Roberto Pulito

Internet Explorer 10 e i preferiti su Metro UI

La versione Metro del browser Microsoft consentirÓ di inserire i siti preferiti direttamente sullo Start Screen del sistema operativo

Roma - Con l'avvento di Metro, la particolare interfaccia su cui ha scommesso Windows 8, cambierà anche la navigazione web su computer, rispetto all'esperienza della classica modalità desktop. Ogni browser si prepara a dire la sua con una versione Metro-based, ma in questa prima pionieristica fase Internet Explorer sfrutta il vantaggio di giocare in casa.

La decima versione del browser Microsoft, che non prenderà nemmeno in considerazione i Windows più datati, ha infatti la possibilità di posizionarsi subito un passo avanti, per quanto riguarda le caratteristiche extra e i legami con la struttura interna del nuovo sistema operativo.

In modalità Metro l'intera schermata di IE 10 è già dedicata alla pagina web. Schede e comandi restano nascosti fino a quando non si compie un gesto, ma l'ottimizzazione con le piastrelle della Metro-UI prosegue con l'integrazione dei pinning, puntine virtuali che consentiranno di posizionare i siti preferiti direttamente sullo Start screen.
Ogni programmatore web potrà usare XML e meta-tag per creare una piastrella animata (Live Tile) che farà capo al proprio sito: un'icona grande 32x32 pixel pensata per riassumere contenuti, segnalare novità e inviare notifiche agli utenti che stanno navigando in modalità Metro. La frequenza degli update inviati in background all'anteprima web ospitata dal menù del sistema potrà avere un valore compreso tra mezz'ora e un giorno.

Roberto Pulito
Notizie collegate
18 Commenti alla Notizia Internet Explorer 10 e i preferiti su Metro UI
Ordina
  • lo sto provando, ma che è sta moda di mettere barre sempre più minimali?!?

    in ie10 sono scomparse del tutto, è come un browser in modalità F11 a schermo intero, con la barra delle schede e degli indirizzo che si attiva quando passo il mouse sul bordo...

    è veramente scomoda, sarà anche comoda con tablet e netbook, ma non tutti gli utenti hanno display microscopici, ormai il full hd dovrebbe essere la risoluzione standard per i monitor desktop quindi tutta questa necessità di spazio non la vedo...
    non+autenticato
  • altro motivo per restare con win7
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • *orrore*
    Anche l'occhio vuole la sua parte, secondo me! Non abiti mica in una casa senza parati nè intonaco!
  • - Scritto da: Francesco_Holy87
    > *orrore*
    > Anche l'occhio vuole la sua parte, secondo me!
    > Non abiti mica in una casa senza parati nè
    > intonaco!

    Ma che paragone assurdo è? La casa ha la funzione di confortare e rilassare una persona, gli interni di una casa li vedi in continuazione anche se non vuoi, il desktop e i menu non sono che strumenti che ti permettono di accedere i programmi con cui devi lavorare o con cui ti devi svagare. Le persone mica stanno a guardare i menu e il desktop come ebeti!
    non+autenticato
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: dalek
    > > altro motivo per restare con XP
    >
    > fixed*
    >
    >
    >
    > *anche se in effetti uso win7 configurato in modo
    > tale da essere uguale a
    > win05

    Che schifo XP... Dopo 11 anni conviene aggiornare... È come se uno stesse ancora con il primo Mac OS X 10.0.
    non+autenticato
  • No, davvero, questa è bella: potrebbe essere un ottimo metodo per essere sempre aggiornati sui propri siti internet preferiti senza neppure aprire il browser!
    Bella ed originale, non ammetterlo sarebbe solo da haters!
  • Ma infatti, all'inizio ho pensato: un collegamento tra i tile, niente di speciale. Poi ho visto aggiornamento in tempo reale, allora ho detto: diamine, se è proprio quello che voglio!
  • Rivoluzionario! Un bravo a Redmond!
    non+autenticato
  • Hanno riciclato l'active desktop di Windows 98!A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Wow
    > Hanno riciclato l'active desktop di Windows 98!A bocca aperta

    si ma almeno questo sembra funzionaer ^^
    non+autenticato
  • Infatti, l'active desktop era troppo avanti, per l'epoca: su un tablet con touch screen sarebbe stato abbastanza pratico.

    Ed anche i "canali" (ve li ricordate? La chiamavano "tecnologia push") erano all'avanguardia: ogni volta che ci si collegava (con modem a 56k, o meno), venivano aggiornati automaticamente, in modo da poterli poi consultare con comodo offline; molte app moderne funzionano esattamente allo stesso modo. Inoltre, i canali potevano avere le stesse capacità delle applicazioni native, grazie alla tecnologia activex (che tra l'altro, disponeva di un sistema di certificazione dalla microsoft... esattamente come oggi le app devono essere approvate per poter essere installate).

    La storia si ripete.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Infatti, l'active desktop era troppo avanti, per
    > l'epoca: su un tablet con touch screen sarebbe
    > stato abbastanza
    > pratico.
    >
    > Ed anche i "canali" (ve li ricordate? La
    > chiamavano "tecnologia push") erano
    > all'avanguardia: ogni volta che ci si collegava
    > (con modem a 56k, o meno), venivano aggiornati
    > automaticamente, in modo da poterli poi
    > consultare con comodo offline; molte app moderne
    > funzionano esattamente allo stesso modo. Inoltre,
    > i canali potevano avere le stesse capacità delle
    > applicazioni native, grazie alla tecnologia
    > activex (che tra l'altro, disponeva di un sistema
    > di certificazione dalla microsoft... esattamente
    > come oggi le app devono essere approvate per
    > poter essere
    > installate).
    >
    > La storia si ripete.

    Ma cos'è, una barzelletta? Active Desktop e i canali sono due tra le idee più fallimentari di sempre. Non se li filava nessuno! Con quale criterio pensi che oggi possano avere successo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ti segnalo come abuso
    > Ma cos'è, una barzelletta? Active Desktop e i
    > canali sono due tra le idee più fallimentari di
    > sempre. Non se li filava nessuno!

    Troppo in anticipo sui tempi?

    > Con quale
    > criterio pensi che oggi possano avere
    > successo?

    E' già successo con i feed RSS.

    E oltre a queste tecnologie citerei anche Hailstorm.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zucca Vuota
    > - Scritto da: Ti segnalo come abuso
    > > Ma cos'è, una barzelletta? Active Desktop e i
    > > canali sono due tra le idee più fallimentari di
    > > sempre. Non se li filava nessuno!
    >
    > Troppo in anticipo sui tempi?
    >
    > > Con quale
    > > criterio pensi che oggi possano avere
    > > successo?
    >
    > E' già successo con i feed RSS.

    Ma cosa vai farneticando? Gli RSS Feed erano stai lanciati sul mercato, erano stati un fallimento, poi erano stati abbandonati per poi venir ripresi anni dopo ed aver successo? Ma te la sei sognata di notte 'sta storia?

    >
    > E oltre a queste tecnologie citerei anche
    > Hailstorm.

    Citeresti COSA!?!?
    non+autenticato
  • > E oltre a queste tecnologie citerei anche
    > Hailstorm.

    Anche l'Ipad, Microsoft ha inventato l'Ipad prima che avesse senso un'Ipad!!
  • - Scritto da: TuttoaSaldo
    > > E oltre a queste tecnologie citerei anche
    > > Hailstorm.
    >
    > Anche l'Ipad, Microsoft ha inventato l'Ipad prima
    > che avesse senso
    > un'Ipad!!

    Ipad? Vorrai dire tablet! Ipad è un prodotto specifico, tablet la sua definizione generica (un po' come dire "facebook" o più genericamente "social network")

    Comunque, i TabletPC propagandati da bill gates ogni volta che andava a parlare da qualche parte, di fatto altro non erano che dei pesanti, ingombranti e quindi SCOMODI PC windows senza tastiera, per giunta mediamente più costosi dei laptop. E quanto a connettività mobile.. be caspita, era quella di 10 anni fa! E il web pure era quello pensato per chi lo usava 10 anni fa, con le modalità d'uso di allora.
    Ecco perché Apple è riuscita a vendere i tablet e la cricca microsoftiana no.
    non+autenticato