Alfonso Maruccia

Modem contraffatti, multa e carcere

Il giovane imprenditore responsabile di aver messo in commercio apparecchi e apparati per la contraffazione della connessione a Internet andrà probabilmente in prigione per molto, molto tempo

Roma - Si conclude come peggio non poteva la vicenda che vede protagonista Ryan Harris, ventiseienne dell'Oregon accusato di aver guadagnato un bel gruzzolo di dollari dalla vendita di modem modificati e apparati per la contraffazione dell'accesso a Internet: Harris è colpevole, ha deciso la giuria, e ora rischia di finire in prigione e restarci per un lunghissimo periodo di tempo.

Trascinato davanti alla Corte Distrettuale del Massachusetts dal Dipartimento di Giustizia statunitense (DoJ), Harris è finito nei guai a causa dei messaggi compromettenti lasciati sul forum di supporto per i prodotti messi in vendita dalla sua azienda, TCNISO.

Tramite l'attività di TCNISO, aveva accusato il DoJ, fra il 2003 e il 2009 Harris (anche noto come "DerEngel") ha commercializzato strumenti hardware e software utili a modificare i modem della connessione via cavo per "camuffarne" la loro identità e far figurare i loro proprietari come clienti paganti, godendo dei vantaggi connessi senza pagare l'obolo dovuto ai provider.
"Il signor Harris ha provato a trincerarsi dietro la bandiera della libertà di accesso a Internet - ha spiegato il vice-procuratore generale del DoJ Lanny Breuer - ma le prove hanno reso evidente che piuttosto ha messo in piedi un business da un milione di dollari aiutando i clienti a rubare il servizio Internet".

La giuria ha giudicato colpevole il giovane di tutti e sette i capi d'imputazione ascrittigli, e Harris ora rischia 20 anni di prigione oltre al pagamento di un multa da 250mila dollari per ognuna delle suddette imputazioni.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
11 Commenti alla Notizia Modem contraffatti, multa e carcere
Ordina
  • lo farebbero ministro delle telecomunicazioni, sia a destra, sia al centro, che a sinistra (tanto per essere chiari)
    non+autenticato
  • - Scritto da: pedro
    > lo farebbero ministro delle telecomunicazioni,
    > sia a destra, sia al centro, che a sinistra
    > (tanto per essere
    > chiari)
    Io penso che debba pagare oltre per aver rubato, anche perchè si è arricchito in nome della libertà della rete, magari se non avesse chiesto soldi qualcuno gli avrebbe creduto. Questi soggetti sono i veri nemici della rete, non quelli che la vorrebbero regolamentare. Senza regole non ci sarebbe la rete.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: pedro
    > > lo farebbero ministro delle telecomunicazioni,
    > > sia a destra, sia al centro, che a sinistra
    > > (tanto per essere
    > > chiari)
    > Io penso che debba pagare oltre per aver rubato,
    > anche perchè si è arricchito in nome della
    > libertà della rete, magari se non avesse chiesto
    > soldi qualcuno gli avrebbe creduto. Questi
    > soggetti sono i veri nemici della rete, non
    > quelli che la vorrebbero regolamentare. Senza
    > regole non ci sarebbe la
    > rete.

    Ok, ma ti pare che uno si debba fare 20 anni di galera per aver smontato 4 modem? Manco a chi stupra o uccide glieli danno.
  • Forse ti sfugge che per la legislazione americana si viene condannati per ogni singolo reato e le pene si sommano (e se ne sconta una buona parte).

    Non è come da noi che si fa il minimo comune denominatore, si divide per pi greco e poi si esce il giorno dopo.
    non+autenticato
  • Carino l'avatar! A bocca aperta
    Ma PI li permette?
  • Ah quindi carlucci e fava, tanto per dirne 2,che la rete la vogliono "regolamentare" secondo il tuo ragionamento NON sarebbero nemici della rete

    Ora capisco chi é che vota quelle 4 nullità che mi tocca mantenere con le MIE tasse, grazie tante
    non+autenticato
  • ma leggere fra le righe pareva brutto eh? elesticità mentale questa sconosciuta...


    - Scritto da: Gennarino B
    > Ah quindi carlucci e fava, tanto per dirne 2,che
    > la rete la vogliono "regolamentare" secondo il
    > tuo ragionamento NON sarebbero nemici della
    > rete
    >
    > Ora capisco chi é che vota quelle 4 nullità che
    > mi tocca mantenere con le MIE tasse, grazie
    > tante
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > Senza
    > regole non ci sarebbe la
    > rete.

    Su questo hai perfettamente ragione. Solo che le regole si chiamano "protocolli", sono stati introdotti e mantenuti da alcuni tra i migliori ingegneri che il mondo abbia visto.

    Purtroppo c'è gente che pensa che tutto questo sia "senza regole", e che quindi dovrebbe essere "regolamentato" da una "classe politica", classe composta da gente il cui maggior contributo al bene comune sarebbe stato finire sotto un camion da bambino.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cognomenome
    > - Scritto da: Allibito
    > > Senza
    > > regole non ci sarebbe la
    > > rete.
    >
    > Su questo hai perfettamente ragione. Solo che le
    > regole si chiamano "protocolli", sono stati
    > introdotti e mantenuti da alcuni tra i migliori
    > ingegneri che il mondo abbia visto.

    lui i protocolli li ha rispettati se no non si connetteva nemmenoSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: cognomenome
    > - Scritto da: Allibito
    > > Senza
    > > regole non ci sarebbe la
    > > rete.
    >
    > Su questo hai perfettamente ragione. Solo che le
    > regole si chiamano "protocolli", sono stati
    > introdotti e mantenuti da alcuni tra i migliori
    > ingegneri che il mondo abbia visto.

    Senti, non diciamo stupidagini. I protocolli appunto protocolli. Non altro.
    Quindi per te la legge che prevede che chi ruba numeri di carta di credito venga perseguito come criminale non dovrebbe esserci..
    La legge che prevede che i dati (anche solo una banale mail) su internet siano protetti in qualche modo deve essere abolita.
    La legge che prevede che i soggetti su internet debbano comunque presentare delle policies per i loro servizi invece che fare quello che più gli aggrada è da cancellare.
    La legge che prevede che anche per gli operatori su internet si possa parlare di cartello quando i prezzi non sono concorreziale è evidentmente un errore
    La legge che mi permette di togliere dei contenuti che mi diffamano ovviamente non dovrebbe esserci.
    La legge che impedisce agli internet provider di creare al posto di internet un giardino in cui posso acceder e solo ai loro contenuti cacciamola via

    Sempre così le leggi sono sbagliate quando non ci fanno comodo eppure tutti le invocano non appena ne abbiamo bisogno

    > Purtroppo c'è gente che pensa che tutto questo
    > sia "senza regole", e che quindi dovrebbe essere
    > "regolamentato" da una "classe politica", classe
    > composta da gente il cui maggior contributo al
    > bene comune sarebbe stato finire sotto un camion
    > da
    > bambino.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pedro
    > lo farebbero ministro delle telecomunicazioni,
    > sia a destra, sia al centro, che a sinistra
    > (tanto per essere
    > chiari)

    No, anzi, finirebbe come i contraffattori delle schede satellitari... tutti al 41bis all'Asinara!Con la lingua fuori
    Funz
    11667