Marco Calamari

I Dobloni di Cassandra/ Dieci volte di meno

di M. Calamari - Il prezzo della banda mobile continua a ridursi, e gli operatori non smettono certo di guadagnare. La Rete connette il Mondo, è un bene di prima necessità. E il raggiro è ancora più raggiro

I Dobloni di Cassandra/ Dieci volte di menoRoma - I più attenti dei 24 affezionati avranno immediatamente notato non solo il cambio di titolo, ma anche l'assonanza con quello di una precedente puntata, pubblicata il 14 ottobre 2010, che è essenziale richiamare in quanto dobbiamo ripartire da dove eravamo arrivati. In breve, nell'articolo si faceva notare come il prezzo del Megabyte trasmesso via connessione cellulare fosse passato, nel giro di poco più di un anno, da 6 Euro/MB a 0,016 Euro/MB, diminuendo di prezzo di 375 volte. In proporzione il pieno della vostra auto costerebbe 10 centesimi, ed una cenetta intima per due nel ristorante di grido 20 centesimi.

Una caduta dei prezzi di queste proporzioni poteva essere spiegata solo se gli stessi erano prima tenuti artificiosamente ed incredibilmente alti dalla sinergia di un cartello di provider, da enti di controllo incompetenti o collusi, e da consumatori incredibilmente passivi, disattenti ed un pochino stupidi.

Oggi, a meno di due anni di distanza, ho modificato il contratto di cui sopra con uno che ha il prezzo 15 Euro per 10 GB, quindi il prezzo a MB è 0,0015 euro. Nuovamente più di dieci volte in meno rispetto alle quasi mille del "rilevamento" precedente.
Cosa è successo? Forse il pieno adesso costa 1 centesimo e la cenetta 2? "Solo" 10 volte di meno? Ma 10 volte di meno è comunque un'enormità: un calo dei prezzi di questo tipo su qualsiasi altra cosa farebbe scattare (o dovrebbe) le autorità di controllo ed antimonopolistiche come centometristi alla finale olimpica.
Agli utenti normali sembra una buona notizia, mentre invece dovrebbe essere l'improvvisa consapevolezza di essere stati rapinati anche in questi anni successivi alla precedente e rivelatrice caduta dei prezzi.

Prezzi... E costi.
Chi sta attento all'enorme differenza di significato che esiste tra queste due parole, legge attentamente gli articoli che le usano, ed evita di compere l'enorme errore di confonderli? La differenza tra prezzi e costi, particolarmente nel campo dell'informatica e dell'elettronica di consumo, è cosa troppo importante per liquidarla negli "Spiccioli", anche quando diventano "Dobloni", e ne riparleremo presto.
Ma tre conclusioni sembrano inevitabili a questo punto.

La prima è che come consumatori (e stavolta anche Cassandra ne fa parte) siamo stati ancora una volta raggirati come pollastri da gente equivalente a chi in Germania è chiamato "Strassenrauber".

La seconda è che le autorità di controllo, sia italiane che europee, dovrebbero "controllare" non solo i browser web, ma anche e sopratutto i prezzi dei beni informatici di prima necessità.

La terza è che il costo della trasmissione di 1 MB in rete geografica è ancora più basso, probabilmente molto più vicino allo zero che a quello attuale, e lo è ormai da molti anni.

Facciamo infatti un esercizietto: consideriamo una connessione ADSL da 7 Mbit/sec sfruttata al 10 per cento della sua capacità con un prezzo di 20 euro al mese.
Il prezzo del Mbit è 0,0001 euro (c'è uno zero in più) cioè 15 volte in meno rispetto a quelli da rete cellulare.
Il prezzo del bit trasmesso non è una grandezza comparabile con quello di uno smartphone o un jeans firmato, ma piuttosto con quello di un barile di petrolio (materia prima strategica) o del pane (prodotto essenziale per la sopravvivenza).

Questo rende queste considerazioni ben più importanti di quelle normalmente oggetto degli "Spiccioli". Stiamo parlando della materia prima che tiene unito il mondo, e di quanto il bassissimo costo di questa materia prima non venga usato per far stare meglio il suddetto mondo (particolarmente quello povero) ma per arricchire pochi oligopolisti.
Questi soldi, questi dobloni, finiscono in rendite di posizione e manovre finanziare, non nel circolo (talvolta) virtuoso dell'economia reale.
E scusate se è poco.

Marco Calamari
Lo Slog (Static Blog) di Marco Calamari

Tutte le release di Cassandra Crossing sono disponibili a questo indirizzo
Notizie collegate
53 Commenti alla Notizia I Dobloni di Cassandra/ Dieci volte di meno
Ordina
  • Calamari, necessario e sufficiente come al solito.
  • Marco, non hai tenuto in considerazione un fattore essenziale: la domanda, la vendita e il riparto dei costi fissi.

    Cioè, le infrastrutture di rete sono ormai praticamente un COSTO FISSO per gli operatori. Che le usi o che non le usi loro pagano (ammortamenti, elettricità, manutenzione...). Quindi se 5 anni fa i costi dovevano essere ripartiti su una domanda X il prezzo, comprensivo di margini, era di 6€/MB, oggi la domanda è qualche migliaio di volte X, e quei costi hanno un'incidenza qualche migliaio di volte inferiore rispetto a prima.

    Quindi gli operatori possono abbassare il prezzo e farsi pura e sana CONCORRENZA.

    Mi spiace ma stavolta Cassandra penso abbia toppato. Un saluto!

    (...dov'è che ho messo la busta paga di Wind?...)
  • - Scritto da: djechelon
    > Marco, non hai tenuto in considerazione un
    > fattore essenziale: la domanda, la vendita e il
    > riparto dei costi
    > fissi.
    >
    > Cioè, le infrastrutture di rete sono ormai
    > praticamente un COSTO FISSO per gli operatori.
    > Che le usi o che non le usi loro pagano
    > (ammortamenti, elettricità, manutenzione...).
    > Quindi se 5 anni fa i costi dovevano essere
    > ripartiti su una domanda X il prezzo, comprensivo
    > di margini, era di 6€/MB, oggi la domanda è
    > qualche migliaio di volte X, e quei costi hanno
    > un'incidenza qualche migliaio di volte inferiore
    > rispetto a
    > prima.
    cioe ci stai dicendo che nel giro di 5 anni i gestori hanno POTENZIATO la rete di qualche migliaio di volte?
    Perche se fosse rimasta statica, con domanda incrementata di un fattore "qualche migliaio di volte X", ora sarebbe inchiodata. E non e'.
    E non hanno nemmeno potenziato la rete "di migliaia di volte".
    Quindi forse il ragionamento del costofisso/moltiplicazione in migliaia di volte un po' traballa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: styx
    > - Scritto da: djechelon
    > > Marco, non hai tenuto in considerazione un
    > > fattore essenziale: la domanda, la vendita e il
    > > riparto dei costi
    > > fissi.
    > >
    > > Cioè, le infrastrutture di rete sono ormai
    > > praticamente un COSTO FISSO per gli operatori.
    > > Che le usi o che non le usi loro pagano
    > > (ammortamenti, elettricità, manutenzione...).
    > > Quindi se 5 anni fa i costi dovevano essere
    > > ripartiti su una domanda X il prezzo,
    > comprensivo
    > > di margini, era di 6€/MB, oggi la domanda è
    > > qualche migliaio di volte X, e quei costi hanno
    > > un'incidenza qualche migliaio di volte inferiore
    > > rispetto a
    > > prima.
    > cioe ci stai dicendo che nel giro di 5 anni i
    > gestori hanno POTENZIATO la rete di qualche
    > migliaio di volte?

    Migliaio magari no, ma un centinaio è possibile (http://www.sostariffe.it/news/2010/08/12/la-rete-m.../)

    >
    > Perche se fosse rimasta statica, con domanda
    > incrementata di un fattore "qualche migliaio di
    > volte X", ora sarebbe inchiodata.

    Però era vicina al collasso, almeno secondo Calabrò, già nel 2010:
    http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/07/06/new.../

    > Quindi forse il ragionamento del
    > costofisso/moltiplicazione in migliaia di volte
    > un po' traballa.

    Forse non è proprio così "onesto", ma qualche base ce l'ha.
    non+autenticato
  • Chi ti vende le strutture per creare la rete mobile e i tecnici specializzati non prendono in conto che tu, operatore mobile, vendi al microcentesimo al Mega... ma sanno che andrai a vendere a 20~30cent l'SMS (manco il Kb).
    il bilanciamento tra domanda e offerta reale e piú complicato di quello che passa per la testa.
    Meno male che c'é stata l'alternativa mobile al monopolio fisso telecom
  • Dimentichi il costo degli SMS che va dagli 800 ai 1600 euro al megabytes, mentre sulle telefonate ce la caviamo con 1 o 2 euro al mega.

    Visto l'intangibilità di ciò che è venduto il prezzo è comunque irrilevante, se avessimo ancora i vecchi telefoni e non ci fossero i tablet e le chiavette, internet costerebbe ancora 6 euro al mega ... semplice no ?
    non+autenticato
  • Infrange il TM della bibita gassata "Sinalco":
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Inoltre sorge il dubbio che sia stato usato questo template:
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    11237
  • - Scritto da: Giambo
    > Infrange il TM della bibita gassata "Sinalco":
    > http://sinalco.in/web/cms_de/upload/images_si
    > Inoltre sorge il dubbio che sia stato usato
    > questo
    > template:
    > http://files.idnworld.com/creators/files/extr
    Boh... ho trovato questa pagina:
    http://www.feixen.ch/?p=203
    non+autenticato
  • Se fossimo in USA, la sede di PI sarebbe gia' circondata dalla polizia e Annunziata stringerebbe tra le mani una lettera "Cease&Desist" spedita dai vampiravvocati della Sinalco.
    11237
  • Fatti assumere dallo studio legale di apple. Sembra che siano disposti ad investire solo in quel campo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rover
    > Fatti assumere dallo studio legale di apple.

    Naaa, guadagnerei di meno e mi stresserei di piu'Occhiolino
    Ah, per non parlare della parte "etica"Imbarazzato ...
    11237
  • il template è nella tua testa...A bocca aperta

    ma per favore, siamo seri, adesso pure le icone non van bene...?
  • Ahahah
    A me hanno plagiato un'invenzione, un piccolo riduttore di tensione per uso tuning su motocicli. Quando ho scoperto il tizio che se lo vendeva in un forum, e mi sono registrato per segnalare la cosa mi hanno aggredito chiedendo se facevo fattura alla vendita del mio. E poi dato che su internet c'è l'opensource avevano il diritto di comprare il mio aprirlo, copiarlo e rivenderselo...

    Dopo questo episodio ne è apparso un altro, che ha comprato sempre il mio apparecchio, lo ha aperto e lo rivende anche lui su eBay e stessi siti di annunci spacciandolo come il migliore che c'è in giro...

    L'Italia è uno strano paese... Ormai mi sono rassegnato al fatto che chi plagia è tutto sommato un tuo grande ammiratore...
    iRoby
    7783
  • - Scritto da: Luca Annunziata
    > il template è nella tua testa...A bocca aperta

    > ma per favore, siamo seri, adesso pure le icone
    > non van bene...?

    Ultimamente c'e' da stare attenti pure ai rettangoli...
    krane
    22544
  • - Scritto da: Luca Annunziata
    > il template è nella tua testa...A bocca aperta

    Se la Apple e' riuscita a bloccare il tablet della Samsung, la Sinalco riuscira' a spiccare dei mandati di comparizione pure per i parenti meno stretti dei collaboratori di PIA bocca storta

    > ma per favore, siamo seri, adesso pure le icone
    > non van
    > bene...?

    Mi stai confondendo con Don Sgabbio ChisciotteOcchiolino !

    BTW: Perche' non hai ignorato la mia proposta di acquisto del dominio trollosoArrabbiato ?
    11237
  • - Scritto da: Giambo
    > BTW: Perche' non hai ignorato la mia proposta di
    > acquisto del dominio trollosoArrabbiato
    > ?

    Cioè volevi che la ignorasseNewbie, inesperto
    8080
    1236
  • - Scritto da: 8080
    > - Scritto da: Giambo
    > > BTW: Perche' non hai ignorato la mia
    > proposta
    > di
    > > acquisto del dominio trollosoArrabbiato
    > > ?
    >
    > Cioè volevi che la ignorasseNewbie, inesperto

    Perche' quando quoto vedo "& gt;" (Senza spazio) al posto di ">" Newbie, inesperto ?
    Perche' se lascio via il ";" da "& gt;" (Senza spazio), nell'anteprima vedo lo stesso ">" Newbie, inesperto ?

    Hint: http://forumdeitroll.com/srcFicoso
    11237
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)