Mauro Vecchio

Giappone, in manette i giornalisti del ripping

Arrestati quattro dipendenti della casa editrice Sansai, accusati di aver distribuito un software per l'aggiramento delle tecnologie DRM sui supporti CD, DVD e Blu-ray

Roma - ╚ la nuova crociata nipponica contro tutti quegli strumenti utili all'aggiramento delle principali tecnologie anti-copia. Quattro giornalisti della casa editrice Sansai sono stati arrestati per aver violato la legge giapponese sulla concorrenza illegittima.

Le stesse autorità del Sol Levante avevano dichiarato guerra ai pacchetti software per l'aggiramento delle tecnologie Digital Rights Management (DRM) sui vari supporti CD, DVD o Blu-ray. Il gruppo di giornalisti dell'editore Sansai è stato accusato di aver distribuito sul mercato un DVD contenente un tool per il ripping dei dischi.

Stando alla ricostruzione offerta dalla polizia giapponese, la rivista distribuita da Sansai ha incluso una piccola guida sulle tecniche di rimozione dei meccanismi DRM. Tra il febbraio e l'aprile di quest'anno, l'editore nipponico ha riportato un totale di 4mila copie vendute, per una cifra che si avvicina ai 4 milioni di yen (poco più di 40mila euro).
"Sapevo che era illegale - avrebbe dichiarato uno degli arrestati - ma l'abbiamo venduto per aumentare i guadagni dell'azienda". C'è chi ha sottolineato come le autorità nipponiche dovrebbero rivolgersi anche ai vertici di Amazon Japan, che distribuiscono online quasi 50 riviste differenti con informazioni simili a quelle nel DVD di Sansai.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessVideogame, brevetti sui DRMEA, Gameloft, Mojang e altri sviluppatori denunciati per violazione brevettuale da Uniloc: oggetto del contendere, i sistemi di autenticazione online
  • AttualitàUbisoft, giochi chiusi per DRMIl publisher francese preannuncia la migrazione dei server deputati alla gestione delle restrizioni all'utilizzo dei suoi giochi, che per l'occasione saranno inutilizzabili. Anche quelli in single-player. La soluzione? La pirateria
  • AttualitàUSA, attivisti contro i nuovi segreti del copyrightContinuano gli incontri segreti per il Trans-Pacific Partnership Agreement (TPP), nuovo trattato anti-contraffazione che dovrebbe dare libero sfogo alle voglie d'enforcement degli States. Presentata una petizione per abbattere il silenzio
35 Commenti alla Notizia Giappone, in manette i giornalisti del ripping
Ordina
  • scrive: contro le lobby
    Oggetto: giappone peggio dei nazi nr: contro le lobby
    Testo: Dietro quella maschera di società quasi perfetta si cela una corruzione, una crudeltà e una connivenza con le multinazionali degna dei peggiori USA. Non si può pretendere troppo da un popolo che massacra le balene, compra peli pubici nei distributori automatici, ha vivisezionato e torturato milioni di civili in cina durante la seconda guerra mondiale ed adora una sorta di semidio imperatore.

    Risponde: Leguleio
    Testo: Il titolo di questo intervento, e in parte lo stesso commento, secondo me violano la policy di Punto Informatico ("moderare il linguaggio, evitare frasi e terminologie volgari, razziste o sessiste").

    Mia domanda a leguleio: premesso che posso ance essere d'accordo sul fatto che il titolo e' "forte", mi spieghi perche' giudichi da moderare l'esposizione di *fatti* come quelli evidenziati? (ho tralasciato "milioni": saranno stati tanti ma non so se contabili a milioni e la parte dell'imperatore, perche' credo che ormai non se lo caghi piu' nessuno)
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > scrive: contro le lobby
    > Oggetto: giappone peggio dei nazi nr: contro le
    > lobby
    > Testo: Dietro quella maschera di società quasi
    > perfetta si cela una corruzione, una crudeltà e
    > una connivenza con le multinazionali degna dei
    > peggiori USA. Non si può pretendere troppo da
    > un popolo che massacra le balene,
    > compra peli pubici nei distributori
    > automatici
    , ha vivisezionato e torturato
    > milioni di civili in cina durante la seconda
    > guerra mondiale
    ed adora una sorta di semidio
    > imperatore.
    >
    > Risponde: Leguleio
    > Testo: Il titolo di questo intervento, e in parte
    > lo stesso commento, secondo me violano la policy
    > di Punto Informatico ("moderare il linguaggio,
    > evitare frasi e terminologie volgari, razziste o
    > sessiste").
    >
    > Mia domanda a leguleio: premesso che posso ance
    > essere d'accordo sul fatto che il titolo e'
    > "forte", mi spieghi perche' giudichi da moderare
    > l'esposizione di *fatti* come quelli evidenziati?
    > (ho tralasciato "vivisezionato": saranno stati tanti ma
    > non so se contabili a milioni e la parte
    > dell'imperatore, perche' credo che ormai non se
    > lo caghi piu'
    > nessuno)

    fixed
    non+autenticato
  • > > Mia domanda a leguleio: premesso che posso ance
    > > essere d'accordo sul fatto che il titolo e'
    > > "forte", mi spieghi perche' giudichi da moderare
    > > l'esposizione di *fatti* come quelli
    > evidenziati?

    Non ci sono solo fatti. Ci sono generalizzazioni inaccettabili: "Dietro quella maschera di società quasi perfetta si cela una corruzione, una crudeltà...". È senz'altro possibile che ci siano giapponesi corrotti o crudeli, o entrambe le cose, ma dare addosso quest'accusa alla società giapponese nel suo insieme ha un solo nome: razzismo.
    non+autenticato
  • Poi basta cambiare soggetto, i reati e uallà hai un template da usare per qualsiasi paese.
  • Dietro quella maschera di società quasi perfetta si cela una corruzione, una crudeltà e una connivenza con le multinazionali degna dei peggiori USA. Non si può pretendere troppo da un popolo che massacra le balene, compra peli pubici nei distributori automatici, ha vivisezionato e torturato milioni di civili in cina durante la seconda guerra mondiale ed adora una sorta di semidio imperatore.
    non+autenticato
  • - Scritto da: contro le lobby
    > Dietro quella maschera di società quasi perfetta
    > si cela una corruzione, una crudeltà e una
    > connivenza con le multinazionali degna dei
    > peggiori USA. Non si può pretendere troppo da un
    > popolo che massacra le balene, compra peli pubici
    > nei distributori automatici, ha vivisezionato e
    > torturato milioni di civili in cina durante la
    > seconda guerra mondiale ed adora una sorta di
    > semidio imperatore.

    Cioe' nulla di diverso rispetta a qua direi...
    krane
    22544
  • Il titolo di questo intervento, e in parte lo stesso commento, secondo me violano la policy di Punto Informatico ("moderare il linguaggio, evitare frasi e terminologie volgari, razziste o sessiste").
    non+autenticato
  • Magari mi sbaglio, ma tutta la faccenda puzza un po' di montatura, o comunque di esagerazione.

    1) Si parla di 4 giornalisti arrestati, ma in altri siti si dice che sono un capo e 3 impiegati; insomma, decidetevi.
    http://www.yomiuri.co.jp/dy/national/T120717004410...

    2) Sappiamo solo il nome del capo, Yoshiaki Kaizuka, mentre degli altri tre non sappiamo nulla, nemmeno se sono davvero accusati dello stesso reato.

    3) Si cita l'Unfair Competition Prevention Law come base delle violazioni commesse, ma si tratta di una legge di 22 articoli e, nella traduzione inglese, di 18 pagine (più gli allegati). Nessuno dice quale sarebbe l'articolo violato. E io non ho capito a quale articolo corrisponderebbe la divulgazione del metodo per aggirare il DRM, visto che la legge si occupa soprattutto di segreti industriali, di marchi, perfino di bandiere. Si può aggirare un metodo di protezione senza svelare il segreto industriale che vi sta dietro, secondo me.



    Insomma, forse è il caso di aspettare qualche giorno per avere maggiori dettagli sulle accuse.
    non+autenticato
  • Da quanto ho letto:

    http://blog.wired.it/otakunews/2012/07/20/japan-po...

    "Japan's Unfair Competition Prevention Law that recently has been revised to make illegal the sale of any DRM circumvention device or software."

    Quindi con questa legge modificata hanno di fatto proibito la copia di backup eseguita con sw/hw a pagamento (purtroppo non ho i riferimenti ufficiali della legge in giapponese). L'origine del problema sarebbe la vendita della rivista con il disco contenete il sw. Se però il prezzo della rivista è lo stesso anche senza disco il problema non sussite in quanto il disco è stato fornito gratuitamente, ma se la rivista è costata anche solo 1 yen in più questa rivista può tranquillamente licenziare i commerciali incompetenti coinvolti.
    Quando vuoi fare qualsiasi cosa o conosci bene le regole nelle quali ti muovi o è meglio lasciare perdere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > Da quanto ho letto:
    >
    > http://blog.wired.it/otakunews/2012/07/20/japan-po
    >
    > "Japan's Unfair Competition Prevention Law that
    > recently has been revised to make illegal the
    > sale of any DRM circumvention device or
    > software."
    >
    > Quindi con questa legge modificata hanno di fatto
    > proibito la copia di backup eseguita con sw/hw a
    > pagamento (purtroppo non ho i riferimenti
    > ufficiali della legge in giapponese).

    Vabbè, è già qualcosa, grazie.
    A me pare strano anche così, ma approfondirò.
    non+autenticato
  • Di fatto hanno messo fuori legge il backup di supporti coperti ca copyright, ma secondo me si sono incaprettati da soli: supponiamo che io installo un sw regolarmente acquistato e di questo (grossolanamente) prendo la cartella così come sta e lo archivio su un hd di backup. In linea di principio sarei apposto non avendo usato sw/hw proprietario per farlo, peccato che questa operazione la faccio grazie al sistema operativo quindi conseguenza di questa legge (...se così formulata) il sistema operativo è fuori legge in quanto mi premette di eseguire una copia di sw coperto da copyright. In questo caso parlare di sistuazione ridicola non renderebbe l'idea.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > Da quanto ho letto:
    >
    > http://blog.wired.it/otakunews/2012/07/20/japan-po
    >
    > "Japan's Unfair Competition Prevention Law that
    > recently has been revised to make illegal the
    > sale of any DRM circumvention device or
    > software."
    >
    > Quindi con questa legge modificata hanno di fatto
    > proibito la copia di backup eseguita con sw/hw a
    > pagamento (purtroppo non ho i riferimenti
    > ufficiali della legge in giapponese). L'origine
    > del problema sarebbe la vendita della rivista con
    > il disco contenete il sw. Se però il prezzo della
    > rivista è lo stesso anche senza disco il problema
    > non sussite in quanto il disco è stato fornito
    > gratuitamente, ma se la rivista è costata anche
    > solo 1 yen in più questa rivista può
    > tranquillamente licenziare i commerciali
    > incompetenti
    > coinvolti.
    > Quando vuoi fare qualsiasi cosa o conosci bene le
    > regole nelle quali ti muovi o è meglio lasciare
    > perdere.

    Non cambia nulla se il prezzo è quello o no, se lo abbini ad un altro bene ne trai comunque un vantaggio. Per farti un esempio, c'è o no lucro se abbino una copia di un film gratis alla mia rivista? Ci sarebbe anche con la rivista gratis, se dalla divulgazione traggo vantaggi economici.
    I due sono colpevoli, e sanno di esserlo, non hanno nemmeno tentato di fare i fintitonti e questo fa loro onore.
    non+autenticato
  • Era ora che qualcuno si muovesse contro chi sfida spavaldamente le leggi per lucrare a danno di altri. Anche in Italia un paio di riviste, mostrano in prima pagina come bypassare qualsiasi cosa, ogni mese ne fanno il titolo. Non basta aggiungere che tali pratiche sono vietate dalla legge e perseguibili penalmente per scrollarsi di dosso il reato di istigazione a delinquere. Ti spiego dove trovare il materiale e come costruire una bomba, poi scrivo che è vietato. Spero aprano gli occhi anche qui e li mettano a tacere presto, magari diamo anche contributi previsti per l'editoria, per insegnare come frodare il prossimo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > Era ora che qualcuno si muovesse contro chi sfida
    > spavaldamente le leggi per lucrare a danno di
    > altri. Anche in Italia un paio di riviste,
    > mostrano in prima pagina come bypassare qualsiasi
    > cosa, ogni mese ne fanno il titolo. Non basta
    > aggiungere che tali pratiche sono vietate dalla
    > legge e perseguibili penalmente per scrollarsi di
    > dosso il reato di istigazione a delinquere. Ti
    > spiego dove trovare il materiale e come costruire
    > una bomba, poi scrivo che è vietato.
    Quindi, togli tutti i corsi di chimica dalle scuole?A bocca aperta
    O insegni a distinguere giusto da sbagliatoOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: metro
    > - Scritto da: Allibito
    > > Era ora che qualcuno si muovesse contro chi
    > > sfida spavaldamente le leggi per lucrare a
    > > danno di altri. Anche in Italia un paio di
    > > riviste, mostrano in prima pagina come
    > > bypassare qualsiasi cosa, ogni mese ne fanno
    > > il titolo. Non basta aggiungere che tali
    > > pratiche sono vietate dalla legge e
    > > perseguibili penalmente per scrollarsi di
    > > dosso il reato di istigazione a delinquere. Ti
    > > spiego dove trovare il materiale e come
    > > costruire una bomba, poi scrivo che è vietato.

    > Quindi, togli tutti i corsi di chimica dalle
    > scuole?

    E non dimenticare di chiudere le universita' di fisica.

    >A bocca aperta
    > O insegni a distinguere giusto da sbagliatoOcchiolino

    Si, poi ti trovi davanti soggeti come Allibito che non distinguono il bianco dal nero... Ma forse al liceo questi soggetti non ci arrivano in effetti...
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: metro
    > > - Scritto da: Allibito
    > > > Era ora che qualcuno si muovesse contro
    > chi
    > > > sfida spavaldamente le leggi per
    > lucrare a
    >
    > > > danno di altri. Anche in Italia un paio
    > di
    >
    > > > riviste, mostrano in prima pagina come
    > > > bypassare qualsiasi cosa, ogni mese ne
    > fanno
    [...]
    > Si, poi ti trovi davanti soggeti come Allibito
    > che non distinguono il bianco dal nero... Ma
    > forse al liceo questi soggetti non ci arrivano in
    > effetti...
    Io mi accontenterei che riuscissero a distinguere il banco dalla sedia e dal pavimento.

    GT
  • - Scritto da: Allibito
    > Era ora che qualcuno si muovesse contro chi sfida
    > spavaldamente le leggi per lucrare a danno di
    > altri. Anche in Italia un paio di riviste,
    > mostrano in prima pagina come bypassare qualsiasi
    > cosa, ogni mese ne fanno il titolo. Non basta
    > aggiungere che tali pratiche sono vietate dalla
    > legge e perseguibili penalmente per scrollarsi di
    > dosso il reato di istigazione a delinquere. Ti
    > spiego dove trovare il materiale e come costruire
    > una bomba, poi scrivo che è vietato. Spero aprano
    > gli occhi anche qui e li mettano a tacere presto,
    > magari diamo anche contributi previsti per
    > l'editoria, per insegnare come frodare il
    > prossimo.

    Hai ragione, ma arrestare uno per una cosa del genere mi pare un'aberrazione. Sarà.
    1977
    977
  • - Scritto da: 1977
    > - Scritto da: Allibito
    > > Era ora che qualcuno si muovesse contro chi
    > sfida
    > > spavaldamente le leggi per lucrare a danno di
    > > altri. Anche in Italia un paio di riviste,
    > > mostrano in prima pagina come bypassare
    > qualsiasi
    > > cosa, ogni mese ne fanno il titolo. Non basta
    > > aggiungere che tali pratiche sono vietate
    > dalla
    > > legge e perseguibili penalmente per
    > scrollarsi
    > di
    > > dosso il reato di istigazione a delinquere.
    > Ti
    > > spiego dove trovare il materiale e come
    > costruire
    > > una bomba, poi scrivo che è vietato. Spero
    > aprano
    > > gli occhi anche qui e li mettano a tacere
    > presto,
    > > magari diamo anche contributi previsti per
    > > l'editoria, per insegnare come frodare il
    > > prossimo.
    >
    > Hai ragione, ma arrestare uno per una cosa del
    > genere mi pare un'aberrazione.
    > Sarà.

    In una dittatura lobbista c'e' anche di peggio... se la accetti preparati al peggio...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > Era ora che qualcuno si muovesse contro chi sfida
    > spavaldamente le leggi per lucrare a danno di
    > altri. Anche in Italia un paio di riviste,
    > mostrano in prima pagina come bypassare qualsiasi

    Poi passi alla censura del web?

    https://www.google.it/search?q=come+rippare+dvd
    https://www.google.com/search?q=how+to+rip+dvd
    non+autenticato
  • - Scritto da: Free world
    > - Scritto da: Allibito
    > > Era ora che qualcuno si muovesse contro chi
    > sfida
    > > spavaldamente le leggi per lucrare a danno di
    > > altri. Anche in Italia un paio di riviste,
    > > mostrano in prima pagina come bypassare
    > qualsiasi
    >
    > Poi passi alla censura del web?
    >
    > https://www.google.it/search?q=come+rippare+dvd
    > https://www.google.com/search?q=how+to+rip+dvd

    zitto, che poi allibito pretendera' la CHIUSURA di internet in quanto veicolo di informazioni per terroristi, ladri e pederasti!
    non+autenticato
  • la bomba atomica l'hanno inventata i fisici, non per questo nel mondo hanno chiuso i dipartimenti di fisica delle università Annoiato
    non+autenticato
  • La vera questione è: cosa se ne fanno di quei tools?

    C'è ancora qualcuno interessato a craccare dvd e cd?

    Quei tool servono solo se hai un dvd originale da craccare... e non ne vale la pena: invece di craccare il dvd, si fa prima a scaricare il film già craccato.

    ╚ lo stesso discorso di CloneCD per i giochi: che senso ha duplicare un cd (con la copia che sarà altrettanto difficile da duplicare, e il gioco che vorrà comunque il cd nel lettore), quando si può craccare il gioco direttamente e riversarlo su hard disk (senza più consumare il lettore cd facendogli leggere un disco di cui non c'è nessun bisogno)?
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > La vera questione è: cosa se ne fanno di quei
    > tools?
    >
    > C'è ancora qualcuno interessato a craccare dvd e
    > cd?
    >
    >
    > Quei tool servono solo se hai un dvd originale da
    > craccare... e non ne vale la pena: invece di
    > craccare il dvd, si fa prima a scaricare il film
    > già
    > craccato.
    >

    infatti.. i DRM in realta' sono un ottimo modo per far diminuire le vendite di quelle cavolate che vogliono appiopparci... meno vendono prima spariscono... hanno inventato un qualcosa che si ritorce direttamente contro di loro...in pratica hanno deciso di accellerare la loro estinzione...
    ed a me questo non dispiacerebbe se non fosse... per quei poveri utenti che comprano ste cose "difettose"... come se uno comprasse un alimento che scade entro poche ore per costringerti a comprare piu' alimenti... o un vestito strappato per evitare che lo presti a tuo figlio o che le donne si scambino un vestito fra loro... e vietassero l'utilizzo di ago e filo per aggiustarlo e rattopparlo...(o meglio dovrei dire "craccarlo"...anche se craccare un drm vuol dire aggiustare un oggetto difettato...come nel caso del vestito strappato...)....
    e per il fatto che arrestano addirittura chi vende l'ago ed il filo....
    ma daltrocanto per quel che riguarda i compratori ben gli sta pure a loro...pure io ho comprato cose "difettate" che ho buttato dalla finestra...(come gia' sapete...)...quindi impareranno ad evitare ste schifezze difettate...
    non+autenticato