Mauro Vecchio

Megaupload, il processo non s'ha da fare?

Un annullamento che avrebbe del clamoroso. Le autorità statunitensi non avrebbero la facoltà giuridica di incriminare il mega-impero del file hosting. Kim Dotcom attacca furente: hanno solo distrutto il nostro business

Roma - Tre mesi fa, il furioso raid scatenato dalle autorità statunitensi sul mega-impero del file hosting. Le accuse sono ormai note: attività di racket, riciclaggio di denaro, violazione su larga scala del copyright. I responsabili del cyberlocker Megaupload potrebbero finire per decenni dietro le sbarre. E invece no: tutto potrebbe rivelarsi una farsesca commedia degli errori.

Si scopre ora che l'atteso processo a Dotcom e soci potrebbe svanire nel nulla, con un annullamento che avrebbe davvero del clamoroso. A spiegarlo è stato il giudice statunitense Liam O 'Grady, attualmente impegnato nell'analisi del caso relativo al delicato destino dei file appartenenti agli utenti della piattaforma con base a Hong Kong.

Le accuse contro i vertici di Megaupload sono certamente a sfondo criminoso, ma le autorità di Washington hanno davvero il potere giuridico di incriminare Dotcom e compagni? Che succede se gli agenti federali vogliono punire le attività di una società che risiede e opera all'estero? "Sinceramente - commenta - non sono sicuro che assisteremo mai ad un processo in questo caso".
Parole dello stesso O 'Grady, che ha poi fatto notare come gli Stati Uniti non abbiano il potere di processare un'azienda estera con capi d'accusa di stampo criminoso. Proprio perché le sue attività sono al di fuori dell'area giurisdizionale a stelle e strisce. La domanda sorge spontanea: possibile che nessuno ne fosse al corrente?

Sarebbe di certo il più vistoso tra gli errori procedurali già commessi nel periodo successivo al raid contro Megaupload. Un giudice neozelandese aveva già definito "nullo e invalido" il mandato per la perquisizione della casa di Kim Dotcom. Lo stesso founder ha rilasciato un'intervista furente alla redazione di TorrentFreak.

"Abbiamo già ricevuto una condanna a morte senza alcuna possibilità di ribattere in aula - ha spiegato Dotcom - Anche se saremo considerati non colpevoli, e lo saremo, i danni che abbiamo subito non potranno mai essere riparati". Secondo Dotcom, gli Stati Uniti avrebbero semplicemente distrutto il business di un'azienda sgradita all'industria dell'entertainment.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàMegaupload, scontro totaleDopo il raid è ormai un tutti contro tutti. Il governo di Washington contro la società di hosting Carpathia. Gli attivisti di EFF per restituire i file agli utenti, mentre è polemica sul nuovo avvocato del mega-impero
  • AttualitàMPAA, assalto ai colossi del file hostingLe major del cinema vorrebbero nuovi raid contro i primi 5 cyberlocker del web. Mediafire risponde: il nostro business è assolutamente lecito. Mentre gli utenti di Megaupload continuano la battaglia per riavere indietro i propri file, Dotcom si dà alla musica
  • AttualitàMegaupload e l'amicizia delle majorNuove rivelazioni del founder Kim Dotcom: l'industria del cinema hollywoodiano avrebbe offerto al cyberlocker contenuti in esclusiva. Mentre soldati e agenzie governative statunitensi avrebbero aperto centinaia di account
389 Commenti alla Notizia Megaupload, il processo non s'ha da fare?
Ordina
  • adesso è così che si chiamano?
    non+autenticato
  • "Kim Dotcom attacca furente: hanno solo distrutto il nostro business" E ti pare poco? Come il caso Strauss Khan, che l'hanno sbattuto in galera, poi si sono accorti che le accuse non reggevano. Nel frattempo ha rinunciato alla candidatura alle presidenziali francesi.
    non+autenticato
  • ROTFLMAO.

    Se MU torna online mi registro e pago volentieri.
    Megaupload eh?

    Devo diffondere foto & filmati del matrimonio agli amici e ho piu' di 30GB di foto, filmati e altro.

    GT
    non+autenticato
  • - Scritto da: Guybrush Fuorisede
    > ROTFLMAO.
    >
    > Se MU torna online mi registro e pago volentieri.
    > Megaupload eh?
    >
    > Devo diffondere foto & filmati del matrimonio
    > agli amici e ho piu' di 30GB di foto, filmati e
    > altro.
    >
    > GT
    --------------
    ma pagare cosa? registrati a dropbox e trasferisci direttamente dal tuo computer, no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Uno come tanti
    [...]
    > ma pagare cosa? registrati a dropbox e
    > trasferisci direttamente dal tuo computer,
    > no?
    Questione di gusti, ho visto com'è combinato Dropbox e semplicemente non mi piace. Trovo più comodo diffondere il link.

    E poi vuoi mettere la soddisfazione? Far passare 100$ nei conti di Kim Dotcom sotto al naso delle major, per me non ha pre$$o.

    GT
  • - Scritto da: Guybrush
    > E poi vuoi mettere la soddisfazione? Far passare
    > 100$ nei conti di Kim Dotcom sotto al naso delle
    > major, per me non ha
    > pre$$o.

    Quoto. I 20 euro meglio spesi della mia vita.
  • Guardano solo le entrate ma non guardano mai le uscite??

    Users: ONE BILLION (un miliardo di utenti)
    Per day: 50 MILLION (cinquanta milioni di utenti unici giornalieri)
    4% of the Internet (4% di tutto il traffico di internet nel mondo)

  • Avere MU con file legali delle majora è INSOSTENIBILE, caro Luco.
  • E allora le majors moriranno di fame, che ti devo dire...

    Quando l'ambiente cambia, o ti adatti o ti estingui.
    non+autenticato
  • Cosa non ti è chiaro della parola "non sostenibile, secondo il modello di business MU.
    Eppure non ci vuole molto a capirlo. È da seguire una altro modello? Certamente! Ma pretendo anche che chi mi fa "concorrenza sleale" senza rispettare le regole venga perseguito!
  • Troppo comodo definire"concorrenza sleale" chi segue un altro modello.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Troppo comodo definire"concorrenza sleale" chi
    > segue un altro
    > modello.
    Vorrai dire che non segue le regole, semmai. Non è che possiamo costruirci modelli in base ai nostri gusti, esistono regole uguali per tutti a cui bisogna attenersi.
    non+autenticato
  • > Vorrai dire che non segue le regole, semmai.

    Quali regole? Non quelle italiane, visto che non è italiano.

    > Non
    > è che possiamo costruirci modelli in base ai
    > nostri gusti, esistono regole uguali per tutti a
    > cui bisogna
    > attenersi.

    Falso: le leggi cambiano da paese a paese. Ad esempio, qui non c'è la lapidazione per chi bestemmia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > Troppo comodo definire"concorrenza sleale" chi
    > > segue un altro
    > > modello.
    > Vorrai dire che non segue le regole, semmai.

    QUI SONO I CONTROLLORI A FARSI LE REGOLE DA SOLI!! Mica hanno prima chiesto alla gente SCUSATE VOI CHE NE PENSATE?? Se pensi davvero che la gente sia d'accordo con queste regole, cambia la legge che impedisce di fare referendum su norme penali, poi penseremo noi a dimostrarti cosa pensa davvero la gente.
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Cosa non ti è chiaro della parola "non
    > sostenibile, secondo il modello di business
    > MU.
    Buffo. io ho sempre pensato che non sia sostenibile perche continuano a legiferare a favore di privilegi abnormi, esasperati (e pure contraddittori) per i detentori di copyright.
    non+autenticato
  • allibito mi dice che
    megaupload faceva guadagnare 30 dollari ogni 1000 download
    la sua fonte "autorevole"
    http://seoline.it/2011/09/come-monetizzare-siti-di...
    praticamente il solito blogger che non sa un emerito ******
    che scrive insensatezze
    i veri dati sono questi
    http://nerieru.files.wordpress.com/2008/12/meguplo...
    per altro confermati dall'fbi
    qui il mandato
    http://www.scribd.com/doc/78786408/Mega-Indictment
    potete leggere i dati tra la pagina 40 alla 60 troverete belle cose
    in pratica poco meno di 10 persone usa che erano state pagate
    con cifre ridicole
    praticamente hanno beccato megaupload che ha pagato meno di 10mila dollari in tutto e hanno schifato fileserve filesonic ecc ecc che avranno pagato qualcosa come milioni di euro ai suoi upload
    visto che i guadagni da questi erano tipo 25 volte più renumerativi
    quindi se su megaupload prendevi 100 dollari su quei siti che ho citato con lo stesso numero di download ti portavi 2500 dollari
    ma ovviamente hanno preferito megaupload chissa perchè

    poi sempre allibito mi cita un'articolo italiano
    art. 171ter 633/41
    che ovviamente non centra un'emerita mazza con megaupload
    visto che si rivolge alle persone che lo violano
    non a un'azienda che da un servizio di sharing
    infatti da come dice lui youtube è illegale in pratica tutti i siti che permettono upload sono illegali

    poi mi cita uno spagnolo che è stato arrestato per aver caricato file su megaupload
    ti rispondo divertito visto che lo dici stesso te
    il tizio è stato accusato e arrestato
    non megaupload
    non+autenticato
  • - Scritto da: rennaro
    > allibito mi dice che
    > megaupload faceva guadagnare 30 dollari ogni 1000
    > download
    > la sua fonte "autorevole"
    > http://seoline.it/2011/09/come-monetizzare-siti-di
    > praticamente il solito blogger che non sa un
    > emerito
    > ******
    > che scrive insensatezze
    > i veri dati sono questi
    > http://nerieru.files.wordpress.com/2008/12/meguplo
    > per altro confermati dall'fbi
    > qui il mandato
    > http://www.scribd.com/doc/78786408/Mega-Indictment
    > potete leggere i dati tra la pagina 40 alla 60
    > troverete belle
    > cose
    > in pratica poco meno di 10 persone usa che erano
    > state
    > pagate
    > con cifre ridicole
    > praticamente hanno beccato megaupload che ha
    > pagato meno di 10mila dollari in tutto e hanno
    > schifato fileserve filesonic ecc ecc che avranno
    > pagato qualcosa come milioni di euro ai suoi
    > upload
    > visto che i guadagni da questi erano tipo 25
    > volte più
    > renumerativi
    > quindi se su megaupload prendevi 100 dollari su
    > quei siti che ho citato con lo stesso numero di
    > download ti portavi 2500
    > dollari
    > ma ovviamente hanno preferito megaupload chissa
    > perchè
    >
    > poi sempre allibito mi cita un'articolo italiano
    > art. 171ter 633/41
    > che ovviamente non centra un'emerita mazza con
    > megaupload
    > visto che si rivolge alle persone che lo violano
    > non a un'azienda che da un servizio di sharing
    > infatti da come dice lui youtube è illegale in
    > pratica tutti i siti che permettono upload sono
    > illegali
    >
    > poi mi cita uno spagnolo che è stato arrestato
    > per aver caricato file su
    > megaupload
    > ti rispondo divertito visto che lo dici stesso te
    > il tizio è stato accusato e arrestato
    > non megaupload
    "Chiunque immetta in una rete telematica..." ti scrivo solo questo così forse capisci e tra questi ci sei anche tu.
    Gli utenti americani erano 10? Pensavo meno ahahaha! Il resto non lo leggo, non spreco il mio tempo.
    Buon ponte, ci sentiamo mercoledì. Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: rennaro
    > > allibito mi dice che
    > > megaupload faceva guadagnare 30 dollari ogni
    > 1000
    > > download
    > > la sua fonte "autorevole"
    > >
    > http://seoline.it/2011/09/come-monetizzare-siti-di
    > > praticamente il solito blogger che non sa un
    > > emerito
    > > ******
    > > che scrive insensatezze
    > > i veri dati sono questi
    > >
    > http://nerieru.files.wordpress.com/2008/12/meguplo
    > > per altro confermati dall'fbi
    > > qui il mandato
    > >
    > http://www.scribd.com/doc/78786408/Mega-Indictment
    > > potete leggere i dati tra la pagina 40 alla 60
    > > troverete belle
    > > cose
    > > in pratica poco meno di 10 persone usa che erano
    > > state
    > > pagate
    > > con cifre ridicole
    > > praticamente hanno beccato megaupload che ha
    > > pagato meno di 10mila dollari in tutto e hanno
    > > schifato fileserve filesonic ecc ecc che avranno
    > > pagato qualcosa come milioni di euro ai suoi
    > > upload
    > > visto che i guadagni da questi erano tipo 25
    > > volte più
    > > renumerativi
    > > quindi se su megaupload prendevi 100 dollari su
    > > quei siti che ho citato con lo stesso numero di
    > > download ti portavi 2500
    > > dollari
    > > ma ovviamente hanno preferito megaupload chissa
    > > perchè
    > >
    > > poi sempre allibito mi cita un'articolo
    > italiano
    >
    > > art. 171ter 633/41
    > > che ovviamente non centra un'emerita mazza con
    > > megaupload
    > > visto che si rivolge alle persone che lo violano
    > > non a un'azienda che da un servizio di sharing
    > > infatti da come dice lui youtube è illegale in
    > > pratica tutti i siti che permettono upload sono
    > > illegali
    > >
    > > poi mi cita uno spagnolo che è stato arrestato
    > > per aver caricato file su
    > > megaupload
    > > ti rispondo divertito visto che lo dici stesso
    > te
    > > il tizio è stato accusato e arrestato
    > > non megaupload
    > "Chiunque immetta in una rete telematica..." ti
    > scrivo solo questo così forse capisci e tra
    > questi ci sei anche tu.
    >
    > Gli utenti americani erano 10? Pensavo meno
    > ahahaha! Il resto non lo leggo, non spreco il mio
    > tempo.
    > Buon ponte, ci sentiamo mercoledì. Sorride
    P.S. Youtube rimuove i file e presto lo farà molto più velocemente, è illegale immettere file protetti, lo sanno anche i sassi e se segnalati hanno l'obbligo di rimuoverli. MU ora è anche un servizio legale, 100.000 titoli protetti sono una bazzecola, è per questo che l'hanno chiuso, perchè era tutto regolare, un sopruso, un'ingiustizia... guarda che non siamo a Zelig, smettila con le battute. Di nuovo, buon ponte.
    non+autenticato
  • senti perfavore cerca di leggere i commenti che ti hanno fatto prima di sparare cazzate già ti è stato detto che megaupload è un mero fornitore di servizi quando segnalavano cancellava come youtube forse più lentamente ma forse ti sfugge il fatto che google ha tipo 100 volte gli impiegati di megaupload
    inoltre sempre a sparar cazzate senza leggere e rispondere ma ripetere le solite cose inesatte
    megaupload non forniva nessun file protetto dal diritto d'autore megaupload era/e un fornitore di servizi
    come te lo dobbiamo far capire????
    te dobbiamo trapana l'informazione in testa???
    smettila di dire sempre le stesse cose perchè sono tutte cose già smentite
    grazieeeeee
    non+autenticato
  • Quando imparerai a quotare? Sei illeggibile. E la tua è proprio maleducazione: non puoi più giustificarti dicendo che non conosci la netiquette, perchè lo avevi già fatto e io ti avevo dato il link.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > "Chiunque immetta in una rete telematica..."

    Peccato che IMMETTERE informaticamente comporta l'UPLOAD e non il DOWNLOAD. Chi SCARICA da megaupload NON COMMETTE NESSUN REATO.
  • lascialo stare sta veramente delirando
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > - Scritto da: Allibito
    > > "Chiunque immetta in una rete telematica..."
    >
    > Peccato che IMMETTERE informaticamente comporta
    > l'UPLOAD e non il DOWNLOAD. Chi SCARICA da
    > megaupload NON COMMETTE NESSUN
    > REATO.
    Certo che non sapere le cose non è poi gravissimo, l'ostinarsi a non volerle imparare si.
    Anche youtube dice di "non immettere" e la Germania non ha il nostro ordinamento, tuttavia...
    Il download è vietato, deve imparare anche questo, cambiano solo le sanzioni che nel secondo caso escono dal penale. Non posso correggere ogni cosa che scrivi, scrivine almeno una giusta.


    Diritto d’autore, in Germania sentenza contro YouTube
    Il tribunale di Amburgo dà ragione alla GEMA (la SIAE tedesca) contro il portale controllato da Google

    Importante sentenza in Germania a difesa del diritto d’autore. YouTube, infatti, ha perso la causa sul diritto d’autore intentata da GEMA, l’equivalente tedesco della nostra SIAE. I giudici del tribunale di Amburgo hanno imposto a Google, che controlla YouTube, la rimozione dai propri server di 12 video di brani musicali i cui diritti appartengono alla GEMA. La sentenza di primo grado riguarda 7 tracce, dato che 5 sono da tempo irreperibili su Youtube. Google, che potrà ricorrere in appello rischia una multa fino a 250 mila euro per ciascun video i cui diritti appartengono alla GEMA e che la piattaforma continuerà a rendere disponibile senza autorizzazione. Google aveva stipulato un accordo con GEMA, scaduto nel 2009 e non rinnovato. La società di riscossione dei diritti d’autore chiede ora un risarcimento calcolato in 12 centesimi di euro per ciascun click, cifra che Google ritiene spropositata

    Nascondersi dietro un dito lascia visibili molte altre parti, ditelo voi a Kim.
    Buona giornata sapientoni. Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > > - Scritto da: Allibito
    > > > "Chiunque immetta in una rete
    > > telematica..."

    > > Peccato che IMMETTERE informaticamente comporta
    > > l'UPLOAD e non il DOWNLOAD. Chi SCARICA da
    > > megaupload NON COMMETTE NESSUN REATO.

    > Anche youtube dice di "non immettere" e la
    > Germania non ha il nostro ordinamento,
    > tuttavia...

    Quindi lei mi conferma che in italia posso scaricare senza commettere reati.

    > Il download è vietato, deve imparare anche
    > questo, cambiano solo le sanzioni che nel secondo
    > caso escono dal penale. Non posso correggere ogni
    > cosa che scrivi, scrivine almeno una giusta.

    Ma come, lei mi confonde, sta ancora parlando della Germania no ?

    > Diritto d’autore, in Germania
    > Importante sentenza in Germania a difesa del
    > diritto d’autore.

    Ma sempre in Germania, quindi io dall'italia scarico tranquilla vero ? E lascio che i miei figli scarichio tranquilli i cartoni animati certa di non commettere alcun reato vero ?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 32 discussioni)