Gabriella Tesoro

I codici salvavita di DARPA

In un gioco a premi i partecipanti collaborano sui social media per scovare codici nascosti in giro per la nazione. L'esercito USA sperimenta tecniche per la gestione delle emergenze

Roma - Imparare divertendosi sembra essere diventato il nuovo motto di DARPA, l'agenzia del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Dopo la caccia al tesoro indetta per festeggiare i quarant'anni di ARPANET, DARPA sta portando avanti, dal 23 febbraio, Cash for Locating and Identifying Quick Response codes, CLIQR Quest, un gioco a premi che punta a indagare il ruolo che i social media giocano nella comunicazione tempestiva. In sostanza, l'obiettivo è capire come i social media, grazie alla loro peculiare comunicazione "in tempo reale", possano essere utili in caso di calamità naturali o emergenze nazionali.

Partecipare è semplice: basta possedere uno smartphone e buttarsi nella mischia. Il gioco consiste nel localizzare tutti i codici speciali che l'esercito americano ha disposto su tutto il territorio statunitense. Un territorio vasto e con spazi non trascurabili tra i diversi punti di interesse individuati dai miliari: ecco che qui entrano in campo i social media e la loro pervasività nella popolazione. I partecipanti dovranno utilizzare le proprie reti di social media per ritrovare tutti i codici. Ogni tag, un codice a barre bidimensionale leggibile dagli smartphone, rappresenta una risorsa utile in caso di emergenza: per esempio dove trovare acqua, cibo, gas, generatori, batterie, luci, medicine, carburante.

"Č l'occasione per mostrare la vostra abilità nell'uso dei social media - ha scritto DARPA nella sezione FAQ del gioco - Non c'è bisogno di visitare fisicamente tutti i luoghi in cui i QR sono esposti in pubblico. L'intento è sfruttare la vostra presenza online, ricercare strumenti per condividere i codici da voi trovati e scovare gli altri tag necessari". Dunque, ancora una volta, DARPA si affida al crowdsourcing e i cacciatori di codici si troveranno (loro malgrado?) a collaborarepiù che competere su Facebook o Twitter.
Il concorso dura appena due settimane e terminerà alle ore 12 dell'8 marzo. Il primo utente che collezionerà tutti i codici QR vincerà un premio di 40mila dollari, mentre se non saranno trovati tutti i tag, la persona o la squadra che raggiungerà il maggior numero di obiettivi si guadagnerà una parte del premio. DARPA punta in definitiva a motivare i navigatori per soddisfare le proprie necessità di sperimentazione: vagliare e valutare quali siano gli strumenti migliori da adottare per costruire un piano di emergenza nazionale, misurare la "competenza" media dei partecipanti, e al contempo far esercitare il proprio personale in una situazione il più possibile simile alla realtà.

Gabriella Tesoro
Notizie collegate
11 Commenti alla Notizia I codici salvavita di DARPA
Ordina
  • Salve
    Ho visto in un docmentario che attraverso questi codici qr si puo visualizzare un immagine in 3D qualcuno ne Sto arrivando! Qualcosa di piu ?
    Grazie
    non+autenticato
  • ... ma chi cavolo sta davanti a fb in momento di emergenza nazionale grave, mi piacerebbe saperlo.

    Ma secondo voi se uno sa dove reperire materiale d'emergenza e utile per la propria sopravvivenza sta li a trasmetterlo con lo smartphone ad altri ?
    E con quale linea si può sapere ?

    Nei momenti di crisi la maggioranza della gente si riverserà nelle strade a caccia ti tutto ciò che potrà essere utile alla propria sopravvivenza e svuotando tutti i negozi, super-mercati, drugstore e armerie.
    Altro che star a giocare con il telefonino.
    non+autenticato
  • - Scritto da: . . .
    > ... ma chi cavolo sta davanti a fb in momento di
    > emergenza nazionale grave, mi piacerebbe
    > saperlo.

    > Ma secondo voi se uno sa dove reperire materiale
    > d'emergenza e utile per la propria sopravvivenza
    > sta li a trasmetterlo con lo smartphone ad altri
    > ?
    > E con quale linea si può sapere ?

    > Nei momenti di crisi la maggioranza della gente
    > si riverserà nelle strade a caccia ti tutto ciò
    > che potrà essere utile alla propria sopravvivenza
    > e svuotando tutti i negozi, super-mercati,
    > drugstore e armerie.

    Ma a che genere di emergenza stai pensando esattamente ? Invasione degli zombi ??

    > Altro che star a giocare con il telefonino.
    krane
    22544
  • Ad un 'emergenza grave, visto che devi cercare tutto ciò che ti serve per sopravvivere...
    Poi di che tipo sia non ha importanza. Zombi o alieni o altro.
    Sto solo criticando sull'utilità di una cosa del genere.

    Nella realtà le cose andrebbero in modo molto differente e molto, ma molto meno ordinato e civile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: . . .
    > Ad un 'emergenza grave, visto che devi cercare
    > tutto ciò che ti serve per sopravvivere...
    > Poi di che tipo sia non ha importanza. Zombi o
    > alieni o altro.
    > Sto solo criticando sull'utilità di una cosa del
    > genere.

    Si, hai ragione, se si spegne il sole questa o altre tecnologie diventano inutili....

    > Nella realtà le cose andrebbero in modo molto
    > differente e molto, ma molto meno ordinato e
    > civile.
    krane
    22544
  • No, no hai ragione tu... figurati... se ti fa sentire meglio...
    non+autenticato
  • - Scritto da: krane
    >
    > Ma a che genere di emergenza stai pensando
    > esattamente ? Invasione degli zombi
    > ??


    Rapido collasso economico: default del Paese, banche che chiudono e corsa agli sportelli, fabbriche che chiudono, iper-inflazione, razionamento di carburante, elettricità e beni di primo consumo, chiusura di sanità pubblica, pubblica amministrazione e pensioni, scioglimento delle istituzioni, criminalità e corruzione rampanti, sommosse e caos generalizzato, golpe e governi autoritari, guerre per le risorse, fame ed epidemie, migrazioni di massa. Un'Argentina al cubo estesa a tutto il mondo occidentale, sperando che non inizino a volare i missili balistici.

    Le società complesse prosperano per secoli, ma il crollo è repentino.
    Tutto ciò e assolutamente possibile a breve termine, anzi decisamente probabile. Bisogna vedere quale sarà la causa scatenante. Il crack economico-finanziario di questi anni è solo una prima avvisaglia.
    Funz
    13000
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: krane

    > > Ma a che genere di emergenza stai pensando
    > > esattamente ? Invasione degli zombi ??
    >
    > Rapido collasso economico: default del Paese,
    > banche che chiudono e corsa agli sportelli,
    > fabbriche che chiudono, iper-inflazione,
    > razionamento di carburante, elettricità e beni di
    > primo consumo, chiusura di sanità pubblica,
    > pubblica amministrazione e pensioni, scioglimento
    > delle istituzioni, criminalità e corruzione
    > rampanti, sommosse e caos generalizzato, golpe e
    > governi autoritari, guerre per le risorse, fame
    > ed epidemie, migrazioni di massa. Un'Argentina al
    > cubo estesa a tutto il mondo occidentale,
    > sperando che non inizino a volare i missili
    > balistici.
    >
    > Le società complesse prosperano per secoli, ma il
    > crollo è
    > repentino.
    > Tutto ciò e assolutamente possibile a breve
    > termine, anzi decisamente probabile. Bisogna
    > vedere quale sarà la causa scatenante. Il crack
    > economico-finanziario di questi anni è solo una
    > prima avvisaglia.

    Come gia' spiegato all'altro interlocutore: probabilmente questo sistema non si rivelerebbe molto utile neanche se esplodesse la stella di questo sistema solare; quindi ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > Come gia' spiegato all'altro interlocutore:
    > probabilmente questo sistema non si rivelerebbe
    > molto utile neanche se esplodesse la stella di
    > questo sistema solare; quindi
    > ?

    Quindi niente, meglio organizzarsi prima e contare solo su memoria e conoscenze, ti do ragioneSorride
    Funz
    13000
  • "...In sostanza, l'obiettivo è capire come i social media, grazie alla loro peculiare comunicazione "in tempo reale", possano essere utili in caso di calamità naturali o emergenze nazionali. "

    In sostanza, l'obiettivo è capire come possiamo stanarvi in meno di 10 minuti se proverete a inneggiare qualsiasi tipo di ribellione sui social media, per 40.000 dollari.
    non+autenticato
  • anche se alimenta la malattia da facetweet , gia' imponente...
    non+autenticato