Alfonso Maruccia

Valve su Linux, Steam su Ubuntu

La pluripremiata software house statunitense annuncia in via ufficiale il supporto al sistema operativo del Pinguino. Presto su Ubuntu arriveranno il client di Steam, Left 4 Dead e l'engine Source

Roma - Le voci circolavano già da tempo e ora arriva la conferma ufficiale: Valve si prepara a includere Linux tra i sistemi operativi supportati dalla sua onnipresente piattaforma di digital delivery meglio nota come Steam. Non sarà un'operazione dalle ricadute immediate, avvertono da Washington, ma prima o poi arriveranno i giochi.

Come spiega il blog ufficiale, per il supporto di Linux Valve ha creato un team di 11 persone variamente esperte di tutto quanto fa Pinguino. Il team è al lavoro dal 2011 per "investigare sullo sviluppo open source con il focus specifico di supportare Steam e gli altri prodotti Valve sulla piattaforma Linux".

Al momento "Valve su Linux" significa il prossimo debutto del client Steam su Ubuntu 12.04, sistema operativo Linux-based scelto per la sua popolarità e "visibilità" fra utenti e sviluppatori. L'obiettivo finale è la disponibilità di Steam su varie piattaforme Linux, spiega la software house.
E siccome Steam senza giochi sarebbe un contenitore vuoto, dicono da Valve, il "Linux team" è attualmente impegnato a convertire il popolare zombie shooter Left 4 Dead e si impegna a rendere il titolo performante quanto la versione per Windows.



E dopo L4D verrà la volta della conversione del Source Engine, codice di base di tutti i titoli videoludici rilasciati da Valve (su Windows) dal 2004 (Half-Life 2) in poi.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàSteam, piattaforma videoludica ubiquaUfficialmente disponibile la versione Mac della piattaforma di digital delivery creata da Valve. Esperienza utente familiare, promozioni a costo zero e più giochi del previsto. E arriverà anche su Linux, pare
131 Commenti alla Notizia Valve su Linux, Steam su Ubuntu
Ordina
  • SCUSATE L'O.T. MA CON PIÙ PASSA IL TEMPO CON PIÙ MI SEMBRA CHE LINUX, O MEGLIO, L'INTERA GALASSIA STRETTAMENTE COLLEGATA AL KERNEL STIA DIVENTANDO SEMPRE PIÙ NOIOSA..COME LE NOTIZIE CHE CI GIRANO ATTORNO.

    CERCANDO DI ESSER PIÙ ESAUSTIVO, MI RICORDO TEMPI IN CUI SI PARLAVA DI EVOLUZIONI E GRANDI ASPETTATIVE DI CRESCITA PURE NEL MONDO USER FRIENDLY..NELL'INFORMATICA COMMERCIALE (SE COSÌ LA SI PUÒ DEFINIRE)...MA SEMBRA CHE A PARTE CASI COME ANDROID SENTO SPESSO ANNUNCI CON SQUILLI DI TROMBE MA POI OGNI ANNO IN REALTÀ E NEL CONCRETO LEGGO SOLO DI NOTIZIOLE E DI "SPICCIOLAGGINI" COME MODIFICUCCIE DI CODICI, NUOVE GESTIONI DI FILE, NASCITA DEL MILIARDESIMO PICCOLO DISTRO CHE GIRA SU COMPUTER DATATISSIMI, PENNINI COMPUTER RIVOLUZIONARI CHE SBANCANO OVUNQUE MA CHE CHISSÀ PER QUALE STRANO MOTIVO NON TROVI MAI NEI NEGOZI,MILITARI CHE UTILIZZANO LINUX PER I LORO DRONI (COSA CHE PER ALTRO ALLA MAGGIOR PARTE DI NOI COMUNI MORTALI NON C'E NE FREGA UNA BEN AMATA MAZZA, ECC...MA QUANDO CACCHIO POTRÒ ANDARE IN UN NEGOZIO E PARLARE DI DISTRO LINUX O PER MEGLIO DIRE LINUX DERIVATE CON UNA CERTA SCIOLTEZZA SENZA CHE I COMMESSI MI GUARDINO COME SE FOSSI UN MARZIANO?
    non+autenticato
  • Nessuno ha citato il progetto che pare Valve stia portando avanti, ovvero una console da mettere in vendita.
    Da questo punto di vista avere Steam e Source che girano su Linux è un prerequisito fondamentale.
    Funz
    12975
  • un mercato di videogiochi su pc?
  • - Scritto da: saverio_ve
    > un mercato di videogiochi su pc?

    Si, ma sono giochi per grandi: strategici, tattici, quindi non devi preoccuparti niente per bimbiminkia.
    krane
    22544
  • ah per sfigati che bruciano la loro vita davanti al monitor... capisco.
    Ma pensavo che stessero scomparendo.
    I giochi tattici e strategici (per me) si giocano attorno ad un tavolo in una bella serata con gli amici.
    ... ma sai sono vecchio ...
  • - Scritto da: saverio_ve
    > ah per sfigati che bruciano la loro vita davanti
    > al monitor...
    > capisco.
    > Ma pensavo che stessero scomparendo.
    > I giochi tattici e strategici (per me) si giocano
    > attorno ad un tavolo in una bella serata con gli
    > amici.
    > ... ma sai sono vecchio ...

    Eh,, magari, ma sai del vecchio gruppo uno e' in india, l'altro in USA...
    A bocca storta
    krane
    22544
  • Povero vecchio troll...
    non+autenticato
  • - Scritto da: saverio_ve
    > un mercato di videogiochi su pc?

    E dove vuoi giocare se no?
    Shiba
    3826
  • I giochi ci sono e continueranno ad esserci. Il mercato, invece, no.

    Anche su linux, ad esempio, ci sono giochi: ma non c'è il mercato dei giochi. E non è un male.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > I giochi ci sono e continueranno ad esserci. Il
    > mercato, invece,
    > no.
    >
    > Anche su linux, ad esempio, ci sono giochi: ma
    > non c'è il mercato dei giochi. E non è un
    > male.

    Why? Io compro giochi su Steam e li gioco su Wine. Sarò più che felice di comprare finalmente giochi nativi.
    Shiba
    3826
  • Dove c'è affollamento ed i margini si assottigliano, investire in un nuovo mercato è si rischioso, ma può dare nuovi guadagni inaspettati.

    Diciamocelo chiaramente, Windows è saturo, e ci sono tutta una serie di utenti che potrebbero avere Windows insieme a Linux solo per giocare, come anche non volere più avere a che fare con Windows e doversi rassegnare a quel poco che c'è.

    Ma se qualche software house porta qualcosa di interessante, da casual gamers su Linux, diventeranno giocatori abituali senza le complicazioni del dual boot e menate varie.
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby
    > Dove c'è affollamento ed i margini si
    > assottigliano, investire in un nuovo mercato è si
    > rischioso, ma può dare nuovi guadagni
    > inaspettati.
    >
    O delle perdite più che certe.

    > Diciamocelo chiaramente, Windows è saturo, e ci
    > sono tutta una serie di utenti che potrebbero
    > avere Windows insieme a Linux solo per giocare,
    > come anche non volere più avere a che fare con
    > Windows e doversi rassegnare a quel poco che
    > c'è.
    >
    Meno di quello che pensi, purtroppo.
    E non fanno ne testo ne numero per qualunque progetto videoludico di nota che richieda un certo tipo di investimento.

    > Ma se qualche software house porta qualcosa di
    > interessante, da casual gamers su Linux,
    > diventeranno giocatori abituali senza le
    > complicazioni del dual boot e menate
    > varie.

    Girala come vuoi, ma finchè le Direct X sono standard de facto mi spiace, ma non c'è niente da fare.
    Ci hanno provato in migliaia a fare motori alternativi, UT, Chair, Crystal bla bla bla. Spesi montagnoni di soldi, rientri da far rientrare a pelo sugli investimenti fatti.
    A chi gli ha detto bene, perché tanti han preso di quelle incornate che sono ancora la che cercano di capire se sono stati investiti da un toro o un treno.

    Poi mettici sopra le ottimizzazioni sugli acceleratori 3d per le direct X e hai una visione quasi totale.

    Per averla completa mettici pure che alla gente di giocare sul PC frega sempre meno se non 0.

    E non ha tutti i torti, anzi.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 18 luglio 2012 17.23
    -----------------------------------------------------------
    maxsix
    9374
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: iRoby
    > > Dove c'è affollamento ed i margini si
    > > assottigliano, investire in un nuovo mercato
    > è
    > si
    > > rischioso, ma può dare nuovi guadagni
    > > inaspettati.
    > >
    > O delle perdite più che certe.
    >
    > > Diciamocelo chiaramente, Windows è saturo, e
    > ci
    > > sono tutta una serie di utenti che potrebbero
    > > avere Windows insieme a Linux solo per
    > giocare,
    > > come anche non volere più avere a che fare
    > con
    > > Windows e doversi rassegnare a quel poco che
    > > c'è.
    > >
    > Meno di quello che pensi, purtroppo.
    > E non fanno ne testo ne numero per qualunque
    > progetto videoludico di nota che richieda un
    > certo tipo di
    > investimento.
    >
    > > Ma se qualche software house porta qualcosa
    > di
    > > interessante, da casual gamers su Linux,
    > > diventeranno giocatori abituali senza le
    > > complicazioni del dual boot e menate
    > > varie.
    >
    > Girala come vuoi, ma finchè le Direct X sono
    > standard de facto mi spiace, ma non c'è niente da
    > fare.
    > Ci hanno provato in migliaia a fare motori
    > alternativi, UT, Chair, Crystal bla bla bla.
    > Spesi montagnoni di soldi, rientri da far
    > rientrare a pelo sugli investimenti
    > fatti.
    > A chi gli ha detto bene, perché tanti han preso
    > di quelle incornate che sono ancora la che
    > cercano di capire se sono stati investiti da un
    > toro o un
    > treno.
    >
    > Poi mettici sopra le ottimizzazioni sugli
    > acceleratori 3d per le direct X e hai una visione
    > quasi totale.

    E mettici anche che microsoft ha abbondantemente sabotato il consorzio OpenGL a suo tempo.

    > Per averla completa mettici pure che alla gente
    > di giocare sul PC frega sempre meno se non
    > 0.

    > E non ha tutti i torti, anzi.
    krane
    22544
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)