Claudio Tamburrino

Google, un lustro contro i siti del male

I suoi strumenti dedicati alla sicurezza, dopo 5 anni di attività, individuano 9500 siti pericolosi ogni giorno

Roma - Google festeggia i 5 anni di attività dei propri strumenti di navigazione sicura, di protezione contro phishing e malware. Li offre ai propri utenti e, a mezzo API, anche agli altri soggetti che vogliano avvantaggiarsene.

Attraverso tali strumenti Google è in grado ogni giorni di diffondere tra i 12 e i 14 milioni di avvisi al giorno.

Per quanto riguarda la diffusione di malware, tali strumenti permettono quotidianamente di mettere in guardia da circa 300mila download a rischio e di individuare 9.500 nuovi siti pericolosi: o perché infetti da malware che sfruttano vulnerabilità browser, o perché costruiti ad hoc per veicolare dati malevoli.
malware


Mentre il picco di siti infetti c'è stato nel 2009 (e negli ultimi anni segna un calo sostanziale di minacce) per quanto riguarda il phishing i tentativi individuati dai suoi sistemi sembrano invece al momento toccare un apice di più di 300mila siti coinvolti.

phishing


Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • SicurezzaI geni del malware androideUna università statunitense chiama a raccolta aziende e istituti di ricerca per uno sforzo congiunto contro il proliferare (quasi) indisturbato del codice malevolo su dispositivi Android
  • SicurezzaGoogle, scudo contro i governiUn avviso informerà gli utenti di BigG della possibile intrusione informatica ordita da gruppi sponsorizzati dagli stati più repressivi. Ma l'azienda californiana non vuole scendere nei dettagli per non aiutare i malintenzionati
  • AttualitàPhishing, la colpa non è della bancaImportante decisione in terra tedesca: i vertici della Sparda Bank non sono responsabili del furto di 5mila euro ai danni di un pensionato locale. Che aveva inserito il codice da dieci cifre in un sito del tutto simile a quello ufficiale