Claudio Tamburrino

Wikipedia sceglie mappe open

Abbandona Google Maps a favore di OpenStreetMap: una scelta nel nome del libero accesso alla conoscenza

Roma - Wikimedia ha deciso di abbandonare Google Maps per affidarsi a OpenStreetMap per la nuova applicazione di Wikipedia per Android e iOS.

L'atlante open basato sul crowdsourcing e finanziato, tra gli altri, da Yahoo! e Microsoft, sarà dunque utilizzato dall'enciclopedia al posto di Google Map e delle sue "API proprietarie" che recentemente Mountain View ha scelto di rendere a pagamento per i grandi attori: una decisione che ha spinto già altre aziende come Foursquare a rivolgersi a OpenStreetMap.

Wikipedia non ne ha fatto una questione di soldi, ma ha spiegato la scelta con la comunione di intenti con OpenStreetMap: entrambi hanno lo scopo di rendere la "conoscenza accessibile gratuitamente in maniera aperta a tutti". (C.T.)
Notizie collegate
27 Commenti alla Notizia Wikipedia sceglie mappe open
Ordina
  • Chi è il proprietario delle foto satellitari ? (solo curiosità Sorride )
    non+autenticato
  • Le foto provengono da sorgenti diverse. Alcune provengono dalla NASA (e sono di pubblico dominio), altre provengono dalla Digital Globe (che è la proprietaria, Google le ha solo in licenza).
    non+autenticato
  • http://www.allarovescia.blogspot.it/2012/03/dovevo...


    Dovevo andare in un ospedale che avevano finito di costruire nel 2009, 3 anni fa. Ovviamente essendo una struttura colossale di 100.000 metri^2 non ci hanno messo mica un niente a costruirla e microsoft ci dice che le mappe e le riprese sono del 2012. WoW!
    Come vedete dalle immagini il toro sta brucando in ortopedia.
    Stesso risultato per il PomPom, il navigatore cinese.




    Questo e' il classico caso in cui l'open source e' meglio: non e' ancora disegnata la via dal nome improbo ma almeno se uno ricerca l'ospedale lo trova e non crepa.
    Certo non e' il massimo pero' 1-0 meritato.
    L'open source e'nettamente migliore rispetto alle aziende che non sono il massimo visto che poi e' gratuito.
    E' anche la dimostrazione che quando si lavora bene il risultato e' meritato.
    Spesso mi si dice che io sono cattivo con le posizioni dominanti ma non con Google.
    Google e' una posizione dominante per merito, anche questa volta sia la cartina, sia la vista aerea riportavano l'ospedale e addirittura lo linkavano. 4-0: vince la coppa.

    Open streetmap e' caricata sul mio cello in jpeg per l'europa.
    MS, se posso, evito.
    non+autenticato
  • Non c'è paragone tra le mappe !!! C è un abisso !!! ok che è solo all'inizio ... Ma ne deve fare di strada x raggiungere google, che nel frattempo ne farà altra!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paolo cento
    > Non c'è paragone tra le mappe !!! C è un abisso
    > !!! ok che è solo all'inizio ... Ma ne deve fare
    > di strada x raggiungere google, che nel frattempo
    > ne farà
    > altra!!!

    E' solo all'inizio? OSM c'è dal 2004. Perché anziché lamentarti non vai fuori a mappare il tuo territorio? Le maggiori città della Spagna sono state fatte da una persona sola.
    non+autenticato
  • Perchè invece di parlare soltanto non contribuisci?
    In circa 8 ore di lavoro ho quasi aggiornato il paese in cui vivo, con tanto di esercizi commerciali ed altro.
    non+autenticato
  • "API proprietarie" che recentemente Mountain View ha scelto di rendere a pagamento

    Da una vita sono a pagamento hanno cambiato i limiti per l'utilizzo gratuito.
    non+autenticato
  • streetview e la visualizzazione fotografica sono i punti di forza di google maps
    non+autenticato
  • - Scritto da: trullo
    > streetview e la visualizzazione fotografica sono
    > i punti di forza di google
    > maps

    oltre al fatto che in Italia Open Street Maps ha una "copertura" praticamente nulla e quindi inutile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pinco pallino
    > - Scritto da: trullo
    > > streetview e la visualizzazione fotografica sono
    > > i punti di forza di google
    > > maps
    >
    > oltre al fatto che in Italia Open Street Maps ha
    > una "copertura" praticamente nulla e quindi
    > inutile.

    Anche in tanti altri paesi come ad esempio il giappone la copertura è nulla. Però siccome ora ricevono finanziamenti da grosse compagnie, tra cui microsoft, immagino migliorerà. Tanto rimanendo la licenza Creative Commons non c'è il rischio che se ne appropri.
    non+autenticato
  • > Tanto
    > rimanendo la licenza Creative Commons non c'è il
    > rischio che se ne
    > appropri.

    Beh, e secondo te questo rappresenta un problema? Quando le mappe saranno abbastanza dettagliate, cambieranno la licenza con un colpo di spugna. E noi staremo a guardare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gnagno

    > cambieranno la licenza con un colpo di spugna. E
    > noi staremo a
    > guardare.

    Perchè, cosa vorresti fare?
    non+autenticato
  • Un semplice backup. Con la licenza originale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Un semplice backup. Con la licenza originale.
    Precisamente. Più o meno quel che è successo su Linux qualche anno fa: XFree86 ha cambiato licenza, altri si sono organizzati e hanno messo su Xorg, che ora è usato praticamente da tutti. E che, oltretutto, ha anche avuto un'impennata nello sviluppo
  • Non possono: chi ne ha una copia può rimetterla online con la vecchia licenza
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gnagno
    > Beh, e secondo te questo rappresenta un problema?
    > Quando le mappe saranno abbastanza dettagliate,
    > cambieranno la licenza con un colpo di spugna. E
    > noi staremo a
    > guardare.


    Le licenze non possono essere cambiate a ritroso.
    Si vabbe' dai ti rispondo anche A bocca aperta
    non+autenticato
  • l'ho notato in moltissimi commenti

    c'è un mare di gente che non ha ben chiari i termini delle licenze open

    mi è addirittura toccato leggere che google prende android e lo fa diventare closed ( ovviamente pure il kernel )

    non so, siamo alla follia o alla totale disinformazione
    non+autenticato
  • >
    > c'è un mare di gente che non ha ben chiari i
    > termini delle licenze
    > open

    Su PI per molte persone la licenza è una cosa da ignorare, basta leggere centinaia di messaggi qui presenti ( open o closed poi è una cosa secondaria ).

    > non so, siamo alla follia o alla totale
    > disinformazione

    al disinteresse direi.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)