Epiphany, nuovo fratellino di Mozilla

Nel mondo dei browser open source s'insedia stabilmente Epiphany, browserino superleggero che con la sua prima versione matura, la 1.0, è pronto sfidare i fratellini Firebird e Galeon. PI ha intervistato il suo ideatore

Epiphany, nuovo fratellino di MozillaRoma - Gli utenti di Linux hanno una nuova alternativa a Mozilla: Epiphany. È questo il nome di un giovanissimo consanguineo del celebre browserone open source che, dopo diversi mesi di sviluppo, è arrivato alla sua prima versione stabile, la 1.0.

Votato anima e corpo alla leggerezza, alla semplicità e alla praticità, Epiphany nasce da un progetto fondato dall'italiano Marco Pesenti Gritti, ex maintainer di Galeon: quest'ultimo è un altro browser free per Linux il cui codice è servito da base per la nascita del nuovo fratellino.

Gritti, che Punto Informatico intervistò lo scorso marzo, quando ancora il suo nuovo pargolo era in fasce, spiegò chiaramente come uno degli obiettivi del suo progetto sia quello di offrire agli utenti di Linux un browser che, pur basandosi sul collaudato cuore di Mozilla, rinunci a quella ridondante quantità di funzioni che ha inevitabilmente finito per appesantire e intricare il fratello maggiore e, in una certa misura, anche Galeon.
EpiphanyPoche settimane dopo il varo del progetto Epiphany, Mozilla.org annunciò quella storica svolta, ancora in atto, destinata a far convergere la roadmap di sviluppo verso Firebird (all'epoca noto come Phoenix), un altro discendente di Mozilla creato con l'intento di ovviare alla complessità di quest'ultimo.

"Sono contento che il team di Mozilla.org abbia deciso di passare a Firebird e sono sicuro che questo sarà importante per convincere un maggior numero di utenti Windows ad utilizzare Mozilla", ha detto Gritti a PI. "Finalmente si è capito che occorre concentrarsi sull'usabilità per rendere più facilmente fruibile la qualità eccezionale del motore di rendering. Spero che la recente decisione di AOL, anziché rallentare la roadmap, dia vita ad una comunità più aperta e numerosa che ne consenta la realizzazione in tempi brevi".

Sebbene condividano lo stesso motore di rendering, Gecko, e all'incirca gli stessi principi ispiratori, i progetti Firebird ed Epiphany hanno scelto strade molto diverse nell'implementare l'interfaccia dei propri browser: mentre il primo ha adottato XUL, un linguaggio creato all'interno della comunità di Mozilla per sviluppare interfacce multipiattaforma, il secondo ha preferito l'integrazione con l'ambiente desktop Gnome (di cui è divenuto una delle applicazioni ufficiali), una scelta che sebbene limiti pesantemente le possibilità di porting verso altri sistemi operativi, fornisce al browser coerenza grafica e funzionale con le altre applicazioni di Gnome.

Epiphany"Epiphany segue il più possibile la guida di sviluppo dell'interfaccia sviluppata dal team usability di Gnome, un gruppo composto da persone che, al contrario della maggior parte dei programmatori, sono molto competenti in materia di usabilità", ha spiegato Gritti a PI. "I vantaggi sono, fra gli altri, la condivisione con le altre applicazioni di Gnome del look and feel, della struttura dei menù, delle combinazioni dei tasti e, più in generale, dei comportamenti dell'interfaccia utente".

Ecco le altre caratteristiche di Epiphany descritte a PI da Gritti, che ha anche parlato di un nuovo, ambizioso progetto.
58 Commenti alla Notizia Epiphany, nuovo fratellino di Mozilla
Ordina
  • ....domanda rivolta a tutti quelli del forum.
    Mi riferisco alla versione 6.0 SP1 con patch Q822925.
    Se volete vi posso elencare va: leggero, gratuito, facile da configurare, menu estremamente accessibili, pochi fronzoli o cazzabubbole di configurazione tipiche di Opera (in cui potevi anche configuare come farti fare il caffe.....ma perdevi la testa dietro a tutti questi settaggi per ottenere la tua config. preferita).
    E' intuitivo e occupa pochissimo spazio: il solo browser sono 10 MB.
    Ah...inoltre trovo molto comoda la possibilita di salvare in MHT che, pur essendo formato proprietario, permette di scaricare tu HDD tutta la pagina web in un unico file.
    non+autenticato
  • > E' intuitivo e occupa pochissimo spazio: il
    > solo browser sono 10 MB.

    Vero, anche se per farlo funzionare bisogna caricare una marea di librerie, che però vengono caricate comunque da Windows, e dunque penalizzano solo i browser alternativi.

    > Ah...inoltre trovo molto comoda la
    > possibilita di salvare in MHT che, pur
    > essendo formato proprietario, permette di
    > scaricare tu HDD tutta la pagina web in un
    > unico file.

    Io con wget scarico l'intero sito in locale, non una pagina sola.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ....domanda rivolta a tutti quelli del forum.
    > Mi riferisco alla versione 6.0 SP1 con patch
    > Q822925.
    > Se volete vi posso elencare va: leggero,
    > gratuito, facile da configurare, menu
    > estremamente accessibili, pochi fronzoli o
    > cazzabubbole di configurazione tipiche di
    > Opera (in cui potevi anche configuare come
    > farti fare il caffe.....ma perdevi la testa
    > dietro a tutti questi settaggi per ottenere
    > la tua config. preferita).
    > E' intuitivo e occupa pochissimo spazio: il
    > solo browser sono 10 MB.
    > Ah...inoltre trovo molto comoda la
    > possibilita di salvare in MHT che, pur
    > essendo formato proprietario, permette di
    > scaricare tu HDD tutta la pagina web in un
    > unico file.


    E' antiquato e non ha nessuna delle features dei browser moderni.
    Non ha i tab, non ha i mouse gestures, ha una gestione dei bookmark povera e scomoda, non può scaricare interi siti...... è sufficientemente bacato per essere evitato come la peste.
    Serve altro?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E' antiquato e non ha nessuna delle features
    > dei browser moderni.
    > Non ha i tab, non ha i mouse gestures, ha
    > una gestione dei bookmark povera e scomoda,
    > non può scaricare interi siti...... è
    > sufficientemente bacato per essere evitato
    > come la peste.
    > Serve altro?

    Dimentichi link prefetching e un supporto *perfetto* a CSS2 e PNG. Ah, bloccare i pop-up, farne a meno è autoflagellazione.
    Aspetto il GRE ...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > E' antiquato e non ha nessuna delle
    > features
    > > dei browser moderni.
    > > Non ha i tab, non ha i mouse gestures, ha
    > > una gestione dei bookmark povera e
    > scomoda,
    > > non può scaricare interi siti...... è
    > > sufficientemente bacato per essere evitato
    > > come la peste.
    > > Serve altro?
    >
    > Dimentichi link prefetching e un supporto
    > *perfetto* a CSS2 e PNG. Ah, bloccare i
    > pop-up, farne a meno è autoflagellazione.
    > Aspetto il GRE ...


    oooops, hai ragione ma non lo uso più da così tanto tempo......
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non ha i tab, non ha i mouse gestures, ha
    > una gestione dei bookmark povera e scomoda,

    a me la gestione dei bookmarks sembra la migliore.
    esigenze ?
    non+autenticato
  • Come per la guerra tutta interna al mondo linux tra KDE e Gnome, anche qui trovo uno spreco ENORME di sviluppatori, forze, menti, tempo, soldi, sforzi...

    perche' sviluppare cosi' tanti progetti diversi che non fanno altro che indebolire le forze??

    bisognerebbe invece UNIRE i programmatori e sviluppatori in un unico progetto questa volta davvero capace di dare una mazzata a IE...

    e invece no: nascono Epiphany, mozilla, firebird... e poi quando si vanno a vedere le statistiche d'uso, si vede che ognuno di questi ha lo 0,3 % di utenti mentre IE il .... 95 %

    ..ASSURDO !!

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Come per la guerra tutta interna al mondo
    > linux tra KDE e Gnome, anche qui trovo uno
    > spreco ENORME di sviluppatori, forze, menti,
    > tempo, soldi, sforzi...
    >
    > perche' sviluppare cosi' tanti progetti
    > diversi che non fanno altro che indebolire
    > le forze??
    >
    > bisognerebbe invece UNIRE i programmatori e
    > sviluppatori in un unico progetto questa
    > volta davvero capace di dare una mazzata a
    > IE...
    >
    > e invece no: nascono Epiphany, mozilla,
    > firebird... e poi quando si vanno a vedere
    > le statistiche d'uso, si vede che ognuno di
    > questi ha lo 0,3 % di utenti mentre IE il
    > .... 95 %
    >
    > ..ASSURDO !!

    La varietà di soluzioni e di progetti è una delle caratteristiche principali del software open source.
    Attenzione, non sto dicendo che hai scritto una cosa falsa: la verità è che il metodo di sviluppo open source ha pregi e difetti (intendo rispetto al modello "closed"). Uno dei difetti è proprio q    uello del controllo delle risorse e della "concentrazione" delle risorse stesse in uno o più progetti strategici o in un aspetto specifico di questi. Per questo motivo in alcuni ambiti specifici il "modello" closed risulta vincente, mentre in altri no.
    La cosa migliore sarebbe un compromesso tra varietà è concentrazione.
    Saluti
    Prospero.
    non+autenticato
  • Certo che voi utenti di explorer avete propio gli orizzonti limitati! per voi esiste solo il dio Explorer e basta!!!!

    Come ha detto l'user prima di me, la varietà di programmi è una caratteristica dell'open source; anche tu potresti farti un browser tutto tuo!


    Uno che sta usando mozilla!
    non+autenticato

  • > Come ha detto l'user prima di me, la varietà
    > di programmi è una caratteristica dell'open
    > source; anche tu potresti farti un browser
    > tutto tuo!

    l'unica differenza fra open, e piu' specificatamente GPL, e closed e' che nell'open si fanno i fork, nel closed no...

    per il resto la varieta' c'e' sia nell'uno che nell'altro mondo
    non esistono solo 3ds max o solo photoshop o solo winamp
    non+autenticato
  • E' uno spreco minimo: in fondo sono tutti browsers che dipendono da mozilla per la resa delle pagine, non richiedono quindi le risorse di sviluppo usate nella "guerra" gnome-kde e non danno problemi allo sviluppatore di pagine web.
    In generale comunque hai ragione, sarebbe meglio avere qualche progetto open source in meno e piu' risorse per i progetti piu' importanti. Magari cio' succedera' col tempo, perche' i progetti software esistenti saranno abbastanza maturi da scoraggiare progetti equivalenti iniziati da zero che non abbiano caratteristiche abbastanza innovative. Al contrario, nel closed source sara' piu' facile imbattersi in progetti completamente equivalenti.
    non+autenticato
  • Adesso va di moda dire che i sistemi di organizzazione gerarchica fanno schifo e che devono essere rimpiazzati dalla ricerca per associazione.
    Intanto qualcuno vuole spiegare a questi signori che non esistono singole soluzioni buone sempre e comunque ma diverse soluzioni che ti risolvono differenti problemi e che nel complesso fanno uno strumento valido?
    FDG
    11001
  • > Adesso va di moda dire che i sistemi di
    > organizzazione gerarchica fanno schifo e che
    > devono essere rimpiazzati dalla ricerca per
    > associazione.

    Nessuno ha mai detto che i sistemi di organizzazione gerarchica fanno schifo. Si è semplicemente detto che _costringere_ gli utenti a catalogare i propri dati in modo gerarchico è limitante e poco user-friendly. Questo è esattamente ciò che è accaduto sino ad oggi con i filesystem tradizionali: a tutti sarà capitato di avere dubbi del tipo "dove metto questo documentario su leoni? nella cartella "leoni", nella cartella "Africa", o in tutt'e due?".

    E comunque, guarda che un sistema relazionale può implementare anche una organizzazione gerarchica dei dati, in modo peraltro assai efficiente. Basta creare le relazioni opportune.

    Non è invece vero il contrario: un sistema gerarchico non può "emulare" un sistema relazionale, se non al prezzo di una lentezza estrema.

    > Intanto qualcuno vuole spiegare a questi
    > signori che non esistono singole soluzioni
    > buone sempre e comunque ma diverse soluzioni
    > che ti risolvono differenti problemi e che
    > nel complesso fanno uno strumento valido?

    E' vero. E quindi?
    non+autenticato
  • A proposito di browser, io uso Mozilla al 99% tenendomi IE solo per i casi disperati.
    Visto che ormai Mozilla è in grado di visualizzare perfettamente praticamente ogni sito c'è qualcuno che è in grado di spiegarmi per quale motivo i menù a tendina del sito Microsoft non sono ancora supportati?

    Grazie a chi è così gentile da rispondermi.

    PS: Da un paio di giorni ho installato FBird, ma non l'ho ancora provato sul famigerato sito.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A proposito di browser, io uso Mozilla al
    > 99% tenendomi IE solo per i casi disperati.
    > Visto che ormai Mozilla è in grado di
    > visualizzare perfettamente praticamente ogni
    > sito c'è qualcuno che è in grado di
    > spiegarmi per quale motivo i menù a tendina
    > del sito Microsoft non sono ancora
    > supportati?
    >
    Quali sono questi menù a tendina?
    non+autenticato
  • > Quali sono questi menù a tendina?
    Come quali sono?

    http://www.microsoft.com/homepage/ms.htm

    in alto a destra.

    "All Products", "Support", "Search", "Microsoft.com Guide"

    Io con Mozilla non posso aprirli, mentre IE li apre.

    Nulla di grava, non ci vado quasi mai, ma quelle poche volte che mi serve per lavoro devo lanciare IE, al posto del mio browser preferitoSorride
    non+autenticato
  • Non li apre nemmeno IE 5.2 per Mac OS X!!!
    La 5.2 è l'ultima release per Mac (nel senso che non ce ne saranno mai più altre dopo). Inoltre io non uso IE sul Mac da moltissimo tempo, dato che Firebird, Safari e Camino sono di gran lunga preferibili.


    - Scritto da: Anonimo
    >
    > in alto a destra.
    >
    > "All Products", "Support", "Search",
    > "Microsoft.com Guide"
    >
    > Io con Mozilla non posso aprirli, mentre IE
    > li apre.
    >
    non+autenticato
  • > Non li apre nemmeno IE 5.2 per Mac OS X!!!
    > La 5.2 è l'ultima release per Mac (nel senso
    Ti ringrazio è un'informazione che non avevo, che la dice lunga su cose di cui preferisco non parlare su questo forum per non andare OT.

    In ogni caso, nessuno sa se ci sono browser diversi da IE (su OS Mcrosoft) che aprono quei menù e se non ci sono qual'è il motivo?

    non+autenticato
  • Certo che usi ancora Mozilla 1.4... Passa a Mozilla Firebird che è il futuro, e vedrai che apri tutto (io li apro).
    Ciao.

    - Scritto da: Anonimo
    > > Quali sono questi menù a tendina?
    > Come quali sono?
    >
    > http://www.microsoft.com/homepage/ms.htm
    >
    > in alto a destra.
    >
    > "All Products", "Support", "Search",
    > "Microsoft.com Guide"
    >
    > Io con Mozilla non posso aprirli, mentre IE
    > li apre.
    >
    > Nulla di grava, non ci vado quasi mai, ma
    > quelle poche volte che mi serve per lavoro
    > devo lanciare IE, al posto del mio browser
    > preferitoSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Certo che usi ancora Mozilla 1.4... Passa a
    > Mozilla Firebird che è il futuro, e vedrai
    > che apri tutto (io li apro).

    Allora dicci come fai, visto che il mio Firebird (ultima build) se ne guarda bene dall'aprirli......
    non+autenticato
  • > Certo che usi ancora Mozilla 1.4... Passa a
    > Mozilla Firebird che è il futuro, e vedrai
    Certamente, come ho scritto nel post precedente, a casa ho installato firebird due giorni fa, ma non avevo ancora avuto occasione di fare il famoso test della pagina Microsoft.

    Naturalmente, come S.Tommaso, ho voluto verificare di persona e 5 minuti fa ho installato e testato Firebird sulla pagina incriminata.

    Si comporta esattamente come Mozilla.
    Il dubbio e la domanda permangono.

    > che apri tutto (io li apro).
    Ma come fai? Sicuro che stiamo parlando della stessa pagina?

    Al prossimo post!Sorride
    non+autenticato

  • > > che apri tutto (io li apro).
    > Ma come fai? Sicuro che stiamo parlando
    > della stessa pagina?
    >

    Dubito, il javascript della pagina controlla se il stai usando IE 5 o superiori altrimenti ti manda ad un'altra pagina.

    Con Safari ho impostato l'user agent su IE6 e la pagina ricaricata é una ciofeca inleggibile.
    non+autenticato
  • Per non parlare del sito Symantec!! La maggior parte delle operazioni on line (Symantec Security Check) se non usi EI non vanno manco a pagarle!!

    Mah...


    - Scritto da: Anonimo
    > A proposito di browser, io uso Mozilla al
    > 99% tenendomi IE solo per i casi disperati.
    > Visto che ormai Mozilla è in grado di
    > visualizzare perfettamente praticamente ogni
    > sito c'è qualcuno che è in grado di
    > spiegarmi per quale motivo i menù a tendina
    > del sito Microsoft non sono ancora
    > supportati?
    >
    > Grazie a chi è così gentile da rispondermi.
    >
    > PS: Da un paio di giorni ho installato
    > FBird, ma non l'ho ancora provato sul
    > famigerato sito.
    non+autenticato
  • Il sito "incriminato" inizializza il menu a tendina solo se:

    hehehehe.... guardate da voi.

    if (navigator.userAgent.indexOf("MSIE")    != -1 &&
        navigator.userAgent.indexOf("Windows") != -1 &&
        navigator.appVersion.substring(0,1) > 3)
    {
        ToolBar_Supported = true;
        if (document.compatMode == "CSS1Compat")
            Strict_Compat = true;
    }


    Non era difficile arrivarci.
    Anlan
    1327
  • Per me è un ottimo software, veloce e leggero che svolge bene il suo compito: essere il browser ufficiale del Desktop Gnome, se si vuole di + esistono altri progetti.
    L'unica feature che ci vedo bene dentro è un sistema per installare i plugin(quelli tipo flash intendo), una semplice interfaccia per metter su i plugin che ora come ora devono venire installati a mano, in questo modo sarebbero anche disponibili anche per gli altri browser.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)