Mauro Vecchio

India, se il copyright oscura il web

L'Alta Corte di Madras obbliga i principali provider a bloccare gli accessi a siti come Vimeo, DailyMotion, Isohunt. Ma anche a Pastebin e The Pirate Bay. Bisogna fermare la proliferazione illecita di materiale cinematografico

Roma - L'ordinanza è stata diramata da un giudice dell'Alta Corte di Giustizia nella città di Madras, accogliendo le richieste della società di produzione indiana Copyrightlabs dopo la proliferazione selvaggia del film romantico-adolescenziale 3 sulle principali reti di file sharing del web.

E questa volta non è stata la sola The Pirate Bay a finire nel mirino del giudice indiano. Gli avvocati di Copyrightlabs hanno chiesto alla corte di impedire la distribuzione di qualsiasi materiale illecito legato alla nuova pellicola. Parlando di clip, trailer, singole scene, backstage che circolano senza autorizzazione.

L'Alta Corte di Giustizia ha dunque obbligato i principali provider locali - Reliance Communications per primo, poi a ruota anche Airtel - a bloccare gli accessi ai grandi siti del video sharing, da Vimeo a DailyMotion. Nel testo dell'ordinanza sono finiti anche Pastebin e il motore di ricerca BitTorrent Isohunt.
Secondo il giudice, i provider indiani dovranno impedire la circolazione di parti dell'opera tirata in ballo da Copyrightlabs. Dunque evitando che gli utenti possano connettersi a piattaforme tradizionali del web come Vimeo o Pastebin. Che di certo non hanno intenzione di lucrare sulla condivisione di piccole parti di un film giovanilistico indiano.

Pronta la ritorsione da parte del collettivo Anonymous, che ha lanciato una serie di attacchi DDoS contro il sito ufficiale della Corte Suprema e dell'Indian National Congress. Anche il sito di Copyrightlabs è al momento "fuori uso per manutenzione". L'Operazione India ha puntato il dito contro le autorità di Nuova Delhi per quella che viene vista come una forma di censura.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàIndia, la grande tenebra sui piratiL'Alta Corte di Calcutta obbliga quasi 400 provider a bloccare tutti gli accessi ad un gruppo di 104 siti votati alla condivisione illecita di opere musicali. I vertici di MPAA studiano da vicino le strategie indiane
  • AttualitàIndia: non vogliamo la censura del webIl ministro delle Comunicazioni Kabil Sipal assicura: nessun governo indiano avrà mai intenzione di oscurare i social media. Che dovranno però obbedire alle leggi nazionali per la rimozione di contenuti blasfemi
  • AttualitàIndia, intermediari alla rimozione forzataGoogle e Facebook eliminano dal web indiano i contenuti ritenuti osceni e diffamatori dalla corte di Nuova Delhi. Spariti dalle bacheche in blu e dalle piattaforme YouTube e Blogger. I giganti dell'IT seguono le rispettive policy
44 Commenti alla Notizia India, se il copyright oscura il web
Ordina
  • gli attacchi terronistici in stile DDoS non servono a nessuno, mostrano che a parte cliccare (= zero fatica, zero esposizione, zero faccia, zero coscienza politica, zero capacità di impegnarsi duramente nell'impegno civile) non si è in grado di incidere sulla vita pubblica e non si ha nemmeno voglia di farlo;
    non bastasse, forniscono una carta in più a quello che considerano un avversario: effetto no-global, effetto Genova, effetto "agent provocateur": voi fate i terroristi e l'unica cosa che rimane di tutto questo è la vostra inciviltà, la vostra violenza, l'incapacità di un dialogo.

    E siccome l'uso della forza è autorizzato solo dalla parte dei governi, non solo non avrete giustizia sul breve periodo, ma nemmeno in prospettiva storica: vi auto eliminate perché invece di combattere politicamente prendete a schiaffoni la gente, la bombardate, urlate e fate casino.
    non+autenticato
  • - Scritto da: user3458
    > gli attacchi terronistici in stile DDoS non
    > servono a nessuno, mostrano che a parte cliccare
    > (= zero fatica, zero esposizione, zero faccia,
    > zero coscienza politica, zero capacità di
    > impegnarsi duramente nell'impegno civile) non si
    > è in grado di incidere sulla vita pubblica e non
    > si ha nemmeno voglia di farlo;

    Non e' vero "zero esposizione" il tuo ip e' pubblico e pubblico resta.

    > non bastasse, forniscono una carta in più a
    > quello che considerano un avversario: effetto
    > no-global, effetto Genova, effetto "agent
    > provocateur": voi fate i terroristi e l'unica
    > cosa che rimane di tutto questo è la vostra
    > inciviltà, la vostra violenza, l'incapacità di un
    > dialogo.

    > E siccome l'uso della forza è autorizzato solo
    > dalla parte dei governi, non solo non avrete
    > giustizia sul breve periodo, ma nemmeno in
    > prospettiva storica: vi auto eliminate perché
    > invece di combattere politicamente prendete a
    > schiaffoni la gente, la bombardate, urlate e fate
    > casino.

    Quindi che altri metodi utilizzeresti ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: user3458
    > gli attacchi terronistici
    È un refuso o ce l'hai con quelli del sud Italia? Sorride

    > in stile DDoS non
    > servono a nessuno, mostrano che a parte cliccare
    > (= zero fatica
    Ce l'hai proprio con quelli del sud Italia! Rotola dal ridere

    > , zero esposizione, zero faccia,
    > zero coscienza politica, zero capacità di
    > impegnarsi duramente nell'impegno civile) non si
    > è in grado di incidere sulla vita pubblica e non
    > si ha nemmeno voglia di farlo;
    > non bastasse, forniscono una carta in più a
    > quello che considerano un avversario: effetto
    > no-global, effetto Genova, effetto "agent
    > provocateur": voi fate i terroristi
    Esagerato: al più sono dei vandali. Degli utili idioti, d'accordo, ma le loro imprese sono decisamente innocue. Stai paragonando dei bulletti che ribaltano un cassonetto a dei sanguinari assassini! Deluso

    > e l'unica
    > cosa che rimane di tutto questo è la vostra
    > inciviltà, la vostra violenza, l'incapacità di un
    > dialogo.
    Quindi proponi civiltà, non violenza e capacità di un dialogo. Giusto?
    Ma allora, riguardo alla "capacità di un dialogo", 'krane' ti ha chiesto delle precisazioni su quanto hai scritto nel tuo post (dopo soli 2 minuti, eri ancora lì ad ammirare il tuo proclama!): non ti sembra di peccare di incoerenza non degnandolo di una risposta, caro il mio paladino del dialogo? Newbie, inesperto

    > E siccome l'uso della forza è autorizzato solo
    > dalla parte dei governi,
    Ma che forza hanno questi, quella di oscurare un paio d'ore vatican.va? Rotola dal ridere

    > non solo non avrete
    > giustizia sul breve periodo, ma nemmeno in
    > prospettiva storica:
    Mah, se li pigliano un po' di giustizia anche la sperimenteranno... Indiavolato

    > vi auto eliminate perché
    > invece di combattere politicamente
    "Combattere" è un tantino ambiguo riguardo la non violenza...

    > prendete a
    > schiaffoni la gente, la bombardate, urlate e fate
    > casino.
    Quando mai 'sti 4 vandali del DDoS hanno "bombardato la gente"? Non è che ti confondi con qualcun altro che la gente la bombarda per davvero?
    E quando mai hanno "urlato" e "fatto casino", con uno striminzito e sgrammaticato comunicato su tinypaste? Ma fammi il piacere, va! Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Bene ha fatto la nazione indiana a mettere sotto accusa i provider, che con la loro finta neutralità sono corresponsabili della pirateria informatica.
    Anche l'Europa dovrebbe seguire l'India in questa via ed approvare nuove leggi che consentano alla polizia di perquisire le abitazioni di hackerozzoli e scariconi sudici e di arrestarli in attesa di giudizio!
    Carcere duro per hackerozzoli e scariconi, con la confisca di tutti i loro beni mobili ed immobili!
    Così all'uscita dal carcere potranno scaricare sotto un ponte! Indiavolato
    non+autenticato
  • Sotto il ponte ci sei già tu.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • Non basta arrestare hacker e scariconi, bisogna chiudere per legge tutti i siti di filesharing, così gli togli l'acqua in cui nuotano! A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > Non basta arrestare hacker e scariconi, bisogna
    > chiudere per legge tutti i siti di filesharing,
    > così gli togli l'acqua in cui nuotano!
    >A bocca aperta

    In cui nuotano quei pesci lessi intendi... Occhiolino

    Quando gli hanno chiuso Megaupload erano tutti in lutto, è stato proprio un orgasmo. Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > Non basta arrestare hacker e scariconi, bisogna
    > chiudere per legge tutti i siti di filesharing,

    Si tornerebbe semplicemente al p2p.

    In videoteca non torna nessuno.
    non+autenticato
  • Hahahhahaahha, stai certo di una cosa videotechino: anche nel malaugurato caso in cui si instaurasse un regime di polizia, voi videotecari sarete spariti da tempo, falliti miseramente. Il tempo è finito per voi, nessuna speranza e nessun sussidio pagato da chi lavora veramente.
    Il kebab è alle porte.
    non+autenticato
  • E inutile che continui a fantasticare.

    Torna nella realtà. Il banale e misero destino del copyright è semplicemente questo:
    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Rassegnati.

    ABOLIRE IL COPYRIGHT

    Pirata
    non+autenticato
  • E come mai non hanno oscurato anche google e youtube?
    non+autenticato
  • È pronto il ricorso di Sarzana! Come quello presentato per Italianshare!
    Lunedì i blocchi già non ci saranno più! A bocca aperta
  • contenuto non disponibile
  • Semmai Sarzana... è lui che fa il ricorso!A bocca aperta
  • O si eliminano youtube, dailymotion e siti simili.... o si eliminano i commercianti di film.

    Per quanto mi riguarda, ho già scelto: faremo a meno dei commercianti e ci terremo i siti.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)