Credo però sotto GPL anche i driver delle varie "periferiche" (camera, touch screen, modem), anche se li avessero sviluppati sotto forma di moduli. Diverso il discorso per la parte prettamente "user-space", tipo l'applicativo di agenda, calendar, mailclient, browser qualora se li fossero fatti in casa pure quelli oppure comprati già closed
  • Il Kernel Linux è sotto licenza GPL, quindi se modifichi i sorgenti originali devi pubblicare i sorgenti modificati.
    Se non lo fanno sono passibili di denunce etc... Tipo quello che è successo con Lindows.

    Ciao
    AlphaC

  • - Scritto da: AlphaC
    > Il Kernel Linux è sotto licenza GPL, quindi
    > se modifichi i sorgenti originali devi
    > pubblicare i sorgenti modificati.
    > Se non lo fanno sono passibili di denunce
    > etc... Tipo quello che è successo con
    > Lindows.
    >
    > Ciao
    > AlphaC

    Lo so perfettamente. Ma un conto è quello che dovrebbero fare, un altro conto è poi la realtà pratica delle cose. Cioè voglio vedere quanto "facile" sarà ricevere i sorgenti su richiesta esplicita (qualora non li fornissero con il telefono). In secondo luogo voglio vedere se e come sarà possibile ricompilare e reinstallare un kernel modificato. Non me ne importa niente di avere i sorgenti se poi non posso modificarli/compilarli/installarli. Diventa come la MS che "dà in visione" i sorgenti di Windows senza dare la possibilità di "vederli all'opera"

  • - Scritto da: AlphaC
    > Il Kernel Linux è sotto licenza GPL, quindi
    > se modifichi i sorgenti originali devi
    > pubblicare i sorgenti modificati.

    Ancora disinformazione sulla GPL.
    Se mdificano ll kernel Linux e lo vendono ALLORA devono fornire al cliente i sorgenti.
    Più precisamnte, se VENDONO linux (anche senza modificarlo) allora DEVONO fornire i sorgenti su richiesta del cliente.
    Se fosse come dici tu, una semplice modifica, anche di poco conto, ad un qualunque programma con licenza GPL (anche se fatta da me e utilizzata solo da me) dovrebbe essere pubblicata.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: AlphaC
    > > Il Kernel Linux è sotto licenza GPL,
    > quindi
    > > se modifichi i sorgenti originali devi
    > > pubblicare i sorgenti modificati.
    >
    > Ancora disinformazione sulla GPL

    Permettimi: la disinformazione la stai facendo te

    > Se mdificano ll kernel Linux e lo vendono
    > ALLORA devono fornire al cliente i sorgenti

    No, è sufficiente che tu distribuisca il "prodotto Linux" perchè tu sia tenuto a rendere disponibili anche i sorgenti

    > Più precisamnte, se VENDONO linux (anche
    > senza modificarlo) allora DEVONO fornire i
    > sorgenti su richiesta del cliente

    Invece semmai è proprio se non lo modificano che potrebbero al limite fare a meno di fornire direttamente anche i sorgenti poichè potrebbero semplicemente dirti "scaricali da www.kernel.org", e tutto questo, come detto, a prescindere che lo vendano o che lo regalino

    > Se fosse come dici tu, una semplice
    > modifica, anche di poco conto, ad un
    > qualunque programma con licenza GPL (anche
    > se fatta da me e utilizzata solo da me)
    > dovrebbe essere pubblicata.

    Sono convinto che l'amico AlphaC(entauri? Sorride ) intendeva proprio quanto dicevo io. Non starei tanto a sottilizzare su una frase "imprecisa". Piuttosto, se fosse come dici te, allora distro quali RedHat, Mandrake, Debian ma anche Suse non sarebbero tenute a fornirti i sorgenti dal momento che nessuna distribuzione si sogna di vendere il kernel. Ciò che ti vendono è:

    1) supporto magnetico
    2) scatola
    3) manuali
    4) eventualmente i pezzi software fatti da loro
    5) eventuali software add-on di terze parti
    6) eventualmente il supporto post-vendita
  • Sorride))))))))))))))))))))))))))))
    non+autenticato
  • SCO chiederà i diritti anche a Motorola?
    Tirando le somme:
    IBM
    RedHat
    Motorola

    Devono averne di soldi per pagare gli avvocati!!!
  • 4%? Un risultato storicoCon la lingua fuori
    Ben 4 volte la diffusione in ambito PC.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)