Domenico Galimberti

Vecchio e nuovo, iPad a confronto

di D. Galimberti - Pochi giorni per familiarizzare con le novitÓ della nuova tavoletta. Lo schermo domina e si porta dietro tutto il resto. Basta a farne un degno successore del numero 2?

Vecchio e nuovo, iPad a confrontoRoma - Dopo l'attesa per il lancio italiano, finalmente abbiamo la possibilità di testare il nuovo iPad e di mettere (letteralmente) le mani sul Retina Display da 10 pollici.

Lo schermo prima di tutto
Partiamo subito parlando di quest'ultimo (ovvero dal Retina Display) per un motivo ben preciso: lo schermo è la prima cosa che ci si trova di fronte quando si maneggia un tablet e l'elevata risoluzione è ciò che più colpisce del nuovo iPad. Un tablet è un oggetto "tutto schermo" e ogni cosa che si fa su di un tablet la si fa interagendo con esso: chi minimizza l'importanza dello schermo sottovaluta il valore aggiunto che può avere un simile display, anche se questa cosa non vale in senso assoluto (in particolare non vale per chi ha delle necessita molto specifiche su certe caratteristiche o determinati software).

In ogni caso, parlando di dati oggettivi che vanno al di là delle sensazioni personali, Displaymate ha fatto un'analisi molto dettagliata delle tecnologia che sta dietro il Retina Display, analisi dalla quale emergere una gamma cromatica in grado di sovrapporsi quasi completamente all'area standard: un enorme passo in avanti rispetto all'iPad precedente e anche rispetto al Retina Display dell'iPhone (che ricoprono solo i 2/3 dell'area standard) anche se, sotto questo aspetto, la tecnologia AM-TFT (Active Matrix Thin Film Transistors) rimane ancora inferiore a quella di alcuni display Super AMOLED. La migliore resa cromatica è evidente mettendo a confronto, l'una di fianco all'altra, le diverse generazioni di iPad, e si nota soprattutto sulle sfumature del blu e del rosso: a cercare un difetto per quanto riguarda questo aspetto, i colori sul nuovo iPad appaiono leggermente più freddi, probabilmente proprio per la maggiore resa del blu.
Batteria XL
Oltre alla gamma cromatica, il Retina Display del nuovo iPad si distingue anche per la brillantezza dei colori, brillantezza assicurata da una retro-illuminazione molto più potente rispetto a quella dell'iPad precedente (7 watt attuali contro i 3 scarsi di iPad 2). Se si considera anche la maggiore potenza del comparto grafico, indispensabile per gestire un numero così elevato di pixel, ecco un altro punto chiave dell'architettura del nuovo iPad: la batteria. Per assicurare la stessa autonomia del modello precedente, la capacità della batteria è stata aumentata del 70 per cento, con conseguente incremento dei tempi necessari per una ricarica completa. Inoltre i maggiori consumi elettrici generano inevitabilmente una maggiore quantità di calore, con conseguenti lamentele relative a problemi di surriscaldamento.

Venendo alla prova pratica, l'autonomia è grossomodo identica a quella di iPad 2 ma, di contro, la ricarica completa della batteria richiede molto più tempo rispetto a prima; inoltre i 50 grammi di peso in più dovuti alla maggiore dimensione della batteria, sebbene costituiscano solo una piccola percentuale dei 662 grammi totali, si sentono. Viceversa non si riscontrano grossi problemi relativi al surriscaldamento di cui tanto si parla: è vero che il nuovo iPad scalda di più, ma solo quando si chiede grande potenza di calcolo ai quattro core della GPU (quindi, tipicamente, utilizzando gli immancabili giochi 3D in alta risoluzione, come Infinity Blade II oppure Real Racing 2); con un normale utilizzo il riscaldamento del nuovo iPad non genera alcun problema e, sebbene sia maggiore rispetto a quello del modello precedente, pare che sia in linea con quello degli altri tablet presenti sul mercato.


Infinity Blade II

La CPU
Parlando della potenza di calcolo arriviamo a parlare del processore integrato nel nuovo iPad. L'Apple A5X è fondamentalmente un processore Apple A5 con un comparto grafico potenziato. La CPU è sempre basata su architettura ARM Cortex A9 e le sue prestazioni sono grossomodo identiche a quelle dell'Apple A5 montato da iPad 2. La differenza la fanno la RAM integrata (che è pari ad 1GB, il doppio rispetto al passato) e il comparto grafico, che vede l'integrazione di due GPU dual core di nuova generazione, per un totale di quattro core complessivi. La nuova GPU non è solo in grado di gestire il quadruplo dei pixel, ma riesce anche ad assicurare prestazioni grafiche doppie rispetto al modello precedente. Al di là dei raffronti numerici con altri processori (confronti che lasciano il tempo che trovano visto che poi il dispositivo va visto nella sua globalità, e non limitatamente alla forza bruta di uno dei suoi elementi) le migliori prestazioni sono ben evidenti: nonostante iOS 5.1 sia già fluido di suo anche sui precedenti modelli iPad, il nuovo iPad offre una sensazione di fluidità ancora migliore, e la differenza si nota sia nell'utilizzo delle applicazioni di grafica e video, sia in altre applicazioni come iBooks.


Real Racing 2

Ancora schermo
Con quest'ultimo richiamo torniamo inevitabilmente a parlare di display. Se due anni fa il confronto di utilizzo tra iPhone e iPad faceva emergere indiscutibilmente il vantaggio di avere sottomano (con lo stesso OS e applicazioni simili) uno schermo di dimensioni generose, l'anno scorso il confronto dell'iPad con il Retina Display dell'iPhone 4 offriva indicazioni contrapposte: da un lato c'era il vantaggio della maggiore dimensione dello schermo, ma dall'altro si notava chiaramente la differenza densità di pixel tra i due display. Ora che anche iPad offre il Retina Display, il confronto diventa inevitabile quando si torna a lavorare sul monitor di un normale computer: dopo aver passato un po' di tempo con iPad (anche solo mezz'ora) i pixel dei normali monitor diventano subito evidenti e solo i display ad alta risoluzione di alcuni portatili (come i 15" in fullHD) riescono, in parte, a reggere il paragone.

Se in certe situazioni una definizione così elevata si potrebbe notare solo in parte (per esempio con gli ingrandimenti delle foto), quando si parla di "testo" la differenza è molto più marcata: che si tratti di un libro o una pagina Web, la definizione dei font sullo schermo del nuovo iPad rende la lettura molto piacevole. ╚ vero che un display e-Ink, per la sua "similitudine" con la carta e la mancanza di retro-illuminazione, rappresenta ancora l'alternativa migliore per una lettura intensiva, ma visto che stiamo parlando di un tablet (e non di un e-reader) lo schermo di iPad offre una maggiore versatilità e la definizione del Retina Display offre comunque diversi vantaggi anche per la lettura di testi.

La fotocamera
Per concludere (o quasi) il discorso hardware, arriviamo alla fotocamera. Premesso che difficilmente la fotocamera sarà uno degli elementi più importanti delle specifiche di un tablet (se non per il fatto di avere quantomeno la possibilità di effettuare una videochiamata), il nuovo iPad permette di scattare immagini di qualità decisamente migliori rispetto al precedente. Al di là della risoluzione da 5 megapixel, Apple ha montato un'ottica a 5 elementi di dimensione maggiore, che unitamente al sensore retroilluminato, a al filtro infrarossi, assicurano una discreta qualità dello scatto anche in condizioni di bassa luminosità. Tra le altre novità: la stabilizzazione automatica, il riconoscimento automatico fino a 10 volti e la possibilità di registrare video fullHD, video che successivamente può essere elaborato direttamente nella nuova versione di iMovie per iOS, una nuova versione che, oltre al montaggio tradizionale con la classica timeline, permette di realizzare una sorta di filmato breve simile ad un trailer cinematografico, con modelli e linee guida pre-impostati.
298 Commenti alla Notizia Vecchio e nuovo, iPad a confronto
Ordina
  • basta, non se ne può più. Siamo a qualche aggiornamento e nessuno dice niente. Innovazione? Ma de che... piace e basta perchè è banale e geniale. Ma spero che almeno per fare la fila il primo non ceda il suo posto per 300 euro; spero che qualche xxxx no si levi un rene per acquistarlo. Ricordate la scena dei simpson dove iPod si ribellano e frustano gli uomini? Fantascienza chissà. Ma non mi si dica che la Apple innova perchè è solo una presa per i fondelli per programmatori che ormai si sono resi conto che non guadagnano più una cippa e un oggetto per i fichetti si caxxo di quelli che escono con la macchina di papi, che stanno al tavolino e dicono (la mela è sempre a meglio), di quelli defxxx che dicono solo winzoz per sentito dire. Una cosa buona che fatto le Apple? Aspetta ... ah si rendere un pc un oggetto di arredamento da esibire così come i futuristi sostenevano che l'auto avrebbe acquistato un posto di primo ordine nell'arte contemporanea non moderna (quella è partita da Giotto come insegna il buon sgarbi).
    Bravi fichetti chiedete a vostro papino di comprarvelo. Voglio vedere se guadagnate 500 euro del caxxo al mese con i tempi che corrono se comprate una tavoletta da leggere nel cexxo e che alla Apple costa la meta della meta della meta produrla.
    non+autenticato
  • basta, ho perso anche troppo tempo a leggere le cazzate che bimbominkia, rosikoni, adoratori dell'IBM, futurologi, andropausati & C han sparato sinora..

    il prox tempo lo perderò con il mio iPad3.. perchè NON è un notebook, non è un netbook, non è un android.. perchè mi piace e basta.
    non+autenticato
  • ahahahah
    hai scritto bene: il tempo lo perderai con ipad 3, per trollare su P I....
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • > il prox tempo lo perderò con il mio iPad3..

    Certo..Riavviandolo in continuazione visto che quando cambia cella perde la connessione dati Sorride
    non+autenticato
  • al di là del fatto che pare un problema legato agli operatori (infatti non accade con tutti gli operatori), basta disattivare a riattivare la connessione dati, senza riavviare
    non+autenticato
  • L'ipad è solo una moda passeggera, e come tutte le mode durerà per qualche anno poi finirà in archivio.
    E' già successo con altri prodotti e succederà ancora cari appassionati della tavoletta del ce..o!    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Lo spam sarà un ricordo del passato entro 2 anni. (Bill Gates, 24 Gennaio 2004 su BBC News)
    Forse un giorno riusciremo ad avere dei computer pesanti solo 1 tonnellata e grandi qualche metro quadrato. (qualcuno della IBM verso gli anni '50) da controllare
    Sei fortunato che non sei un mio studente. Non prenderesti un buon voto per un tale progetto [Riferendosi a Linux]. (Andrew S. Tanenbaum a Linus Torvalds)
    Una unità di calcolo sull'ENIAC è dotata di 18.000 valvole e pesa 30 tonnellate, ma può darsi che in futuro i computer abbiano soltanto 1000 tubi e pesino soltanto una tonnellata e mezza. (dalla rivista Popular Mechanics, 1949)
    Abbiamo un computer qui a Cambridge, ce n'è uno a Manchester e uno al laboratorio nazionale di fisica. Immagino che sarebbe giusto averne uno anche in Scozia, ma non di più. (il fisico inglese Douglas Hartree, 1951)
    Che bisogno ha una persona di tenersi un computer in casa? (Kenneth Olsen, fondatore della Digital Equipment, alla convention della World Future Society 1977)
    Prevedo che Internet Explorer non raggiungerà mai la predominanza del mercato di cui hanno goduto i browser testuali Mosaic e Netscape dal 91 al 96. (Jacob Nielsen da Web Usability, marzo 2000)
    I videogiochi non influenzano i bambini. Se Pac-Man avesse influenzato la nostra generazione, staremmo tutti saltando in sale scure, masticando pillole e ascoltando musica elettronica ripetitiva. (Marcus Brigstocke, comico inglese, spesso erroneamente attribuita al presunto impiegato della Nintendo Kristian Wilson che in realtà non esiste)
    La televisione non potrà reggere il mercato per più di sei mesi. La gente si stancherà subito di passare le serate a guardare dentro a una scatola di legno. (Darryl F. Zanuck, Presidente della 20th Century Fox, 1946)
    La televisione non durerà. È solo un po' di luce negli occhi. (Mary Sommerville, pioniera delle trasmissioni radiofoniche educative, 1948)
    non+autenticato
  • Da parte mia non posso che condividere il Prof. Tanenbaum, se Linux avesse avuto un microkernel al posto di un kernel monolitico... sigh!
    Minix ha un microkernel, QNX ha un microkernel... Linux è fermo al kernel monolitico!
  • ecco bravo, diglielo la a quelli
    non+autenticato
  • - Scritto da: _bubu_
    > Da parte mia non posso che condividere il Prof.
    > Tanenbaum, se Linux avesse avuto un microkernel
    > al posto di un kernel monolitico...
    > sigh!
    > Minix ha un microkernel, QNX ha un microkernel...
    > Linux è fermo al kernel
    > monolitico!

    Mac OS X, iOS....

    Ops.
    maxsix
    8907
  • - Scritto da: PC FOREVER
    > L'ipad è solo una moda passeggera, e come tutte
    > le mode durerà per qualche anno poi finirà in
    > archivio.
    > E' già successo con altri prodotti e succederà
    > ancora cari appassionati della tavoletta del
    > ce..o!   
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Tu e il tuo PC finirete in archivio. Un archivio speciale, denominato "museo".
    ruppolo
    33147
  • Tu sei già in un museo, anche se non te ne sei accorto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Tu sei già in un museo, anche se non te ne sei
    > accorto.

    Rosica pure, mi fa piacere.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: PC FOREVER
    > L'ipad è solo una moda passeggera, e come tutte
    > le mode durerà per qualche anno poi finirà in
    > archivio.
    > E' già successo con altri prodotti e succederà
    > ancora cari appassionati della tavoletta del
    > ce..o!   
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Me lo auguro di cuore..più che altro perchè ne ho le scatole piene di cambiare ipad ai vari direttori che abbiamo..
    non+autenticato
  • io mi tengo il mio ipad2, per l' utilizzo che ne faccio, non vedo il motivo di passare al 3 .. piuttosto i soldi me li tengo da parte per quando esce l' iphone 5 ( che presumo esca sempre in ottobre, o hanno cambiato idea e tornano a farlo uscire in estate come i modelli prima del 4s? )
    non+autenticato
  • - Scritto da: argilla sporca
    > io mi tengo il mio ipad2, per l' utilizzo che ne
    > faccio, non vedo il motivo di passare al 3 ..

    gli uomini in nero (con una mela argentata sulla schiena) stanno gia venendo a prenderti per riempirti di bastonate e farti sparire. Stai diffonedendo idee pericolose tra le mandrie apple.
    Non sei un vero fedele, loro cambiano AD OGNI uscita.

    > piuttosto i soldi me li tengo da parte per quando
    > esce l' iphone 5 ( che presumo esca sempre in
    > ottobre, o hanno cambiato idea e tornano a farlo
    > uscire in estate come i modelli prima del 4s?
    > )

    ah fiuuuuu! ti sei salvato in corner. si limiteranno a bastonarti ma poi ti sparaflasheranno per farti dimenticare le bastonate. Certo, il dolore e i lividi restanno, man non saprai come te li sei procurati.A bocca aperta
    non+autenticato
  • "il comparto grafico, che vede l'integrazione di due GPU dual core di nuova generazione"

    Ma la GPU dell'iPad non è da 4core solo lei?
    non+autenticato
  • infatti la cpu e dual core come il precedente , mentre la parte grafica   sto giro e quad core
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bubanga
    > "il comparto grafico, che vede l'integrazione di
    > due GPU dual core di nuova
    > generazione"
    >
    > Ma la GPU dell'iPad non è da 4core solo lei?

    No, sono due GPU dual core. Il totale fa sempre 4 core, ma qualche differenza c'è.
    ruppolo
    33147
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 22 discussioni)