Mauro Vecchio

UK, antipirateria rimandata

La versione britannica di HADOPI non entrerÓ in funzione prima del 2014. A confermarlo Ŕ stato lo stesso governo di Londra. Soddisfazione da parte dei provider, che non vogliono fare i poliziotti della Rete

Roma - A confermarlo sono stati i vertici del Department for Culture, Media and Sport in terra britannica: il processo d'adozione del famigerato Digital Economy Act (DEA) verrà temporaneamente sospeso. Il nuovo regime anti-pirateria non sarà implementato prima dell'anno 2014.

Gli attivisti d'Albione hanno dunque tirato un sospiro di sollievo, preoccupati dalle cruciali conseguenze sui diritti fondamentali dei netizen locali. Modellato sulla cosiddetta Dottrina Sarkozy, il testo del DEA prevede una serie graduale di avvertimenti per gli utenti colti con le mani nel sacco del P2P.

Pressato dalle più delicate questioni legali, il governo britannico sembra ora voler rivedere l'attuale testo di legge, che appunto non sarà realtà fino al 2014. Soddisfatta anche la Internet Service Providers Association (ISPA), i cui membri, i fornitori di connettività, non gradiscono il ruolo da poliziotti al servizio del copyright. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàUK, copyright batte providerBT e TalkTalk perdono in appello contro le previsioni legislative del Digital Economy Act (DEA). Che sarebbero conformi ai dettami comunitari. Gli ISP dovranno pagare il 25 per cento dei costi
  • AttualitàIn caso di pirateria, accendere il semaforoUna proposta educativa da parte di una collecting society in terra d'Albione: un simbolo verde indicherebbe la presenza di un sito legale. La luce rossa inviterebbe a fermarsi, per evitare incidenti di sharing
  • AttualitàDisconnessioni? Niente paura, siamo inglesiUn sondaggio commissionato dal provider britannico BE Broadband metterebbe i brividi ai signori del copyright. Solo l'1 per cento degli utenti smetterebbe di scaricare contenuti dopo l'introduzione del Digital Economy Act
27 Commenti alla Notizia UK, antipirateria rimandata
Ordina
  • La DEA verrà comunque approvata nel 2014. E dopo un paio di avvertimenti da parte delle autorità i pirati dovranno scaricare dentro una cella!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > La DEA verrà comunque approvata nel 2014.

    Per allora non esisteranno più le videoteche.
    non+autenticato
  • Uno qualsiasi: non esisteranno più i film e non solo le visdeoteche. Tu sei abituato che gli altri lavorino gratis per te. Vedremo in quel giorno cosa scarichi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Carlo
    > Uno qualsiasi: non esisteranno più i film e non
    > solo le visdeoteche.

    Perchè? I film già esistenti si cancelleranno? Gli hard disk su cui sono archiviati si smagnetizzeranno?

    Ne dubito molto.

    > Tu sei abituato che gli
    > altri lavorino gratis per te.

    Non lavorano per me. Io non ti ho mai chiesto di lavorare. Se non ti pagano abbastanza, non lavorare.

    > Vedremo in quel giorno cosa scarichi!

    Quello che esiste già.
    Oppure non scaricherò più nulla. Del resto, sarebbe comunque meglio non avere più nulla da scaricare in futuro, piuttosto che non avere nulla da scaricare adesso.

    Sai come si dice: meglio un uovo oggi...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Carlo
    > Tu sei abituato che gli
    > altri lavorino gratis per te.
    A dir la verità gli upper di Negrar lavorano in perdita perché ti pagano il noleggio dei dvd. Se non ci fossero loro a rimpolparti il fatturato...
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • Uno qualsiasi: non esisteranno più i film e non solo le visdeoteche. Tu sei abituato che gli altri lavorino gratis per te. Vedremo in quel giorno cosa scarichi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Carlo
    > Uno qualsiasi: non esisteranno più i film e non
    > solo le visdeoteche.

    Perchè? I film già esistenti si cancelleranno? Gli hard disk su cui sono archiviati si smagnetizzeranno?

    Ne dubito molto.

    > Tu sei abituato che gli
    > altri lavorino gratis per te.

    Non lavorano per me. Io non ti ho mai chiesto di lavorare. Se non ti pagano abbastanza, non lavorare.

    > Vedremo in quel giorno cosa scarichi!

    Quello che esiste già.
    Oppure non scaricherò più nulla. Del resto, sarebbe comunque meglio non avere più nulla da scaricare in futuro, piuttosto che non avere nulla da scaricare adesso.

    Sai come si dice: meglio un uovo oggi...
    non+autenticato
  • basta che ci sia una connessione a internet ... A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > La DEA verrà comunque approvata nel 2014. E dopo
    > un paio di avvertimenti da parte delle autorità i
    > pirati dovranno scaricare dentro una
    > cella!
    Addirittura la prigione per chi scarica?
    Voi videotecari ne parlate come se scaricare fosse la peggior cosa del mondo, quando tra tutti i reati possibili è il più innocuo, visto che non danneggia nessuno. Per me è più grave una sosta vietata.
  • - Scritto da: SimpleJK
    > quando tra tutti
    > i reati possibili

    Non fatevi ingannare da certe menzogne: lo scaricamento senza condivisione e per uso personale NON è un reato per la legge italiana.
    A chi vi dice il contrario, chiedetegli di indicarvi esattamente in quale legge italiana (specificando articolo e comma) vi vede esplicitamente questo divieto.
    non+autenticato
  • Le major continuano a fatturare miliardi su miliardi. Quello della pirateria è solo un esperimento da parte dei tiranni che governano il mondo, oggi sondano il terreno con la storia della pirateria, se la gente accetterà i loro soprusi senza fiatare, domani usando un'altra scusa altrettanto risibile, vieteranno il diritto di assemblea e poi chissà cos'altro. Il problema quindi non è la pirateria, ma un gruppo di persone molto ricche ed influenti che giorno dopo giorno tenta di erodere i diritti fondamentali delle persone per accumulare ancora più ricchezze e potere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: contribuisc a
    > Le major continuano a fatturare miliardi su
    > miliardi. Quello della pirateria è solo un
    > esperimento da parte dei tiranni che governano il
    > mondo, oggi sondano il terreno con la storia
    > della pirateria, se la gente accetterà i loro
    > soprusi senza fiatare, domani usando un'altra
    > scusa altrettanto risibile, vieteranno il diritto
    > di assemblea e poi chissà cos'altro. Il problema
    > quindi non è la pirateria, ma un gruppo di
    > persone molto ricche ed influenti che giorno dopo
    > giorno tenta di erodere i diritti fondamentali
    > delle persone per accumulare ancora più ricchezze
    > e
    > potere.

    marò nun ci avevu pensatu! Se tratta del gombloddo globbaleeee Sorpresa
    non+autenticato
  • - Scritto da: Uno Spilorcio
    > marò nun ci avevu pensatu! Se tratta del
    > gombloddo globbaleeee
    >Sorpresa

    Si vai avanti a sognare e scherzare su questo, intanto fai il conto che 95% della popolazione mondiale vive con il 10% del denaro creato e che il restante 5% della popolazione ne ha in mano il 90%, dando in mano a questi individui poteri che usano per sovertire nazioni possibilita' di uccidere senza punibilita' e di usare tutto il resto come pezze da scarpe !

    Ed oggi come oggi denaro = potere, e' ora che si riprende in mano questa situazione che si e' degenerata da meno di 200 anni !
    non+autenticato