Alfonso Maruccia

Firefox e H.264, Mozilla ci pensa

La foundation discute, la corporation spinge. Il codec proprietario potrebbe rientrare dalla finestra dopo essere uscito dalla porta. Per supportare chi gradisce Panda Rosso ma anche i brevetti di MPEG LA

Roma - H.264 o non H.264, questo è il dilemma. Mozilla torna sulla questione dei codec per il tag video di HTML5, discutendo se sia il caso o meno di includere un qualche supporto interno di Firefox alla decodifica esterna di flussi video codificati con il formato "proprietario" gestito dall'industria dei contenuti tramite la MPEG Licensing Association (MPEG LA).

La foundation del panda rosso aveva inizialmente deciso di chiudere le porte ad H.264 a causa dei brevetti proprietari che potrebbero inficiare la natura "open" di Mozilla, adottando piuttosto WebM di Google come scelta unica per la video decodifica in salsa HTML5.

Ma ora c'è chi, dall'interno della corporation, guarda con favore l'inclusione del supporto ad H.264 e spinge affinché Gecko (il layout engine usato in Firefox e anche tutti gli altri progetti Mozilla) venga modificato al più presto per offrire un decoding audio/video accelerato via hardware.
L'idea è di limitarsi a modificare il tag video senza integrare alcun codec nel codice di Gecko, così da permettere la fruizione di contenuti H.264 su quelle piattaforme (Windows Vista, 7) e dispositivi (anche mobile) su cui sono installati i codec o l'hardware adeguati. La discussione è attualmente in corso.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàH.264 è libero, ma non per tuttiMossa diretta a scardinare le posizioni di Mozilla e Opera nella guerra dei codec, e per sfidare Google e VP8. Accoglienza tiepida per la notizia, la partita è ancora tutta da giocare
  • TecnologiaGoogle, plug-in WebM per IE9Mountain View non perde tempo e rilascia una versione preliminare del suo plug-in WebM per Internet Explorer 9. L'obiettivo è quello di aumentare quanto più è possibile la popolarità dello standard
51 Commenti alla Notizia Firefox e H.264, Mozilla ci pensa
Ordina
  • Esiste un solo codec degno di questo nome:

    WebM
    http://www.webmproject.org
    non+autenticato
  • Ve la riassumo...

    h264 è un ottimo codec e Apple ci si butta sopra facendolo diventare standard x il mobile

    tutti seguono Apple (costruttori hardware e software house - microsoft compresa)

    Google ha paura che MPEG-LA faccia pagare royalty salate per h264

    Google compra WebM, fa la voce grossa, e minaccia di convertire youtube al nuovo formato

    MPEG-LA fa un passo indietro e dice ok, niente royalty al momento poi si vedrà...

    Google mette da parte WebM e supporta come si deve solo h264 felice e contenta

    h265 sta per arrivare, quando arriverà, h264 non varrà più nulla e quindi niente royalty comunque...

    di WebM non è mai fregato nulla a nessuno, men che meno a Google...

    gli unici che non hanno capito un razzo sono quelli di Mozzilla e sono rimasti indietro perdendo il treno del mobile

    potevano abbracciare questa scelta (di demandare all'OS) fin da subito ma per ragioni religiose si sono dati le bastonate sulle O.O da soli...

    La vedo brutta per FF, peccato... è stato un paladino del web, ha sconfitto il malvagio IE6 e tutti i webdesigner della terra lo porteranno x sempre nel cuore...

    Fan AppleFan Linux
  • Non voglio fare il guastafeste ma Youtube sta già convertendo i video in WebM ed è già a buon punto, tanto che se attivi la "beta HTML5" riesci a vedere senza problemi moltissimi video.

    PS: Google usa WebM come codec predefinito per i tag <video>
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andreabont
    > Non voglio fare il guastafeste ma Youtube sta già
    > convertendo i video in WebM ed è già a buon
    > punto, tanto che se attivi la "beta HTML5" riesci
    > a vedere senza problemi moltissimi
    > video.

    Avete mai giocato a poker? Google, si.

    Gal, however, said that Google had undermined WebM by backtracking on its intention to pull H.264 from Chrome to steer support for WebM, the codec which it owned.

    http://www.electronista.com/articles/12/03/14/mozi.../

    Fan AppleFan Linux
  • tutti i webdesigner della terra lo porteranno x sempre nel cuore...

    ... e lo continueranno ad utilizzare felicemente (soprattutto con le ultime ottime funzioni introdotte in firefox 11).
    A te comunque non dovrebbe interessare questa storia...tanto continuerai ad utilizzare quella sottospecie di browser di safari...no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: jackless
    > tutti i webdesigner della terra lo porteranno x
    > sempre nel
    > cuore...
    >
    > ... e lo continueranno ad utilizzare felicemente
    > (soprattutto con le ultime ottime funzioni
    > introdotte in firefox 11).
    >
    > A te comunque non dovrebbe interessare questa
    > storia...tanto continuerai ad utilizzare quella
    > sottospecie di browser di
    > safari...no?


    uso il mac dal 2006, e ti assicuro che a quel tempo safari era il browser da cui ognuno avrebbe voluto fuggire... lo sostituii quasi subito con camino (mitico, peccato che il progetto sia stato trascurato e sia rimasto indietro) perché FF era un elefante e anche bruttino...
    a partire dalla versione 3.5 ho sempre usato FF, fino a pochi mesi fa.
    ma adesso non c'è proprio confronto, safari è diventato un gran browser. fulmineo, leggero nell'utilizzo di risorse, intuitivo nell'interfaccia, rapido nell'utilizzo, niente fronzoli e passaggi inutili, tutto a un clic. addon pochi, ma buoni, con installazione immediata senza riavvio. la perfetta gestione di H264 fa risparmiare tanta cpu durante la riproduzione video. ottimo il reader incorporato per le pagine con tanto testo. ed è pure elegante, se vogliamo considerare questo aspetto...
    non+autenticato
  • ...e pensare che è stato proprio firefox 3.5 che mi ha fatto cambiare browser... proprio perchè da quel momento era diventato elefantico...
    qualche giorno fa ho voluto ridargli una possibilità, ma mi è caduto dubito perchè hanno tolto la status bar... se devo usare un plugin etserno per rimetterci una funzione basilare è il colmo... piuttosto il plugin esterno dovano mantenerlo per i temi, che non sono necessari, invece quello lo hanno integrato... che strana politica...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > ma mi è caduto dubito perchè hanno
    > tolto la status bar... se devo usare un plugin
    > etserno per rimetterci una funzione basilare è il
    > colmo...

    Forse basta stare in hover su un link...
    non+autenticato
  • si, in teoria... così ho letto in giro, ma su molti link non faceva vedere nulla e mi sentivo impotente... dovevo usare l'esploratore di codice (bella aggiunta, ma non ancora al livello di quello di Opera) o guardare il sorgente... probabilmente erano link a javascript che davano problemi, ora non ricordo... in ogni caso con Opera mi trovo oramai troppo bene
    non+autenticato
  • Hai semplicemente gettato la spugna troppo presto.
    La prima release dava effettivamente quella sensazione.
    Poi hanno aggiunto la questione dell'hover e tutto funziona esattamente come se la barra di stato sia sempre lì.
    Anche la barra di stato se vai in hover su un link in javascript non mostra nulla (o mostra "javascript:void" oppure "#").
    Comunque concordo su Opera.
    Sul mio sistema sono installati Firefox, Opera e Chromium.
    A seconda del sito e dell'umore salto agevolmente da uno all'altro
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > ...e pensare che è stato proprio firefox 3.5 che
    > mi ha fatto cambiare browser... proprio perchè da
    > quel momento era diventato
    > elefantico...

    non so come funziona su windows né su linux... a me è parso evidente che dalla versione 3-3.5 gli sviluppatori di FF hanno iniziato a pensare a come farlo girare bene su Mac...
    comunque ormai è rimasto indietro sia in confronto a Safari che a Chrome
    non+autenticato
  • - Scritto da: FinalCut
    > Ve la riassumo...
    >
    > h264 è un ottimo codec e Apple ci si butta sopra
    > facendolo diventare standard x il
    > mobile
    >
    > tutti seguono Apple (costruttori hardware e
    > software house - microsoft
    > compresa)
    Dal Vangelo Secondo Cupertino (capitolo 33, versetto 4) uauauua. Ma senza Apple il mondo esisterebbe ancora?

    > Google ha paura che MPEG-LA faccia pagare royalty
    > salate per
    > h264
    seee.. non e' "google che ha paura" (ne gliene fregerebbe poi molto come google in se) ... mpeg-la FA' pagare le royalty (e non solo per h264)... il problema e' che il w3c/html5 NON deve avere standard web a pagamento ... xche danneggia tutto l'ecosistema

    > Google compra WebM, fa la voce grossa, e minaccia
    > di convertire youtube al nuovo
    > formato
    beh non proprio... google compra VP8. e youtube effettivamente usa webm...

    e anche il resto del post ha molti buchi se non vaccate... vabbe' sara' per la prox voltaSorride
    non+autenticato
  • Personalmente lo evito appena posso.
    E penso che Mozilla dovrebbe continuare ad evitarlo pure lui. Il web dev'essere interamente libero altrimenti si aprono le porte ad ogni genere di controllo.
    E sappiamo già chi desidera controllare (M$ e Apple in testa chiaramente).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e Cognome
    > Personalmente lo evito appena posso.
    > E penso che Mozilla dovrebbe continuare ad
    > evitarlo pure lui. Il web dev'essere interamente
    > libero altrimenti si aprono le porte ad ogni
    > genere di
    > controllo.
    > E sappiamo già chi desidera controllare (M$ e
    > Apple in testa
    > chiaramente).


    flash è libero?
    non+autenticato
  • - Scritto da: max

    >
    >
    > flash è libero?

    E' un plug in.....
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > - Scritto da: max
    >
    > >
    > >
    > > flash è libero?
    >
    > E' un plug in.....

    Non capisco come si possa definire libera una tecnologia che non funziona sui baille e con gli screen reader. Io vorrei che tutti quelli che la pensano come te diventassero ciechi per una mattina. Solo una mattina. Con tutto il rispetto, mi date sui nervi in un modo che non potete nemmeno immaginare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: max

    >
    > flash è libero?

    si, fa parte dell open screen project
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e Cognome
    > Personalmente lo evito appena posso.
    > E penso che Mozilla dovrebbe continuare ad
    > evitarlo pure lui. Il web dev'essere interamente
    > libero altrimenti si aprono le porte ad ogni
    > genere di controllo.

    L'H264 è senza dubbio il codec migliore. Io preferisco le cose migliori.
    Inoltre è l'unico che è accelerato hardware da praticamente la totalità di dispositivi mobili (e non) di ultima generazione. Insomma è assurdo non supportarlo. E poi i brevetti scadranno relativamente a breve senza contare che... insomma, a noi utenti non ci riguardano.
  • - Scritto da: MacGeek

    > E poi i brevetti scadranno
    > relativamente a breve

    Quando scadono?
    FDG
    10946
  • In effetti ricordavo male. Non scadono così presto. L'ultima pare il 2027.
    Comunque è un bel casino perché sono tantissime:

    http://scratchpad.wikia.com/wiki/MPEG_patent_lists...
  • > L'H264 è senza dubbio il codec migliore.

    No, WebM è infinitamente migliore.

    WebM
    http://www.webmproject.org
    non+autenticato
  • - Scritto da: WebM
    > > L'H264 è senza dubbio il codec migliore.
    >
    > No, WebM è infinitamente migliore.
    >
    > WebM
    > http://www.webmproject.org

    Non è vero, è inferiore come codec. E oltretutto con ogni probabilità infrange un mucchio di brevetti di H.264.
    non+autenticato
  • parlo da utilizzatore assiduo di ffmpeg per conversioni di video professionali basato su server linux e posso affermare che webm ha un ratio di compressione mantenendo una buona qualita', senza precedenti.
    Di contro c'e' che essendo basato sul pacchettizzatore di matroska gestisce un minima parte dei metatag che gestisce mp4.

    h264 fornisce una buona qualita' video a scapito delle prestazioni durante la conversione e la dimensione finale del file
    non+autenticato
  • il mancato supporto all'h264 è uno dei motivi per cui non uso più FF...
    non+autenticato
  • - Scritto da: max
    > il mancato supporto all'h264 è uno dei motivi per
    > cui non uso più
    > FF...

    ehm... ma se tutti i video streming li fanno con il flash...
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > - Scritto da: max
    > > il mancato supporto all'h264 è uno dei motivi
    > per
    > > cui non uso più
    > > FF...
    >
    > ehm... ma se tutti i video streming li fanno con
    > il
    > flash...

    ma molti li puoi vedere in html5
    non+autenticato
  • > il mancato supporto all'h264 è uno dei motivi per
    > cui non uso più FF...

    Il mancato supporto all'h264 è il motivo per cui uso FF...

    WebM
    http://www.webmproject.org
    non+autenticato
  • "a modificare il tag video senza integrare alcun codec nel codice di Gecko, così da permettere la fruizione di contenuti H.264 su quelle piattaforme (Windows Vista, 7)"

    Che dovrebbe sempre essere stato l'approccio giusto. Perché si deve impicciare il browser a decodificare audio/video?. A quello ci deve pensare l'OS...
  • - Scritto da: MacGeek
    > "a modificare il tag video senza integrare alcun
    > codec nel codice di Gecko, così da permettere la
    > fruizione di contenuti H.264 su quelle
    > piattaforme (Windows Vista,
    > 7)"
    >
    > Che dovrebbe sempre essere stato l'approccio
    > giusto. Perché si deve impicciare il browser a
    > decodificare audio/video?. A quello ci deve
    > pensare
    > l'OS...

    Concordo e non capisco perché non si è fatto in questo modo.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: MacGeek
    > > "a modificare il tag video senza integrare alcun
    > > codec nel codice di Gecko, così da permettere la
    > > fruizione di contenuti H.264 su quelle
    > > piattaforme (Windows Vista,
    > > 7)"
    > >
    > > Che dovrebbe sempre essere stato l'approccio
    > > giusto. Perché si deve impicciare il browser a
    > > decodificare audio/video?. A quello ci deve
    > > pensare
    > > l'OS...
    >
    > Concordo e non capisco perché non si è fatto in
    > questo
    > modo.
    beh e' normale che tu non capisca. La Chiesa di Cupertino ha detto che e' ok H.264 e degli standard aperti non gliene frega nulla.
    Faccio un piccolo rewind...riassumo a spanne xche' e' lunga.. la bega nasce per il tag <video> di HTML5... dove si pensava/sperava di mettere un codec standard (ovviamente open e royaltyfree) x evitare le rogne di installa-codec-custom-blabla.
    Ovviamente le pressioni erano molte.. un po di industria si era gia fissata su H.264 (che guardacaso non e' free e deve pagar le royalties alla MPEG LA).
    Google acquisendo VP8 ha proposto : usate WebM (il fork ripulito di vp8) che e' open e royaltyfree.. e ovviamente sono spuntati i rompimaroni dell'industria e gli avvocati... la MPEG-LA ha anche cercato di blandire dicendo "no ma per i video cosi e cosa' il codec sara' free sino al 2015" ecc...
    Certo tutto cio NON vietava ai browser di supportare anche altro (con plugin, API interne ecc)... ma quello sarebbe (e') stata la cosa migliore per gli utenti (e non solo)...
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: ruppolo
    > > - Scritto da: MacGeek
    > > > "a modificare il tag video senza integrare
    > alcun
    > > > codec nel codice di Gecko, così da permettere
    > la
    > > > fruizione di contenuti H.264 su quelle
    > > > piattaforme (Windows Vista,
    > > > 7)"
    > > >
    > > > Che dovrebbe sempre essere stato l'approccio
    > > > giusto. Perché si deve impicciare il browser a
    > > > decodificare audio/video?. A quello ci deve
    > > > pensare
    > > > l'OS...
    > >
    > > Concordo e non capisco perché non si è fatto in
    > > questo
    > > modo.
    > beh e' normale che tu non capisca. La Chiesa di
    > Cupertino ha detto che e' ok H.264 e degli
    > standard aperti non gliene frega
    > nulla.
    > Faccio un piccolo rewind...riassumo a spanne
    > xche' e' lunga.. la bega nasce per il tag <video>
    > di HTML5... dove si pensava/sperava di mettere un
    > codec standard (ovviamente open e royaltyfree) x
    > evitare le rogne di
    > installa-codec-custom-blabla.
    > Ovviamente le pressioni erano molte.. un po di
    > industria si era gia fissata su H.264 (che
    > guardacaso non e' free e deve pagar le royalties
    > alla MPEG
    > LA).
    > Google acquisendo VP8 ha proposto : usate WebM
    > (il fork ripulito di vp8) che e' open e
    > royaltyfree.. e ovviamente sono spuntati i
    > rompimaroni dell'industria e gli avvocati... la
    > MPEG-LA ha anche cercato di blandire dicendo "no
    > ma per i video cosi e cosa' il codec sara' free
    > sino al 2015"
    > ecc...
    > Certo tutto cio NON vietava ai browser di
    > supportare anche altro (con plugin, API interne
    > ecc)... ma quello sarebbe (e') stata la cosa
    > migliore per gli utenti (e non
    > solo)...

    Esattamente!

    E aggiungo quattro punti che stanno animando (non poco) il dibattito all'interno di Mozilla.

    1. Cedendo all'introduzione dell'H264 verrebbe meno una delle speranze di tutti, cioè uno stack di tecnologie per il web completamente free. Per farla semplice se HTML5 sceglie H264 come standard video, HTML5 sarà tutto free tranne che per il video tag. Cosa ci importa? Beh, mettiamo qualche sviluppatore indipendente voglia creare un browser, o anche creare un fork di FireFox, non potrebbe includere il supporto al video senza negoziare una licenza con MPEG-LA.

    2. Quanto costerebbe a Mozilla includere il supporto nativo a H264? Dai 5 a 10 milioni di dollari annui. La stessa mozilla lo ritiene sostenibile, ma dovrebbe comunque separare fisicamente questa parte del codice da quello del browser open-source e liberamente ridistribuibile.

    3. L'uso dei codice del sistema operativo mette al sicuro dal pagamento a MPEG-LA. Però apre l'inferno della gestione di capire se c'è un codec installato nel sistema operativo e se è adeguato. Sarebbe un inferno su desktop per firefox perchè si prenderebbe la colpa di tutte le eventuali magagne dei sistemi operativi degli utenti. Sarebbe inapplicabile su quei sistemi operativi dove è molto difficile che ci sia un codec h264. Chrome e Safari hanno supporto nativo a h264.

    4. In ambito mobile il codec video è ulteriore elemento di lockin verso il produttore del sistema operativo. Perchè per ovvi motivi di consumo occorre la decodifica hardware, a cui ha accesso solo il produttore del sistema operativo.


    Personalmente penso che scegliere H264 come standard universale sarebbe anche giusto, ma dovrebbe essere liberato da tutte le royalty. In alternativa, potrebbero definire un codec di qualità inferiore (webM sarebbe un valido candidato), rendere quello la base free dello standard, prevedendo invece possibilità di codec di qualità alta (h264) con royalty.
    non+autenticato
  • Diciamo che la Mozilla si è posta come obbiettivo di creare tecnologie web liberamente usabili da tutti.
    Sicuramente l'introduzione di questo codec romperebbe le scatole a tutti, come l'esempio che hai ripostato. Infatti molti software free per supportare tale formata hanno dovuto creare delle verioni PRO....

    Del resto a parte certe implementazioni Open, il w3c non scweglierebbe mai un formato del genere, visto che non rispetto i requisiti per diventarlo.
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: ruppolo
    > Concordo e non capisco perché non si è fatto in
    > questo
    > modo.

    Perché in un ecosistema interoperativo, lo sviluppatore web deve essere certo che il browser possa visualizzare il video e non affidarsi alla Divina Provvidenza sperando che il S.O. abbia i codec adatti.
    Ma non mi stupisce che non lo capisca.

    Chissà perché la decodifica delle immagini non è affidata al S.O., ma la svolge il browser...
    non+autenticato
  • - Scritto da: grubbolo
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Concordo e non capisco perché non si è fatto
    > in
    > > questo
    > > modo.
    >
    > Perché in un ecosistema interoperativo, lo
    > sviluppatore web deve essere certo che il browser
    > possa visualizzare il video e non affidarsi alla
    > Divina Provvidenza sperando che il S.O. abbia i
    > codec
    > adatti.

    considerando che al momento FF non lo supporta affatto non vedo quale sia il problema nel passare da "non supportato" a "supportato se il S.O. ha i codec"

    > Ma non mi stupisce che non lo capisca.
    >
    > Chissà perché la decodifica delle immagini non è
    > affidata al S.O., ma la svolge il
    > browser...
  • Cioè non ho capito?!?
    Una cosa come questa:
    https://addons.mozilla.org/en-US/firefox/tag/h264
    ?!!?
    non+autenticato
  • No, dovrebbero chiamare semplicemente le API quicktime su Mac e quelle equivalenti su Windoze per decodificare lo stream audio/video. Poi sta all'OS (o all'utente) avere i plug-ins per i codec. E poi se la cosa è gestita dall'OS è facile che ottieni l'accelerazione hardware 'free' (se supportata dall'OS, ma ormai penso la supportino tutti con l'H264).

    Insomma non dovrebbe essere un problema di Mozilla quello dei Codec, lei dovrebbe semplicemente richiamare i servizi dell'OS host.

    Almeno, per me sarebbe stato sempre ovvio così. Poi non so se ci sono delle difficoltà tecniche in merito (se non quella che è più difficile fare un programma multipiattaforma).
  • - Scritto da: MacGeek
    > No, dovrebbero chiamare semplicemente le API
    > quicktime su Mac e quelle equivalenti su Windoze
    > per decodificare lo stream audio/video. Poi sta
    > all'OS (o all'utente) avere i plug-ins per i
    > codec. E poi se la cosa è gestita dall'OS è
    > facile che ottieni l'accelerazione hardware
    > 'free' (se supportata dall'OS, ma ormai penso la
    > supportino tutti con
    > l'H264).
    >
    > Insomma non dovrebbe essere un problema di
    > Mozilla quello dei Codec, lei dovrebbe
    > semplicemente richiamare i servizi dell'OS
    > host.
    >
    > Almeno, per me sarebbe stato sempre ovvio così.
    > Poi non so se ci sono delle difficoltà tecniche
    > in merito (se non quella che è più difficile fare
    > un programma multipiattaforma).

    Attualmente la tendenza è un'altra. Sia Chrome che Safari hanno codec nativi per H264, cioè NON si appoggiano al sistema operativo. Permette una maggiore stabilità, sicurezza, efficienza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MacGeek
    > Almeno, per me sarebbe stato sempre ovvio così.
    > Poi non so se ci sono delle difficoltà tecniche
    > in merito (se non quella che è più difficile fare
    > un programma
    > multipiattaforma).

    No, non è difficile, è impossibile perché lo sviluppatore web non ha alcuno strumento per sapere a priori quali codec sono installati sul computer dell'utente che visita il sito.

    Imprechiamo da anni per colpa della mancanza di standard in ambito javascript e adesso vogliamo andarci a infilare in un incubo peggiore?
    non+autenticato