Mauro Vecchio

Microsoft, bloccato il software libero

I filtri dedicati alla sicurezza delle aziende hanno inserito il sito donate.fsf.org nella blocklist di piattaforme votate al gioco d'azzardo online. Free Software Foundation chiede spiegazioni

Roma - L'errore non è passato inosservato, denunciato dai vertici della Free Software Foundation (FSF) dopo un post apparso sul sito di social news Reddit. Nel mirino è così finito il sistema di classificazione dei siti web di Threat Management Gateway, lo scudo informatico implementato da Microsoft per la sicurezza di numerose aziende dalle piattaforme fraudolente o portatrici di malware.

L'indirizzo donate.fsf.org - gestito dalla fondazione di Richard Stallman per il finanziamento volontario del software libero - è stato dunque incluso dal tool di BigM nella blocklist di siti pericolosi, in particolare quelli legati al gioco d'azzardo online. Un'associazione evidentemente curiosa, che ha portato i vertici di FSF a chiedere spiegazioni ai responsabili del colosso di Redmond.

È dunque intervenuto in prima persona l'executive director John Sullivan, che ha inviato a Microsoft una richiesta di correzione per rimuovere l'associazione tra il sito donate.fsf.org e il gioco d'azzardo su Internet. La piattaforma per le donazioni al software libero dovrebbe invece comparire nella categoria non profit.
FSF non vuole attribuire "malizia" al blocco aziendale del sito, attendendo ansiosa una risposta ufficiale da parte della Grande M.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàMicrosoft, dalle indiscrezioni al copyrightBigM vuole la rimozione del documento di 56 pagine sulla nuova console Xbox 720. Minacciata la redazione di un sito ceco e la piattaforma di file hosting Dropbox. Vietato offrire materiale protetto da copyright
  • AttualitàMicrosoft e la Baia del malwareSpiegato il blocco dei link al nuovo indirizzo web di The Pirate Bay. Il client di messaggistica Live Messenger avrebbe riscontrato la presenza di elementi virali nel dominio .se dell'ex-tracker. Nessuna campagna anti-pirateria
  • AttualitàLive Messenger, bloccati i link alla BaiaGli utenti del client di messaggistica istantanea non riescono ad accedere al nuovo indirizzo di The Pirate Bay. Una volta condivisi, i link vengono bloccati perché considerati non sicuri. Errore, censura, protezione dal malware?
14 Commenti alla Notizia Microsoft, bloccato il software libero
Ordina
  • Propongo un brindisi. Un brindisi per l'efficienza di Threat Management Gateway, il colabrodo lo scudo informatico implementato da Microsoft per la sicurezza di numerose aziende dalle piattaforme fraudolente o portatrici di malware.

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • Microsoft è la Grande M?

    Si presta a molti simpatici giochi di parole...

    La Grande Mhhhhhh Sorride
    iRoby
    8617
  • ...quelli di WebSense. Provato per esperienza. Categorizzazioni grossolane fatte ad minkiam. Così ti ritrovi un sito che si occupa di storia, cioè ww2today.com, categorizzato come "gaming". O altri casi grossolani di cui al momento non ricordo i riferimenti. Peggio ancora quando arrivano a filtrare articoli di wikipediaTriste

    Insomma, lunga vita a tor!
    FDG
    10933
  • - Scritto da: FDG
    > ...quelli di WebSense. Provato per esperienza.

    confermo in pieno
    non+autenticato
  • - Scritto da: FDG

    > Così ti ritrovi un sito che si occupa di storia,
    > cioè ww2today.com, categorizzato come "gaming". O

    ma allora sono precisi, in fondo la storia è un gioco sporco scritto dai servi dei vincitoriA bocca aperta
    non+autenticato
  • Si, un errore può capitare a tutti... poteva capitare che distrattamente il sito di una associazione di volontariato finisse in una blacklist, per esempio il sito di amnesty international, o dell'unicef... ma guarda caso è toccato proprio a quello di un concorrente "radicale" (nel senso che fa concorrenza non solo nei prodotti ma anche al modello stesso di business).

    Un caso?
    E che caso!!
    non+autenticato
  • Infatti ci crediamo tutti che Micro$oft abbia "casualmente" bloccato proprio quel sito Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bic Indolor
    > ma guarda caso è
    > toccato proprio a quello di un concorrente
    > "radicale"

    Sono da giustificare, non è da tutti l’apertura mentale: c’è chi considera l’affidarsi a FOSS un azzardo.
    Teo_
    2645
  • - Scritto da: Teo_
    > - Scritto da: Bic Indolor
    > > ma guarda caso è
    > > toccato proprio a quello di un concorrente
    > > "radicale"
    >
    > Sono da giustificare, non è da tutti l’apertura
    > mentale: c’è chi considera l’affidarsi a FOSS un
    > azzardo.
    C'è anche chi considera un azzardo un presidente USA di colore non per questo è bloccabile il sito della casa bianca ne è "giustificabile".
    non+autenticato
  • > C'è anche chi considera un azzardo un presidente
    > USA di colore non per questo è bloccabile il sito
    > della casa bianca ne è
    > "giustificabile".

    Sorride
    Straquoto!
  • eh infatti, meglio scartare il software libero e aperto, ed affidare l'infrastruttura della propria azienda a software sotto il controllo di una sola ditta, specie se e' una come microsoft, che ha abusato della posizione dominante, ha di fatto frodato gli sviluppatori di explorer offrendogli una percentuale sui guadagni di un prodotto poi offerto gratis, ha inserito ostacoli artificiali alla diffusione di linux, v. halloween documents.

    Cosa mai puo' andare storto? leggersi i forum degli ultimi vent'anni per avere risposte.

    tornando in topic, mai attribuire malizia quando e' possibile attribuire incompetenza?
    Io dico, mai attribuire incompetenza quando tutti gli sbagli vanno nella stessa direzione. L'incompetente, statisticamente, ci azzecca una volta su due.
    non+autenticato
  • - Scritto da: vuoto
    > Io dico, mai attribuire incompetenza quando tutti
    > gli sbagli vanno nella stessa direzione.
    > L'incompetente, statisticamente, ci azzecca una
    > volta su
    > due.

    Probabilmente commercialmente questa tecnica (che aborrisco) paga.
    Nel periodo che citavo qui http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3087414&m=308... ero quasi tentato di prendermi una macchina con Windows per i test su quella piattaforma. Se mi fosse morto prematuramente il computer con processore PowerPC G4 l’avrei preso.
    Teo_
    2645
  • Oggi si va di macchinette virtuali...

    Oppure queste meraviglie da 27watt max macchina completa:
    http://vr-zone.com/articles/asrock-launches-atom-d...

    Messa in un case piccolissimo con HD da 2,5" LC 1340-MI.

    Sto risanando una webagency che deve ripartire.
    Ha 6 server Xeon su un rack, che consumano da soli 500 euro di elettricità al mese. E sono assolutamente inutilizzati.
    Ci sono 2 file/web server, 1 webserver di sviluppo, un centralino asterisk, un dns+dhcp, un backup server.

    Ma a cosa cacchio servono tutte quelle macchine di generazione da 120-150watt l'una sempre accesa che ciucciano bollette astronomiche solo per fare girare dischi, CPU e memoria.

    Bene con 1 serverino di quello descritto e 1 buon NAS con 2TB in mirror abbiamo coperto tutte le necessità di storage, e vanno via il webserver, i 2 file server ed il backup server.

    Il centralino Asterisk con un altro di questi serverini ma con un adattatorino SATA-CF con una schedina Compact Flash da 8GB. Fa il boot e deve solo fare il routing delle telefonate. A questo gli faccio fare anche DHCP e DNS server.

    Come sistema operativo prescelto stavo pensando a Ubuntu Server 12.04 LTS, così siamo a posto per 4-5 anni di aggiornamento e tanta documentazione. Altre soluzioni le sto vagliando, ma restando sempre su distro Linux gratuite tipo CentOS o Debian...

    C'è poi un server Windows 2008, ha 2 funzioni, avere un server Windows per test e far girare MSSQL per un gestionale che gira lì sopra.

    Ecco con 3 serverini + 1 nas per un totale di 100watt al max, l'equivalente di una grossa lampadina, riduco ad 1/20 la bolletta mensile.

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    iRoby
    8617
  • ovviamente si tratta di un caso...

    Sorride