Claudio Tamburrino

Apple alla guerra del Flashback

Oltre alla patch, Cupertino pensa a un tool apposito. E a sdradicare la botnet dalla sorgente, senza troppi complimenti. Smanettoni e aziende di sicurezza hanno già approntato i propri strumenti

Roma - Apple nei giorni scorsi ha rilasciato un aggiornamento Java per risolvere il problema del trojan Flashback che colpisce i Mac. Il malware sfrutta una vulnerabilità di Java e una volta preso il controllo del sistema attiva una connessione con un host remoto restando in attesa di ordini ulteriori.

Flashback attualmente rappresenta, secondo uno studio Kaspersky, un problema per l'1 per cento dei Mac, un totale di circa 670mila computer: poco meno della metà negli Stati Uniti (300mila). Su Github è già peraltro possibile trovare un'app per individuare il malware autonomamente, così come un servizio analogo viene offerto da Kaspersky stessa.

Oltre l'aggiornamento, comunque, anche Apple intende fornire uno strumento per individuare e rimuovere il malware nei dispositivi già infettati.
Per farlo Cupertino intende, oltre che fornire software ad hoc agli utenti, lavorare in collaborazione con gli Internet service provider (ISP) per disabilitare i centro di comando&controllo della botnet utilizzati per controllare i computer infetti. Tra questi risultano già essere stati bloccati (per errore) alcuni server riconducibili all'azienda di sicurezza russa Dr.Web, che in effetti si camuffavano da controllori per spiare il comportamento del malware: a riferirlo è il CEO di Dr.Web Boris Sharov, che parla di possibile "errore in buona fede", ma teme le difficoltà di spiegare ai propri host la sua posizione rispetto a quella di Cupertino.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
172 Commenti alla Notizia Apple alla guerra del Flashback
Ordina
  • Roberto Ruppolo: un uomo, una meraviglia.

    Incredibile che nonostante quello che sta succedendo ci siano persone così indottrinate da perseguire in continuazione il loro credo.
  • http://support.apple.com/kb/HT5242?viewlocale=it_i...

    Disabilitazione del plug-in java, riabilitabile su richiesta dell'utente, e rimozione di tutte le varianti più note di Flashback.
    FDG
    10372
  • - Scritto da: FDG
    > http://support.apple.com/kb/HT5242?viewlocale=it_i
    >
    > Disabilitazione del plug-in java, riabilitabile
    > su richiesta dell'utente, e rimozione di tutte le
    > varianti più note di
    > Flashback.

    altre 2 varianti di flashback rilevate da fsecure stamattina che non vengono bloccate dal tool di apple
    non+autenticato
  • - Scritto da: cereal K

    > altre 2 varianti di flashback rilevate da fsecure
    > stamattina che non vengono bloccate dal tool di
    > apple

    Forse vorrai dire che non vengono rimosse. Per bloccare tutte le varianti bastava già il precedente aggiornamento.
    FDG
    10372
  • sry hai ragione, non vengono rimosse
    non+autenticato
  • - Scritto da: FDG
    > http://support.apple.com/kb/HT5242?viewlocale=it_i
    >
    > Disabilitazione del plug-in java, riabilitabile
    > su richiesta dell'utente, e rimozione di tutte le
    > varianti più note di
    > Flashback.

    Figo... ora si che si può dire "think different": 3 aggiornamenti nel giro di una settimana per rimuovere un malware.
    non+autenticato
  • alla fine il trojan bello tosto è arrivato, e dall'articolo si direbbe che apple sia stata colta completamente impreparata .... inizierei a preparare un di spazio per un paio di antivirus che andrà a sovraccaricare l'ormai pachidermico osx.... e siamo alla fine arrivati a livello di winzozz....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cotton
    > alla fine il trojan bello tosto è arrivato, e
    > dall'articolo si direbbe che apple sia stata
    > colta completamente impreparata .... inizierei a
    > preparare un di spazio per un paio di antivirus
    > che andrà a sovraccaricare l'ormai pachidermico
    > osx.... e siamo alla fine arrivati a livello di
    > winzozz....

    Gli antivirus non servono a niente. Quando esce un nuovo "virus" (in realtà questo è un TROJAN) anche gli antivirus sono "impreparati" e vanno aggiornati.

    Ieri Apple per la terza volta ha aggiornato il componente Java e questa volta, oltre a bloccare questo trojan, lo rimuove pure.

    Fine della storia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MacGeek
    > - Scritto da: Cotton
    > > alla fine il trojan bello tosto è arrivato, e
    > > dall'articolo si direbbe che apple sia stata
    > > colta completamente impreparata ....
    > inizierei
    > a
    > > preparare un di spazio per un paio di
    > antivirus
    > > che andrà a sovraccaricare l'ormai
    > pachidermico
    > > osx.... e siamo alla fine arrivati a livello
    > di
    > > winzozz....
    >
    > Gli antivirus non servono a niente. Quando esce
    > un nuovo "virus" (in realtà questo è un TROJAN)
    > anche gli antivirus sono "impreparati" e vanno
    > aggiornati.
    >
    > Ieri Apple per la terza volta ha aggiornato il
    > componente Java e questa volta, oltre a bloccare
    > questo trojan, lo rimuove
    > pure.
    >

    Non c'è due senza tre?A bocca aperta

    > Fine della storia.

    Per ora...
    non+autenticato
  • - Scritto da: brain
    > Non c'è due senza tre?A bocca aperta
    >
    > > Fine della storia.
    >
    > Per ora...

    Zitto e corri ad aggiornare il tuo antivirus!!

    Clicca per vedere le dimensioni originali
  • - Scritto da: MacGeek
    > - Scritto da: brain
    > > Non c'è due senza tre?A bocca aperta
    > >
    > > > Fine della storia.
    > >
    > > Per ora...
    >
    > Zitto e corri ad aggiornare il tuo antivirus!!
    >
    fa da solo, non c'è problema, il vostro no?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: brain
    > - Scritto da: MacGeek
    > > - Scritto da: brain
    > > > Non c'è due senza tre?A bocca aperta
    > > >
    > > > > Fine della storia.
    > > >
    > > > Per ora...
    > >
    > > Zitto e corri ad aggiornare il tuo antivirus!!
    > >
    > fa da solo, non c'è problema,

    Soprattutto durante le presentazioni in PowerPoint! Un classicoOcchiolino

    > il vostro no?A bocca aperta

    A noi ci pensa mamma Apple a tenerci al sicuro in modo trasparente, senza programmi costosi, rompiba**e e succhiarisorse. GrazieOcchiolino
  • - Scritto da: MacGeek
    > - Scritto da: brain
    > > - Scritto da: MacGeek
    > > > - Scritto da: brain
    > > > > Non c'è due senza tre?A bocca aperta
    > > > >
    > > > > > Fine della storia.
    > > > >
    > > > > Per ora...
    > > >
    > > > Zitto e corri ad aggiornare il tuo
    > antivirus!!
    > > >
    > > fa da solo, non c'è problema,
    >
    > Soprattutto durante le presentazioni in
    > PowerPoint! Un classico
    >Occhiolino
    >
    > > il vostro no?A bocca aperta
    >
    > A noi ci pensa mamma Apple a tenerci al sicuro in
    > modo trasparente, senza programmi costosi,
    > rompiba**e e succhiarisorse. Grazie
    >Occhiolino


    infatti vi ha installato un antivirus nel sistema osx e non sapete di averlo e vi ha tenuto cosi al sicuro che per 2 mesi non vi ha fornito la patch che oracle aveva rilasciato e classificato come critica, e questo solamente spendendo 3 volte tanto un computer di pari potenza ma con sistema operativo windows, una genialata come poche, e poi dicono che gli utenti apple sono intelligenti eh?
    non+autenticato
  • > A noi ci pensa mamma Apple a tenerci al sicuro in
    > modo trasparente, senza programmi costosi,
    > rompiba**e e succhiarisorse. Grazie
    >Occhiolino

    L'ultima patch quindi ti ha disinstallato macosx?
    non+autenticato
  • > Ieri Apple per la terza volta ha aggiornato il
    > componente Java e questa volta, oltre a bloccare
    > questo trojan, lo rimuove
    > pure.

    Il fatto che Oracle avesse fissato il bug nei suoi prodotti un mese fa lo ignoriamo completamente, giusto?


    >
    > Fine della storia.
    non+autenticato
  • E chi (di voi) l'avrebbe mai detto che alla fine apple si sarebbe trovata costretta a rammendare con ben 3 patch in tempo zero l'attacco di malware ? insomma un os come un'altro alla fine ...
    non+autenticato
  • in realtà le macchine colpite sarebbero molte meno delle 600.000 stimate...
    comunque io da utente mac di abbastanza lunga data ho sempre trovato un po' stupido escludere la possibilità che il mio Mac potesse essere infettato da qualche malware ed è un po' di tempo che tengo un antivirus attivo. tutti gli utenti mac dovrebbero farlo.
    a parte il fatto che anche se non ti infetti tu, perché magari il virus rimane inattivo sul tuo sistema, non è detto che non puoi infettare altri (basta una chiavetta, un file inviato via email).
    in ogni caso non esiste al mondo sistema inattaccabile.
    NON ESISTE.
    non+autenticato
  • - Scritto da: max
    > in realtà le macchine colpite sarebbero molte
    > meno delle 600.000
    > stimate...
    > comunque io da utente mac di abbastanza lunga
    > data ho sempre trovato un po' stupido escludere
    > la possibilità che il mio Mac potesse essere
    > infettato da qualche malware ed è un po' di tempo
    > che tengo un antivirus attivo. tutti gli utenti
    > mac dovrebbero
    > farlo.

    Fasciarmi la testa prima di averla rotta?
    Se ci fossero buone probabilità che questo accada, posso anche accettare l'incombenza di un software anti malware. Ma per ora non se ne parla proprio.

    > a parte il fatto che anche se non ti infetti tu,
    > perché magari il virus rimane inattivo sul tuo
    > sistema, non è detto che non puoi infettare altri
    > (basta una chiavetta, un file inviato via
    > email).

    Per infettare altri dovrei, da utente Mac, usare come minimo Microsoft Office. Visto che non l'ho mai usato, non lo uso e non lo userò mai, questa evenienza non si verificherà mai.

    > in ogni caso non esiste al mondo sistema
    > inattaccabile.
    > NON ESISTE.

    E chi se ne frega? Esiste una strada sicura? No, ma non per questo resto chiuso in casa. Se le probabilità sono molto basse, i pericoli semplicemente si ignorano.
    ruppolo
    32751
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: max
    > > in realtà le macchine colpite sarebbero molte
    > > meno delle 600.000
    > > stimate...
    > > comunque io da utente mac di abbastanza lunga
    > > data ho sempre trovato un po' stupido
    > escludere
    > > la possibilità che il mio Mac potesse essere
    > > infettato da qualche malware ed è un po' di
    > tempo
    > > che tengo un antivirus attivo. tutti gli
    > utenti
    > > mac dovrebbero
    > > farlo.
    >
    > Fasciarmi la testa prima di averla rotta?
    > Se ci fossero buone probabilità che questo
    > accada, posso anche accettare l'incombenza di un
    > software anti malware. Ma per ora non se ne parla
    > proprio.
    >

    Ma hai quantomeno capito a cosa serve un antivirus o no ?
    Per fare un paragone non informatico, gli antivirus hanno la doppia funzione di vaccini (proteggono chi li usa da infezioni future) e di disinfettanti (arrestano la diffusione dell'agente patogeno e prevengono infezioni).
    Tu sei come un malato di anemia falciforme che non si preoccupa delle zanzare perché tanto la malaria non lo può colpire......

    > > a parte il fatto che anche se non ti infetti
    > tu,
    > > perché magari il virus rimane inattivo sul
    > tuo
    > > sistema, non è detto che non puoi infettare
    > altri
    > > (basta una chiavetta, un file inviato via
    > > email).
    >
    > Per infettare altri dovrei, da utente Mac, usare
    > come minimo Microsoft Office. Visto che non l'ho
    > mai usato, non lo uso e non lo userò mai, questa
    > evenienza non si verificherà mai.
    >

    E hai il coraggio di definirti "informatico" dove aver sparato una cazzata così grandiosa ? Ma i tuoi clienti sanno in che mani si mettono ?

    >
    > > in ogni caso non esiste al mondo sistema
    > > inattaccabile.
    > > NON ESISTE.
    >
    > E chi se ne frega? Esiste una strada sicura? No,
    > ma non per questo resto chiuso in casa. Se le
    > probabilità sono molto basse, i pericoli
    > semplicemente si
    > ignorano.
    Eh, già, si ignorano...
    Ossignur, che personaggio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: assaiperple sso
    > - Scritto da: ruppolo
    > > - Scritto da: max
    > > > in realtà le macchine colpite sarebbero
    > molte
    > > > meno delle 600.000
    > > > stimate...
    > > > comunque io da utente mac di abbastanza
    > lunga
    > > > data ho sempre trovato un po' stupido
    > > escludere
    > > > la possibilità che il mio Mac potesse
    > essere
    > > > infettato da qualche malware ed è un
    > po'
    > di
    > > tempo
    > > > che tengo un antivirus attivo. tutti gli
    > > utenti
    > > > mac dovrebbero
    > > > farlo.
    > >
    > > Fasciarmi la testa prima di averla rotta?
    > > Se ci fossero buone probabilità che questo
    > > accada, posso anche accettare l'incombenza
    > di
    > un
    > > software anti malware. Ma per ora non se ne
    > parla
    > > proprio.
    > >
    >
    > Ma hai quantomeno capito a cosa serve un
    > antivirus o no
    > ?
    > Per fare un paragone non informatico, gli
    > antivirus hanno la doppia funzione di vaccini
    > (proteggono chi li usa da infezioni future) e di
    > disinfettanti (arrestano la diffusione
    > dell'agente patogeno e prevengono infezioni).
    >
    > Tu sei come un malato di anemia falciforme che
    > non si preoccupa delle zanzare perché tanto la
    > malaria non lo può colpire......
    >
    >
    > > > a parte il fatto che anche se non ti
    > infetti
    > > tu,
    > > > perché magari il virus rimane inattivo
    > sul
    > > tuo
    > > > sistema, non è detto che non puoi
    > infettare
    > > altri
    > > > (basta una chiavetta, un file inviato
    > via
    > > > email).
    > >
    > > Per infettare altri dovrei, da utente Mac,
    > usare
    > > come minimo Microsoft Office. Visto che non
    > l'ho
    > > mai usato, non lo uso e non lo userò mai,
    > questa
    > > evenienza non si verificherà mai.
    > >
    >
    > E hai il coraggio di definirti "informatico" dove
    > aver sparato una cazzata così grandiosa ? Ma i
    > tuoi clienti sanno in che mani si mettono
    > ?
    >
    > >
    > > > in ogni caso non esiste al mondo sistema
    > > > inattaccabile.
    > > > NON ESISTE.
    > >
    > > E chi se ne frega? Esiste una strada sicura?
    > No,
    > > ma non per questo resto chiuso in casa. Se le
    > > probabilità sono molto basse, i pericoli
    > > semplicemente si
    > > ignorano.
    > Eh, già, si ignorano...
    > Ossignur, che personaggio.

    ruppolo non sarebbe neanche troppo male, il problema e' quando dimentica di prndere le solite pastiglie: sbarella e posta ad catzum come oggi. dovrebbe installare iPils, una simpatica applicazioncina che squilla quando e' ora della dose giornaliera.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > E chi se ne frega? Esiste una strada sicura? No,
    > ma non per questo resto chiuso in casa. Se le
    > probabilità sono molto basse, i pericoli
    > semplicemente si
    > ignorano.
    allora perchè non ti prendi un pc con windows?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: brain

    > - Scritto da: ruppolo
    > > i pericoli semplicemente si ignorano.
    > allora perchè non ti prendi un pc con windows?A bocca aperta

    Rotola dal ridere

    Credo comunque che la sua risposta sarà che non lo usa per altre ragioni.
    FDG
    10372
  • > Per infettare altri dovrei, da utente Mac, usare
    > come minimo Microsoft Office. Visto che non l'ho
    > mai usato, non lo uso e non lo userò mai, questa
    > evenienza non si verificherà mai.

    Sì va bheA bocca aperta le solite perle alla ruppoloA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    >
    > E chi se ne frega? Esiste una strada sicura? No,
    > ma non per questo resto chiuso in casa. Se le
    > probabilità sono molto basse, i pericoli
    > semplicemente si
    > ignorano.

    Esiste una strada sicura ? Eppure scrivi di avere un'ottima conoscenza del pacchetto iWork. Sai cosa è successo con iWorks?

    http://www.combofix.org/how-iwork-trojan-affects-m...

    Quindi tu utente serio e professionale sei messo in pericolo da chi non lo è, ed un consulente in quanto tale ha a che fare con utenti di tutti i tipi. Un medico non è immune dalle malattie in quanto medico, è immune solo se prende le dovute precauzioni dettate dalla propria attività.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: max
    > > in realtà le macchine colpite sarebbero molte
    > > meno delle 600.000
    > > stimate...
    > > comunque io da utente mac di abbastanza lunga
    > > data ho sempre trovato un po' stupido
    > escludere
    > > la possibilità che il mio Mac potesse essere
    > > infettato da qualche malware ed è un po' di
    > tempo
    > > che tengo un antivirus attivo. tutti gli
    > utenti
    > > mac dovrebbero
    > > farlo.
    >
    > Fasciarmi la testa prima di averla rotta?
    > Se ci fossero buone probabilità che questo
    > accada, posso anche accettare l'incombenza di un
    > software anti malware. Ma per ora non se ne parla
    > proprio.
    >
    > > a parte il fatto che anche se non ti infetti
    > tu,
    > > perché magari il virus rimane inattivo sul
    > tuo
    > > sistema, non è detto che non puoi infettare
    > altri
    > > (basta una chiavetta, un file inviato via
    > > email).
    >
    > Per infettare altri dovrei, da utente Mac, usare
    > come minimo Microsoft Office. Visto che non l'ho
    > mai usato, non lo uso e non lo userò mai, questa
    > evenienza non si verificherà mai.
    >
    >
    > > in ogni caso non esiste al mondo sistema
    > > inattaccabile.
    > > NON ESISTE.
    >
    > E chi se ne frega? Esiste una strada sicura? No,
    > ma non per questo resto chiuso in casa. Se le
    > probabilità sono molto basse, i pericoli
    > semplicemente si
    > ignorano.


    idiozie a valanga che si succedono post dopo post in un crescendo di ignobile ignoranza dettato dal fanatismo religioso che permea chi compra roba apple, ruppolo difficile credere che tu sia veramente un consulente informatico dopo la sequela di CAZZATE che hai scritto, dillo chiaramente che sei un troll, non posso credere che tu abbia realmente una clientela di un qualche tipo, andresti arrestato per circonvenzione di incapace, anche cook ma prima tu
    non+autenticato
  • >
    > E chi se ne frega? Esiste una strada sicura? No,
    > ma non per questo resto chiuso in casa. Se le
    > probabilità sono molto basse, i pericoli
    > semplicemente si
    > ignorano.

    infatti nessuno sta dicendo di non usare il computer. l'antivirus è come avere l'ABS sull'automobile... siamo sopravvissuti tutti per anni senza... ma io oggi non comprerei una macchina senza ABS. tu si?
    non+autenticato
  • - Scritto da: max
    > >
    > > E chi se ne frega? Esiste una strada sicura? No,
    > > ma non per questo resto chiuso in casa. Se le
    > > probabilità sono molto basse, i pericoli
    > > semplicemente si
    > > ignorano.
    >
    > infatti nessuno sta dicendo di non usare il
    > computer. l'antivirus è come avere l'ABS
    > sull'automobile... siamo sopravvissuti tutti per
    > anni senza... ma io oggi non comprerei una
    > macchina senza ABS. tu
    > si?
    lui va a piedi, sta aspettando la iCarA bocca aperta
    non+autenticato
  • Leggetevi questo articolo: http://bit.ly/HnhtMO

    E, anche se non avete un mac, controllate l'aggiornamento della vostra versione di Java. Anche se Flasback ha come target OS X, non è detto che non ci siano varianti pensate per aggredire altri sistemi. Se ho capito bene, il fingerprinting usato per studiare la diffusione dell'infezione potrebbe confondere queste varianti con quelle per OS X.

    Quindi, occhio, sempre e comunque.
    FDG
    10372
  • Ma infatti è quantomeno da irresponsabili non usare antivirus, anche solo per una questione di "sterilizzazione" verso altri sistemi.
    Il malware su linux, tanto per capirci, è una frazione di quello per OSX (il quale è a sua volta una frazione di quello per Winzozz), ma Clamav (Avast, AVG, McAfee....) esiste comunque, proprio per questo motivo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: assaiperple sso
    > Ma infatti è quantomeno da irresponsabili non
    > usare antivirus, anche solo per una questione di
    > "sterilizzazione" verso altri
    > sistemi.
    > Il malware su linux, tanto per capirci, è una
    > frazione di quello per OSX

    Ma che 'azzo dici?

    Nel mondo Windows nascono più programmi malevoli ogni singolo minuto che quanti ne siano mai esistiti nella storia di Linux e Mac messi insieme.

    Parlare della differenza di quantità di malware tra Linux e OS X non ha proprio senso. Oltretutto il malware operativo, ovvero che riesce a portare a termine i compiti per cui è stato concepito, esiste solo su Windows.
    ruppolo
    32751
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: assaiperple sso
    > > Ma infatti è quantomeno da irresponsabili non
    > > usare antivirus, anche solo per una
    > questione
    > di
    > > "sterilizzazione" verso altri
    > > sistemi.
    > > Il malware su linux, tanto per capirci, è una
    > > frazione di quello per OSX
    >
    > Ma che 'azzo dici?
    >
    > Nel mondo Windows nascono più programmi malevoli
    > ogni singolo minuto che quanti ne siano mai
    > esistiti nella storia di Linux e Mac messi
    > insieme.
    >
    E quindi definire il malware macaco come una frazione di quello Win è sbagliato perchè.............(completa la frase scrivendo sui puntini)

    > Parlare della differenza di quantità di malware
    > tra Linux e OS X non ha proprio senso. Oltretutto
    > il malware operativo, ovvero che riesce a portare
    > a termine i compiti per cui è stato concepito,
    > esiste solo su
    > Windows.
    E quindi installare un antivirus su sistemi non windows per impedire la diffusione di malware trasmesso, ad esempio, tramite dischi condivisi, storage USB o allegati di posta non ha senso perchè............. (completa la frase scrivendo sui puntini)

    E comunque, no. Il malware "operativo" c'è per tutti i sistemi (MacDefender dice niente ?)
    non+autenticato
  • - Scritto da: assaiperple sso
    > - Scritto da: ruppolo
    > > - Scritto da: assaiperple sso
    > > > Ma infatti è quantomeno da
    > irresponsabili
    > non
    > > > usare antivirus, anche solo per una
    > > questione
    > > di
    > > > "sterilizzazione" verso altri
    > > > sistemi.
    > > > Il malware su linux, tanto per capirci,
    > è
    > una
    > > > frazione di quello per OSX
    > >
    > > Ma che 'azzo dici?
    > >
    > > Nel mondo Windows nascono più programmi
    > malevoli
    > > ogni singolo minuto che quanti ne siano mai
    > > esistiti nella storia di Linux e Mac messi
    > > insieme.
    > >
    > E quindi definire il malware macaco come una
    > frazione di quello Win è sbagliato
    > perchè.............(completa la frase scrivendo
    > sui
    > puntini)

    Perché la frazione è infinitesimale, come dire che un bicchier d'acqua di mare è una frazione del mare. Non è matematicamente sbagliato, è razionalmente sbagliato. Razionalmente Windows è bersagliato dal malware (intendo bersagli centrati, non tentativi falliti), mentre Mac non lo è. E non credo (correggimi se sbaglio) che nemmeno Linux lo sia.

    >
    > > Parlare della differenza di quantità di
    > malware
    > > tra Linux e OS X non ha proprio senso.
    > Oltretutto
    > > il malware operativo, ovvero che riesce a
    > portare
    > > a termine i compiti per cui è stato
    > concepito,
    > > esiste solo su
    > > Windows.
    > E quindi installare un antivirus su sistemi non
    > windows per impedire la diffusione di malware
    > trasmesso, ad esempio, tramite dischi condivisi,
    > storage USB o allegati di posta non ha senso
    > perchè............. (completa la frase scrivendo
    > sui
    > puntini)

    perché gli svantaggi derivanti dall'uso di un antivirus (costo, rallentamenti) non bilanciano i vantaggi (una protezione da un evento mai accaduto prima).

    Faccio una analogia: è razionale pagare un'assicurazione per un evento che ha ragionevolmente la possibilità di capitare, ad esempio subire un furto. Non è razionale assicurarsi dal rischio che un satellite artificiale possa, cadendo, colpire la nostra casa o la nostra macchina.

    Ci sono eventi nel passato di OS X che giustificano la spesa di risorse per proteggersi dal malware? Secondo me, no. Tanto più che Apple già provvede a stroncare in partenza questi primi timidi tentativi.

    > E comunque, no. Il malware "operativo" c'è per
    > tutti i sistemi (MacDefender dice niente
    > ?)

    Si, mi dice di un programma che devi scaricare e installare, fornendo pure la password.
    Mi dice anche che chi non si fida che il Mac è sicuro è giusto che se la prenda il quel posto Indiavolato

    Quel tipo di malware se lo becca solo chi i pericoli se li va a cercare col lumino.
    ruppolo
    32751
  • - Scritto da: ruppolo

    > Ci sono eventi nel passato di OS X che
    > giustificano la spesa di risorse per proteggersi
    > dal malware? Secondo me, no. Tanto più che Apple
    > già provvede a stroncare in partenza questi primi
    > timidi tentativi.

    Penso pure io così. Ma aspetto a vedere prima di scommetterci tutto, compresa la convinzione che non sarà mai necessario proteggere il mac.

    Certo, io sono riuscito a sopravvivere pure con Windows XP e senza antivirus. Ma non usavo explorer, non andavo in siti strani, il computer era l'unica macchina Windows in LAN ed era dietro NAT, non raggiungibile dall'esterno...
    FDG
    10372
  • Ruppolo e sei un esperto di informatica! Se non hai un antivirus sul mac potresti essere portatore sano di infezioni verso altri sistemi operativi! Inoltri una mail con un doc infetto ad un contatto che usa windows e propaghi l'infezione! Cavolo è semplice!
    non+autenticato
  • Più leggo le risposte di ruppolo e più mi convinco che sia un astroturfer d'alto bordo.

    L'alternativa è molto più triste e pericolosa: crede (in senso quasi religioso) VERAMENTE a quello che dice, con tutto ciò che questo comporta....
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    > Ruppolo e sei un esperto di informatica! Se non
    > hai un antivirus sul mac potresti essere
    > portatore sano di infezioni verso altri sistemi
    > operativi!

    Oh, come mi dispiace Indiavolato Rotola dal ridere

    > Inoltri una mail con un doc infetto ad
    > un contatto che usa windows e propaghi
    > l'infezione! Cavolo è
    > semplice!

    MAGARI fosse così semplice affossare Windows... Rotola dal ridere
    ruppolo
    32751
  • bella etica professionale, oltre che notevole competenza
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    > bella etica professionale, oltre che
    > notevole competenza

    Ma d'altronde è un professionista...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)