Mauro Vecchio

UK, l'ora dei filtri anti-porno

I provider d'Albione offriranno una scelta a tutti gli abbonati: navigare al riparo da pornografia e violenza o sbloccare il meccanismo di filtraggio che tutelerà i minori? Ma ci sono delle crepe nei meccanismi di TalkTalk

Roma - È la nuova crociata del governo britannico, nella lotta alla proliferazione online di materiale pornografico e inadatto ai più sensibili. Per la specifica protezione dei minori d'Albione, tutti gli utenti di Sua Maestà potrebbero presto ritrovarsi invischiati nella tortuosa tela di un vasto meccanismo di filtraggio dei siti web.

Pornografia, anoressia, spazi digitali che incitano al suicidio o alla violenza verso se stessi e gli altri. I principali provider britannici - si parla di quelli con più di 400mila abbonati, da British Telecom a Sky e TalkTalk - dovranno dunque adottare, più che un regolamento ferreo, un codice pratico di condotta.

In sintesi, ai netizen britannici verrebbe imposta consigliata una scelta: continuare con la navigazione filtrata oppure sbloccare certi siti pruriginosi? È una delle teorie più in voga negli Stati Uniti, quella che preferisce l'educazione basata sulla persuasione alla forza bruta. E cosa faranno i cittadini più restii e timorati?
La speranza è che non vogliano far sapere al proprio provider le proprie abitudini di navigazione online. Agli utenti verrebbe comunque offerto un meccanismo di opt-in a posteriori, contattando il singolo operatore per ricevere l'annullamento del blocco e così sguazzare nelle oscenità digitali.

Ovviamente, gli stessi ministri d'Albione sono consapevoli che i filtri anti-porno non possano affatto risultare efficaci al 100 per cento. È la medesima posizione offerta ai media dall'ISP TalkTalk, in seguito alla pubblicazione di un'inchiesta della rivista specializzata PC Pro. Il meccanismo di blocco dei siti predisposto dal provider sarebbe infatti aggirabile.

Aggirabile senza nemmeno ricorrere di servizi proxy, come potranno invece fare tutti i cittadini britannici dopo l'adozione del codice pratico legato al disegno di legge Online Safety Bill. La redazione di PC Pro ha notato che basta rivolgersi a Google Images per visualizzare materiale pornografico, nonostante l'attivazione dei filtri di TalkTalk. Nessuno è perfetto, nemmeno gli inglesi.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàUK, filtri per prevenire il pornoEmerge un disegno di legge che obbligherebbe tutti i provider a bloccare gli accessi ai siti pornografici. Gli utenti potranno successivamente chiedere l'annullamento. Proteste da parte dei fornitori di connettività
  • AttualitàISP, filtri di stato contro il porno d'AlbioneQuattro tra i principali provider britannici proporranno ai propri abbonati il blocco dei siti pruriginosi. Accolte le direttive del premier Cameron. Interrogativi: sarà vero parental control o un meccanismo di censura?
  • AttualitàUK, l'ora del parental control di stato?Il premier David Cameron ha invitato gli ISP d'Albione a monitorare con più attenzione certi contenuti del web. Pronta una lista nera per tutelare gli adolescenti dalla pornografia. E i siti dovranno prevedere protezioni efficaci
91 Commenti alla Notizia UK, l'ora dei filtri anti-porno
Ordina
  • ed è una perdita di tempo e risorse: l'unico modo per porre al riparo i minori è quello di educarli e non lasciarli al pascolo.
    non+autenticato
  • Ovviamente condivido .. il problema è che i genitori sono diventati dei completi idioti che pretendono che sia la scuola a fare anche la loro parte.

    Per il resto: se è un servizio opzionale e la gestione delle impostazioni è nel _pieno_ controllo dell'abbonato non ci vedo nulla di male.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Copirattolo
    > Ovviamente condivido .. il problema è che i
    > genitori sono diventati dei completi idioti che
    > pretendono che sia la scuola a fare anche la loro
    > parte.

    > Per il resto: se è un servizio opzionale e la
    > gestione delle impostazioni è nel _pieno_
    > controllo dell'abbonato non ci vedo nulla di
    > male.

    Basta pagare qualcuno per farti mettere un filtro sul pc, non c'e' alcun bisogno di farlo da remoto. TANTO MENO come in questo caso in cui e' attivo di default.
    krane
    22544
  • Il porno è male, esportare democrazie uccidendo decine di migliaia di donne e bambini è bene. La morale made in UK. Diffidate sempre di questa gentaglia, barbari della peggior specie, USA, UK, ISRAELE.
    non+autenticato
  • anche la germania negli ultimi anni 50 anni ha alzato un pò troppo la crestina, la francia non è da meno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: offensivo
    > Il porno è male, esportare democrazie uccidendo
    > decine di migliaia di donne e bambini è bene. La
    > morale made in UK. Diffidate sempre di questa
    > gentaglia, barbari della peggior specie, USA, UK,
    > ISRAELE.

    Ma che diamine c'entra il porno con la politica estera americana, inglese e israeliana? Questa è pura demagogia!
    non+autenticato
  • Poichè è necessario richiedere espressamente l'opt-out dal filtro, ogni persona che vorrà essere esclusa dal medesimo dovrà temere di essere registrata in una lista nera come possibile pervertito, con le conseguenze del caso.

    La paura farà si che tutti accettino il filtro.

    E poi accetteranno il resto.

    Il Panopticon è realtà. Chi sa di essere sotto controllo riga dritto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Get Real
    > Poichè è necessario richiedere espressamente
    > l'opt-out dal filtro, ogni persona che vorrà
    > essere esclusa dal medesimo dovrà temere di
    > essere registrata in una lista nera come
    > possibile pervertito, con le conseguenze del
    > caso.
    >

    O semplicemente aggirarlo, come qualunque ragazzino che vuole vedere i siti "vietati" impara a fare in poco tempo.

    > La paura farà si che tutti accettino il filtro.

    E l'inutilità del filtro farà si che venga dismesso dopo pochi mesi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi

    > O semplicemente aggirarlo, come qualunque
    > ragazzino che vuole vedere i siti "vietati"
    > impara a fare in poco
    > tempo.

    E poi se ne fara' scudo dicendo: "Non ho visto il porno mamma: come faccio che c'e' il filtro?"
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > E poi se ne fara' scudo dicendo: "Non ho
    > visto
    > il
    > > porno mamma: come faccio che c'e' il
    > > filtro?"
    >
    > magari è passato su punto informatico:
    >
                                  
    >           \            /    \
    >            \         |     |
    >             |         |       
    >             |        \|       
    > /       / \\\   --__ \\    
    >    _--~~         ~--__| \    
    > _-~                    ~-_\   
    > \        _.--------.______\|
    > \______// _ ___ _ (_(__> \
    > . C ___) ______ (_(____> |
    >    C ____)/     \ (_____> |_
    >    C_____)       | (___>   /
    >   _C_____)\______/ // _/ /   
    >   |__   \\_________// (__/    
    > \____)   `----   --'        
    >         ___\       /_        
    >        /    |     | \        
    >       |    /       \ \       
    >    / /    |         | \    
    >   / /     \__/\___/    |    
    >    /        |    |       |    
    >   |         |    |       |    
    >


    E un must per l'infognatura dei forum.
    Sgabbio
    26178
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione

    > io comunque ricordo ancopra la foto originiale...
    > erano gli albori di internet e si capì subito
    > cosa sarebbe diventata
    >A bocca aperta

    Internet is for porn. Anonimo
  • - Scritto da: Get Real

    > Poichè è necessario richiedere espressamente
    > l'opt-out dal filtro, ogni persona che vorrà
    > essere esclusa dal medesimo dovrà temere di
    > essere registrata in una lista nera come
    > possibile pervertito, con le conseguenze del
    > caso.

    prove della presunta "lista nera"?
    conosciamo già alcuni dei nominativi ivi presenti? no? e allora di che stiano discutendo? di aria fritta?

    > La paura farà si che tutti accettino il filtro.

    io non ho proprio paura di niente.
    Che mi mettano pure in tutte le liste nere che vogliono, sai quanto me ne importa.
    Che vengano pura a casa mia con i fucili spianati se vogliono, ma tanto so che non lo faranno mai.

    > Il Panopticon è realtà. Chi sa di essere sotto
    > controllo riga dritto.

    Ma anche no. E' proprio la gente sotto più stretto controllo quella più incattivita e che non vede l'ora di ribellarsi, proprio perché oppressa da un controllo eccessivo ed invasivo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: anon
    > - Scritto da: Get Real
    >
    > > Poichè è necessario richiedere espressamente
    > > l'opt-out dal filtro, ogni persona che vorrà
    > > essere esclusa dal medesimo dovrà temere di
    > > essere registrata in una lista nera come
    > > possibile pervertito, con le conseguenze del
    > > caso.
    >
    > prove della presunta "lista nera"?

    L'opt-out presuppone necessariamente una lista.

    > conosciamo già alcuni dei nominativi ivi
    > presenti? no? e allora di che stiano discutendo?
    > di aria fritta?

    Se ci fosse una opt-out e io volessi farne parte, comunque non desidererei far sapere di essere presente.
    C'e' sempre un diritto alla privacy.
    E' un mio diritto quello di guardare il porno senza farlo sapere a te.

    > > La paura farà si che tutti accettino il
    > filtro.
    >
    > io non ho proprio paura di niente.
    > Che mi mettano pure in tutte le liste nere che
    > vogliono, sai quanto me ne
    > importa.

    Io invece non voglio proprio che esistano liste di alcun tipo.
    Sono ancora piu' avanti di te.

    > Che vengano pura a casa mia con i fucili spianati
    > se vogliono, ma tanto so che non lo faranno mai.

    E se mai lo facessero, non lo si verrebbe neppure a sapere, per via della lista di cui sopra.

    > > Il Panopticon è realtà. Chi sa di essere
    > sotto
    > > controllo riga dritto.
    >
    > Ma anche no. E' proprio la gente sotto più
    > stretto controllo quella più incattivita e che
    > non vede l'ora di ribellarsi, proprio perché
    > oppressa da un controllo eccessivo ed
    > invasivo.

    Ma perche' arrivare a tanto? Fermiamo le cose prima.
  • - Scritto da: panda rossa

    > L'opt-out presuppone necessariamente una lista.

    Sì, ma dubito che tale lista venga resa pubblica e che chiunque possa accedervi.
    La mia domanda era posta in tal senso.

    > Se ci fosse una opt-out e io volessi farne parte,
    > comunque non desidererei far sapere di essere
    > presente.
    > C'e' sempre un diritto alla privacy.
    > E' un mio diritto quello di guardare il porno
    > senza farlo sapere a te.

    Ma infatti. Anche se ci fosse una lista non sarebbe pubblicamente accessibile, per ovvie ragioni.

    A parte il fatto che io se mi mettessi in contatto col mio provider per chiedere la rimozione dei filtri, dubito che questi vada in giro a sbandierarlo ai quattro venti come se niente fosse.
    Se lo facesse, ne sarebbe responsabile, e ne dovrebbe rispondere.

    > Io invece non voglio proprio che esistano liste
    > di alcun tipo.

    Ma nemmeno io.
    Purtroppo però, la formazione di un qualsiasi tipo di lista per qualsivoglia motivo, è inevitabile. Da qualche parte, c'è sempre qualcuno intento a profilarci, a metterci in una lista, a schedarci...

    La mia era un'esortazione a non aver paura di tutto ciò, a non farsi intimidire; e a cercare con ogni mezzo di evitare i controlli.

    > Ma perche' arrivare a tanto? Fermiamo le cose
    > prima.

    d'accordissimo.
    Io dicevo solo, che anche se lo scenario peggiore dovesse realizzarsi, non è il caso di farne un dramma e che non tutto è perduto; come invece vorrebbe far credere GetReal
    non+autenticato
  • - Scritto da: anon
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > L'opt-out presuppone necessariamente una
    > lista.
    >
    > Sì, ma dubito che tale lista venga resa pubblica
    > e che chiunque possa
    > accedervi.
    > La mia domanda era posta in tal senso.

    Hanno craccato gli account di banche e di server di console...

    > > Se ci fosse una opt-out e io volessi farne
    > parte,
    > > comunque non desidererei far sapere di essere
    > > presente.
    > > C'e' sempre un diritto alla privacy.
    > > E' un mio diritto quello di guardare il porno
    > > senza farlo sapere a te.
    >
    > Ma infatti. Anche se ci fosse una lista non
    > sarebbe pubblicamente accessibile, per ovvie
    > ragioni.

    Non sarebbe accessibile a chi?
    Chi mantiene quel database puo' accedervi sempre.
    L'applicazione che usa quei dati puo' accedervi sempre.
    Il dato segreto non esiste e non esistera' mai.

    > A parte il fatto che io se mi mettessi in
    > contatto col mio provider per chiedere la
    > rimozione dei filtri, dubito che questi vada in
    > giro a sbandierarlo ai quattro venti come se
    > niente fosse.

    Certo che no lo sbandiererebbe ai 4 venti ma lo soffierebbe solo alle milizie governative, e alle ricche societa' di advertising.
    Senza farlo sapere in giro.

    > Se lo facesse, ne sarebbe responsabile, e ne
    > dovrebbe rispondere.

    Se qualcuno si accorgesse e se si dimostrasse dolo o inadempienza.

    > > Io invece non voglio proprio che esistano
    > liste
    > > di alcun tipo.
    >
    > Ma nemmeno io.
    > Purtroppo però, la formazione di un qualsiasi
    > tipo di lista per qualsivoglia motivo, è
    > inevitabile.

    Invece e' evitabile.
    Basta non mettere filtri.

    > Da qualche parte, c'è sempre
    > qualcuno intento a profilarci, a metterci in una
    > lista, a schedarci...

    E quindi perche' facilitargli le cose con un filtri ad iscrizione obbligatoria?
    Lascia che faccia i suoi profili con le sue forze offrendo una contropartita accettabile.

    > La mia era un'esortazione a non aver paura di
    > tutto ciò, a non farsi intimidire; e a cercare
    > con ogni mezzo di evitare i controlli.

    I controlli si evitano impedendo che vi siano, non certo autoconvincendosi che chi non ha nulla da temere non deve avere paura.

    > > Ma perche' arrivare a tanto? Fermiamo le cose
    > > prima.
    >
    > d'accordissimo.
    > Io dicevo solo, che anche se lo scenario peggiore
    > dovesse realizzarsi, non è il caso di farne un
    > dramma e che non tutto è perduto; come invece
    > vorrebbe far credere GetReal
    >


    Ma GetReal e' un cialtrone represso che si diverte a lanciare anatemi perche' ha avuto sfortuna nella vita e invece di dar la colpa a se stesso si inventa queste cose per autogiustificarsi.

    Basta che gli rispondi; "mo me lo segno!" e lui e' contento.
  • La pornografia è l'ultimo baluardo della libertà. Basta vedere la nostra tv per accorgersene, da quando è stata spazzata la pornografia o i film con scene di nudo è diventata quella che conosciamo, adattissima per i bambini e con le notizie del mondo pilotate, cioè con la formazione delle menti decise dall'alto.
  • - Scritto da: Sandro kensan

    > La pornografia è l'ultimo baluardo della libertà.

    Ma che bella concezione della libertà.
    Se tutti la pensassero come te tanti auguri! Perplesso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pinco
    > - Scritto da: Sandro kensan
    >
    > > La pornografia è l'ultimo baluardo della
    > libertà.
    >
    > Ma che bella concezione della libertà.

    Più che bella la definirei ampia, plurale e comprensiva.

    > Se tutti la pensassero come te tanti auguri! Perplesso

    Ho detto ampia e comprensiva, non monopensiero (pensiero unico) e dittatoriale.

    L'obiettivo di una società evoluta è quello di fare convivere tanti individui con una ampia varietà di pensiero al contrario delle dittature che impongono come la forza il pensiero unico. Per questo la pornografia è bandita nelle dittature. Per questo la pornografia è l'ultimo baluardo della libertà.
  • - Scritto da: Pinco
    > - Scritto da: Sandro kensan
    >
    > > La pornografia è l'ultimo baluardo della
    > libertà.
    >
    > Ma che bella concezione della libertà.
    > Se tutti la pensassero come te tanti auguri! Perplesso

    La X è in alto a destra.
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > - Scritto da: Pinco
    > > - Scritto da: Sandro kensan
    > >
    > > > La pornografia è l'ultimo baluardo della
    > > libertà.
    > >
    > > Ma che bella concezione della libertà.
    > > Se tutti la pensassero come te tanti auguri!
    >
    >Perplesso
    >
    > La X è in alto a destra.

    Ehh??? Newbie, inespertoNewbie, inespertoNewbie, inesperto
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > - Scritto da: Pinco
    > > - Scritto da: Sandro kensan
    > >
    > > > La pornografia è l'ultimo baluardo della
    > > libertà.
    > >
    > > Ma che bella concezione della libertà.
    > > Se tutti la pensassero come te tanti auguri!
    >
    >Perplesso
    >
    > La X è in alto a destra.

    O il tasto rosso in alto a sinistra.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > > - Scritto da: Pinco
    > > > - Scritto da: Sandro kensan
    > > >
    > > > > La pornografia è l'ultimo baluardo
    > della
    > > > libertà.
    > > >
    > > > Ma che bella concezione della libertà.
    > > > Se tutti la pensassero come te tanti
    > auguri!
    > >
    > >Perplesso
    > >
    > > La X è in alto a destra.
    >
    > O il tasto rosso in alto a sinistra.

    O il pulsante con su scritto POWER sul case.
  • Ma cosi ti sputtani tuttoA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • Forse non tutti sono consapevoli che la proliferazione di certi siti, di cui avete parlato finora, è controproducente per una rete libera. Geek
    non+autenticato
  • - Scritto da: ziogeek
    > Forse non tutti sono consapevoli che la
    > proliferazione di certi siti, di cui avete
    > parlato finora, è controproducente per una rete
    > libera.
    > Geek

    Di quali siti parli?
    non+autenticato
  • Forse tu non sei consapevole che rinunciare in parte alla libertà per difendere la libertà è il modo migliore per perderla completamente.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)