Cristiano Vaccarella

Apple e il dépliant del Campus 2

Con una lettera inviata agli abitanti di Cupertino, la Mela chiede un parere favorevole per la costruzione della nuova sede. Da ultimare nel 2015

la brochure sul nuovo campus apple Roma - Apple Campus 2, il nuovo quartier generale dal design a forma di astronave progettato e voluto fortemente da Steve Jobs, dovrebbe essere ultimato nel 2015. Per vincere eventuali perplessità dei residenti, il CFO di Apple Peter Oppenheimer ha scritto una lettera inviata a tutti i "futuri vicini di casa" di Cupertino, insieme a degli opuscoli che illustrano l'ambizioso progetto della Mela, riprendendo sostanzialmente quanto aveva esposto lo stesso Jobs in una delle sue ultime apparizioni pubbliche al consiglio comunale di Cupertino:
Vogliamo rendere i nostri concittadini partecipi del progetto Apple Campus 2. Sull'area in cui sorgerà ci sono oggi 26 vecchi palazzi che occupano circa 2 milioni e mezzo di metri quadri, e abbiamo intenzione di sostituirli con questa struttura ad anello, che avrà quattro piani. Inoltre, a est di North Tantau Avenue, edificheremo 300mila metri quadri per un nuovo centro ricerche. La sede è in grado di accogliere circa 13mila dipendenti, oltre 3mila in più rispetto a quella attuale. Il rispetto per i residenti è una priorità assoluta. Pianteremo nuovi alberi tutto intorno, cosicché l'edificio sarà totalmente immerso nel verde. 120 ettari di alberi che sostituiranno l'asfalto che c'è ora. Siamo sicuri di rispettare tutti i parametri richiesti dall'amministrazione di Cupertino per la sostenibilità ambientale
Nelle intenzioni di Apple, il Campus comprenderà anche un ristorante, un centro fitness e altri luoghi di intrattenimento per consentire ai dipendenti Apple di poter avere a portata di mano tutto ciò che gli occorre. Inoltre sono previsti miglioramenti nella sicurezza e nella sorveglianza, che già ad Infinite Loop è molto elevata. Infine, molte rassicurazioni sono state fornite ai cittadini di Cupertino riguardo l'eventuale aumento del traffico, l'impatto e la sostenibilità ambientale dell'opera. (C.V.)
Notizie collegate
12 Commenti alla Notizia Apple e il dépliant del Campus 2
Ordina
  • "Progettato" da Steve Jobs è un po' grossa. "Progettato da sir Norman Forster con la collaborazione di Steven P. Jobs" funziona già meglio.
    Credo che il comune di Cupertino abbia già dato l'approvazione al progetto, ma che ci siano alcuni comitati preoccupati per l'aumento di traffico. Faranno all'americana: ci saranno cause, e poi sistemeranno tutto con qualche milione di dollari che passa dalle casse della Apple a quelle dei membri dei comitati.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paolo T.

    > Faranno all'americana: ci saranno
    > cause, e poi sistemeranno tutto con qualche
    > milione di dollari che passa dalle casse della
    > Apple a quelle dei membri dei
    > comitati.

    Oppure più civilmente faranno un piano del traffico.

    E in Italia come faremmo?A bocca aperta
    FDG
    10933
  • in Italia apriamo il cantiere senza fare nemmeno un buco di 10cm e spendiamo milioni di euro per anni senza avere manco un pilastro… tipo la salerno reggio...
    MeX
    16897
  • > Oppure più civilmente faranno un piano del
    > traffico.
    >
    > E in Italia come faremmo?A bocca aperta

    Come faranno loro, solo che non ci sarebbe la causa ma solo qualche milione che passa di mano.
    non+autenticato
  • > E in Italia come faremmo?A bocca aperta
    Come purtroppo si sta facendo a Milano con il nuovo centro direzionale: senza nessun piano del traffico. E parliamo di Milano, non di una cittadina come Cupertino.
    non+autenticato
  • "dominante", non chiede nulla ai concittadini. Quando viene chiesto il parere che tutto sommato dovrebbe essere positivo è che in realtà si nasconde qualche magagna che al momento opportuno sarà rinfacciata. Quando la situazione è tale (per circostanze equivalenti) la mia risposta è NO. Ci sono gli enti preposti che fanno determinate scelte e che valutano gli impatti di queste, se questi danno parere positivo non c'è bisogno del parere del concittadino. Se poi salta fuori qualche magagna, allora ti pianto una grana, che mezza basta per il resto della vita. Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > "dominante", non chiede nulla ai concittadini.
    > Quando viene chiesto il parere che tutto sommato
    > dovrebbe essere positivo è che in realtà si
    > nasconde qualche magagna che al momento opportuno
    > sarà rinfacciata.

    La "magagna" è il traffico che 13.000 persone possono generare. Ma pare Apple spinga molto per i bus navetta.

    Comunque penso sarà una delle costruzioni più belle di sempre. Uno sogno poter lavorare in un posto così.
  • - Scritto da: MacGeek
    >
    > Comunque penso sarà una delle costruzioni più
    > belle di sempre. Uno sogno poter lavorare in un
    > posto
    > così.

    +1
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123

    > NO. Ci sono gli enti preposti che fanno
    > determinate scelte e che valutano gli impatti di
    > queste...

    Credo che gli enti preposti in questo caso siano coinvolti e non si possa fare a meno delle loro valutazioni e decisioni. Quindi, se ci mettono pure i cittadini di mezzo, è un ulteriore livello di controllo che male non fa. Se vogliamo vedere come vanno le cose in Italia, gli enti preposti ci sono, ma nonostante ciò vengono fuori mostruosità, sia perché il loro parere non viene richiesto (quando si tratta di abusi veri e propri), sia perché il loro parere è condizionato (e a questo punto un ulteriore controllo delle potenziali vittime non sarebbe un male).
    FDG
    10933
  • > Credo che gli enti preposti in questo caso siano coinvolti e non si possa fare
    > a meno delle loro valutazioni e decisioni. Quindi, se ci mettono
    > pure i cittadini di mezzo, è un ulteriore livello di controllo che male non fa.
    In questo caso sembra mancare totalmente l'asimmetria che caratterizza l'Italia: la mega-azienda dialoga con gli abitanti e le autorità di una piccola cittadina. Mi ha molto impressionato vedere Jobs che impegna le sue ultime forze per convincere il consiglio comunale della bontà del suo progetto. Sto cercando di trovare un esempio del genere (dopo Olivetti e Mondadori) in Italia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > "dominante", non chiede nulla ai concittadini.

    Io leggerei meglio la lettera...

    "cari concittadini, faremo questo, questo e quest'altro. Sarà tutto meraviglioso. Appena possibile inizieremo. Se avere commenti o domande chiedete pure".

    Mica stanno chiedendo di dire di si o no ... è una DIA in stile markettaro.
    non+autenticato
  • ..di astronave? ne hai viste molte?