Claudio Tamburrino

Britannica, una fine solo sulla carta

Dopo oltre due secoli, l'enciclopedia per eccellenza dice addio alla versione in cellulosa. La sua conoscenza si tramanderà in bit, per una cultura al passo coi tempi e le abitudini del pubblico

Roma - Enciclopedia Britannica dice addio alla carta: niente più voluminosi tomi ad impolverare sugli scaffali, ma solo offerte digitali che traghettino definitivamente la storica opera nell'era di Internet, degli ebook e dei tablet.

L'annuncio da parte di Jorge Cauz, presidente di Encyclopedia Britannica, pone così fine all'edizione cartacea che da 244 anni ogni 24 mesi arrivava sul mercato aggiornata per stare al passo con i tempi: nel 2012 non si stamperà nulla, e l'edizione 2010 con i suoi 60 chilogrammi per 32 volumi sarà l'ultima esistente nel "vecchio formato". Di essa rimangono in vendita ancora 4mila copie.

Cauz parla di "un rito di passaggio in questa nuova era" che ha messo a loro disposizione "strumenti migliori". E se i nostalgici possono rimpiangere il profumo della carta o i ricordi della prima ricerca fatta da bambini, quando quei tomi rilegati in pelle sembravano irraggiungibili perché posizionati in scaffali in alto e perché pieni di parole difficili, la scelta sembra più che logica: gli introiti derivanti dal cartaceo erano irrilevanti da anni e rappresentavano già solo l'un per cento del totale delle vendite, pur con un costo intorno ai mille euro per l'opera.
A farla da padrone, insomma, sono già i servizi digitali correlati ad essa: l'85 per cento delle entrate di cassa arriva da prodotti educativi come gli strumenti per l'apprendimento via Web, mentre l'edizione online (a fronte di un costo d'abbonamento di 70 dollari l'anno) vale già per il 15 per cento del totale. La versione digitale oltre a costare di meno, naturalmente, ha poi il vantaggio di poter esser continuamente aggiornata dai redattori dell'enciclopedia e di avere tutta una serie di servizi collegati come le app sviluppate per i dispositivi mobile.

In concomitanza con l'addio alla versione cartacea, Britannica ha deciso di lasciare per una settimana libero accesso gratuito ai suoi contenuti online.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
56 Commenti alla Notizia Britannica, una fine solo sulla carta
Ordina
  • Vogliamo mettere la solidità della roccia, il profumo del falò al centro della caverna, il crepitito dello stecchetto carbonizzato che verga sulla parete, quelle belle scene di caccia che ci illuminavano gli occhi?

    Chi gliel'ha chiesto a quei cinesi/egiziani (?) di inventare la carta?
    Forza Caverna!!!
  • Vogliamo mettere il peso dei tomi, il profumo della pergamena inchiostrata di fresco, il fruscio a girare cautamente le pagine, le miniature in foglia d'oro, il rito di temperare la penna d'oca, il piacere di perdere le nottate e la vista chini sullo scriptorium...
    Chi gliel'ha chiesto a quel Gutemmerd di inventare la stampa! Ridateci i vecchi amanuensi!Con la lingua fuori
    Funz
    13000
  • - Scritto da: Funz
    > Vogliamo mettere il peso dei tomi, il profumo
    > della pergamena inchiostrata di fresco, il
    > fruscio a girare cautamente le pagine, le
    > miniature in foglia d'oro, il rito di temperare
    > la penna d'oca, il piacere di perdere le nottate
    > e la vista chini sullo scriptorium...
    >
    > Chi gliel'ha chiesto a quel Gutemmerd di
    > inventare la stampa! Ridateci i vecchi amanuensi!
    >Con la lingua fuori

    Suggerisco questo font.
    http://www.dafont.com/rfx-splatz.font
    Da quando l'ho scoperto lo uso sempre per rifinire le mie pagine di documentazione tecnica.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 15 marzo 2012 12.32
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Funz
    > > Vogliamo mettere il peso dei tomi, il profumo
    > > della pergamena inchiostrata di fresco, il
    > > fruscio a girare cautamente le pagine, le
    > > miniature in foglia d'oro, il rito di
    > temperare
    > > la penna d'oca, il piacere di perdere le
    > nottate
    > > e la vista chini sullo scriptorium...
    > >
    > > Chi gliel'ha chiesto a quel Gutemmerd di
    > > inventare la stampa! Ridateci i vecchi
    > amanuensi!
    > >Con la lingua fuori
    >
    > Suggerisco questo font.
    > http://www.dafont.com/rfx-splatz.font
    > Da quando l'ho scoperto lo uso sempre per
    > rifinire le mie pagine di documentazione
    > tecnica.

    Free for personal use....l'hai pagato spero visto che lo usi per documentazione tecnicaArrabbiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: copydestra

    > > Suggerisco questo font.
    > > http://www.dafont.com/rfx-splatz.font
    > > Da quando l'ho scoperto lo uso sempre per
    > > rifinire le mie pagine di documentazione
    > > tecnica.
    >
    > Free for personal use....l'hai pagato spero visto
    > che lo usi per documentazione tecnica
    >Arrabbiato

    La documentazione tecnica rientra nel personal use.
    Sono io che scrivo.
    Quello che rilascio e' il cartaceo o il pdf, non il font.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: copydestra
    >
    > > > Suggerisco questo font.
    > > > http://www.dafont.com/rfx-splatz.font
    > > > Da quando l'ho scoperto lo uso sempre
    > per
    > > > rifinire le mie pagine di documentazione
    > > > tecnica.
    > >
    > > Free for personal use....l'hai pagato spero
    > visto
    > > che lo usi per documentazione tecnica
    > >Arrabbiato
    >
    > La documentazione tecnica rientra nel personal
    > use.
    > Sono io che scrivo.
    > Quello che rilascio e' il cartaceo o il pdf, non
    > il
    > font.

    Hai capito tutto, mitico!!
  • dopo averlo conosciuto a fondo il web rimpiango i tempi della carta(quella che usa certa gente al bagno ancora esistera')..adesso so cos'e' il progresso..un luogo dove gira la stessa monnezza di persone che incontri nella vita reale..solo che nel web non la puoi guardare in faccia...aridateme la carta di libri.
    Dovendo purtroppo passarci alcune ore al giorno per lavoro alcuni anni fa scoprii che il web e':

    1)gruppi di sfigati che passano la vita in casa poiche' non hanno vita propria

    2)gruppi di scienziati conoscitori di 76mila sistemi operativi e del formato cd zingaro o rom e che sono sempre privi di vita propria.

    3)hackerini crackerini lamerini che non sono arrivati al grado di scienzato perche' non gliene frega nulla e ancora loro non frequentano gli happy hours.

    4)gruppi di cinquantenni panzuti in cerca dell'ultima botta in chat promiscue con superbollo e vetri elettrici.

    5)gruppi di sfigate panzone con foto di cubiste che cercano le ultime varie botte con persone diverse per regalarsi un certo non so che, che non lo sanno neanche loro.

    6)gruppi di ragazzini e ragazzine, che al confronto noi che giocavamo al tennis con due barre che si muovevano solo in verticale eravamo geni.

    7)gruppi di non sfigati che hanno vita propria e che quando usano il web fanno la figura degli sfigati al capitolo uno perche' di pc non ne capiscono un tubo.

    8)gruppi di pseudo intelligentoni snob che giocano a scacchi online, burraco online. tresette col morto online(di solito la nonna finita ad accettate per prelevare ancora la pensione e poter cosi' ancora pagare gli abbonamenti a suddetti giochi), bocce online, biliardo online, ping pong koreano online, tricchi tracche e castagnole online.

    9) gruppi di tamarri politicizzati di sinistra che scassano le palle su qualsiasi social network o portale di video con l'ultimo video preso dalla tv che imbratta la reputazione di qualsivoglia persona, anche l'ultimo dei bidelli leghisti, perche' cosi' si sentono tutti uniti e non litigano per qualcosa come sempre.

    10 e ultimo siori) alcune rare persone dotate di intelletto e imparzialita' ma ormai in via di estinzione e protetti dal WWF e greenpeace.

    ridateci i libri...se conosci il web non lo eviti ma e' meglio che tu ne conosca tutti i lati negativi che aumentano ogni giorno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: alvaro
    > dopo averlo conosciuto a fondo il web rimpiango i
    > tempi della carta(quella che usa certa gente al
    > bagno ancora esistera')..adesso so cos'e' il
    > progresso..un luogo dove gira la stessa monnezza
    > di persone che incontri nella vita reale..solo
    > che nel web non la puoi guardare in
    > faccia...aridateme la carta di
    > libri.
    > Dovendo purtroppo passarci alcune ore al giorno
    > per lavoro alcuni anni fa scoprii che il web
    > e':
    >
    > 1)gruppi di sfigati che passano la vita in casa
    > poiche' non hanno vita
    > propria
    >
    > 2)gruppi di scienziati conoscitori di 76mila
    > sistemi operativi e del formato cd zingaro o rom
    > e che sono sempre privi di vita
    > propria.
    >
    > 3)hackerini crackerini lamerini che non sono
    > arrivati al grado di scienzato perche' non gliene
    > frega nulla e ancora loro non frequentano gli
    > happy
    > hours.
    >
    > 4)gruppi di cinquantenni panzuti in cerca
    > dell'ultima botta in chat promiscue con
    > superbollo e vetri
    > elettrici.
    >
    > 5)gruppi di sfigate panzone con foto di cubiste
    > che cercano le ultime varie botte con persone
    > diverse per regalarsi un certo non so che, che
    > non lo sanno neanche
    > loro.
    >
    > 6)gruppi di ragazzini e ragazzine, che al
    > confronto noi che giocavamo al tennis con due
    > barre che si muovevano solo in verticale eravamo
    > geni.
    >
    > 7)gruppi di non sfigati che hanno vita propria e
    > che quando usano il web fanno la figura degli
    > sfigati al capitolo uno perche' di pc non ne
    > capiscono un
    > tubo.
    >
    >Ficosogruppi di pseudo intelligentoni snob che
    > giocano a scacchi online, burraco online.
    > tresette col morto online(di solito la nonna
    > finita ad accettate per prelevare ancora la
    > pensione e poter cosi' ancora pagare gli
    > abbonamenti a suddetti giochi), bocce online,
    > biliardo online, ping pong koreano online,
    > tricchi tracche e castagnole
    > online.
    >
    > 9) gruppi di tamarri politicizzati di sinistra
    > che scassano le palle su qualsiasi social network
    > o portale di video con l'ultimo video preso dalla
    > tv che imbratta la reputazione di qualsivoglia
    > persona, anche l'ultimo dei bidelli leghisti,
    > perche' cosi' si sentono tutti uniti e non
    > litigano per qualcosa come
    > sempre.
    >
    > 10 e ultimo siori) alcune rare persone dotate di
    > intelletto e imparzialita' ma ormai in via di
    > estinzione e protetti dal WWF e
    > greenpeace.
    >
    > ridateci i libri...se conosci il web non lo eviti
    > ma e' meglio che tu ne conosca tutti i lati
    > negativi che aumentano ogni
    > giorno

    Scusa, ma che aspetti ad andartene?
    non+autenticato
  • 2 cose:

    1) che lavoro fai? lo psicologo online?A bocca aperta
    2) il www non è facebook,youtube,twitter è molto molto altro. Il consiglio per godersi il vero web è quello di usare un browser vecchio di anni che non supporti niente che non sia html o poco più. Poi quando vuoi svagarti un pò, risveglia il firefox di turno..
    non+autenticato
  • - Scritto da: alvaro
    > dopo averlo conosciuto a fondo il web rimpiango i
    > tempi della carta(quella che usa certa gente al
    > bagno ancora esistera')..adesso so cos'e' il
    > progresso..un luogo dove gira la stessa monnezza
    > di persone che incontri nella vita reale..

    Esatto, e tenere la faccia sul libro ti consentiva di non confrontarti con quelle persone che ti hanno sempre circondato.
    Che ci fai in un forum ?? Fuggi in un eremo su su...
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > Esatto, e tenere la faccia sul libro ti
    > consentiva di non confrontarti con quelle persone
    > che ti hanno sempre
    > circondato.
    > Che ci fai in un forum ?? Fuggi in un eremo su
    > su...

    Tra l'altro non si capisce con che logica si sia messo a paragonare Internet come mezzo di comunicazione attiva, ai libri che sono semplicemente strumenti didattici o di intrattenimento passivo. Veramente ridicolo, è come dire "che schifo praticare gli sport, molto meglio quando guardavo le partite in televisione".
    non+autenticato
  • > dopo averlo conosciuto a fondo il web...

    e bla bla bla...

    Annoiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: alvaro
    > dopo averlo conosciuto a fondo il web rimpiango i
    > tempi della carta(quella che usa certa gente al
    > bagno ancora esistera')..adesso so cos'e' il
    > progresso..un luogo dove gira la stessa monnezza
    > di persone che incontri nella vita reale..solo
    > che nel web non la puoi guardare in
    > faccia...aridateme la carta di
    > libri.

    Perchè, con la carta li guardavi in faccia?
    Se leggevi un libro potevi dire la tua all'autore?

    Chiaramente non solo non sai usare il web, ma non hai mai usato nemmeno i libri.

    > Dovendo purtroppo passarci alcune ore al giorno
    > per lavoro alcuni anni fa

    Se conoscevi il web come lo conosci adesso, mi sorprende che tu sia riuscito ad usarlo per lavoro.


    > scoprii che il web
    > e':
    >
    > 1)gruppi di sfigati che ....

    11) Qualche individuo decrepito e ignorante, che non ha capito come si usa il web e piuttosto che ammettere che è troppo vecchio per impararlo si mette a dire "era meglio ai vecchi tempi".


    > ridateci i libri...

    Stampateli, se ci tieni tanto.

    > se conosci il web non lo eviti

    Allora tu faresti megli ad evitarlo.

    > ma e' meglio che tu ne conosca tutti i lati
    > negativi che aumentano ogni
    > giorno.

    E tu sei uno di questi lati negativi.
    non+autenticato
  • C'e' poco da fare, siamo nel 2012 e il futuro è alle porte. Inutile piangere sul passato. Adeguarsi o morire! In lacrime
    non+autenticato
  • Ma come... e il frusciar delle pagine, il profumo della carta dove lo mettiamo eh!? Arrabbiato Questo passaggio dei libri al digitale rovinerà il mondo (cit.) Arrabbiato

    Troll
    non+autenticato
  • - Scritto da: Che sera sera
    > Ma come... e il frusciar delle pagine, il profumo
    > della carta dove lo mettiamo eh!? Arrabbiato Questo
    > passaggio dei libri al digitale rovinerà il mondo
    > (cit.)
    >Arrabbiato
    >
    > Troll

    Sai cos'è, è che la gente ora nello spazio che metteva l'enciclopedia ora mette il computer!A bocca aperta
  • - Scritto da: Mela avvelenata
    > - Scritto da: Che sera sera
    > > Ma come... e il frusciar delle pagine, il
    > profumo
    > > della carta dove lo mettiamo eh!? Arrabbiato Questo
    > > passaggio dei libri al digitale rovinerà il
    > mondo
    > > (cit.)
    > >Arrabbiato
    > >
    > > Troll
    >
    > Sai cos'è, è che la gente ora nello spazio che
    > metteva l'enciclopedia ora mette il computer!
    >A bocca aperta

    E ti pare la stessa cosa? Arrabbiato Ti pare bello un futuro in cui l'unica carta che sentirai frusciare è quella del cesso? Arrabbiato

    Magari vorresti anche censurare il titolo del romanzo "Jack Frusciante è uscito dal gruppo" cambiandolo in "Jack è uscito dal gruppo" o al massimo "Jack ronzio della ventola del computer è uscito dal gruppo" eh? Arrabbiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Che sera sera
    > - Scritto da: Mela avvelenata
    > > - Scritto da: Che sera sera
    > > > Ma come... e il frusciar delle pagine,
    > il
    > > profumo
    > > > della carta dove lo mettiamo eh!? Arrabbiato
    > Questo
    > > > passaggio dei libri al digitale
    > rovinerà
    > il
    > > mondo
    > > > (cit.)
    > > >Arrabbiato
    > > >
    > > > Troll
    > >
    > > Sai cos'è, è che la gente ora nello spazio
    > che
    > > metteva l'enciclopedia ora mette il computer!
    > >A bocca aperta
    >
    > E ti pare la stessa cosa? Arrabbiato Ti pare bello un
    > futuro in cui l'unica carta che sentirai
    > frusciare è quella del cesso?
    >Arrabbiato

    Ma...ma, eccellenza la carta igienica non "fruscia"! Rotola dal ridere


    > Magari vorresti anche censurare il titolo del
    > romanzo "Jack Frusciante è uscito dal gruppo"
    > cambiandolo in "Jack è uscito dal gruppo" o al
    > massimo "Jack ronzio della ventola del computer è
    > uscito dal gruppo" eh?
    >Arrabbiato

    Non vedrei l'ora!A bocca aperta
  • - Scritto da: Mela avvelenata
    > - Scritto da: Che sera sera
    > > - Scritto da: Mela avvelenata
    > > > - Scritto da: Che sera sera
    > > > > Ma come... e il frusciar delle
    > pagine,
    > > il
    > > > profumo
    > > > > della carta dove lo mettiamo eh!?
    >Arrabbiato
    > > Questo
    > > > > passaggio dei libri al digitale
    > > rovinerà
    > > il
    > > > mondo
    > > > > (cit.)
    > > > >Arrabbiato
    > > > >
    > > > > Troll
    > > >
    > > > Sai cos'è, è che la gente ora nello
    > spazio
    > > che
    > > > metteva l'enciclopedia ora mette il
    > computer!
    > > >A bocca aperta
    > >
    > > E ti pare la stessa cosa? Arrabbiato Ti pare bello
    > un
    > > futuro in cui l'unica carta che sentirai
    > > frusciare è quella del cesso?
    > >Arrabbiato
    >
    > Ma...ma, eccellenza la carta igienica non
    > "fruscia"!
    > Rotola dal ridere

    Beh dipende dalla morbidezza... quella che trovi sui treni FS fruscia eccome, peggio dei giornali. A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Che sera sera
    >
    > Beh dipende dalla morbidezza... quella che trovi
    > sui treni FS fruscia eccome, peggio dei giornali.
    >
    >A bocca aperta

    Azz, è vero, dimenticavo che quella è come carta vetrata!!
  • > Ma...ma, eccellenza la carta igienica non
    > "fruscia"!
    > Rotola dal ridere
    >


    Se usi i libri di Vespa, fruscia Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Che sera sera
    > - Scritto da: Mela avvelenata
    > > - Scritto da: Che sera sera
    > > > Ma come... e il frusciar delle pagine,
    > il
    > > profumo
    > > > della carta dove lo mettiamo eh!? Arrabbiato
    > Questo
    > > > passaggio dei libri al digitale
    > rovinerà
    > il
    > > mondo
    > > > (cit.)
    > > >Arrabbiato
    > > >
    > > > Troll
    > >
    > > Sai cos'è, è che la gente ora nello spazio
    > che
    > > metteva l'enciclopedia ora mette il computer!
    > >A bocca aperta
    >
    > E ti pare la stessa cosa? Arrabbiato Ti pare bello un
    > futuro in cui l'unica carta che sentirai
    > frusciare è quella del cesso?
    >Arrabbiato

    Ma vuoi mettere quanto erano meglio le stele di pietra?
    Roba DUREVOLE non come quella robaccia bianca fatta con le piante, che si sporca, si bagna, si strappa, prende fuoco, ecc. E poi, in quel modo la gente evitava di scrivere romanzi 900 pagine, si limitava ai concetti essenziali, come dovrebbe sempre essere!
    Che cavolo, voglio indietro i MONOLITI!
  • - Scritto da: MacGeek
    > - Scritto da: Che sera sera
    > > - Scritto da: Mela avvelenata
    > > > - Scritto da: Che sera sera
    > > > > Ma come... e il frusciar delle
    > pagine,
    > > il
    > > > profumo
    > > > > della carta dove lo mettiamo eh!?
    >Arrabbiato
    > > Questo
    > > > > passaggio dei libri al digitale
    > > rovinerà
    > > il
    > > > mondo
    > > > > (cit.)
    > > > >Arrabbiato
    > > > >
    > > > > Troll
    > > >
    > > > Sai cos'è, è che la gente ora nello
    > spazio
    > > che
    > > > metteva l'enciclopedia ora mette il
    > computer!
    > > >A bocca aperta
    > >
    > > E ti pare la stessa cosa? Arrabbiato Ti pare bello
    > un
    > > futuro in cui l'unica carta che sentirai
    > > frusciare è quella del cesso?
    > >Arrabbiato
    >
    > Ma vuoi mettere quanto erano meglio le stele di
    > pietra?
    > Roba DUREVOLE non come quella robaccia bianca
    > fatta con le piante, che si sporca, si bagna, si
    > strappa, prende fuoco, ecc. E poi, in quel modo
    > la gente evitava di scrivere romanzi 900 pagine,
    > si limitava ai concetti essenziali, come dovrebbe
    > sempre essere!
    >
    > Che cavolo, voglio indietro i MONOLITI!

    Giusto! E i monoliti durano financo 10.000 anni, mica quelle schifezze digitali che ti cadono e si rompono. Arrabbiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Che sera sera
    > Ma come... e il frusciar delle pagine, il profumo
    > della carta dove lo mettiamo eh!? Arrabbiato Questo
    > passaggio dei libri al digitale rovinerà il mondo
    > (cit.)

    Per le enciclopedie fa poca differenza. Nessuno si mette lì a leggere centinaia di pagine in fila di un'enciclopedia. Ma per altri tipi di testi è meglio la carta, specie per libri che hanno illustrazioni o fotografie. Per i romanzi per me invece meglio l'ebook reader che ti tiene anche il segno ed è comodo da portare in giro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: Che sera sera
    > > Ma come... e il frusciar delle pagine, il
    > profumo
    > > della carta dove lo mettiamo eh!? Arrabbiato Questo
    > > passaggio dei libri al digitale rovinerà il
    > mondo
    > > (cit.)
    >
    > Per le enciclopedie fa poca differenza. Nessuno
    > si mette lì a leggere centinaia di pagine in fila
    > di un'enciclopedia

    La differenza è che con un'e-reader l'enciclopedia la porto dove voglio, voglio vederti a portarti appresso una Treccani o una Britannica invece.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)