Mauro Vecchio

Neelie Kroes: il mondo senza ACTA

Il commissario europeo sulla più che probabile bocciatura del trattato anti-contraffazione. Le proteste dei netizen verranno ascoltate per una rete libera. Ma l'abolizione di ACTA e SOPA non porterà ad una Internet selvaggia

Roma - Una pietra tombale sul famigerato Anti-Counterfeiting Trade Agreement (ACTA), il trattato globale che vorrebbe garantire a livello planetario la tutela della proprietà intellettuale. A capo dell'Agenda Digitale, il commissario europeo Neelie Kroes ha esplicitamente ipotizzato un mondo "senza SOPA e senza ACTA".

Parlando a Berlino di libertà digitali e diritti dei netizen comunitari, Kroes ha sottolineato come l'adozione del trattato anti-contraffazione verrà probabilmente bloccata dal Parlamento d'Europa nel prossimo mese di giugno. Ascoltando le vibranti proteste dei cittadini, che "vedono queste regole come un impedimento all'apertura e l'innovazione di Internet".

"Abbiamo bisogno di soluzioni che rendano la Rete un posto di libertà, apertura e innovazione per tutti i cittadini - ha spiegato Kroes - e non soltanto per le avanguardie tecnologiche". Il commissario ha tuttavia ribadito che l'eventuale abolizione di ACTA non debba tradursi nel concetto di Internet in stile vecchio West, ovvero libera da qualsiasi regola. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàPrivacy, il Garante d'Europa boccia ACTAHa detto no al trattato globale anti-contraffazione, i cui effetti collaterali potrebbero distruggere i diritti fondamentali dei netizen. Al Parlamento di Bruxelles si scatena la battaglia
  • AttualitàACTA, deciderà il Parlamento EuropeoRespinta la proposta del Commissario De Gucht, per sottoporre il testo del trattato alla Corte di Giustizia. La decisione verrà invece presa da Bruxelles nel prossimo giugno. Gli attivisti digitali sperano
89 Commenti alla Notizia Neelie Kroes: il mondo senza ACTA
Ordina
  • E' possibile un mondo migliore, senza leggi liberticide e senza multinazionali sanguinarie?
    Dipende da noi e dalle nostre scelte politiche, perchè in fondo è la politica che governa le nostre vite, anche se la maggior parte delle persone non ne è consapevole.
    Battiamoci per la libertà in rete che oggi è l'ultimo baluardo della democrazia! Anonimo
    non+autenticato
  • - Scritto da: Shadow
    > E' possibile un mondo migliore, senza leggi
    > liberticide e senza multinazionali
    > sanguinarie?
    > Dipende da noi e dalle nostre scelte politiche,
    > perchè in fondo è la politica che governa le
    > nostre vite, anche se la maggior parte delle
    > persone non ne è consapevole.
    > Battiamoci per la libertà in rete che oggi è
    > l'ultimo baluardo della democrazia!
    > Anonimo

    Scelte politiche ? Come se li avessimo eletti questi che ci son ora...
    krane
    22544
  • Benvenuto in democrazia!
  • - Scritto da: Shadow
    > E' possibile un mondo migliore, senza leggi
    > liberticide e senza multinazionali
    > sanguinarie?

    No.

    > Dipende da noi e dalle nostre scelte politiche,
    > perchè in fondo è la politica che governa le
    > nostre vite, anche se la maggior parte delle
    > persone non ne è
    > consapevole.

    La politica è comandata a bacchetta dall'economia, ci vogliono molti soldi per farsi ascoltare. Noi non ne abbiamo, le multinazionali si.

    > Battiamoci per la libertà in rete che oggi è
    > l'ultimo baluardo della democrazia!
    > Anonimo

    Bravo, battiti. Fatti mettere su qualche lista nera. La tua famiglia te ne sarà davvero grata.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Get Real
    > - Scritto da: Shadow
    > > E' possibile un mondo migliore, senza leggi
    > > liberticide e senza multinazionali
    > > sanguinarie?
    >
    > No.

    Allora ci accontenteremo di un mondo peggiore, ma libero.

    >
    > > Dipende da noi e dalle nostre scelte politiche,
    > > perchè in fondo è la politica che governa le
    > > nostre vite, anche se la maggior parte delle
    > > persone non ne è
    > > consapevole.
    >
    > La politica è comandata a bacchetta

    No, la politica è stata abbattuta dall'economia, direttamente. Lo stato-nazione non esiste più. E non è un male, visto quello che era diventtao.

    > dall'economia

    E l'economia si sta abbattendo da sola.

    >, ci vogliono molti soldi per farsi
    > ascoltare.

    Come fai a dire una cosa del genere? Stiamo ascoltando te, e tu di soldi non ne hai.


    > > Battiamoci per la libertà in rete che oggi è
    > > l'ultimo baluardo della democrazia!
    > > Anonimo
    >
    > Bravo, battiti. Fatti mettere su qualche lista
    > nera. La tua famiglia te ne sarà davvero
    > grata.

    Ma chi ce l'ha più, una famiglia? Sono tutti single, o al massimo conviventi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Get Real
    > - Scritto da: Shadow
    > > E' possibile un mondo migliore, senza leggi
    > > liberticide e senza multinazionali
    > > sanguinarie?
    >
    > No.
    >
    > > Dipende da noi e dalle nostre scelte politiche,
    > > perchè in fondo è la politica che governa le
    > > nostre vite, anche se la maggior parte delle
    > > persone non ne è
    > > consapevole.
    >
    > La politica è comandata a bacchetta
    > dall'economia, ci vogliono molti soldi per farsi
    > ascoltare. Noi non ne abbiamo, le multinazionali
    > si.
    >
    > > Battiamoci per la libertà in rete che oggi è
    > > l'ultimo baluardo della democrazia!
    > > Anonimo
    >
    > Bravo, battiti. Fatti mettere su qualche lista
    > nera. La tua famiglia te ne sarà davvero
    > grata.

    Mi viene la depressione a leggere i tuoi commenti. Comunque ammetto che sei un realista. Sorride
    non+autenticato
  • E ora con il siluramento di Sarkokoso, penso che anche in terra di Francia ci sarà un ripensamento sulla dottrina dei tre colpi...
  • > E ora con il siluramento di Sarkokoso, penso che
    > anche in terra di Francia ci sarà un ripensamento
    > sulla dottrina dei tre colpi...

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/05/06/diritti...
    ...famigerata legge Hadopi, arcigna sentinella in Francia contro il download illegale realizzato attraverso il P2P. François Hollande si è impegnato ad abolirla se sarà eletto...

    ABOLIRE IL COPYRIGHT

    Pirata
    non+autenticato
  • - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
    > > E ora con il siluramento di Sarkokoso, penso che
    > > anche in terra di Francia ci sarà un
    > ripensamento
    > > sulla dottrina dei tre colpi...
    >
    > http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/05/06/diritti
    > ...famigerata legge Hadopi, arcigna
    > sentinella in Francia contro il download illegale
    > realizzato attraverso il P2P. François
    > Hollande
    si è impegnato ad abolirla se
    > sarà
    > eletto...
    >
    > ABOLIRE IL COPYRIGHT
    >
    > Pirata
    PER FORTUNA I POLITICI NON FANNO MAI QUELLO CHE PROMETTONO in fase elettorale...
    non+autenticato
  • E' stata una settimana horribilis vero?

    Su su...doppia razione di malox e passa tutto
    non+autenticato
  • Mai commento fu più azzeccato.
    Hadopi... una gran boiata! ROI praticamente nullo.
    Piuttosto con quei soldi avrei incentivato la nascita di offerte legali/business alternativi a quelli attuali... e dato più fondi per l'enforcement di tutte quelle tealtà che lucrano sulla pirateria.
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Mai commento fu più azzeccato.
    > Hadopi... una gran boiata! ROI praticamente nullo.
    > Piuttosto con quei soldi avrei incentivato la
    > nascita di offerte legali/business alternativi a
    > quelli attuali... e dato più fondi per
    > l'enforcement di tutte quelle tealtà che lucrano
    > sulla
    > pirateria.

    Ma stanziare i fondi per rendere il mercato legale, veramente attrante, invece di lasciarlo alla deriva con DRM Assurdi, blocchi veri, speculazioni dementi, no ?
    Sgabbio
    26177
  • Quello che ho detto, in altri termini, no?
  • Anzichè buttare i soldi inutilmente con spese faraoniche in alberghi di superlusso con gli alti livelli delle forze dell'ordine competenti sull'argomento, tirare per la giacca il politico di turno, i signori ed i compagni di merende della RIAA utilizzassero anche solo parte di questo denaro per abbassare i costi dei prodotti, la pirateria svanirebbe per incanto. Invece non vogliono.
    non+autenticato
  • Visione troppo "rock" del mondo delle major. Magari fosse veramente così, oggi!
    L'investento sull'antipirateria è solo marginale, altro discorso è farsi spennare, sulle cause perse (in partenza), dagli avvocati!
  • Rock? cene dal costo totale da 2000 euro procapite ... ovviamente non parlo del pranzo ma anche dell'organizzazione in generale Occhiolino Questo lo devi moltiplicare per il numero di eventi.
    non+autenticato
  • Parlo di costi vivi di cene di rappresentanza, ovviamente non di eventuali attività illegali se nai ce ne fossero.
    non+autenticato
  • ...il commissario europeo Neelie Kroes ha esplicitamente ipotizzato un mondo "senza SOPA e senza ACTA"...

    Ottimo

    ABOLIRE IL COPYRIGHT

    Pirata
    non+autenticato
  • Il commissario ha tuttavia ribadito che l'eventuale abolizione di ACTA non debba tradursi nel concetto di Internet in stile vecchio West, ovvero libera da qualsiasi regola.
    non+autenticato
  • > Il commissario ha tuttavia ribadito che
    > l'eventuale abolizione di ACTA non debba tradursi
    > nel concetto di Internet in stile vecchio West,
    > ovvero libera da qualsiasi regola.

    Però il prossimo passo sarà rivedere le regole, perchè quelle che ci sono adesso (limitazione al diritto di proprietà di un'opera di ingegno per 70 anni dalla morte dell'autore, reato condividere con un amico un brano musicale, divieto di produrre opere derivate senza il consenso del titolare dei diritti) sono anacronistiche e rischiano di mettere in crisi proprio quello che si vorrebbe tutelare: la diffusione della cultura.
    non+autenticato
  • esistono 2 tipi di approcci alla questione attualmente e non vanno bene nessuno dei due perchè sono estremi il RIAA e simili sono troppo rigidi e vorrebbero far pagare ogni bit su cui possono vantare il diritto d'autore e in modo assolutamente esagerata prevedendo un'infinità di usi con relativo listino più o meno gonfiato.. poi ci stanno i paladini della libertà per i quali il digitale deve essere libero ideale che condivido e che davvero mi appare lodevole ma alla gente non importa che il software o comunque le opere digitali siano libere ma che sia gratis e questo porta l'utente medio a vedere le opere digitali specie quelle che si trovano in rete qualcosa che debba essere per forza dato in regalo in questo modo si uccide il futuro commerciale delle stesse poichè sono sicuro che sia giusto che con il software che hai comprato tu possa essere libero di farci ciò che vuoi ma come dice giustamente la legge la tua libertà non deve danneggiare nè influire sulla libertà altrui.. che nè pensate?
    non+autenticato
  • - Scritto da: NOname
    > esistono 2 tipi di approcci alla questione
    > attualmente e non vanno bene nessuno dei due
    > perchè sono estremi il RIAA e simili sono troppo
    > rigidi e vorrebbero far pagare ogni bit su cui
    > possono vantare il diritto d'autore e in modo
    > assolutamente esagerata prevedendo un'infinità di
    > usi con relativo listino più o meno gonfiato..
    > poi ci stanno i paladini della libertà per i
    > quali il digitale deve essere libero ideale che
    > condivido e che davvero mi appare lodevole ma
    > alla gente non importa che il software o comunque
    > le opere digitali siano libere ma che sia gratis
    > e questo porta l'utente medio a vedere le opere
    > digitali specie quelle che si trovano in rete
    > qualcosa che debba essere per forza dato in
    > regalo in questo modo si uccide il futuro
    > commerciale delle stesse poichè sono sicuro che
    > sia giusto che con il software che hai comprato
    > tu possa essere libero di farci ciò che vuoi ma
    > come dice giustamente la legge la tua libertà non
    > deve danneggiare nè influire sulla libertà
    > altrui.. che nè pensate?

    Che se sono libero di farci quello che voglio sono libero anche di prestarlo, copiarlo, condividerlo.
    krane
    22544
  • vero! è giusto che possa farci anche questo ovvero copiare prestare ecc... però entro determinati limiti perchè altrimenti si rischia di danneggiare chi producendo quelle opere porta il pane a casa quello che manca sono delle regole che limitino la libertà in confini definiti come già è stato fatto per altri tipi di libertà ad esempio sè hai la patente con la tua macchina puoi farci di tutto e andarci più o meno dove vuoi ma ci sono regole che bisogna rispettare in modo che la tua libertà non possa nuocere ad altri..
    non+autenticato
  • - Scritto da: NOname
    > vero! è giusto che possa farci anche questo
    > ovvero copiare prestare ecc... però entro
    > determinati limiti perchè altrimenti si rischia
    > di danneggiare chi producendo quelle opere porta
    > il pane a casa quello che manca sono delle regole
    > che limitino la libertà in confini definiti come
    > già è stato fatto per altri tipi di libertà ad
    > esempio sè hai la patente con la tua macchina
    > puoi farci di tutto e andarci più o meno dove
    > vuoi ma ci sono regole che bisogna rispettare in
    > modo che la tua libertà non possa nuocere ad
    > altri..

    La questione e' molto semplice: il mercato.
    Il mercato e' fatto da chi vende e da chi acquista

    Attualmente chi acquista sta tentando di propinare un prodotto di chi vende (la licenza d'uso) allo stesso prezzo a cui vendeva il supporto un tempo.

    Attualmente chi acquista si chiede come mai nonostante siano svaniti i prezzi di traspoto i prezzi non sono diminuiti, un musicista qua diceva che della vendita di un cd da 25E piu' di 20 sono spese di trasporto. Semplicemente ci si sente truffati.

    A riprova di quanto si sentano truffati anche i videogiocatori fai il confronto tra le vendite di spore e di civilization, tra i drm dei due ed i commenti dei giocatori.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > A riprova di quanto si sentano truffati anche i
    > videogiocatori fai il confronto tra le vendite di
    > spore e di civilization, tra i drm dei due ed i
    > commenti dei
    > giocatori.

    Non conosco spore.
    Quindi mi sfugge il senso di questo paragone.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: krane

    > > A riprova di quanto si sentano
    > > truffati anche i videogiocatori
    > > fai il confronto tra le vendite
    > > di spore e di civilization, tra
    > > i drm dei due ed i commenti dei
    > > giocatori.

    > Non conosco spore.
    > Quindi mi sfugge il senso di questo paragone.

    Spore e' stato pubblicizzato per quanto era fico il suo DRM, ed e' stato uno dei giochi piu' piratati, con tanto di campagna di gente che scriveva nel forum ufficiale del produttore che l'aveva scaricato apposta perche' il DRM di mrdA stava dando problemi a tutti i giocatori onesti.

    Civilization ha semprea avuto pochi o nessun DRM ed ha venduto tantissimo ( a propos, e' uscita in sordina un'espansione per il V !!!!!!!!! )
    krane
    22544
  • Ma Spore e Civ non si possono paragonare, secondo me. Sono esperienze di gioco troppo diverse.
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Ma Spore e Civ non si possono paragonare, secondo
    > me. Sono esperienze di gioco troppo diverse.

    Secondo te...
    Secondo me si possono paragonare molto.
    krane
    22544
  • Sono entrambi dei gestionali, ma Civ è più vicino ad un rts mentre Spore non si avvicina minimaente al rts.
    Tu che dici?
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Sono entrambi dei gestionali, ma Civ è più vicino
    > ad un rts

    Che cosa?
    Il Game Strategico a Turni per antonomasia e' vicino a che cosa?

    Non e' che ti stai confondendo col tetris o col pacman?
  • Bravo, non mi veniva in mente il termine. Ho tirato un po' la corda con rts.
    Ad ogni modo le dinamiche di gioco nn sono paragonabili. Il paragone azzeccato sarebbe stato con Sim City... ma esiste ancora? Boh!
  • il vero problema è che la gente comune ha una concezione sbagliata della rete...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)