Gabriella Tesoro

Foxconn, un altro suicidio

Un operaio cinese che lavorava da un mese nello stabilimento Foxconn di Chengdu si è tolto la vita. E' il primo caso da quando l'azienda aveva promesso migliori condizioni di lavoro. Le autorità indagano

Roma - Non si arresta la serie di suicidi dei lavoratori cinesi impiegati presso Foxconn. L'ultimo caso è accaduto a Chengdu e riguarda un giovane di 23 anni che si è buttato dalla finestra del suo appartamento poco distante dall'impianto Foxconn.

Il ragazzo lavorava per l'azienda da circa un mese. La polizia sta indagando sul caso.

Si tratta del primo suicidio da quando Foxconn aveva promesso di migliorare le condizioni lavorative dei propri dipendenti. In seguito a un'indagine commissionata da Apple, la Fair Labor Association aveva messo in luce le critiche condizioni lavorative degli operai cinesi: turni massacranti, stipendi bassi, lavoratori minorenni.
L'azienda, che in Cina conta 1,2 milioni di lavoratori, aveva promesso decine di migliaia di nuove assunzioni, un aumento salariale fino al 25 per cento e riduzione dei turni lavorativi.(G.T)
Notizie collegate
27 Commenti alla Notizia Foxconn, un altro suicidio
Ordina
  • fuori c'e' la fila di ricambi. l'importante e' spremere fino all'osso le maestranze, spremere fino all'osso i clienti e intascare la mostruosa percentule.
    non+autenticato
  • - Scritto da: megadiretto re siderale
    > fuori c'e' la fila di ricambi. l'importante e'
    > spremere fino all'osso le maestranze, spremere
    > fino all'osso i clienti e intascare la mostruosa
    > percentule.

    Hai dimeticato di dire "Siamo un treno in corsa" e "Siamo una squadra in Serie A".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: megadiretto re siderale
    > > fuori c'e' la fila di ricambi. l'importante
    > e'
    > > spremere fino all'osso le maestranze,
    > spremere
    > > fino all'osso i clienti e intascare la
    > mostruosa
    > > percentule.
    >
    > Hai dimeticato di dire "Siamo un treno in corsa"
    > e "Siamo una squadra in Serie
    > A".

    Che ne dici di:

    "guardiamo ai problemi non come difficolta' ma come sfide da vincere per aumentare la nostra professionalita' e migliorare noi stessi con tali opportunita di crescita"?

    E' una carta sempre valida, fa molto "corporate", molto "americano".
    non+autenticato
  • avete fatto entrambi della splendida ironia, non posso che essere d'accordo; comunque ricordiamoci tutti di queste cose quando abbiamo la smania del nuovo (spesso inutile e superfluo) giocattolo tecnologico; ci massacrano di pubblicità ariose e serene, per convincerci a comprare qualunque cosa; sta a noi capire il necessario, il superfluo, il troppo, il criminalmente (riferito al comporamento delle aziende) esagerato e comportarci di conseguenza; un pc/pad/tv/cellulare è un ottimo oggetto anche dopo 5 anni o più (se lo trattiamo bene); la fretta della produzione, che poi produce certe situazioni, è per lo più colpa di cambia le cose dopo sei mesi, perché lo schermo del nuovo smartphone ha 4 pixel di risoluzione in più e così via.
  • Quanti operai ha la Foxxcom?
    Quant'è la frequenza dei suicidi in Cina (e in Italia, Svezia, Svizzera, Giappone, USA)?

    Cocchi, la gente si suicida per tante ragioni, anche perché non ha passato un esame di licenza media, perché la morosa lo ha lasciato o perché nessuno gli frega niente se vive o muore, perché lo hanno messo in galera per traffico di droga e mille altri motivi

    La malattia mentale esiste e non è causata solo dal posto di lavoro.
    AL massimo può essere la causa scatenante.
  • Viva il realismo... ma si può cercare di rendere migliore questo mondo, in tanti modi. Sorride
    non+autenticato
  • Fare o non fare, non c'è "cercare".

    Quelli che "cercano" tanto per cercare di solito fanno solo le cose peggiori prendendosela con dei capri espiatori e non con i veri problemi.
  • - Scritto da: painlord2k
    > Fare o non fare, non c'è "cercare".

    ...disse il maestro Yoda a Luke Skywalker. Occhiolino
    non+autenticato
  • So che è così che va il mondo, ma che per arricchire i soliti falliti, ci debbano essere ancora persone trattate come schiavi... poi mi pare un tantino esagerato suicidarsi, dato che "trattato come schiavo" non è identico ad esserlo e, con un minimo di calma, nella Cina della enorme crescita economica, può essere che un'altro lavoro si possa anche trovare.
  • Sarei d'accordo con te, anche se capisco chi arriva magari a 35 o 40 anni, ha preso un impegno "esistenziale" scegliendo di stabilirsi in un determinato posto e di fare un certo lavoro e non riesce a fare un salto di astrazione e a capire che la cosa migliore da fare sarebbe piantare tutto e cercare una condizione migliore.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mikronimo

    poi mi
    > pare un tantino esagerato suicidarsi, dato che
    > "trattato come schiavo" non è identico ad esserlo


    E' troppo facile parlare dal nostro paese in cui almeno i diritti fondamentali della persona vengono rispettati.
    Vacci tu in Cina a lavorare come uno schiavo e poi ne riparleremo! Perplesso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Free Internet
    > - Scritto da: mikronimo

    >   poi mi
    > > pare un tantino esagerato suicidarsi, dato
    > > che "trattato come schiavo" non è identico
    > > ad esserlo

    > E' troppo facile parlare dal nostro paese in cui
    > almeno i diritti fondamentali della persona
    > vengono rispettati.
    > Vacci tu in Cina a lavorare come uno schiavo e
    > poi ne riparleremo!
    >Perplesso

    We, qua se non sei almeno un imprenditore non ti suicidi mica !
    krane
    22544
  • Quindi sei d'accordo con il suo discorso? Deluso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dude
    > Quindi sei d'accordo con il suo discorso? Deluso

    No, era soolo una battuta cinica, facevo il verso ai milanesi.
    Il mio parere lo trovi sopra, occhio che e' cinico anche quello.
    krane
    22544
  • L'altra parte del mio post, sostiene (magari a torto), che se il lavoro ce n'è tanto, come la galoppante crescita economica farebbe supporre, uno può anche andare altrove a lavorare e dato che il problema di foxxcon è risaputo e diffuso, forse qualsiasi altra azienda potrebbe dare condizioni migliori (cosa tutta da dimostrare, me ne rendo conto); vale sempre il discorso che il suicidio è ESAGERATO, MA TANTO ESAGERATO e se proprio uno sente di non avere altra strada, almeno faccia un favore al mondo e si porti dietro i suoi superiori, o meglio i padroni dell'azienda, ma vedo più facile la prima...
  • - Scritto da: mikronimo
    > So che è così che va il mondo, ma che per
    > arricchire i soliti falliti, ci debbano essere
    > ancora persone trattate come schiavi... poi mi
    > pare un tantino esagerato suicidarsi,


    Un tantino esagerato suicidarsi? Tu scherzi o dici sul serio? Deluso
    Hai mai provato a lavrorare 18 ore al giorno come i lavoratori cinesi e senza alcun minimo diritto? A bocca storta


    dato che
    > "trattato come schiavo" non è identico ad esserlo
    > e, con un minimo di calma, nella Cina della
    > enorme crescita economica, può essere che
    > un'altro lavoro si possa anche
    > trovare.

    Certo certo, un operaio che magari viene dalla campagna senza alcun titolo di studio può trovare facilmente un altro lavoro... Rotola dal ridere
    Ma ti rendi conto delle monate che scrivi? Arrabbiato
    non+autenticato
  • Ha perfettamente ragione: la morte risolve tutto, alla faccia che l'istinto alla sopravvivenza è il più forte per qualsiasi essere vivente; ma daltronde il piccolo imprenditore, con famiglia, che perde l'azienda e non viene aiutato dallo stato, lascia tutti nella melma e si suicida, l'ex famoso e ricco, dimenticato da tutti, si suicida, quello che è stato lasciato dalla fidanzata/o, si suicida, ecc. Hai davvero ragione, la vita non conta nulla e ogni occasione storta giustifica il suicidio; devo davvero essere un povero pazzo a voler seguitare con questo schifo...
  • le condizioni stabilite .. andavano bene per la generazione vecchia ora c'è il retina display su tutti gli apparecchi e si sà che +pixel=+suicidi
    non+autenticato
  • - Scritto da: hp fiasco
    > le condizioni stabilite .. andavano bene per la
    > generazione vecchia ora c'è il retina display su
    > tutti gli apparecchi e si sà che
    > +pixel=+suicidi

    La verita' e' che c'e' gente alla quale non frega niente se qualcuno muore.
    L'importante e' sfoggiare l'ultimo iCoso al bar per far vedere quanto si e' ricchi, alla faccia della crisi.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: hp fiasco
    > > le condizioni stabilite .. andavano bene
    > > per la generazione vecchia ora c'è il
    > > retina display su tutti gli apparecchi e
    > > si sà che +pixel=+suicidi

    > La verita' e' che c'e' gente alla quale non
    > frega niente se qualcuno muore.
    > L'importante e' sfoggiare l'ultimo iCoso al
    > bar per far vedere quanto si e' ricchi, alla
    > faccia della crisi.

    Esatto, del resto non ci frega neppure sapere che in africa un neonato su due muore il primo giorno di vita, o bombardare ed invadere i paesi che possiedono il petrolio.
    krane
    22544
  • - Scritto da: panda rossa
    > La verita' e' che c'e' gente alla quale non frega
    > niente se qualcuno
    > muore.

    E tu ne fai parte. Il problema è che a te frega SOLO quando c'è di mezzo Apple.

    Quando si parla della tastiera , del mouse, del monitor, ecc. che ANCHE TU USI, fai spallucce.

    A casa mia la tua si chiama ipocrisia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex twin
    > - Scritto da: panda rossa
    > > La verita' e' che c'e' gente alla quale non
    > frega
    > > niente se qualcuno
    > > muore.
    >
    > E tu ne fai parte. Il problema è che a te frega
    > SOLO quando c'è di mezzo
    > Apple.

    No. A me frega perche' SAPPIAMO che c'e' di mezzo Apple.
    In tutti gli altri casi non lo sappiamo. Ma ce lo dicono gli applefan come te, per trovare una giustificazione.

    > Quando si parla della tastiera , del mouse, del
    > monitor, ecc. che ANCHE TU USI, fai spallucce.

    Trovami la notizia di suicidi nelle fabbriche dove vengono prodotti i mouse trust o i monitor LG, e anche io cambiero' fornitore.

    > A casa mia la tua si chiama ipocrisia.

    A casa mia la tua si chama benaltrismo.
  • - Scritto da: panda rossa
    > No. A me frega perche' SAPPIAMO che c'e' di mezzo
    > Apple.
    > In tutti gli altri casi non lo sappiamo. Ma ce lo
    > dicono gli applefan come te, per trovare una
    > giustificazione.

    Tu ti ricordi benissimo cosa hai detto dei jeans sabbiati.

    E sai che hai fatto un discorso del menga.

    Ma tanto tu te ne sbatti di essere coerente, son problemi esistenziali TUOI Annoiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: aphex twin
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > La verita' e' che c'e' gente alla
    > > > quale non frega niente se qualcuno
    > > > muore.

    > > E tu ne fai parte. Il problema è che a
    > > te frega SOLO quando c'è di mezzo Apple.

    > No. A me frega perche' SAPPIAMO che c'e' di
    > mezzo Apple.
    > In tutti gli altri casi non lo sappiamo. Ma
    > ce lo dicono gli applefan come te, per trovare
    > una giustificazione.

    Dubito che esista hw nel mondo che non contenga qualcosa di foxcom, foss'anche un cavetto o un chip.

    > > Quando si parla della tastiera , del
    > > mouse, del monitor, ecc. che ANCHE TU
    > USI, fai spallucce.

    > Trovami la notizia di suicidi nelle fabbriche
    > dove vengono prodotti i mouse trust o i monitor
    > LG, e anche io cambiero' fornitore.

    Tanto poi con la benzina si finanziano le invasioni nei paesi arabi...

    > > A casa mia la tua si chiama ipocrisia.
    > A casa mia la tua si chama benaltrismo.
    krane
    22544
  • > Tanto poi con la benzina si finanziano le
    > invasioni nei paesi
    > arabi...

    e i mega stipendi dei dirigenti statali, che, in tempi di crisi e crescita "esponenziale" del prezzo della benzina (che si è costretti ad usare, se si è costretti ad usare un qualsiasi mezzo di trasporto), crescono e non calano, mentre i politici che ci governano seguitano a fare altro, piuttosto che mettere un freno alle pretese delle industrie e, indovinate un po', dei falliti che le possiedono.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 18 giugno 2012 16.59
    -----------------------------------------------------------
  • anche io mi suiciderei a fare una vita di m. come quelle, e in italia nelle fabbriche non è molto migliore la situazione.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 18 giugno 2012 13.33
    -----------------------------------------------------------
    user_
    1090
  • In italia e' 100 volte meglio!

    Anche se ci stanno livellando per aver più margini (oramai solo uno che crede a babbo natale crede che la colpa della crisi e' l'alto stipendio del dipendente come ci vogliono far credere)
    harvey
    1481