Claudio Tamburrino

Paesi Baschi, indipendenza open source

La comunitÓ autonoma sceglie il riuso del software. A parte eccezioni per accordi specifici o questioni di sicurezza nazionale, il codice sviluppato per le istituzioni sarÓ messo a disposizione

Roma - Il Governo regionale dei Paesi Baschi, comunità autonoma ad alta spinta indipendentista nel nord della Spagna, si è schierato a favore del riuso del software: il codice scritto a favore delle istituzioni sarà reso disponibile affinché possa essere impiegato in altri progetti.

Secondo quanto riferisce El Pais, infatti, il governo regionale ha deciso che tutti i software prodotti per le istituzioni e gli organi pubblici baschi devono essere open source.

Le uniche eccezioni previste sono quelle legate ai software da impiegare direttamente per la sicurezza dello stato e una manciata di progetti condotti in collaborazione con fornitori di software commerciali.
I Paesi Baschi già mettono i propri dati a disposizione del pubblico in maniera aperta attraverso il sito "Open Data Euskadi": su questa stessa piattaforma verrà pubblicato ora anche il codice sviluppato per il governo e che tutti gli enti sono tenuti a rilasciare.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia Paesi Baschi, indipendenza open source
Ordina
  • .. visto che il loro lavoro lo pagano i contribuenti,
    resta il dubbio a chi, persona normale, potrà servire software scritto per usi "pubblici": non penso che si metteranno a scrivere un word processor o un programma tipo Excel... immagino applicazioni molto specifiche.
    Comunque sia, se rendono il codice pubblico/open, come dire, non vedo controindicazioni: anzi, magari le nostre amministrazioni potrebbero copiarlo, è gratis! Se poi ci fanno gratis anche manutenzioni, debug, aggiornamenti... esker! (grazie! in basco, secondo Google traduttore... Sorride )
    non+autenticato
  • bisogna vedere cosa si intende per software prodotto per le istituzioni basche, ad esempio, office non è prodotto per loro, ma neppure un gestionale per la gestione documentale/protocollo è prodotto, di nomra, espressamente per loro.
    Bisogna quindi vedere se c'è un cambio di rotta drastico o solo un annuncio sterile tanto per fare un pò di propaganda.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Simplicio
    > bisogna vedere cosa si intende per software
    > prodotto per le istituzioni basche, ad esempio,
    > office non è prodotto per loro, ma neppure un
    > gestionale per la gestione documentale/protocollo
    > è prodotto, di nomra, espressamente per
    > loro.
    > Bisogna quindi vedere se c'è un cambio di rotta
    > drastico o solo un annuncio sterile tanto per
    > fare un pò di
    > propaganda.

    Suppongo che con qualche adattamento anche i gestionali possano girare su piattaforme open, e forse non c'è neanche bisogno di "adattamenti".
    Parecchia roba con installazione Wine non dà problemi.