Mauro Vecchio

YouTube, noleggio con Paramount (e Viacom)

Il Tubo viene a patti con la major controllata dal grande nemico. Circa 500 film saranno a disposizione per il noleggio sul servizio Rentals e su Google Play. Con più di 9mila titoli, BigG apre la caccia a Vudu e iTunes

Roma - La strana coppia del noleggio ai tempi della distribuzione digitale: YouTube e Paramount Pictures, la major controllata dal grande nemico Viacom, hanno annunciato un accordo che metterà 500 film a disposizione degli utenti del Tubo e di Google Play. Dai grandi classici del cinema come Il Padrino ai nuovi blockbuster di Hollywood come Transformers.

Il conglomerato di New York aveva denunciato YouTube per massiva violazione del copyright, chiedendo l'astronomica cifra di 1 miliardo di dollari. La major controllata Paramount Pictures è ora un prezioso alleato del servizio Rentals sulla piattaforma di video sharing.

Con i 500 film di Paramount, la Grande G è arrivata a quota 9mila pellicole per il noleggio on demand. Le cifre oscillano dai quasi 4 dollari per le nuove uscite ai 3 per i vecchi titoli, tutti a disposizione per una visione in 24 ore.
All'appello manca ora soltanto 20th Century Fox, unica major estranea alla grande distribuzione su YouTube e Google Play. Il colosso di Mountain View si sta comunque rivelando un avversario sempre più ostico per competitor come Vudu (WalMart) e iTunes.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessYouTube, l'avvento dei canali a pagamento?I vertici del Tubo pensano a radicali trasformazioni di business. Affiancare all'advertising la programmazione a sottoscrizione. Per monetizzare ulteriormente i minuti di visualizzazione e il legame con gli utenti
  • BusinessNetflix, sbarco in terra d'AlbioneIl servizio di streaming a noleggio è stato lanciato in Irlanda e Regno Unito. Ai prezzi mensili di 7 euro e 6 sterline. Ma il CEO Reed Hastings parla di 70 milioni di dollari persi nel primo trimestre
  • Digital LifeVideo on demand, YouTube fa sul serioIl Tubo ha annunciato l'espansione dello spazio dedicato al noleggio di titoli cinematografici. 6mila nuovi titoli più altri contenuti di diverso genere nell'offerta. Gli UGC diventano sempre più un ricordo?
69 Commenti alla Notizia YouTube, noleggio con Paramount (e Viacom)
Ordina
  • Questo post ha lo scopo di chiarire il significato di "disobbedienza civile". Un chiarimento necessario perché questo termine viene utilizzato molto spesso a sproposito proprio su questo forum, soprattutto dagli scarichini e dai pirate-lovers come giustificazione per dei comportamenti socialmente (e spesso anche legalmente) scorretti.

    Mi riferisco a quelli che affermano che il "download selvaggio è cosa buona e giusta in quanto rappresenta disobbedienza civile", peccato però che il download eseguito nell'anonimato e nella tranquillità di casa propria non possa essere definito disobbedienza civile, e che quindi tutto assuma più che altro i toni di una scusa comoda dietro cui ripararsi intanto che ci si fanno gli affari propri arraffando e facendo man bassa di contenuti protetti, insomma comportandosi come nelle migliori tradizioni della filibusta!

    Visto che quando faccio notare che "disobbedienza civile" significa "metterci la faccia" ottengo risposte come questa:

    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3491732&m=349...

    dai fenomeni di turno come panda rossa e dont feed desidero chiarire per bene cosa è la disobbedienza civile:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Disobbedienza_civile

    " La disobbedienza civile è una forma di lotta politica, attuata da un singolo individuo o più spesso da un gruppo di persone, che comporta la consapevole violazione di una precisa norma di legge, considerata particolarmente ingiusta, violazione che però si svolge pubblicamente, in modo da rendere evidenti a tutti e immediatamente operative le sanzioni previste dalla legge stessa "

    Quindi, scaricare a proprio vantaggio nascondendosi dietro l'anonimato non è disobbedienza civile: è procurarsi un vantaggio personale adducendo giustificazioni ridicole.
  • Si tratta di unire l'utile al dilettevole.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Si tratta di unire l'utile al dilettevole.

    No.

    Si tratta di chiamare le cose con il loro nome, e gli scarichini dell'anonima download come te ed i tuoi compagni di merende *non* praticano disobbedienza civile, ma semplice sbafo di contenuti.

    Almeno non chiamatela "disobbedienza civile", che è un'altra cosa.
  • Chiamala come ti pare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Chiamala come ti pare.

    Delle due l'una: o tu non sei l'uno qualsiasi di sempre o stai ancora smaltendo la sbornia di ieri sera A bocca aperta
  • Ti faccio una domanda: tu cosa proponi?

    Io la mia proposta l'ho fatta: continuare a scaricare finchè le majors non cesseranno di esistere.
    La tua qual'è? Perchè sinceramente non l'ho ancora capita.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Ti faccio una domanda: tu cosa proponi?
    >
    > Io la mia proposta l'ho fatta: continuare a
    > scaricare finchè le majors non cesseranno di
    > esistere.
    > La tua qual'è? Perchè sinceramente non l'ho
    > ancora
    > capita.

    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3435504&m=343...
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3491732&m=349...
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3404812&m=340...
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3406723&m=340...

    Riassumo per i pigri che non avessero voglia di cliccare sui link:

    1.
    Copia LIBERA (per scopi senza fine di lucro) dopo i primi 12 mesi dalla pubblicazione di un'opera.

    2.
    Decadimento del diritto di esclusiva nello sfruttamento commerciale dopo un massimo di 18 mesi.

    3.
    L'opera diventa PATRIMONIO DELL'UMANITA' dopo massimo 5 anni.

    4.
    Il diritto d'autore NON DEVE ESSERE CEDIBILE.
  • > 1.
    > Copia LIBERA (per scopi senza fine di lucro) dopo
    > i primi 12 mesi dalla pubblicazione di
    > un'opera.

    E perchè non prima?


    >
    > 2.
    > Decadimento del diritto di esclusiva nello
    > sfruttamento commerciale dopo un massimo di 18
    > mesi.

    Così tutti aspetteranno il 19esimo mese. Se non ricordo male ti avevo già fatto questa obiezione.

    >
    > 3.
    > L'opera diventa PATRIMONIO DELL'UMANITA' dopo
    > massimo 5
    > anni.

    Un po' contradditorio... dal 19esimo mese al 5o anno cosa succede? Se l'opera è già copiabile liberamente, e sfruttabile commercialmente da chiunque, cosa cambia al quinto anno?

    >
    > 4.
    > Il diritto d'autore NON DEVE ESSERE CEDIBILE.

    Poco pratico: e se gli autori sono più di uno?
    E poi, oltre all'autore c'è l'esecutore, per la musica, mentre per i film ci sono il regista e gli attori.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > > 1.
    > > Copia LIBERA (per scopi senza fine di lucro)
    > dopo
    > > i primi 12 mesi dalla pubblicazione di
    > > un'opera.
    >
    > E perchè non prima?
    >

    Sono quasi sicuro che puoi arrivarci da solo.

    >
    > >
    > > 2.
    > > Decadimento del diritto di esclusiva nello
    > > sfruttamento commerciale dopo un massimo di
    > 18
    > > mesi.
    >
    > Così tutti aspetteranno il 19esimo mese. Se non
    > ricordo male ti avevo già fatto questa
    > obiezione.

    Si, infatti inizio ad annoiarmi. Ripetiamo sempre le stesse cose.

    >
    > >
    > > 3.
    > > L'opera diventa PATRIMONIO DELL'UMANITA' dopo
    > > massimo 5
    > > anni.
    >
    > Un po' contradditorio... dal 19esimo mese al 5o
    > anno cosa succede?

    Che l'opera è copiabile liberamente purché senza fini di lucro. Se invece vuoi farci un film paghi. Se vuoi usare la musica come colonna sonora di uno spot paghi etc. etc.

    > Se l'opera è già copiabile
    > liberamente, e sfruttabile commercialmente da
    > chiunque, cosa cambia al quinto
    > anno?

    Che diventa patrimonio dell'umanità.
    Ad esempio se io invento un personaggio di un fumetto dopo cinque anni puoi scrivere una storia anche tu con quel personaggio.

    >
    > >
    > > 4.
    > > Il diritto d'autore NON DEVE ESSERE CEDIBILE.
    >
    > Poco pratico: e se gli autori sono più di uno?

    Cosa cambia? Hanno diritti non cedibili tutti quanti.

    > E poi, oltre all'autore c'è l'esecutore, per la
    > musica, mentre per i film ci sono il regista e
    > gli
    > attori.

    Gli esecutori sono esecutori, non autori. Cosa c'entrano con il diritto d'autore?
  • > > E perchè non prima?
    > >
    >
    > Sono quasi sicuro che puoi arrivarci da solo.

    Sono un po' addormentato ma non ci arrivo. Perchè non fai uno sforzo e provi a spiegarlo?

    > Si, infatti inizio ad annoiarmi. Ripetiamo sempre
    > le stesse
    > cose.

    Cerchiamo di andare oltre, allora.
    Ti propongo un gioco: immagina che ad un tratto venga fondato uno stato nuovo, su un'isola che prima era disabitata.
    Il sovrano di tale stato deve decidere se istituire il copyright, o lasciare la libera copia. Io gli propongo di non mettere nessuna forma di copyright. Tu che cosa gli proporresti? (naturalmente non puoi dirgli "sarebbe illegale", perchè la legge non esiste ancora, la sta facendo lui)

    >
    > >
    > > >
    > > > 3.
    > > > L'opera diventa PATRIMONIO
    > DELL'UMANITA'
    > dopo
    > > > massimo 5
    > > > anni.
    > >
    > > Un po' contradditorio... dal 19esimo mese al
    > 5o
    > > anno cosa succede?
    >
    > Che l'opera è copiabile liberamente purché senza
    > fini di lucro.

    Mi sembrava che avessi detto che questo accadeva dal 12o mese.

    > Se invece vuoi farci un film
    > paghi. Se vuoi usare la musica come colonna
    > sonora di uno spot paghi etc.
    > etc.

    Questo sarebbe sfruttamento commerciale, e tu mi hai scritto che dal 19o mese l'esclusiva sullo sfruttamento commerciale viene persa.

    >
    > > Se l'opera è già copiabile
    > > liberamente, e sfruttabile commercialmente da
    > > chiunque, cosa cambia al quinto
    > > anno?
    >
    > Che diventa patrimonio dell'umanità.
    > Ad esempio se io invento un personaggio di un
    > fumetto dopo cinque anni puoi scrivere una storia
    > anche tu con quel
    > personaggio.

    Quindi, la possibilità di creare opere derivate? Su questo non ne sono così convinto: credo che sarebbe meglio un sistema tipo quello usato per i trademark.

    Se tu inventi il personaggio di un fumetto, io posso realizzare un personaggio copiato dal tuo (ad esempio, tu crei SuperMan, io creo SuperPippo), ma non mi sembrerebbe giusto usare il tuo fintanto che tu continui a realizzare delle storie su di esso, per un motivo molto semplice: la coerenza dell'ambientazione. Cosa succede se io, ad esempio, faccio una storia in cui faccio morire uno dei tuoi personaggi chiave? Magari tu avevi in mente un sequel in cui quel personaggio ti serviva, e io ti ho rovinato tutto (e i fan, poi, non riescono più a capire quale è il sequel "ufficiale"... hai presente i pasticci che succedono con i libri ambientati nell'universo di Star Wars?).

    Per le opere derivate, ci vorrebbe una norma simile a quella dei marchi registrati: non esiste un limite specifico di tempo, ma per mantenere l'esclusiva devi continuare a usarlo, e l'esclusiva ti garantisce unicamente che nessun altro possa fare qualcosa che si confonda.

    Del resto, se la tua idea è buona e io voglio sfruttarla, mi costa poco copiarla cambiando il nome e qualche segno distintivo (molti personaggi di libri di successo sono chiaramente ispirati ad altri)


    > > > Il diritto d'autore NON DEVE ESSERE
    > CEDIBILE.
    > >
    > > Poco pratico: e se gli autori sono più di
    > uno?
    >
    > Cosa cambia? Hanno diritti non cedibili tutti
    > quanti.

    E questo paralizza l'opera: qualunque cosa tu voglia farne, devono essere tutti d'accordo. Quindi, non si farà niente fino allo scadere dei 18 mesi, annullando tutti i benefici.

    > > E poi, oltre all'autore c'è l'esecutore, per
    > la
    > > musica, mentre per i film ci sono il regista
    > e
    > > gli
    > > attori.
    >
    > Gli esecutori sono esecutori, non autori. Cosa
    > c'entrano con il diritto
    > d'autore?

    Il diritto d'autore include anche loro. Di molti brani di musica classica c'è il copyright non per il lavoro dell'autore (morto da più di 70 anni), ma dell'esecutore.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Il diritto d'autore include anche loro. Di molti
    > brani di musica classica c'è il copyright non per
    > il lavoro dell'autore (morto da più di 70 anni),
    > ma
    > dell'esecutore.

    Quello non è diritto d'autore. E' copyright. Sono cose diverse.

    P.S.
    complimenti per il resto del post. Veramente bello, non c'è che dire.
  • Chiaramente gli scarichini non apprezzeranno l'offerta di Google.

    Anzi già li vedo: "3 dollari per vedere un film quando mi pare con chi mi pare nell'arco delle 24 ore??? Ma siamo pazzi? Il film me lo devono far scaricare con il permesso di copiarmelo come e dove e quante volte mi pare e di darlo a chi mi pare e proiettarlo dove mi pare, e non a 3 dollari ma a ZERO euro, che è il prezzo giusto perché ctrl-c e ctrl-v lo so fare da solo e quindi tutto il lavoro lo faccio io!!"

    Forse ho dimenticato qualche sparata antivideotechini ma più o meno il succo dei post dei pirare-lovers sarà questo.

    Tristezza Triste
  • - Scritto da: Basta Pirateria
    > Chiaramente gli scarichini non apprezzeranno
    > l'offerta di Google.

    seriamente: non ci siamo proprio, nemmeno alla lontana!

    > Anzi già li vedo: "3 dollari per vedere un film
    > quando mi pare con chi mi pare nell'arco delle 24
    > ore??? Ma siamo pazzi? Il film me lo devono far
    > scaricare con il permesso di copiarmelo come e
    > dove e quante volte mi pare e di darlo a chi mi
    > pare e proiettarlo dove mi pare, e non a 3
    > dollari ma a ZERO euro, che è il prezzo giusto
    > perché ctrl-c e ctrl-v lo so fare da solo e
    > quindi tutto il lavoro lo faccio
    > io!!"

    tre dollari è un prezzo esagerato per quell'offerta
    le limitazioni di tempo e luogo di scaricamento semplicemente non hanno più senso di esistere.

    Vogliono che la gente smetta di piratare e fruisca legalmente?

    1) prezzi *veramente* bassi, che non valga più la pena piratare. Certo, non gli piacerà alle major, ma rispetto a quello che guadagnano adesso dai film piratati (zero)...

    2) possibilità di scelta *totale*. Si rendano conto che stanno in concorrenza con un'offerta veramente completa di tutta la musica, film, giochi eccetera mai prodotti. Degli accordi tra le major e i distributori non ce ne fo**e un ca**o. Vogliamo tutto e subito. E già ce l'abbiamo, tra parentesi, e pure gratis.

    3) nessuna rottura di scatole. Limiti di 24 ore? DRM? Formati strani leggibili solo con dispositivi particolari? Non ci siamo proprio capiti...

    > Forse ho dimenticato qualche sparata
    > antivideotechini ma più o meno il succo dei post
    > dei pirare-lovers sarà
    > questo.
    >
    > Tristezza Triste

    intristisciti pure, sai che ce ne sbatte!Con la lingua fuori
    Tanto, ripeto per l'ennesima volta, chi ha il portafoglio dalla parte dei soldi siamo noi, e se non ci offrite quello che vogliamo come vogliamo, i soldi non ve li diamo.
    Funz
    12980
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: Basta Pirateria
    > > Chiaramente gli scarichini non apprezzeranno
    > > l'offerta di Google.
    >
    > seriamente: non ci siamo proprio, nemmeno alla
    > lontana!
    >
    > > Anzi già li vedo: "3 dollari per vedere un
    > film
    > > quando mi pare con chi mi pare nell'arco
    > delle
    > 24
    > > ore??? Ma siamo pazzi?

    Quel prezzo è oggettivamente demenziale.

    Sarà per questo che ti piace.

    Cmq a me sta bene, sono conocorrenti diretti dei videotecari, si scannino tra di loro.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 06 aprile 2012 11.28
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: Basta Pirateria
    > > Chiaramente gli scarichini non apprezzeranno
    > > l'offerta di Google.
    >
    > seriamente: non ci siamo proprio, nemmeno alla
    > lontana!

    Appunto. Che vi avevo detto?

    [...]
    >
    > tre dollari è un prezzo esagerato per
    > quell'offerta
    > le limitazioni di tempo e luogo di scaricamento
    > semplicemente non hanno più senso di
    > esistere.

    Vedi che mi dai ragione?

    [...]
    > > Forse ho dimenticato qualche sparata
    > > antivideotechini ma più o meno il succo dei
    > post
    > > dei pirare-lovers sarà
    > > questo.
    > >
    > > Tristezza Triste
    >
    > intristisciti pure, sai che ce ne sbatte!Con la lingua fuori

    Non volevo certo essere consolato da uno scarichino.

    > Tanto, ripeto per l'ennesima volta, chi ha il
    > portafoglio dalla parte dei soldi siamo noi, e se
    > non ci offrite quello che vogliamo come vogliamo,
    > i soldi non ve li
    > diamo.

    A "noi" chi? Io non guadagno nulla se tu acquisti regolarmente i contenuti, mentre ci rimetto se non lo fai perché li troverò più costosi di quanto potrebbero essere e per di più infarciti di meccanismi anti copia proprio per colpa vostra.
  • - Scritto da: Basta Pirateria
    > - Scritto da: Funz

    > > Tanto, ripeto per l'ennesima volta, chi ha il
    > > portafoglio dalla parte dei soldi siamo noi,
    > e
    > se
    > > non ci offrite quello che vogliamo come
    > vogliamo,
    > > i soldi non ve li
    > > diamo.
    >
    > A "noi" chi? Io non guadagno nulla se tu acquisti
    > regolarmente i contenuti, mentre ci rimetto se
    > non lo fai perché li troverò più costosi di
    > quanto potrebbero essere e per di più infarciti
    > di meccanismi anti copia proprio per colpa
    > vostra.

    E allora non comprarli nemmeno tu.
  • Io non scarico nulla o quasi di quello che è in commercio.
    Funz
    12980
  • - Scritto da: Funz
    > Io non scarico nulla o quasi di quello che è in
    > commercio.

    In questo caso l'iniziativa di Google dovrebbe lasciarti indifferente.
  • - Scritto da: Funz

    > 1) prezzi *veramente* bassi, che non valga più la
    > pena piratare.

    Si piratano le app iPhone che costano 79c come AngryBirds... io certa la gente la chiamo con il loro vero nome "pezzenti"...

    Per il resto sono d'accordo con te. Io a 3 € un film in HD senza DRM ma con firma digitale lo comprerei. A 99c lo noleggerei.

    Fan AppleFan Linux
  • Più o meno ci sei andato vicino.
    Il concetto di "noleggio digitale" non può esistere, e deve essere eradicato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Più o meno ci sei andato vicino.
    > Il concetto di "noleggio digitale" non può
    > esistere, e deve essere
    > eradicato.

    Balle. Ci sono tantissime cose a noleggio. Non vedo perché un costo di 3 euro per vedere un film in HD assieme a chi vuoi tu debba essere considerato scandaloso.
  • - Scritto da: Basta Pirateria
    > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > Più o meno ci sei andato vicino.
    > > Il concetto di "noleggio digitale" non può
    > > esistere, e deve essere
    > > eradicato.
    >
    > Balle. Ci sono tantissime cose a noleggio.


    E tantissime altre no.
    Che ragionamento sarebbe?

    > Non
    > vedo perché un costo di 3 euro per vedere un film
    > in HD assieme a chi vuoi tu debba essere
    > considerato
    > scandaloso.

    Perchè la gente per avere il denaro, di solito, lavora.
    E in base al lavoro da valore alle cose che acquista.
    Ecco perchè 3 euro per te sono giusti e per altri sono scandalosi.
  • voglio vedere uno streaming full-hd con le connessioni italiane... se non permettono di fare download lo useranno solo a Milano...
    non+autenticato
  • - Scritto da: sam
    > voglio vedere uno streaming full-hd con le
    > connessioni italiane... se non permettono di fare
    > download lo useranno solo a
    > Milano...

    Forse con un meccanismo di buffering e tanta cache potrebbe funzionare, però è vero che lo stato complessivo delle infrastrutture di connettività in Italia non è al passo con i tempi.

    Però il fatto è un altro: non credo proprio che sia difficile catturare lo stream da Google (già lo si fa con i video attuali tramite semplici addon del browser), quindi in Italia l'iniziativa di Google potrebbe diventare l'ennesima fonte di materiale pirata.
  • - Scritto da: Basta Pirateria
    > quindi in Italia l'iniziativa
    > di Google potrebbe diventare l'ennesima fonte di
    > materiale
    > pirata.

    Il solito disfattista!
    Invece di guardare a questa inziativa come un canale in piu' per diffondere cultura, vai subito a seminare zizzania!

    Ma che diavolo ti frega a te se io mi guardo un film in streaming, oppure me lo scarico per poterne fruire offline in un posto dove la connessione non c'e'?

    Manco fossi tu il padrone della paramount, che poi e' il primo ad essere contento se le sue produzioni si diffondono.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Basta Pirateria
    > > quindi in Italia l'iniziativa
    > > di Google potrebbe diventare l'ennesima
    > fonte
    > di
    > > materiale
    > > pirata.
    >
    > Il solito disfattista!
    > Invece di guardare a questa inziativa come un
    > canale in piu' per diffondere cultura, vai subito
    > a seminare
    > zizzania!

    Sentiamo: tu acquisteresti la visione del film a 3 o 4 euro o continueresti a scaricarlo o a copiarlo dal tuo amico che ha comprato la visione?

    >
    > Ma che diavolo ti frega a te se io mi guardo un
    > film in streaming, oppure me lo scarico per
    > poterne fruire offline in un posto dove la
    > connessione non
    > c'e'?
    >

    Ecco, vedi? Poi sono io il disfattista!!

    > Manco fossi tu il padrone della paramount, che
    > poi e' il primo ad essere contento se le sue
    > produzioni si
    > diffondono.

    Qui sei partito per la tangente, e infatti ti sei scordato di mettere il link al post in cui affermo di essere il padrone della paramount.
  • - Scritto da: Basta Pirateria

    > Sentiamo: tu acquisteresti la visione del film a
    > 3 o 4 euro o continueresti a scaricarlo o a
    > copiarlo dal tuo amico che ha comprato la
    > visione?

    Dipende dove avviene la visione.
    Se avviene in un cinema, con schermo grande, impianto audio grande, occhiali 3d, io la visione la pago.

    Se avviene in casa mia, dove lo schermo e' mio, l'impianto audio pure, e anche il divano e' mio, ho gia' pagato.

    > >
    > > Ma che diavolo ti frega a te se io mi guardo
    > un
    > > film in streaming, oppure me lo scarico per
    > > poterne fruire offline in un posto dove la
    > > connessione non
    > > c'e'?
    > >
    >
    > Ecco, vedi? Poi sono io il disfattista!!

    Sei un dittatore oltre che un disfattista: pretendi di venire a comandare in casa mia.

    > > Manco fossi tu il padrone della paramount,
    > che
    > > poi e' il primo ad essere contento se le sue
    > > produzioni si
    > > diffondono.
    >
    > Qui sei partito per la tangente, e infatti ti sei
    > scordato di mettere il link al post in cui
    > affermo di essere il padrone della
    > paramount.

    Se non sei il padrone della paramount, e neanche il suo avvocato, ti ripeto la domanda: CHETTIFREGA?
  • - Scritto da: panda rossa
    [...]
    > Dipende dove avviene la visione.

    Dove ti pare a te. Loro ti forniscono il formato HD, tu guardatelo dove ti pare.

    [...]
    > Se avviene in casa mia, dove lo schermo e' mio,
    > l'impianto audio pure, e anche il divano e' mio,
    > ho gia'
    > pagato.

    Balle.

    [...]
    >
    > Se non sei il padrone della paramount, e neanche
    > il suo avvocato, ti ripeto la domanda:
    > CHETTIFREGA?

    E chi ha detto che mi freghi qualcosa?

    Io ho postato dicendo che gli scarichini avrebbero trovato da ridire sull'offerta Google, e tu l'hai confermato. Tutto qui.
  • - Scritto da: Basta Pirateria
    > - Scritto da: panda rossa
    > [...]
    > > Dipende dove avviene la visione.
    >
    > Dove ti pare a te. Loro ti forniscono il formato
    > HD, tu guardatelo dove ti
    > pare.

    Eh no! L'esperienza della fruizione dipende proprio dal dove.
    O forse mi stai dicendo che fruire sul nuovo ipad3 con schermo retina e cuffiette sia la stessa cosa della sala Energia di Melzo?

    > [...]
    > > Se avviene in casa mia, dove lo schermo e'
    > mio,
    > > l'impianto audio pure, e anche il divano e'
    > mio,
    > > ho gia'
    > > pagato.
    >
    > Balle.

    Balle?
    Stai forse mettendo in dubbio che ho pagato il mio divano?

    > >
    > > Se non sei il padrone della paramount, e
    > neanche
    > > il suo avvocato, ti ripeto la domanda:
    > > CHETTIFREGA?
    >
    > E chi ha detto che mi freghi qualcosa?

    Tu lo stai dicendo, in tutti i commenti che posti!

    > Io ho postato dicendo che gli scarichini
    > avrebbero trovato da ridire sull'offerta Google,
    > e tu l'hai confermato. Tutto
    > qui.

    Io non ho da ridire proprio niente. Semplicemente non mi interessa.
  • - Scritto da: panda rossa
    [...]
    > O forse mi stai dicendo che fruire sul nuovo
    > ipad3 con schermo retina e cuffiette sia la
    > stessa cosa della sala Energia di
    > Melzo?

    No assolutamente.
    C'è anche una discreta differenza di prezzo: andate in 5 alla sala energia e spendete quanto? 60 euro? Con il servizio di Google paghi 4 euro e ti "accontenti" del tuo impianto home teatre.

    [...]
    >
    > Balle?
    > Stai forse mettendo in dubbio che ho pagato il
    > mio divano?

    Metto in dubbio il fatto che assieme al divano fossero compresi dei contenuti multimediali.

    >
    > > >
    > > > Se non sei il padrone della paramount, e
    > > neanche
    > > > il suo avvocato, ti ripeto la domanda:
    > > > CHETTIFREGA?
    > >
    > > E chi ha detto che mi freghi qualcosa?
    >
    > Tu lo stai dicendo, in tutti i commenti che posti!

    No.

    Io ho avanzato l'idea che anche i 4 euro non sarebbero andati bene agli scarichini, e tu l'hai confermata.

    >
    > > Io ho postato dicendo che gli scarichini
    > > avrebbero trovato da ridire sull'offerta
    > Google,
    > > e tu l'hai confermato. Tutto
    > > qui.
    >
    > Io non ho da ridire proprio niente. Semplicemente
    > non mi interessa.

    Però hai risposto dicendo che visto che la visione avviene in casa tua ritieni di avere già pagato. E' uno strano modo di "non avere da ridire proprio niente". Non ti pare?
  • - Scritto da: Basta Pirateria
    > - Scritto da: panda rossa
    > [...]
    > > O forse mi stai dicendo che fruire sul nuovo
    > > ipad3 con schermo retina e cuffiette sia la
    > > stessa cosa della sala Energia di
    > > Melzo?
    >
    > No assolutamente.
    > C'è anche una discreta differenza di prezzo:
    > andate in 5 alla sala energia e spendete quanto?
    > 60 euro? Con il servizio di Google paghi 4 euro e
    > ti "accontenti" del tuo impianto home
    > teatre.

    Che signfica adesso "andate in 5"?
    Se andassimo in 50 costerebbe 10 volte di piu'.

    Ragioniamo sulla fruizione singola e paragoniamo la QUALITA di fruizione tra ipad e cinema.

    > >
    > > Balle?
    > > Stai forse mettendo in dubbio che ho pagato
    > il
    > > mio divano?
    >
    > Metto in dubbio il fatto che assieme al divano
    > fossero compresi dei contenuti
    > multimediali.

    Solo a te puo' essere venuta in mente una simile associazione!
    Neppure ruppolo che quando parla di ipad tira sempre fuori il divano, e' mai arrivato a tanto.

    > >
    > > > >
    > > > > Se non sei il padrone della
    > paramount,
    > e
    > > > neanche
    > > > > il suo avvocato, ti ripeto la
    > domanda:
    >
    > > > > CHETTIFREGA?
    > > >
    > > > E chi ha detto che mi freghi qualcosa?
    > >
    > > Tu lo stai dicendo, in tutti i commenti che
    > posti!
    >
    > No.

    E allora che vuoi?

    > Io ho avanzato l'idea che anche i 4 euro non
    > sarebbero andati bene agli scarichini, e tu l'hai
    > confermata.

    Grazie alla fava. 4 euro e' piu' di quanto costa un DVD nuovo. Comprensivo di disco di plastica, custodia di plastica e copertina.

    Praticamente stai proponendo l'acqua della fontanella a 4 euro dicendo che sicuramente chi va a bere l'acqua al bar a 2 euro non sarebbe stato contento.

    > > > Io ho postato dicendo che gli scarichini
    > > > avrebbero trovato da ridire sull'offerta
    > > Google,
    > > > e tu l'hai confermato. Tutto
    > > > qui.
    > >
    > > Io non ho da ridire proprio niente.
    > Semplicemente
    > > non mi interessa.
    >
    > Però hai risposto dicendo che visto che la
    > visione avviene in casa tua ritieni di avere già
    > pagato. E' uno strano modo di "non avere da
    > ridire proprio niente". Non ti
    > pare?

    La visione puo' anche avvenire in casa tua, non cambia niente.
    I film sono pensati per il cinema e solo questo va pagato.
  • - Scritto da: panda rossa
    [...]
    >> C'è anche una discreta differenza di prezzo:
    >> andate in 5 alla sala energia e spendete
    >> quanto?
    >> 60 euro? Con il servizio di Google paghi 4
    >> euro e ti "accontenti" del tuo impianto home
    >> teatre.
    >
    > Che signfica adesso "andate in 5"?
    > Se andassimo in 50 costerebbe 10 volte di piu'.

    Significa che in sala energia paghi a persona. Con l'offerta Google invece no. Dai che non era difficile.

    [...]
    >> Metto in dubbio il fatto che assieme al
    >> divano
    >> fossero compresi dei contenuti
    >> multimediali.
    >
    > Solo a te puo' essere venuta in mente una simile
    > associazione!

    L'hai suggerita tu dicendo che avevi "già pagato" anche per il film in HD.


    > E allora che vuoi?

    Ma che domanda è?
    Stiamo su un forum e parliamo. Io ho scritto un post, tu hai risposto.

    >> Io ho avanzato l'idea che anche i 4 euro non
    >> sarebbero andati bene agli scarichini, e tu
    >> l'hai confermata.
    >
    > Grazie alla fava. 4 euro e' piu' di quanto costa
    > un DVD nuovo. Comprensivo di disco di plastica,
    > custodia di plastica e
    > copertina.

    Un DVD di un film di prima uscita? In HD poi?

    >
    > Praticamente stai proponendo l'acqua della
    > fontanella a 4 euro dicendo che sicuramente chi
    > va a bere l'acqua al bar a 2 euro non sarebbe
    > stato
    > contento.
    >

    Neanche per idea. Google (e non io) sta proponendo l'idea del film appena uscito a 4 euro invece dei 29 del DVD (sempre ammesso che il DVD sia già disponibile), e dalla comodità di casa tua. Non devi andare in strada a bere alla fontanella: l'acqua ti viene servita con ghiaccio mentre siedi sul tuo divano di cui sopra.

    [...]
    > I film sono pensati per il cinema

    Non sempre, non tutti.

    > e anche questo va pagato.

    Fixed. A bocca aperta
  • - Scritto da: Basta Pirateria

    > Significa che in sala energia paghi a persona.
    > Con l'offerta Google invece no. Dai che non era
    > difficile.

    Quindi e' una offerta che conviene solo con fruizioni collettive.
    Abbiamo gia' tracciato un bel limite.


    > >> Metto in dubbio il fatto che assieme al
    > >> divano
    > >> fossero compresi dei contenuti
    > >> multimediali.
    > >
    > > Solo a te puo' essere venuta in mente una
    > simile
    > > associazione!
    >
    > L'hai suggerita tu dicendo che avevi "già pagato"
    > anche per il film in HD.

    Io non ho mai detto di avere pagato il film.
    Io ho detto che ho pagato il servizio offerto dalla sala cinematografica, installandomi lo schermo in salotto, l'impianto audio, la macchina che fa il popcorn e il frigobar con le birre.

    Io questo pago quando vado al cinema.

    (prova ne e' che il cineforum con i sedili di legno costa meno della sala energia di Melzo)


    > > E allora che vuoi?
    >
    > Ma che domanda è?
    > Stiamo su un forum e parliamo. Io ho scritto un
    > post, tu hai
    > risposto.

    Risposte che non comprendi.

    > >> Io ho avanzato l'idea che anche i 4 euro
    > non
    > >> sarebbero andati bene agli scarichini, e
    > tu
    > >> l'hai confermata.
    > >
    > > Grazie alla fava. 4 euro e' piu' di quanto
    > costa
    > > un DVD nuovo. Comprensivo di disco di
    > plastica,
    > > custodia di plastica e
    > > copertina.
    >
    > Un DVD di un film di prima uscita? In HD poi?

    Blockbuster vendeva film a 2 euro l'altro giorno.
    Non fare il finto tonto.
    E il fatto che sia HD che cosa c'entra?
    Forse The Artist costa meno perche' e' in B/N? Non mi pare.

    > > Praticamente stai proponendo l'acqua della
    > > fontanella a 4 euro dicendo che sicuramente
    > chi
    > > va a bere l'acqua al bar a 2 euro non sarebbe
    > > stato
    > > contento.
    > >
    >
    > Neanche per idea. Google (e non io) sta
    > proponendo l'idea del film appena uscito a 4 euro
    > invece dei 29 del DVD

    Ventinove??? Ma tu sei fuori di melone, ma tanto!
    Ma ci sei mai entrato in un negozio di dvd?

    > (sempre ammesso che il DVD
    > sia già disponibile), e dalla comodità di casa
    > tua. Non devi andare in strada a bere alla
    > fontanella: l'acqua ti viene servita con ghiaccio
    > mentre siedi sul tuo divano di cui
    > sopra.

    Non mi offre niente di piu' di quanto ho gia' ora.

    > > I film sono pensati per il cinema
    >
    > Non sempre, non tutti.

    Sempre. Tutti.
    Altrimenti non sono film. Sono serie TV.
  • addio videotechini...
    questi sono i veri nemici i pirati continueranno a non pagare ma quelli che pagano saranno fagocitati da queste multinazionali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mentulaer
    > addio videotechini...
    > questi sono i veri nemici i pirati continueranno
    > a non pagare ma quelli che pagano saranno
    > fagocitati da queste multinazionali.

    Figata !!!!
    Paramount ha un sacco di fantascienza !
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Mentulaer
    > > addio videotechini...
    > > questi sono i veri nemici i pirati
    > continueranno
    > > a non pagare ma quelli che pagano saranno
    > > fagocitati da queste multinazionali.
    >
    > Figata !!!!
    > Paramount ha un sacco di fantascienza !

    Peccato che i prezzi siano deliranti come quelli dei videotechini.

    Certo, almeno non devo arrivare fino alla loro sudicia bottega.