Luca Annunziata

Lo storage di zaffiro

Le informazioni al sicuro per milioni di anni. Ci lavorano in Francia. Per risolvere il problema dello stoccaggio dei rifiuti nucleari

Roma - Conservare le scorie radiottive è un problema, e l'Italia ne sa qualcosa. Ammesso però che si trovi dove stoccare i materiali pericolosi, resta un altro problema: come tramandare ai posteri l'ubicazione di questi rifiuti potenzialmente pericolosi per milioni di anni. ANDRA, l'agenzia francese che si occupa della questione scorie, ha una proposta a base di platino e zaffiro per risolvere la faccenda.

Nel corso di una conferenza sul tema tenutasi a Dublino la scorsa settimana, il rappresentante di ANDRA Patrick Charton ha mostrato i primi risultati al riguardo: si tratta di un sistema di archiviazione dati piuttosto costoso, si parla di 25-30mila euro a supporto, ma che dovrebbe garantire una vita media di almeno 1 milione di anni ai dati conservati sulla sue superficie, con l'auspicio di arrivare a dimostrare tramite i test una durata fino a 10 milioni di anni.

La tecnologia si basa su un substrato a base di zaffiro con incisioni al platino: ciascun disco, dal diametro di 20 centimetri, dovrebbe essere in grado di ospitare non meno di 40mila pagine miniaturizzate di testo. L'intenzione è quella di "incollare" a livello molecolare due dischi uno sull'altro per preservare l'informazione: per recuperarla è necessario un microsocopio, allo scopo di "leggere" letteralmente il contenuto del disco. Non si tratta quindi di storage binario propriamente detto, sebbene sia contemplata la possibilità di codificare le informazioni per raggiungere il limite di 40mila pagine per disco, ma di un meccanismo più semplice e sperimentato che sfrutta le qualità fisiche dei materiali impiegati per durare nel tempo.
Resta un dilemma: ammesso che il disco di zaffiro e platino sia la soluzione giusta, in che idioma e in che termini andrà inciso il messaggio sulla sua superficie? Per trovare la risposta a questo quesito i ricercatori dei materiali hanno fatto appello ad altre branche della scienza, tra cui antropologia e archeologia, per cercare di studiare una soluzione appropriata.

Luca Annunziata
Notizie collegate
  • HardwareM-DISC, l'eternità ha un prezzoAnnunciata la commercializzazione dei primi drive e dischi ottici pensati per sopravvivere alla prova del tempo. Gli M-DISC saranno leggibili per mille anni. Prezzi popolari
30 Commenti alla Notizia Lo storage di zaffiro
Ordina
  • Mandiamo le scorie nucleari sulla Luna!



    Tanto cosa può mai succedere?
    non+autenticato
  • La storia dell'Isola di Pasqua è ammonimento e presagio per l'umanità, se continua con la sua folle corsa verso il diastro planetario.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Silvan
    > La storia dell'Isola di Pasqua è ammonimento e
    > presagio per l'umanità, se continua con la sua
    > folle corsa verso il diastro
    > planetario.

    In realtà la storia dell'isola di Pasqua insegna che non è la tecnologia ad essere il problema dell'uomo, ma è l'uomo stesso ed è peggio quando è ignorante come un selvaggio
    non+autenticato
  • bisognerebbe fare un buco profondo tipo 100 km e buttarci tutto dentro e poi tapparlo, manco la deriva dei continenti lo scalfirebbe.
    non+autenticato
  • "tramandare" questa cosa ad ogni "generazione"?

    cioè come si fa già adesso... le scoperte di 100/200/300 anni fa non è che si sono conservate tramite strani metodi, semplicemente nelle università ci sono professori e alunni che imparano, che poi a loro volta insegneranno...
    non+autenticato
  • - Scritto da: dimmi chi sei
    > "tramandare" questa cosa ad ogni "generazione"?
    >
    > cioè come si fa già adesso... le scoperte di
    > 100/200/300 anni fa non è che si sono conservate
    > tramite strani metodi, semplicemente nelle
    > università ci sono professori e alunni che
    > imparano, che poi a loro volta
    > insegneranno...

    E daje... la tesi dietro questa follia parte da quella di quei cosi tipo WWF o Greenpeace che prospetta una guerra nucleare a breve (o altra calamità da finimondo tipo epidemia letale, meteorite gigante, invasione di zombie, locuste...) per cui l'umanità non raggiungerà un livello tecnologico tale da rendere le scorie preziose materie prime o comunque "trasmutarle" o metterle in qualcosa di assolutamente sicuro o anche   sconfiggere il cancro ed i danni al dna rendendo innocuo il contatto con le scorie. Magari con la modificazione genetica così che pure la discendenza lo sia (farebbe comodo pure per lo spazio).
    Tutta roba che, senza apocalisse, è raggiungibile entro i prossimi 100 anni (alcune cose si possono già fare) quindi devono diffondere quella ipotesi altrimenti il problema scorie sarebbe ovviamente un falso problema
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > - Scritto da: dimmi chi sei
    > > "tramandare" questa cosa ad ogni "generazione"?
    > >
    > > cioè come si fa già adesso... le scoperte di
    > > 100/200/300 anni fa non è che si sono conservate
    > > tramite strani metodi, semplicemente nelle
    > > università ci sono professori e alunni che
    > > imparano, che poi a loro volta
    > > insegneranno...
    >
    > E daje... la tesi dietro questa follia parte da
    > quella di quei cosi tipo WWF o Greenpeace che
    > prospetta una guerra nucleare a breve (o altra
    > calamità da finimondo tipo epidemia letale,
    > meteorite gigante, invasione di zombie,
    > locuste...) per cui l'umanità non raggiungerà un
    > livello tecnologico tale da rendere le scorie
    > preziose materie prime o comunque "trasmutarle" o
    > metterle in qualcosa di assolutamente sicuro o
    > anche   sconfiggere il cancro ed i danni al dna
    > rendendo innocuo il contatto con le scorie.
    > Magari con la modificazione genetica così che
    > pure la discendenza lo sia (farebbe comodo pure
    > per lo
    > spazio).
    > Tutta roba che, senza apocalisse, è raggiungibile
    > entro i prossimi 100 anni (alcune cose si possono
    > già fare) quindi devono diffondere quella ipotesi
    > altrimenti il problema scorie sarebbe ovviamente
    > un falso
    > problema

    Tu non hai capito che nessuno prevede il ritorno all'età della pietra o sciocchezze da film apocalittico (nessuno sano di mente, almeno!).
    Ma un medioevo nel futuro prossimo, dopo che il collasso economico che sta iniziando avrà portato al collasso degli Stati, quello è assai probabile.
    Funz
    12980
  • - Scritto da: Funz

    > Tu non hai capito che nessuno prevede il ritorno
    > all'età della pietra o sciocchezze da film
    > apocalittico (nessuno sano di mente,
    > almeno!).

    E chi ha detto che chi crede al WWF o Greenpeacentology lo debba essere? Anzi...

    > Ma un medioevo nel futuro prossimo, dopo che il
    > collasso economico che sta iniziando

    Sta iniziando dove e come?
    Non è che la crisi in Occidente, il fastidio in un'altra parte del mondo o la prosperità del resto indichino che il mondo tornerà al Medioevo (quello magari è nei sogni del dittatore del Qatar).
    mentre noi annaspiamo guidati da cialtroni laureati o meno, ci sono posti in cui la crescita corre beatamente (e ci sono anche posti insospettabili):
    http://www.indexmundi.com/g/r.aspx?v=66&l=it
    Se poi dici che gli americani sono riamsti dei selvaggi, posso pure concordare

    > avrà portato
    > al collasso degli Stati, quello è assai
    > probabile.

    E secondo te la crisi economica farebeb scordare cosa siano le scorie o la radioattività? Senza contare che se leggi questo sito, avrai visto che pure con la crisi le scoperte scientifiche continuano ad arrivare..altro che ritorno al Medioevo.
    Questa tesi è ancora meno credibile di una sciagura planetaria che riporti l'umanità, non dico all'età dela pietra, ma a quella del rame.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > Questa tesi è ancora meno credibile di una
    > sciagura planetaria che riporti l'umanità, non
    > dico all'età dela pietra, ma a quella del rame.
    Ma basta leggere le tue baggianate per capire che l'involuzione dell'umanità e moolto avanza
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > - Scritto da: Surak 2.0
    > > Questa tesi è ancora meno credibile di una
    > > sciagura planetaria che riporti l'umanità,
    > non
    > > dico all'età dela pietra, ma a quella del
    > rame.
    > Ma basta leggere le tue baggianate per capire che
    > l'involuzione dell'umanità e moolto
    > avanza

    Che c'entro io con l'umanità, bischero d'un troll?

    Chi cavolo sei poi? Antola? il livello d'idiozia e capacità trolliche sembrano quelle
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > - Scritto da: Funz
    >
    > > Tu non hai capito che nessuno prevede il
    > ritorno
    > > all'età della pietra o sciocchezze da film
    > > apocalittico (nessuno sano di mente,
    > > almeno!).
    >
    > E chi ha detto che chi crede al WWF o
    > Greenpeacentology lo debba essere?
    > Anzi...
    >
    > > Ma un medioevo nel futuro prossimo, dopo che
    > il
    > > collasso economico che sta iniziando
    >
    > Sta iniziando dove e come?
    > Non è che la crisi in Occidente, il fastidio in
    > un'altra parte del mondo o la prosperità del
    > resto indichino che il mondo tornerà al Medioevo
    > (quello magari è nei sogni del dittatore del
    > Qatar).
    > mentre noi annaspiamo guidati da cialtroni
    > laureati o meno, ci sono posti in cui la crescita
    > corre beatamente (e ci sono anche posti
    > insospettabili):
    >
    > http://www.indexmundi.com/g/r.aspx?v=66&l=it
    > Se poi dici che gli americani sono riamsti dei
    > selvaggi, posso pure
    > concordare
    >
    > > avrà portato
    > > al collasso degli Stati, quello è assai
    > > probabile.
    >
    > E secondo te la crisi economica farebeb scordare
    > cosa siano le scorie o la radioattività? Senza
    > contare che se leggi questo sito, avrai visto che
    > pure con la crisi le scoperte scientifiche
    > continuano ad arrivare..altro che ritorno al
    > Medioevo.
    > Questa tesi è ancora meno credibile di una
    > sciagura planetaria che riporti l'umanità, non
    > dico all'età dela pietra, ma a quella del
    > rame.

    tu dimentichi che tutto il sistema si basa su un fiume di petrolio e altre materie prime a basso costo. Si prosciuga quello, la civiltà attuale finisce. Cosa viene dopo è tutto da vedere, ammesso che non ci inceneriamo in una guerra atomica, il che è sempre possibile.
    Funz
    12980
  • - Scritto da: dimmi chi sei
    > "tramandare" questa cosa ad ogni "generazione"?
    >
    > cioè come si fa già adesso... le scoperte di
    > 100/200/300 anni fa non è che si sono conservate
    > tramite strani metodi, semplicemente nelle
    > università ci sono professori e alunni che
    > imparano, che poi a loro volta
    > insegneranno...

    Fino a che punto il sistema è stabile?
    Una conoscenza vecchia di 2000-3000 anni potrebbe essere interpretata come una leggenda.
    Le Uni poi possono essere sensibili a sconvolgimenti sociali o grandi eventi catastrofici, parte della conoscenza potrebbe andare perduta.
  • Le informazioni dureranno milioni d anni... ma il supporto chi lo conserva? Dove?

    Stoccaggio dentro le piramidi e amen Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: gianni
    > Le informazioni dureranno milioni d anni... ma il
    > supporto chi lo conserva?
    > Dove?
    >
    > Stoccaggio dentro le piramidi e amen Sorride

    Sì perché le piramidi durano 10 milioni di anni adesso. Rotola dal ridere Se arrivano a 100.000 anni è già un miracolo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: calunnioso
    > - Scritto da: gianni
    > > Le informazioni dureranno milioni d anni... ma
    > il
    > > supporto chi lo conserva?
    > > Dove?
    > >
    > > Stoccaggio dentro le piramidi e amen Sorride
    >
    > Sì perché le piramidi durano 10 milioni di anni
    > adesso. Rotola dal ridere Se arrivano a 100.000 anni è già
    > un
    > miracolo.

    Ma in fondo l' umanità durerà 10 milioni di anni?
    ( e tutti cercano qualcosa da "toccare")

    Sarà che sono per la vecchia teoria evoluzionistica , però 10 milioni di anni sono tantini, gli umani non saranno più homo sapiens..saranno progrediti o estinti ( la seconda la vedo più pobabile)
  • - Scritto da: shinken
    > - Scritto da: calunnioso
    > > - Scritto da: gianni
    > > > Le informazioni dureranno milioni d anni... ma
    > > il
    > > > supporto chi lo conserva?
    > > > Dove?
    > > >
    > > > Stoccaggio dentro le piramidi e amen Sorride
    > >
    > > Sì perché le piramidi durano 10 milioni di anni
    > > adesso. Rotola dal ridere Se arrivano a 100.000 anni è già
    > > un
    > > miracolo.
    >
    > Ma in fondo l' umanità durerà 10 milioni di anni?
    > ( e tutti cercano qualcosa da "toccare")
    >
    > Sarà che sono per la vecchia teoria
    > evoluzionistica , però 10 milioni di anni sono
    > tantini, gli umani non saranno più homo
    > sapiens..saranno progrediti o estinti ( la
    > seconda la vedo più
    > pobabile)

    Quasi sicuramente non ci arrivano. La vedo difficile già a 1 milione.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)