Mauro Vecchio

UK, filtri per prevenire il porno

Emerge un disegno di legge che obbligherebbe tutti i provider a bloccare gli accessi ai siti pornografici. Gli utenti potranno successivamente chiedere l'annullamento. Proteste da parte dei fornitori di connettività

UK, filtri per prevenire il pornoRoma - È la nuova crociata del governo di Londra contro la proliferazione online di materiale pornografico. Immagini, video, semplici siti che fanno del pruriginoso la propria fonte di business. La proposta di legge nota come Online Safety Bill potrebbe ora implementare un gigantesco meccanismo di filtraggio dei più svariati contenuti a luci rosse.

In sostanza, i vari provider d'Albione verrebbero obbligati a bloccare di default tutti gli accessi degli abbonati alle piattaforme per la distribuzione di immagini e video pornografici. Agli utenti verrebbe però offerto un meccanismo di opt-in a posteriori: contattando il singolo provider per ricevere l'annullamento del blocco e così navigare nelle oscenità del Web.

Il disegno di legge prevede inoltre l'applicazione dei filtri a tutti gli operatori, sia fissi che mobile. Questi stessi provider dovrebbero poi assicurarsi che tutti i dispositivi elettronici - ovvero qualsiasi apparecchio capace di connettersi e scaricare contenuti - vengano coinvolti nel meccanismo antiporno.
I dettagli dell'Online Safety Bill non sono finiti qui. Anche in caso di sblocco degli accessi ai siti, i provider dovrebbero verificare che le piattaforme a luci rosse abbiano implementato un meccanismo automatico per la verifica dell'età anagrafica degli utenti. Senza di esso, gli utenti vogliosi di porno rimarrebbero comunque a bocca asciutta.

Evidenti dubbi da parte dei vertici della Internet Service Providers Association (ISPA). I vari fornitori di connettività metterebbero già a disposizione appositi strumenti di parental control per evitare l'accesso al materiale pornografico. Il filtraggio di default andrebbe perciò ad innestare nelle menti una falsa sensazione di sicurezza.

Dovrebbero dunque essere i genitori d'Albione a preoccuparsi per i contenuti visualizzati dai propri figli? E soprattutto - concetto ribadito da ISPA - come si fa a decidere che cosa è pornografia? I provider sono però preoccupati anche per un'altra questione, di natura operativo-tecnica.

Il filtraggio a priori sarebbe infatti decisamente oneroso per i singoli fornitori di connettività, oltre che pericoloso per il flusso del traffico dati. Si ricorda infatti il caso australiano, con EuroISPA a sottolineare come i filtri antiporno fossero nocivi per la velocità della rete oltre che non efficaci a causa dei servizi proxy per l'aggiramento dei blocchi.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàISP, filtri di stato contro il porno d'AlbioneQuattro tra i principali provider britannici proporranno ai propri abbonati il blocco dei siti pruriginosi. Accolte le direttive del premier Cameron. Interrogativi: sarà vero parental control o un meccanismo di censura?
  • AttualitàSua Maestà e la crociata contro il pornowebAnnunciata una riunione tra il ministro delle Comunicazioni e i principali provider d'Albione. Che dovranno trovare la strada dell'autoregolamentazione per estromettere i siti pornografici dagli schermi degli abbonati
  • Digital LifeInternet è il pornoA dimostrarlo una statistica che ha aggregato tutti i dati disponibili in materia: mostrando risultati chiari, soprattutto sulle abitudini dei navigatori
306 Commenti alla Notizia UK, filtri per prevenire il porno
Ordina
  • Se il numero di morti causate è la discriminate per mettere al bando qualcosa sono morte più persone a causa del porno od a causa della religione ?
    .poz
    201
  • Questo video potrà aiutare i molti che si crogiolano nei loro peccati (come la pornografia), e che così finiranno molto male.

    non+autenticato


  • Matteo, torna a fare proseliti in sagrestia.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 aprile 2012 16.00
    -----------------------------------------------------------
    .poz
    201
  • e che così finiranno molto male.
    >


    "(...) poi tutti all'inferno, a vedere un bel film porno (...)"

    San Culamo
  • - Scritto da: Matteo
    > Questo video potrà aiutare i molti che si
    > crogiolano nei loro peccati (come la
    > pornografia), e che così finiranno molto male.
    >
    >
    > [yt]
    > UjMuvpKEURw&feature=results_video&playnext=1&list=

    "alla madonna ci credono milioni di scienziati"

    Una cosa non e' vera o falsa in funzione di quanti ci credono.
    il panzone biancovestito e' chiaramente fuori come un balcone.
    Poi che squallore queste interviste dove l'intervistatore inbecca l'intervistato, ma neanche Emilio Fede arrivava a tali bassezze... no a pensarci bene ci arrivava.
    non+autenticato
  • La pornografia è una forma di droga che, come le altre droghe, viene usata per tentare di non pensare alle sofferenze della vita. Ma inutilmente.
    Prima di acquistare un DVD porno bisognerebbe fermarsi e riflettere un momento su quello che si sta facendo. Innanzitutto così facendo si alimenta un mercato turpe che porta nelle casse degli sfruttatori miliardi di dollari ogni anno, poi si pensi al danno che si arreca a se stessi. Infatti la pornografia danneggia la persona a livello psichico, allontanandola sempre più dall'altro sesso e dalla propria comunità. La vita si svolge così dietro allo schermo di un pc o di un televisore. Questo non lo dico io ma la psichiatria forense.
    Senza polemica, pensateci. A bocca storta
    non+autenticato
  • Ed ecco altre informazioni sulle devastanti conseguenze della pornografia:

    http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/lai...
    non+autenticato
  • tre post dementi....complimentiA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > tre post dementi....complimentiA bocca aperta

    Il tuo e' intelligente...Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • No, evidentemente è un commento "interessato"... Indiavolato
    non+autenticato
  • Di sicuro non supporta le teorie smentite contro la pornografia.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > tre post dementi....complimentiA bocca aperta

    Parli te che ne hai accumulati 22 mila ??
    (di cui tra l'altro 10 mila solo di "rotfl" ??)
  • Oddio, ma stai a trollare contro di me ? Manco sai il mio storicoA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Oddio, ma stai a trollare contro di me

    Veramente sei tu che mi hai attaccato:

    - Scritto da: Sgabbio
    > tre post dementi....complimenti

    Io ho solo fatto notare che molti tuoi post sono dei "non post" in quanto contengono solo faccine.

    > ? Manco
    > sai il mio storico
    >A bocca aperta

    Purtroppo il tuo "storico" non è compreso in nessun corso di studi o di certificazione quindi no, non lo so. Però sono curioso: me lo riassumi in poche parole?
  • Il solo fatto che l'articolo sia pubblicato su quel sito, lo rende, come dire, di parte ...
  • Non servono filtri. Si arriva a un punto che il caXXo si scassa e si smette di guardare anche gli stupidi filmini zozzi. Come ci si stufa della musica, del cinema, dei videogiochi. E' così per tutte le cose. Alla fine la vita è solo un tremendo inganno. Siamo solo scimmioni in gabbia che rincorrono scimmiette depilate per dimenticarci del fatto che la nostra esistenza non ha senso. A cosa serve darsi pena. Dio ci ha abbandonati, forse addirittura ci odia o forse ci ha creati come diversivo alla noia. L'unica certezza che ci ha dato è che dobbiamo morire tutti. Più mi guardo intorno, più il mondo mi sembra il progetto di un sadico. Ora scusatemi, ma sta passando un camion. Devo andare.
    non+autenticato
  • Tanto per filosofeggiare è l'uomo che ha abbandonato gli Dei.
    Gli antichi consideravano un Dio o una Dea per ogni cosa: sia per l'intelletto che per il sesso.
    Ma adesso dicono che ce ne sia uno solo e che fa tutto....
    Però non può riprodursi poichè non ha una Dea e quindi non fa l'amore.
    Dato che è un Dio invidioso non vuole che gli uomini si "divertano" con la loro natura, e se proprio non ne possono fare a meno, almeno che lo facciano sentendosi in colpa.
    Tantomeno non devono guardare immagini lascive per usare il sesso (ed il peccaminoso piacere) a proprio uso e consumo. Poichè questo è il Diavolo, che dà cattivi suggerimenti...Indiavolato
    Il Dio del male Indiavolato concorrente con quello unico... (Ma non ce doveva essere solo uno?) Sorpresa
  • - Scritto da: ninjaverde
    > Tanto per filosofeggiare è l'uomo che ha
    > abbandonato gli
    > Dei.

    Dove l'hai letto? Sul Giornale dei Misteri? Angioletto

    > Gli antichi consideravano un Dio o una Dea per
    > ogni cosa: sia per l'intelletto che per il
    > sesso.
    > Ma adesso dicono che ce ne sia uno solo e che fa
    > tutto....

    Si infatti, pulisce anche i pavimenti con l'aspirapolvere... Rotola dal ridere


    > Però non può riprodursi poichè non ha una Dea e
    > quindi non fa
    > l'amore.

    E' vero poveraccio, ogni tanto si leggono i suoi commenti disperati sul forum celeste... Rotola dal ridere

    > Dato che è un Dio invidioso non vuole che gli
    > uomini si "divertano" con la loro natura, e se
    > proprio non ne possono fare a meno, almeno che lo
    > facciano sentendosi in
    > colpa.
    > Tantomeno non devono guardare immagini lascive
    > per usare il sesso (ed il peccaminoso piacere) a
    > proprio uso e consumo. Poichè questo è il
    > Diavolo, che dà cattivi suggerimenti...
    >Indiavolato

    Ci vuole proprio un esorcismo... Indiavolato


    > Il Dio del male Indiavolato concorrente con quello
    > unico... (Ma non ce doveva essere solo uno?)
    >Sorpresa

    Ti do un consiglio da amico, lascia perdere la filosofia e vá' a leggerti Viversani e belli... Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • > Ti do un consiglio da amico, lascia perdere la
    > filosofia e vá' a leggerti Viversani e belli...
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Eh già...

    bravo te Perplesso
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 27 discussioni)