Alfonso Maruccia

La semantica nel search di Google

Importanti novità in arrivo per BigG: il motore si prepara a diventare "semantico", fornendo risultati aggiuntivi accanto a quelli tradizionali. Ed è solo il primo passo

La semantica nel search di GoogleRoma - Stando alle anticipazioni del Wall Street Journal, Google si prepara a cambiare in maniera significativa il modo in cui il suo servizio Search propone i risultati agli utenti: non più solo link in relazione alle keyword cercate, ma anche dati e informazioni riferite al significato delle keyword in relazione al contesto.

Google Search si arricchisce insomma di nuove funzionalità di ricerca semantica, una tecnologia già acquisita da Microsoft (Bing) e alla base dell'engine "computazionale" di Wolfram Alpha, ma che fin qui ha trovato poco spazio nel campo del search generalista a causa della complessità di applicazioni di tecnologie di questo tipo a richieste non settoriali. Nel corso dei prossimi mesi, il motore di Mountain View però comincerà a rispondere in maniera diretta alle "domande" poste dall'utente con dati organizzati in tabelle, sulla falsa riga di come fa attualmente Wolfram Alpha.

A dare linfa alla nuova modalità di ricerca semantica ci sarà un (prevedibilmente) vasto database di "entità" quali persone, luoghi e cose e informazioni pertinenti, un archivio che Google ha lentamente ammassato nel corso degli ultimi due anni.
Lungi dall'essere un beneficio piovuto dal cielo e regalato gratis al popolo degli internauti, però, la ricerca semantica di Google andrà a impattare significativamente anche sul business principale della società: l'advertising. Gli ads contestuali saranno sempre più pertinenti, interessanti e presenti tra i risultati.

Al di là del search e dell'advertising, infine, Google sembra essere intenzionata a giocarsi molto nella nuova partita semantica: oltre a fornire risultati, il valore semantico dovrebbe essere affiancato anche negli algoritmi di indicizzazione delle pagine Web abbinato allo storico PageRank.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaDove sta andando il searchI ricercatori scavano nei log anonimi e setacciano centinaia di milioni di pagine web, estraendone correlazioni semantiche e modelli teorici. Utili a predire quando un utente può avere bisogno di aiuto
  • TecnologiaWolfram Alpha diventa ProL'engine computazionale si arricchisce di un nuovo servizio, a pagamento ma capace di fornire strumenti di analisi e calcolo ancora più raffinati rispetto al motore base
33 Commenti alla Notizia La semantica nel search di Google
Ordina
  • sicuramente data-mining, tracciamento, profilazione, violazione sistematica della riservatezza e via dicendo... funzionaranno alla grande, anche meglio di adesso!!!
    non+autenticato
  • Anche ad avere il contatore della gas ti espone al pericolo di rapina perche' magari incontri il letturista malevolo che ti entra in casa e capisce come ritornarci per svaligiarti eppure non rinunci al gas!
    Possibile che ci siano tanti paranoici in giro?????
  • - Scritto da: botero
    > Anche ad avere il contatore della gas ti espone
    > al pericolo di rapina perche' magari incontri il
    > letturista malevolo che ti entra in casa e
    > capisce come ritornarci per svaligiarti eppure
    > non rinunci al gas!
    > Possibile che ci siano tanti paranoici in
    > giro?????

    Definisci "paranoia", di stare attenti ai falsi tecnici c'e' scritto anche sulle bollette del gas.
    krane
    22534
  • Beh se consideri Google un falso tecnico sei in malafede e da cio' scaturisce la paranoia!
  • - Scritto da: botero
    > Beh se consideri Google un falso tecnico sei in
    > malafede e da cio' scaturisce la paranoia!

    Ti ho fatto una domanda a cui non hai risposto, quindi probabilmente sei un agente di google travestito o un falso tecnico del gas...
    krane
    22534
  • Come non ti ho risposto??? Se l'Enel ti manda un tecnico tu lo consideri falso??? Questa e' la tua logica??
    Mi piacerebbe essere un dipendente di Google ma purtroppo ahime' non lo sono.
  • - Scritto da: botero
    > Come non ti ho risposto??? Se l'Enel ti manda un
    > tecnico tu lo consideri falso??? Questa e' la tua
    > logica??

    L'enel non manda un tecnico a meno che:
    1) non lo hai chiamato tu, quindi sai che deve venire.
    2) e' un controllo previsto, quindi mettono un avviso.
    In entrambi i casi sia le forze dell'ordine che i gestori invitano a richiedere il tesserino di riconoscimento.

    Del resto capitano in continuo queste cose:
    http://www.ilgiorno.it/legnano/cronaca/2012/03/12/...

    http://www.fregeneonline.com/Ultime/preso-il-falso...

    http://www.pisatoday.it/cronaca/falso-tecnico-truf...

    http://www.giornaledibrescia.it/in-citta/falso-add...

    > Mi piacerebbe essere un dipendente di Google
    > ma purtroppo ahime' non lo sono.

    Nella vita ci vuole prudenza per non farsi pelare dai furbi, quando si arriva alla paranoia ?
    krane
    22534
  • Guarda che non e' obbligatorio usare i servizi Google eh? Mica ti ritrovi Google in casa se decidi di usare altro...
    Paranoie... vedi... solo paranoie...
  • il web semantico e il sacro gral del web. Sospetto che sara la solita roba che un po funziona un po no (e poi come si fa a sapere quando le informazioni ritornate sono esatte e quando no?) ma che cmq non fa meglio di come puo fare una persona relativamente esperta del settore.
    non+autenticato
  • Volunia lo fa da anni.
    Brutti copioni di Google

    Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Si ,per ben 1000? 100? 0? beta tester
    non+autenticato
  • - Scritto da: bruttolo
    > Si ,per ben 1000? 100? 0? beta tester

    Gua quand'e' che finisce sto test privato ?
    Vogliamo cercarlo tutti il porno qua !!
    krane
    22534
  • - Scritto da: AMEN
    > Volunia lo fa da anni.
    > Brutti copioni di Google
    >
    > Con la lingua fuori

    Vvolunia è bello che mortoA bocca aperta
    non+autenticato
  • Da beta tester, posso confermare.
    E' nato morto:
    1. Accessibilità praticamente nulla
    2. Non è un social network
    3. Non è un motore di ricerca
    4. "Sa soltanto, quello che non è" [cit]
    5. Non serve praticamente a nulla e non è neanche un passatempo.
    non+autenticato
  • Non mi sta simpatico e mi sembra meno efficiente, ma per qualche strana ragione, di istinto, mi sa che è meglio fare questo switch.

    Non so, ditemi voi.

    Saluti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
    > Non mi sta simpatico e mi sembra meno efficiente,
    > ma per qualche strana ragione, di istinto, mi sa
    > che è meglio fare questo
    > switch.
    >
    > Non so, ditemi voi.

    No. Google come motore di ricerca non si batte e credo non si batterà mai (ormai la barriera d'entrata è troppo alta per chiunque).

    E poi M$ è sempre stata EVIL. Google non sarà più innocente come all'inizio, ma è ancora ben lontana da essere come M$.
  • - Scritto da: MacGeek
    > - Scritto da: non fumo non bevo e non dico
    > parolacce
    > > Non mi sta simpatico e mi sembra meno
    > efficiente,
    > > ma per qualche strana ragione, di istinto,
    > mi
    > sa
    > > che è meglio fare questo
    > > switch.
    > >
    > > Non so, ditemi voi.

    Hai ragione.

    >
    > No. Google come motore di ricerca non si batte e
    > credo non si batterà mai (ormai la barriera
    > d'entrata è troppo alta per
    > chiunque).

    http://dontbubble.us/
    Google come motore di ricerca si batte con qualsiasi altro motore di ricerca. Google ti tiene in trappola. Ti fa vedere quello che Google ritiene che tu debba vedere.

    >
    > E poi M$ è sempre stata EVIL.

    M$ è sempre stata chiara: è una multinazionale e basta.
    Almeno la Micorsoft è chiara.

    > Google non sarà più
    > innocente come all'inizio, ma è ancora ben
    > lontana da essere come
    > M$.

    Google ti ha sempre fregato. Con la scusa dell'essere "non evil", ha fatto credere ai polli come te che fosse una company amica, e non quello che è: cioè una multinazionale, con azionisti, che deve/devono fare profitti; senza guardare in faccia nessuno, come tutte le multinazionali per l'appunto.
    Praticamente, Google è come Microsoft, ma la sua aria famigliare fa perdere alla gente quel muro di difesa e quei meccanismi di difesa, che si attivano subito negli altri casi. Quindi sì è più diffidenti verso la M$, ma non verso G$$GLE.
    Dunque, quale azienda finirà che ti fregerà di più? Quella di cui sei diffidente e distaccato o quella a cui ti affidi ciecamente?

    Inoltre la M$ vive vendendo software. Google vive vendendo te! Cioè capendo i tuoi interessi tracciandoti online, mostrandoti pubblicità "rilevante"...

    Microsoft è 1000 volte meglio di Google. Specialmente per la privacy degli utenti. E anche Bing non è male come motore di ricerca, anche se il partito-preso anti-microsoft fa pensare subito al contrario. Poi esistono altri motori di ricerca... da quelli storici tipo Yahoo, a ixquick.com o duckduckgo.com
    non+autenticato
  • Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere Rotola dal ridereRotola dal ridere
    - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: MacGeek
    > > - Scritto da: non fumo non bevo e non dico
    > > parolacce
    > > > Non mi sta simpatico e mi sembra meno
    > > efficiente,
    > > > ma per qualche strana ragione, di
    > istinto,
    > > mi
    > > sa
    > > > che è meglio fare questo
    > > > switch.
    > > >
    > > > Non so, ditemi voi.
    >
    > Hai ragione.
    >
    > >
    > > No. Google come motore di ricerca non si
    > batte
    > e
    > > credo non si batterà mai (ormai la barriera
    > > d'entrata è troppo alta per
    > > chiunque).
    >
    > http://dontbubble.us/
    > Google come motore di ricerca si batte con
    > qualsiasi altro motore di ricerca. Google ti
    > tiene in trappola. Ti fa vedere quello che Google
    > ritiene che tu debba
    > vedere.
    >
    > >
    > > E poi M$ è sempre stata EVIL.
    >
    > M$ è sempre stata chiara: è una multinazionale e
    > basta.
    > Almeno la Micorsoft è chiara.
    >
    > > Google non sarà più
    > > innocente come all'inizio, ma è ancora ben
    > > lontana da essere come
    > > M$.
    >
    > Google ti ha sempre fregato. Con la scusa
    > dell'essere "non evil", ha fatto credere ai polli
    > come te che fosse una company amica, e non quello
    > che è: cioè una multinazionale, con azionisti,
    > che deve/devono fare profitti; senza guardare in
    > faccia nessuno, come tutte le multinazionali per
    > l'appunto.
    > Praticamente, Google è come Microsoft, ma la sua
    > aria famigliare fa perdere alla gente quel muro
    > di difesa e quei meccanismi di difesa, che si
    > attivano subito negli altri casi. Quindi sì è più
    > diffidenti verso la M$, ma non verso
    > G$$GLE.
    > Dunque, quale azienda finirà che ti fregerà di
    > più? Quella di cui sei diffidente e distaccato o
    > quella a cui ti affidi
    > ciecamente?
    >
    > Inoltre la M$ vive vendendo software. Google vive
    > vendendo te! Cioè capendo i tuoi interessi
    > tracciandoti online, mostrandoti pubblicità
    > "rilevante"...
    >
    > Microsoft è 1000 volte meglio di Google.
    > Specialmente per la privacy degli utenti. E anche
    > Bing non è male come motore di ricerca, anche se
    > il partito-preso anti-microsoft fa pensare subito
    > al contrario. Poi esistono altri motori di
    > ricerca... da quelli storici tipo Yahoo, a
    > ixquick.com o
    > duckduckgo.com
    Sgabbio
    26178
  • Bene, abbiamo un PR M$ qui. Ma, sorry, non incanti nessuno.

    M$ è stata pluricondannata per i suoi comportamenti anticompetitivi. Oltre ad aver distrutto decine di aziende concorrenti con i suoi comportamenti sleali e la forza del suo monopolio.

    Non c'è azienda nell'IT peggiore di lei. Ma finalmente, si inizia ad intravedere la sua fine. Già non conta più niente al di fuori del suo monopolio e non riesce più ad imporre i suoi formati farlocchi a nessuno.
  • Quotone! Alcuni scrivono come se tutti gli altri fossero uomini scesi dalle montagne! Bah...!
    - Scritto da: MacGeek
    > Bene, abbiamo un PR M$ qui. Ma, sorry, non
    > incanti
    > nessuno.
    >
    > M$ è stata pluricondannata per i suoi
    > comportamenti anticompetitivi. Oltre ad aver
    > distrutto decine di aziende concorrenti con i
    > suoi comportamenti sleali e la forza del suo
    > monopolio.
    >
    > Non c'è azienda nell'IT peggiore di lei. Ma
    > finalmente, si inizia ad intravedere la sua fine.
    > Già non conta più niente al di fuori del suo
    > monopolio e non riesce più ad imporre i suoi
    > formati farlocchi a
    > nessuno.
  • > Google ti tiene in trappola. Ti fa vedere quello che Google ritiene che tu debba vedere.

    come la TV..
    non+autenticato
  • Se prima era poco chiaro di cosa facevano, l'articolo lo ha reso del tutto oscuro.
    Magari era davvero utile riportare un esempio perchè non sembra molto diverso da quando uno cerca "dollaro euro" e ti appare il cambio perchè è ovvio che al 99% uno cerca quello.
    Piuttosto se vogliono fare qualcosa che ancora non ho visto dovrebbero dare le opzioni di categoria, per esempio se uno cerca "Venere" dovrebbe apparire sotto lo spazio della ricerca: "astronomia-mitologia-superstizione-anatomia-libri- altro" così da fare le ricerche per tipologia di siti e non costringere la gente a inserire termini "selezionanti" , tipo se uno cerca Venere in astronomia aggiunge "atmosfera" o "massa", se lo cerca nella superstizione aggiunge "ascendente" o "oroscopo".. e così via
    non+autenticato
  • dagli articoli letti su altre testate, si parla di una cosa totalmente diversa e cioè quello che fa pure wolfram

    in pratica se chiedo a google "chi è il personaggio storico che ha tentato di riunificare l'Europa?" risponderà "Napoleone" e fornirà risultati inerenti la figura di Napoleone, quando è nato, come è morto, magari con degli snippet presi da siti attinenti

    la differenza tra google e wolfram è ovviamente che il secondo non ha a disposizione vagonate di dati

    bing nemmeno ce l'avrei messo, in cosa sarebbe semantico? tu chiedi e lui risponde ad canem
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > dagli articoli letti su altre testate,

    Ti piace vincere facile? Occhiolino

    > si parla
    > di una cosa totalmente diversa e cioè quello che
    > fa pure
    > wolfram

    Bah, io ero rimasto a che Wolfram era uan sorta di grossa ed automatica calcolatrice "scientifica" più una selezione di dati "enciclopedici".
    Non so l'inglese, quindi non ho indagato oltre

    > in pratica se chiedo a google "chi è il
    > personaggio storico che ha tentato di riunificare
    > l'Europa?" risponderà "Napoleone"

    E perchè non Cesare o Carlo Magno, ma anche Hitler e tutti color che hanno tentato di comquistare tutta l'Europa (tanto per iniziare)?

    > e fornirà
    > risultati inerenti la figura di Napoleone, quando
    > è nato, come è morto, magari con degli snippet
    > presi da siti attinenti
    >
    >
    > la differenza tra google e wolfram è ovviamente
    > che il secondo non ha a disposizione vagonate di
    > dati

    Così dicono, ma se rimane in inglese, credo che rimarrà di nicchia comunque

    > bing nemmeno ce l'avrei messo, in cosa sarebbe
    > semantico? tu chiedi e lui risponde ad
    > canem

    Leggo comunque che Wolfram avrebbe l'opzione "categoria" (secondo wikipedia che lo ha a sua volta con il "disambigua") anche se non l'ho visto, ma rsta il fatto che comuqnue uan cosa è cercare nella rete (uno può cercare un determinato sito, parere ecc non solo una "scheda analitica")
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0

    > Ti piace vincere facile? Occhiolino
    >

    vorresti che rimanessi legato a novella 2000?A bocca aperta

    >
    > Bah, io ero rimasto a che Wolfram era uan sorta
    > di grossa ed automatica calcolatrice
    > "scientifica" più una selezione di dati
    > "enciclopedici".
    > Non so l'inglese, quindi non ho indagato oltre
    >

    non proprio, nel senso che c'è molta statistica sia dietro la raccolta dei dati sia dietro l'elaborazione e comprensione delle query

    google fa più o meno lo stesso ( e lo ha sempre fatto )

    il suo motore è basato su algoritmi statistici da anni ormai e l'enorme molte di dati prelevati sul web e le relative informazioni statistiche contenuti, gli servono per "imparare" il linguaggio umano

    del resto pure il loro traduttore funziona così e, ahimè, pure il cervello umano

    >
    > E perchè non Cesare o Carlo Magno, ma anche
    > Hitler e tutti color che hanno tentato di
    > comquistare tutta l'Europa (tanto per
    > iniziare)?
    >

    no vabbè, era un esempio

    chiaramente il motore valutare il numero e tipo di risultati e proporrà anche un metodo per disambiguare

    >
    > Così dicono, ma se rimane in inglese, credo che
    > rimarrà di nicchia
    > comunque
    >

    i servizi di google sono stati sempre messi online in inglese, ma poi al 100% vengono diffusi a tutte le altre lingue
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione

    > in pratica se chiedo a google "chi è il
    > personaggio storico che ha tentato di riunificare
    > l'Europa?" risponderà "Napoleone" e fornirà
    > risultati inerenti la figura di Napoleone, quando
    > è nato, come è morto, magari con degli snippet
    > presi da siti attinenti

    E' quello che fa Bing.

    > bing nemmeno ce l'avrei messo, in cosa sarebbe
    > semantico? tu chiedi e lui risponde ad
    > canem

    Solo la versione inglese supporta questo tipo di ricerca. E se ti compare Bing Beta allora stai usando la vecchia versione (che non funziona in questo modo).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > Se prima era poco chiaro di cosa facevano,
    > l'articolo lo ha reso del tutto
    > oscuro.
    > Magari era davvero utile riportare un esempio
    > perchè non sembra molto diverso da quando uno
    > cerca "dollaro euro" e ti appare il cambio perchè
    > è ovvio che al 99% uno cerca
    > quello.

    Esatto, ma il punto è che per quanto sia ovvio ed elementare a te e a me utilizzare keyword significative non lo è altrettanto per l'uomo comune della strada.

    > Piuttosto se vogliono fare qualcosa che ancora
    > non ho visto dovrebbero dare le opzioni di
    > categoria, per esempio se uno cerca "Venere"
    > dovrebbe apparire sotto lo spazio della ricerca:
    > "astronomia-mitologia-superstizione-anatomia-libri

    Mi pare ovvio che saremo profilati in qualche modo e probabilmente in maniera "inconsapevole". In questo modo, dopo il normale periodo di apprendimento, il motore ti riconoscerà indovinando se per te "Venere" ha + senso nel mondo astronomico o mitologico (o sessuale).

    Non c'è algoritmo semantico che non passi per la profilazione, lo dico per certo, era il mio argomento di tesi.
  • - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > - Scritto da: Surak 2.0
    > > Se prima era poco chiaro di cosa facevano,
    > > l'articolo lo ha reso del tutto
    > > oscuro.
    > > Magari era davvero utile riportare un esempio
    > > perchè non sembra molto diverso da quando uno
    > > cerca "dollaro euro" e ti appare il cambio
    > perchè
    > > è ovvio che al 99% uno cerca
    > > quello.
    >
    > Esatto, ma il punto è che per quanto sia ovvio ed
    > elementare a te e a me utilizzare keyword
    > significative non lo è altrettanto per l'uomo
    > comune della
    > strada.

    Beg, se non è scemo dopo un paio di volte dovrebbe capire che è meglio usare termini specifici se non vuol scegliere tra migliaia di siti inutili

    > > Piuttosto se vogliono fare qualcosa che ancora
    > > non ho visto dovrebbero dare le opzioni di
    > > categoria, per esempio se uno cerca "Venere"
    > > dovrebbe apparire sotto lo spazio della
    > ricerca:
    > >
    > "astronomia-mitologia-superstizione-anatomia-libri
    >
    > Mi pare ovvio che saremo profilati in qualche
    > modo e probabilmente in maniera "inconsapevole".
    > In questo modo, dopo il normale periodo di
    > apprendimento, il motore ti riconoscerà
    > indovinando se per te "Venere" ha + senso nel
    > mondo astronomico o mitologico (o
    > sessuale).

    Se sto navigando come utente goolge o un utente che ha imparato a riconoscere per altri servizi (tipo FB o nome di PI) , ma se non lo sono ed ho l'IP automatico, non credo mi profili molto.

    > Non c'è algoritmo semantico che non passi per la
    > profilazione, lo dico per certo, era il mio
    > argomento di
    > tesi.

    Ok, ma perchè non risparmiarsi tempo e farlo risprmiare dandogli le opzioni logiche?
    Anche perchè magari posso cercare spesso notizie di astronomia ma altrettantoi spesso può capitare che leggendo una notizia che voglio approfondire usi magari un termine in altro senso.
    Magari leggo un concetto di mitologia e cerco Giove come il tizio del Monte Olimpo o magari come luogo (anche se conosco solo Monte Giovi) o metti che un personaggio famoso si chiami Giove Montagna.. e ti esce roba su olimpi e corna
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > > - Scritto da: Surak 2.0
    > > > Se prima era poco chiaro di cosa facevano,
    > > > l'articolo lo ha reso del tutto
    > > > oscuro.
    > > > Magari era davvero utile riportare un esempio
    > > > perchè non sembra molto diverso da quando uno
    > > > cerca "dollaro euro" e ti appare il cambio
    > > perchè
    > > > è ovvio che al 99% uno cerca
    > > > quello.
    > >
    > > Esatto, ma il punto è che per quanto sia ovvio
    > ed
    > > elementare a te e a me utilizzare keyword
    > > significative non lo è altrettanto per l'uomo
    > > comune della
    > > strada.
    >
    > Beg, se non è scemo dopo un paio di volte
    > dovrebbe capire che è meglio usare termini
    > specifici se non vuol scegliere tra migliaia di
    > siti
    > inutili
    >

    Beh, p.e. mia madre crede ancora che google sia l'oracolo di delphi e dovrebbe essere lui a suggerirle cosa deve cercare!!!
    E non è scema...

    > > > Piuttosto se vogliono fare qualcosa che ancora
    > > > non ho visto dovrebbero dare le opzioni di
    > > > categoria, per esempio se uno cerca "Venere"
    > > > dovrebbe apparire sotto lo spazio della
    > > ricerca:
    > > >
    > >
    > "astronomia-mitologia-superstizione-anatomia-libri
    > >
    > > Mi pare ovvio che saremo profilati in qualche
    > > modo e probabilmente in maniera "inconsapevole".
    > > In questo modo, dopo il normale periodo di
    > > apprendimento, il motore ti riconoscerà
    > > indovinando se per te "Venere" ha + senso nel
    > > mondo astronomico o mitologico (o
    > > sessuale).
    >
    > Se sto navigando come utente goolge o un utente
    > che ha imparato a riconoscere per altri servizi
    > (tipo FB o nome di PI) , ma se non lo sono ed ho
    > l'IP automatico, non credo mi profili
    > molto.
    >

    Ci sono sempre i cookies...
    Poi certo questo si può aggirare, se non riesce a reperire il tuo profilo, allora farà la ricerca classica.

    > > Non c'è algoritmo semantico che non passi per la
    > > profilazione, lo dico per certo, era il mio
    > > argomento di
    > > tesi.
    >
    > Ok, ma perchè non risparmiarsi tempo e farlo
    > risprmiare dandogli le opzioni
    > logiche?

    non dico che non sarebbe giusto farlo, ma credo che l'obiettivo sia dare uno strumento "soddisfacente" che non comporti l'uso del cervello della gente, secondo le ultime tendenze della "moda informatica".

    > Anche perchè magari posso cercare spesso notizie
    > di astronomia ma altrettantoi spesso può capitare
    > che leggendo una notizia che voglio approfondire
    > usi magari un termine in altro
    > senso.
    > Magari leggo un concetto di mitologia e cerco
    > Giove come il tizio del Monte Olimpo o magari
    > come luogo (anche se conosco solo Monte Giovi) o
    > metti che un personaggio famoso si chiami Giove
    > Montagna.. e ti esce roba su olimpi e
    > corna

    Sono d'accordo con te, il fatto che a volte i risultati ti portino dove non ti aspettavi di solito è la cosa + interessante.
    Ma dobbiamo tristemente renderci conto che non tutti sono persone curiose, che colgono la palla al balzo delle opportunità di conoscenza che ti da la rete.
  • - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > - Scritto da: Surak 2.0
    > > - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > > > - Scritto da: Surak 2.0
    > > > > Se prima era poco chiaro di cosa
    > facevano,
    > > > > l'articolo lo ha reso del tutto
    > > > > oscuro.
    > > > > Magari era davvero utile riportare
    > un
    > esempio
    > > > > perchè non sembra molto diverso da
    > quando
    > uno
    > > > > cerca "dollaro euro" e ti appare
    > il
    > cambio
    > > > perchè
    > > > > è ovvio che al 99% uno cerca
    > > > > quello.
    > > >
    > > > Esatto, ma il punto è che per quanto
    > sia
    > ovvio
    > > ed
    > > > elementare a te e a me utilizzare
    > keyword
    > > > significative non lo è altrettanto per
    > l'uomo
    > > > comune della
    > > > strada.
    > >
    > > Beg, se non è scemo dopo un paio di volte
    > > dovrebbe capire che è meglio usare termini
    > > specifici se non vuol scegliere tra migliaia
    > di
    > > siti
    > > inutili
    > >
    >
    > Beh, p.e. mia madre crede ancora che google sia
    > l'oracolo di delphi e dovrebbe essere lui a
    > suggerirle cosa deve
    > cercare!!!
    > E non è scema...

    Se mi chiedesssro: "come definiresti una persona che crede che google sia l'oracolo di delfi e che dovrebbe essere lui a suggerirle cosa cercare?" la mia risposta sarebbe: "la definirei scema"
    non+autenticato
  • - Scritto da: iome
    > - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > > - Scritto da: Surak 2.0
    > > > - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > > > > - Scritto da: Surak 2.0
    > > > > > Se prima era poco chiaro di cosa
    > > facevano,
    > > > > > l'articolo lo ha reso del tutto
    > > > > > oscuro.
    > > > > > Magari era davvero utile
    > riportare
    > > un
    > > esempio
    > > > > > perchè non sembra molto diverso
    > da
    > > quando
    > > uno
    > > > > > cerca "dollaro euro" e ti appare
    > > il
    > > cambio
    > > > > perchè
    > > > > > è ovvio che al 99% uno cerca
    > > > > > quello.
    > > > >
    > > > > Esatto, ma il punto è che per quanto
    > > sia
    > > ovvio
    > > > ed
    > > > > elementare a te e a me utilizzare
    > > keyword
    > > > > significative non lo è altrettanto per
    > > l'uomo
    > > > > comune della
    > > > > strada.
    > > >
    > > > Beg, se non è scemo dopo un paio di volte
    > > > dovrebbe capire che è meglio usare termini
    > > > specifici se non vuol scegliere tra
    > migliaia
    > > di
    > > > siti
    > > > inutili
    > > >
    > >
    > > Beh, p.e. mia madre crede ancora che google sia
    > > l'oracolo di delphi e dovrebbe essere lui a
    > > suggerirle cosa deve
    > > cercare!!!
    > > E non è scema...
    >
    > Se mi chiedesssro: "come definiresti una persona
    > che crede che google sia l'oracolo di delfi e che
    > dovrebbe essere lui a suggerirle cosa cercare?"
    > la mia risposta sarebbe: "la definirei
    > scema"

    Ma pora donna, alla sua età dopo una vita passata ad accudire la famiglia, cosa vuoi che ne sappia di quelle scatole magiche che suo figlio le ha portato in casa.
  • - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > - Scritto da: iome
    > > - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > > > - Scritto da: Surak 2.0
    > > > > - Scritto da: dont feed the
    > troll/dovella
    > > > > > - Scritto da: Surak 2.0
    > > > > > > Se prima era poco chiaro
    > di
    > cosa
    > > > facevano,
    > > > > > > l'articolo lo ha reso
    > del
    > tutto
    > > > > > > oscuro.
    > > > > > > Magari era davvero utile
    > > riportare
    > > > un
    > > > esempio
    > > > > > > perchè non sembra molto
    > diverso
    > > da
    > > > quando
    > > > uno
    > > > > > > cerca "dollaro euro" e
    > ti
    > appare
    > > > il
    > > > cambio
    > > > > > perchè
    > > > > > > è ovvio che al 99% uno
    > cerca
    > > > > > > quello.
    > > > > >
    > > > > > Esatto, ma il punto è che per
    > quanto
    > > > sia
    > > > ovvio
    > > > > ed
    > > > > > elementare a te e a me
    > utilizzare
    > > > keyword
    > > > > > significative non lo è
    > altrettanto
    > per
    > > > l'uomo
    > > > > > comune della
    > > > > > strada.
    > > > >
    > > > > Beg, se non è scemo dopo un paio
    > di
    > volte
    > > > > dovrebbe capire che è meglio usare
    > termini
    > > > > specifici se non vuol scegliere tra
    > > migliaia
    > > > di
    > > > > siti
    > > > > inutili
    > > > >
    > > >
    > > > Beh, p.e. mia madre crede ancora che
    > google
    > sia
    > > > l'oracolo di delphi e dovrebbe essere
    > lui
    > a
    > > > suggerirle cosa deve
    > > > cercare!!!
    > > > E non è scema...
    > >
    > > Se mi chiedesssro: "come definiresti una
    > persona
    > > che crede che google sia l'oracolo di delfi
    > e
    > che
    > > dovrebbe essere lui a suggerirle cosa
    > cercare?"
    > > la mia risposta sarebbe: "la definirei
    > > scema"
    >
    > Ma pora donna, alla sua età dopo una vita passata
    > ad accudire la famiglia, cosa vuoi che ne sappia
    > di quelle scatole magiche che suo figlio le ha
    > portato in casa.

    papa' ha la terza media ma a 73 anni gli e' entrato in testa il concetto di "internet" e si fa le sue belle ore in biblioteca sui pc pubblici. Non e' un drago, ma da "no no, io quelle robe li' non le capisco" a mouse+"wikipedia" e' un passo avanti. Il prossimo scoglio e' la webmail, ma ci arriveremoSorride
    non+autenticato