Gabriella Tesoro

Wikimedia ama i monumenti, terza edizione

Il concorso fotografico diventa mondiale e sbarca, per la prima volta, in Italia. L'iniziativa punta a fornire a Wikipedia un archivio fotografico per il patrimonio culturale globale

Roma - Wiki Loves Monuments cresce e nel 2012 raggiunge tutto il pubblico mondiale. ╚ questa la principale novità della terza edizione del concorso fotografico organizzato da Wikimedia Foundation. L'obiettivo di Wiki Loves Monuments è invitare le persone a fotografare monumenti e a caricare le immagini su Wikipedia. In questo modo la famosa enciclopedia libera potrà ottenere un archivio fotografico completo dei monumenti sparsi per il mondo, garantendosi così una panoramica unica sul patrimonio culturale globale.

Il concorso si svolge in due tempi: la prima fase avrà inizio nel settembre 2012 ed è organizzata in base a un modello "federale" poiché la legislazione del diritto di panorama varia da paese a paese. I vincitori delle diverse categorie verranno proclamati quindi su base nazionale. A ottobre scatterà la fase successiva e la competizione diventerà mondiale. La partecipazione è libera e gratuita e gli unici obblighi da rispettare sono il possesso di un indirizzo email e l'inserimento di volta in volta delle proprie fotografie su Wikimedia Commons, il sito della Wikimedia Foundation (WMF) nato per raccogliere immagini e file multimediali liberi. Wikimedia Commons offre anche la possibilità di aggiungere e tradurre le descrizioni per le immagini, in modo tale da rendere la conoscenza realmente a portata di tutti. Tutte le fotografie saranno messe a disposizione con licenza Creative Commons CC-BY-SA 3.0, che permette il loro uso anche per scopi commerciali con gli unici obblighi di segnalare l'autore e rilasciare a propria volta le opere con la stessa licenza.

Wiki Loves Monuments è nato nei Paesi Bassi nel 2010 e già nel 2011 è diventato un evento europeo. I numeri della scorsa edizione parlano chiaro: 18 paesi partecipanti, 5.000 concorrenti, per un totale di 165mila foto inviate a Wikipedia. Il vincitore della passata edizione è stato Mihai Petre, grazie alle sue immagini invernali del monastero Chiajna, che si trova nella periferia di Bucarest.
A differenza dello scorso anno, all'edizione 2012 parteciperà anche l'Italia. In un comunicato stampa rilasciato da Wikimedia Italia si sottolinea che "per evitare problemi burocratici legati al diritto di paesaggio e alla disponibilità dei beni culturali" si è scelto di focalizzare l'attenzione sulle opere "minori" perché "hanno necessità ancora maggiori di essere conosciute, prima ancora che valorizzate".

Gabriella Tesoro
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Wikimedia ama i monumenti, terza edizione
Ordina