Claudio Tamburrino

Edicola Italiana, giornali online

Dentro, grandi nomi dell'editoria nostrana: con l'idea di un unico servizio multipiattaforma per ogni contenuto giornalistico digitale

Roma - Si chiamerà "Edicola italiana" l'idea degli editori volta a spingere la fruizione dei contenuti digitali ed affiancarsi ai sistemi distributivi utilizzati a livello globale, in cui i prodotti editoriali in lingua italiana o non trovano spazio o finiscono per perdersi.

Si tratta di un consorzio per la realizzazione di un'edicola digitale multipiattaforma che permetta agli utenti di fruire di tutti i contenuti giornalistici desiderati attraverso un unico servizio, in una trasposizione virtuale dell'edicola tradizionale.

Ad annunciarlo sono stati i quattro principali gruppi editoriali italiani: Il Sole 24 Ore, L'Espresso, Mondadori e RCS. Promotori del progetto sono stati il direttore dello sviluppo e innovazione del Gruppo Editoriale L'Espresso Claudio Giua, Giorgio Riva di RCS e Vittorio Veltroni di Mondadori. (C.T.)
Notizie collegate
28 Commenti alla Notizia Edicola Italiana, giornali online
Ordina
  • Sono un piccolo editore di un giornale online di viaggi. Io sono d'accordo di non pagare per la spazzatura che c'è in giro sul web. Ma qualcuno mi dovrebbe onestamente spiegare per che motivo si paga un giornale di carta senza battere ciglio mentre si pretende gratis un giornale online di altissima qualità di foto e testi. E' vero: non paghiamo carta, stampa e distribuzione , con grande beneficio per l'ambiente, ma la sede dobbiamo pagarla, come il riscaldamento, le bollette, la banda e la nostra redazione di 11 persone. L'atteggiamento di chi rifiuta di pagare 3 euro al mese (3 caffè!!!) non è ideologicamente motivato se non da egoismo e furbizia. Non ci si rende conto che così facendo si strozzano le imprese e si diminuiscono i posti di lavoro. Si dirà: la pubblicità. Chi è del campo sa quale tonfo abbia avuto la pubblicità in questi ultimi anni e quanto poco renda la pubblicità su internet, venduta a prezzi risibili rispetto alla carta stampata (parliamo di poche di centinaia di euro a banner). Quando sarà possibile leggere solo notizie dubbie, sgrammaticate e ammirare foto fuori fuoco storte e insignificanti sapremo tutti chi ringraziare.
    non+autenticato
  • ...mi riempio il reader con tutti i feed dei giornali che leggo, invece che una ristretta selezione di rubriche e editoriali come ho adesso.
    Potrei smettere oggi di comprare il cartaceo, anche se poi mamma e suocero si lamenterebbero che non possono leggere la sera e accendere la stufaCon la lingua fuori (100% true)
    Funz
    12980
  • Il Sole 24ore= Confindustria
    L'Espresso= Debenedetti-Scalfari
    Mondadori= Berlusconi
    RCS= la finanza (non le fiamme gialle)

    Praticamente i classici "ladri di Pisa"

    E questi si metterebbero insieme per non subire pressioni straniere nella distribuzione in rete?
    Più facile che il tutto sia messo su per risparmiare...loro.

    Comunque vedremo quel che faranno, ma di certo da em non vedranno un centesimo (a parte quelli estorti)
    non+autenticato
  • Piuttosto che dare soldi a questi "gentiluomini " dó i soldi ad apple..almeno quella qualcosa di buono l'ha portato in questo mondo
    non+autenticato
  • MA a me sembra una buona iniziativa. Se compri il giornale e puoi leggerlo da tutte le piattaforme che ti interessano non è male. Che me ne importa che non lo posso copiare? O dei DRM? Il pdf va benissimo, chiunque può aprire un pdf, ci sono decine di reader gratuiti. L'unica cosa su cui sono d'accordo è la tariffa flat, non sarebbe affatto male. Anche per dire 30 euro al mese (cioé un giornale cartaceo al giorno) sarebbe una figata. Poi si vuole pensare al risparmio di carta? Cioé anche se viene riciclata il giornale stesso diventa un rifiuto nel giro di 24 ore! Comunque bella iniziativa. Magari si smuove qualcosa! E poi almeno fai un po' di concorrenza all'app store: su edicola italiana non ci dovrà guadagnare anche apple.....
    non+autenticato
  • - Scritto da: lock3r
    > MA a me sembra una buona iniziativa. Se compri il
    > giornale e puoi leggerlo da tutte le piattaforme
    > che ti interessano non è male. Che me ne importa
    > che non lo posso copiare? O dei DRM? Il pdf va
    > benissimo, chiunque può aprire un pdf, ci sono
    > decine di reader gratuiti. L'unica cosa su cui
    > sono d'accordo è la tariffa flat, non sarebbe
    > affatto male. Anche per dire 30 euro al mese
    > (cioé un giornale cartaceo al giorno) sarebbe una
    > figata. Poi si vuole pensare al risparmio di
    > carta? Cioé anche se viene riciclata il giornale
    > stesso diventa un rifiuto nel giro di 24 ore!
    > Comunque bella iniziativa. Magari si smuove
    > qualcosa! E poi almeno fai un po' di concorrenza
    > all'app store: su edicola italiana non ci dovrà
    > guadagnare anche
    > apple.....

    niente copia di backup ?
    Sgabbio
    26178
  • Un nome una garanzia..per starne alla larga
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)