Mauro Vecchio

Facebook, bacheca universitaria

Lanciato Groups for School: permetterà ai vari atenei a stelle e strisce di organizzare gli alunni in gruppi sul social network in blu. Si potranno scambiare documenti e appunti, ma non file eseguibili e materiale pirata

Roma - Si chiama Groups for Schools ed è la nuova funzione lanciata dal gigante Facebook per aprire l'ennesima frontiera della condivisione social. Le università degli States potranno così aprire i più svariati gruppi sulla piattaforma in blu, permettendo a tutti gli studenti di connettersi in base al proprio corso o dormitorio.

In sostanza, gli universitari potranno condividere documenti, appunti ed esercitazioni in aula attraverso una piccola rete di file sharing predisposta dal sito di Mark Zuckerberg. Esempio: tutti gli iscritti ad un corso saranno in grado di confrontarsi, chiedere consigli e appunto scambiarsi file fino a 25 MB.

Ma il social network sembra aver preso le precauzioni del caso. Gli utenti non saranno abilitati al caricamento di file .exe, per prevenire la diffusione di malware. E ci sarà anche uno strumento di monitoraggio per evitare la distribuzione di file in formato MP3 che possa scatenare la fantasia dei pirati social. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàFacebook, gruppi e affariAnnunciati alcuni cambiamenti alla feature Groups: permetteranno agli utenti in blu di caricare interi album e suggerire link selezionati. Ai vari admin verranno imposte nuove regole salva-privacy. E sta per decollare Deals
  • AttualitàFacebook e le nuove esistenze socialAnnunciate alcune modifiche al profilo di 500 milioni di utenti. Le informazioni personali verranno messe maggiormente in evidenza, così come le fotografie e i gruppi di amici. Per fare dello spazio in blu un nuovo snodo personale
3 Commenti alla Notizia Facebook, bacheca universitaria
Ordina
  • noi usiamo un gruppo facebook ed una cartella dropbox da sempre e tutto va che è una meraviglia
    non+autenticato
  • ...la montagna di foto sexy, musiche MP3 e altri file pirata che si scambieranno Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    O pensate veramente che basta proibire l'estensione .exe (o anche .zip, .rar ecc...) e mettere in piedi qualche semplice sistema di analisi del contenuto per bloccarli ?

    Esistono centinaia di modi diversi per fregare questi controlli (come i principali siti di filesharing e videosharing dimostrano...) e state pur certi che gli studenti li conoscono tutti...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Star
    > ...la montagna di foto sexy, musiche MP3 e altri
    > file pirata che si scambieranno
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    > O pensate veramente che basta proibire
    > l'estensione .exe (o anche .zip, .rar ecc...) e
    > mettere in piedi qualche semplice sistema di
    > analisi del contenuto per bloccarli
    > ?
    >
    > Esistono centinaia di modi diversi per fregare
    > questi controlli (come i principali siti di
    > filesharing e videosharing dimostrano...) e state
    > pur certi che gli studenti li conoscono
    > tutti...

    Si ma Zuckerberg potrà leggere quello che scrivono gli studenti di tutte le università... e diventerà più intelligente! Ficoso