Claudio Tamburrino

Street View, Google sapeva

Mountain View pubblica i documenti dell'indagine a stelle e strisce che la vedeva coinvolta. E si scopre che qualcuno sapeva della raccolta dati delle WiFi. Comunque il caso è chiuso, almeno negli USA

Street View, Google sapevaRoma - Un ingegnere Google avrebbe riferito ad altri Googler di avere un piano per raccogliere informazioni personali dalle reti wireless. Big G, in altre parole, sapeva.

A riportarlo nero su bianco è il rapporto di uno degli investigatori della Federal Communications Commissions (FCC), pubblicato da Google ora che il caso è chiuso insieme agli altri documenti relativi al procedimento, con solo alcuni particolari (tra cui il nome del diretto interessato) oscurati.

Tale fatto da un lato avvalorerebbe la tesi secondo cui il sistema di raccolta dati dalle reti aperte non era altro che il progetto indipendente di un singolo sviluppatore di Google, ma dall'altro sembrerebbe indicare dirette responsabilità (o almeno conoscenza dei fatti, quindi responsabilità oggettive) da parte di Moutain View.
Secondo tale rapporto, l'intenzione dell'ingegnere sarebbe arrivata fino ad almeno uno dei senior manager coinvolti nel progetto Street View già nel 2008, mentre nell'arco della sua difesa Mountain View ha sempre ribadito di esser venuta a conoscenza dei dati raccolti illegalmente dalle sue automobili solo nel 2010.

Nonostante questo proprio FCC ha proposto una multa di appena 25mila dollari nei confronti di Google per chiudere il caso in questione: FCC non ha rilevato che ci fossero le basi di una violazione della privacy, ma solo comportamenti ostruzionistici adottati da Google nei corso del procedimento. E tali condizioni di accordo sono state accettate anche dal Dipartimento di Giustizia che ha così chiuso il caso.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessGoogle Street View, caso chiusoMa Mountain View si lamenta delle lungaggini burocratiche. E dovrà vedersela con esperti reclutati dalle autorità statunitensi e nuove indagini antitrust a ritmo di tango
14 Commenti alla Notizia Street View, Google sapeva
Ordina
  • Ma avete mai visto la macchina che rileva i dati per street view? Come può sniffare traffico passando ai 40\50km orari? Al limite quello che può fare è compilare una lista di ESSID con la relativa tipologia di cifratura. Una sorta di wardriving come si faceva agli inizi delle reti WIFI.
    Chi non vuole "essere tracciato" in rete, lasci perdere Windows con IE ed i sito porno, Google a confronto non é niente. Alle aziende essere su Google fa comodo, almeno anno una possibilità di essere ritrovate e possono presentare i prodotti che altrimenti dovrebbero presentare a fiere costosissime.
    I numeri di telefono usati per le pubblicità vengono forniti direttamente dai gestori telefonici, non vi preoccupate.
    Saluti, e vivete serenamente, tanto é peggio il controllo sui conti correnti che avere la propria rete ALICE-123456 messa su un sito. Ah, dimenticavo, se avete un access point ALICE o FASTWEB cambiate la password piuttosto che perder tempo a scriver calzate anti Grande fratello.
    non+autenticato
  • google ha quasi sempre il culo coperto mentre se ti chiami megaupload e non sei americani ti si fumano...se rubi dati personali come facebook o google, se ti rivendi i numeri dei telefoni che i cretini ci aggiungono per varie finalita' se metti migliaia di file musicali su youtube o film violando ogni copyright del pianeta, basta che ti chiami google...sei americano e nessuno ti tocca, se non lo sei ti sequestrano tutto e finisci in galera...solite tattiche usa per eliminare concorrenti quando non ci arrivano con le buone..

    sono tutt'altro che antimericano ma questo aspetto di come conducono il business e altro lo stato americano non mi e' mai piaciuto ne' mai mi piacere...nulla contro i cittadini che spesso sono i piu' inkazzati col loro governo.

    C'e' chi sta peggio, noi in mano a un ex goldman sachs messo su dalle banche per buttare giu uno che faceva danni(dicono loro) ora invece monti di danni non ne fa manco uno(ironica)

    perche' i sinistroidi non si fanno mai una cucchiaiata di cavoli loro? l'unica cosa che mi rende felice e' che molti sinistroidi ora stanno con le pezze al...e per colpa di uno di loro...lascio immaginare il resto

    vi risparmio il tempo di commentare primo perche' non leggo mai le risposte, secondo perche' non mi interessa rispondere ai cretini...loro ti battono sempre con l'esperienza
  • la colpa non è certo di google o di facebook
    se le persone si schedano da sole su facebook, di chi è la colpa? siamo nell'era dell'egocentrismo, in cui tutti devono apparire per forza
    è di pochi giorni fa la notizia di un americano che ha rubato benzina dalla macchina della polizia per mettere la foto su facebook
    è veramente di facebook la colpa??? sai che ti dico, fanno MOLTO BENE a vendersi i dati di 500 milioni di idioti che si schedano da soli

    volete a tutti i costi i vostri 15 minuti di celebrità? pagatene il prezzo, niente è gratis
    non+autenticato
  • tu sei un ignorante non centra il fatto di essere americano o meno
    centra il fatto di essere in paesi dove esiste l'estradizione
    come megaupload il fondatore era in nuova zelanda e non in russia.
    gnurant
    non+autenticato
  • Dato il core business di google - veicolare pubblicità - mi viene da pensare che "l'esperimento" fosse quello di sniffare le query di ricerca sulle reti wifi aperte. Una sorta di indagine di mercato, del tipo "cosa cercano le persone in questo quartiere?", da analizzare ed utilizzare poi in tecniche di adv targeting varie.
    non+autenticato
  • molto più semplicemente qualche dipendente con velleità hacker se ne andava in giro con kismet attaccato ad un gps e basta, così da fare il fico con gli amici, infondo nessuno si è mai opposto alla macchina di google che se ne va in giro a farsi i cazzi di tutto il mondo (magari non tutte le persone vogliono essere fotografate su streetview??), quindi è inutile scandalizzarsi ora
    non+autenticato
  • Ma che dati raccoglievano le googlecars? Gli SSID deelle reti wireless? e allora? non capisco che privacy o che altro violavano nel conoscere che in quella zona c'è la rete alice-38484437373 o la rete netgear libera o la rete pippo.
    non+autenticato
  • Non raccoglievano solo i nomi delle reti e i mac address ma anche il traffico che transitava altrimenti non gli avrebbero fatto causa. La cosa ridicola, a mio avviso, é che nel 2006 attribuirono la cattura del traffico a un baco software, come se dichiarando male una variabile nel codice il loro sistema si mettesse a catturare i dati dalle reti e salvarli sui server Google.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • ma hanno hackerato gli access point della gente per ottenere quei dati?
    non ho capito
    non+autenticato
  • - Scritto da: iOSoio
    > ma hanno hackerato gli access point della gente
    > per ottenere quei
    > dati?
    > non ho capito

    Guarda che son cose che capitano eh, ero a casa di un amico a videogiocare in rete quando sento l'amico alle mie spalle bestemmiare, mi giro e vedo che sta tentando di scacciare il gatto dalla tastiera ed aveva le mani sollevate dalla medesima. Mentre era li' a capire come evitare di prenderlo e lanciarlo via troppo nervosamente dalle casse del suo pc si sente "you have found a secret place".

    Giuro e' successo, ci ridiamo ancora adesso A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    krane
    22544
  • contenuto non disponibile
  • no, si è trattato di sniffing alle reti aperte

    decifrare wpa, hehe, stanno freschi
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile