Gaia Bottà

Copyright, le tattiche di IFPI

Le azioni nei confronti delle piattaforme P2P e dei servizi di file hosting, le strategie per ristabilire l'ordine nel mercato della musica. Storie di ordinarie rivelazioni

Roma - I fenomeni che impensieriscono l'industria della musica, le strategie messe in atto fino ad ora, le prospettive per il futuro: non emergono elementi di novità dal documento scovato da Torrentfreak su una pagina della intranet della divisione latinoamericana di IFPI. Quello che appare come un report presentato nel corso di una conferenza internazionale che ha richiamato a Panama gli addetti ai lavori non offre rivelazioni, ma conferme.

tracce del documento


Il file, ora non più visibile online, viene presentato da Torrentfreak come un'analisi "riservata" del quadro globale del mercato della condivisione illecita e della sua soppressione. Sono due gli ambiti indagati: quello del P2P e quello dei servizi di file hosting. Nel primo scenario IFPI rileva come azioni significative siano state messe in atto nei confronti di Demonoid, nei confronti di Limewire, un apparente volano per gli acquisti di musica spremuto da RIAA per 105 milioni di dollari, nei confronti di The Pirate Bay, riguardo a cui le cronache parlano chiaro, ma i dati sul comportamento degli utenti non sembrano confermare l'efficacia delle tattiche dell'industria.
Per quanto attiene invece il sempre più tumultuoso panorama dei cyberlocker, IFPI auspica il filtraggio a priori da parte delle piattaforme: da ultimo, si è discusso il caso RapidShare presso la corte federale tedesca, la quale non ha saputo fornire un orientamento pratico alla soluzione della controversia, rimandando a una corte di grado inferiore la decisione riguardo alla necessità o meno di implementare un sistema di filtri che agisca al momento del caricamento di materiale in violazione del diritto d'autore. Se la messa in atto di un tale sistema non dovesse rivelarsi possibile, riassume Torrentfreak, l'industria si accontenterebbe di un sistema efficiente di notice and takedown. Nel caso in cui nemmeno questo meccanismo non si dimostrasse soddisfacente, dietro l'angolo resta la possibilità della serrata: una severa realtà che intimorisce molti attori.

Ma non sono solo il P2P e il file hosting a impensierire l'industria: accanto ai sempreverdi servizi di vendita illegale di musica digitale, cominciano a comparire applicazioni che spacciano musica agli utenti mobile, già attivamente contrastate da un'antipirateria ancora insoddisfatta delle reazioni degli intermediari che ospitano questi servizi.

Le strategie individuate per sgominare il ribollente mercato dell'illegalità? IFPI, nel documento rivenuto da Torrentfreak, cita trattative in corso con inserzionisti e intermediari dei pagamenti, già sperimentate tattiche di soffocamento dei flussi di denaro che alimentano le piattaforme ritenute illegali. Ma la collaborazione dei fornitori di connettività, legittimata a fasi alterne, resterebbe una strada sicura da battere: l'industria discografica continua a collezionare ordinanze di inibizione all'accesso di siti che la giustizia di numerosi paesi del mondo ha ritenuto illegali.



Certo, accanto alle tattiche sul campo di battaglia, per compiere la propria missione antipirateria IFPI non rinuncia alla diplomazia, agendo nel quadro politico: lo mostrano con chiarezza le esplicite recenti dichiarazioni rispetto al fermo europeo del trattato anticontraffazione ACTA.

Niente di nuovo sul fronte dell'antipirateria, tutto ciò che è riassunto nel documento ad uso e consumo di IFPI finito fra le mani di Torrentfreak e rilanciato con clamore in Rete è testimoniato dalle cronache: storie di ordinaria antipirateria, storie di ordinarie rivelazioni.

Gaia Bottà

fonte immagine
103 Commenti alla Notizia Copyright, le tattiche di IFPI
Ordina
  • Ennesima dimostrazione che il copyright è il CANCRO della Cultura.

    ABOLIRE IL COPYRIGHT

    Pirata
    non+autenticato
  • http://www.tomshw.it/cont/news/la-musica-illegale-...

    Ecco qui.
    Chissà cosa hanno da dire i pirate haters anti p2p ora!
    non+autenticato
  • Cosa c'è da dire? Che è un altro modo per truffare la gente che lavora e che produce!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Free world
    > http://www.tomshw.it/cont/news/la-musica-illegale-
    >
    > Ecco qui.
    > Chissà cosa hanno da dire i pirate haters anti
    > p2p
    > ora!
    E' uno scherzo... ogni giorno arriva qualcuno che da dati e voi scegliete quelli che vi fanno comodo. Il filesharing è il peggior nemico dell'industria altro che 4% che se pure fosse al 2% andrebbe comunque combattuto. Non vi dovrebbe interessare nemmeno quanto danno fa, è vietato e basta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito

    > E' uno scherzo... ogni giorno arriva qualcuno che
    > da dati e voi scegliete quelli che vi fanno
    > comodo.
    chi sa come mai queste questi dati sono falsi mentre quelli che portate voi sono verità assolute che non devono essere contraddette.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 555079
    > - Scritto da: Allibito
    >
    > > E' uno scherzo... ogni giorno arriva
    > qualcuno
    > che
    > > da dati e voi scegliete quelli che vi fanno
    > > comodo.
    > chi sa come mai queste questi dati sono falsi
    > mentre quelli che portate voi sono verità
    > assolute che non devono essere
    > contraddette.
    Perché conosco i fatturati Dell"industria, conosco i numeri dei download e so fare operazioni matematiche.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: 555079
    > > - Scritto da: Allibito
    > >
    > > > E' uno scherzo... ogni giorno arriva
    > > qualcuno
    > > che
    > > > da dati e voi scegliete quelli che vi fanno
    > > > comodo.
    > > chi sa come mai queste questi dati sono falsi
    > > mentre quelli che portate voi sono verità
    > > assolute che non devono essere
    > > contraddette.
    > Perché conosco i fatturati Dell"industria,
    > conosco i numeri dei download e so fare
    > operazioni
    > matematiche.
    e dove sono di grazia? linck?
    non+autenticato
  • parla di fuffa.
    Sgabbio
    26178
  • tu di cosa parli?
    non+autenticato
  • - Scritto da: 555079
    > - Scritto da: Allibito
    > > - Scritto da: 555079
    > > > - Scritto da: Allibito
    > > >
    > > > > E' uno scherzo... ogni giorno
    > arriva
    > > > qualcuno
    > > > che
    > > > > da dati e voi scegliete quelli che
    > vi
    > fanno
    > > > > comodo.
    > > > chi sa come mai queste questi dati sono
    > falsi
    > > > mentre quelli che portate voi sono
    > verità
    > > > assolute che non devono essere
    > > > contraddette.
    > > Perché conosco i fatturati Dell"industria,
    > > conosco i numeri dei download e so fare
    > > operazioni
    > > matematiche.
    > e dove sono di grazia? linck?

    Che strano, non ti ha risposto come non ha risposto a me...
    Si vede che per rispondere usa solo il computer della videoteca e in questi giorni tiene chiuso, tanto chi vuoi che perda tempo ad andare fino alla videoteca quando ci sono 12 canali + 1 in 3D (oppure se proprio si è pezzenti, 3 canali rai) per vedersi tutti gli sport del mondo nella competizione olimpica?
  • - Scritto da: Allibito
    > Perché conosco i fatturati Dell"industria,
    > conosco i numeri dei download e so fare
    > operazioni matematiche.

    E quali sono queste operazioni?
    Quelle che considerano come INFINITI i soldi delle persone? Quindi che ognuno è sempre in grado di pagare ciò che scarica?
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > E quali sono queste operazioni?
    > Quelle che considerano come INFINITI i soldi
    > delle persone? Quindi che ognuno è sempre in
    > grado di pagare ciò che
    > scarica?

    Ma che discorsi sono?
    Tu sei in grado di pagare tutto quello che desideri? Oppure a qualcosa devi rinunciare? Vai in giro in ferrari??

    Sarebbe come dire: ma guarda un po' questi supermercati! Vorrebbero anche che uno pagasse tutto quello che compra!
  • La condivisione non si può bloccare, non è possibile tecnicamente, anche se mettessero un bel lucchettone nelle porte ethernet di ogni router al mondo, ci sarà sempre qualcuno che inventerà delle contromisure. L'unica opzione possibile per arginare la pirateria sarebbe quella di azzerare i prezzi (da 0,1 a 0,99 cents) ed eliminare i parassiti del mercato dei contenuti, come ad esempio le grandi major ed i videotechini, in questa maniera guadagnerebbe solo chi crea ed i vari siti che distribuiscono il materiale trattenendo una piccola parte del guadagnato. Io sinceramente penso che la pirateria sia solo una scusa per guadagnare qualcosa in più chiedendo soldi ai governi, la pirateria fa bene al mercato, AVATAR ha guadagnato 2 miliardi di dollari solo al cinema alla faccia della crisi e chi lo ha scaricato pirata sicuramente andrà a vedere il secondo capitolo quando uscirà nel 2015/2016.
    non+autenticato
  • sei un videotechino?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Risposta alla notizia
    > La condivisione non si può bloccare, non è
    > possibile tecnicamente, anche se mettessero un
    > bel lucchettone nelle porte ethernet di ogni
    > router al mondo, ci sarà sempre qualcuno che
    > inventerà delle contromisure. L'unica opzione
    > possibile per arginare la pirateria sarebbe
    > quella di azzerare i prezzi (da 0,1 a 0,99 cents)
    > ed eliminare i parassiti del mercato dei
    > contenuti, come ad esempio le grandi major ed i
    > videotechini, in questa maniera guadagnerebbe
    > solo chi crea ed i vari siti che distribuiscono
    > il materiale trattenendo una piccola parte del
    > guadagnato. Io sinceramente penso che la
    > pirateria sia solo una scusa per guadagnare
    > qualcosa in più chiedendo soldi ai governi, la
    > pirateria fa bene al mercato, AVATAR ha
    > guadagnato 2 miliardi di dollari solo al cinema
    > alla faccia della crisi e chi lo ha scaricato
    > pirata sicuramente andrà a vedere il secondo
    > capitolo quando uscirà nel
    > 2015/2016.

    condivisione non si può bloccare?
    proprio sicuro?
    SecureBoot...
    non+autenticato
  • > condivisione non si può bloccare?
    > proprio sicuro?
    > SecureBoot...

    Press DEL to enter setup
    -Disable SecureBoot
    non+autenticato
  • - Scritto da: ma va la
    > - Scritto da: Risposta alla notizia
    > > La condivisione non si può bloccare, non è
    > > possibile tecnicamente, anche se mettessero
    > un
    > > bel lucchettone nelle porte ethernet di ogni
    > > router al mondo, ci sarà sempre qualcuno che
    > > inventerà delle contromisure. L'unica opzione
    > > possibile per arginare la pirateria sarebbe
    > > quella di azzerare i prezzi (da 0,1 a 0,99
    > cents)
    > > ed eliminare i parassiti del mercato dei
    > > contenuti, come ad esempio le grandi major
    > ed
    > i
    > > videotechini, in questa maniera guadagnerebbe
    > > solo chi crea ed i vari siti che
    > distribuiscono
    > > il materiale trattenendo una piccola parte
    > del
    > > guadagnato. Io sinceramente penso che la
    > > pirateria sia solo una scusa per guadagnare
    > > qualcosa in più chiedendo soldi ai governi,
    > la
    > > pirateria fa bene al mercato, AVATAR ha
    > > guadagnato 2 miliardi di dollari solo al
    > cinema
    > > alla faccia della crisi e chi lo ha scaricato
    > > pirata sicuramente andrà a vedere il secondo
    > > capitolo quando uscirà nel
    > > 2015/2016.
    >
    > condivisione non si può bloccare?
    > proprio sicuro?
    > SecureBoot...

    Si è visto quanto successo ha avuto il trusted computing... e dal pdv software, a ogni nuova release di Windows, Linux ha acquisito utenti e Windows ne ha persi...
  • ma piantala!
    non+autenticato
  • Ancora non capiscono, la storia è costellata di esempi, eppure nessuno si degna di imparare mai dagli errori del passato.

    La soppressione, il proibizionismo, fanno scattare qualcosa nel cervello delle persone. Il gusto del "proibito" attira moltissimo.

    Continuare a reprimere la pirateria vuol dire amplificare il fenomeno.

    Per combatterla bisogna educare, incentivare, attirare il consumatore. Non usare il bastone per fargli prendere la strada voluta: non la prenderà mai.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andreabont
    > Ancora non capiscono, la storia è costellata di
    > esempi, eppure nessuno si degna di imparare mai
    > dagli errori del
    > passato.
    >
    > La soppressione, il proibizionismo, fanno
    > scattare qualcosa nel cervello delle persone. Il
    > gusto del "proibito" attira
    > moltissimo.
    >
    > Continuare a reprimere la pirateria vuol dire
    > amplificare il
    > fenomeno.
    >
    > Per combatterla bisogna educare, incentivare,
    > attirare il consumatore. Non usare il bastone per
    > fargli prendere la strada voluta: non la prenderà
    > mai.
    Come le cinture che nessuno indossava fino a che hanno introdotto la patente a punti e multe salate. Come le multe stesse che meno del 50%pagava e ora pagano tutti con la Gerit. Non è questo il paese dei discorsi, solo severe sanzioni sembrano essere un potente deterrente, come dimostrato in tutti i paesi che le hanno adottate, Francia e N.Zelanda in testa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > Non è
    > questo il paese dei discorsi, solo severe
    > sanzioni sembrano essere un potente deterrente,
    > come dimostrato in tutti i paesi che le hanno
    > adottate, Francia e N.Zelanda in
    > testa.

    pena di morte? che dici?
    non+autenticato
  • - Scritto da: change view
    > - Scritto da: Allibito
    > > Non è
    > > questo il paese dei discorsi, solo severe
    > > sanzioni sembrano essere un potente
    > deterrente,
    > > come dimostrato in tutti i paesi che le hanno
    > > adottate, Francia e N.Zelanda in
    > > testa.
    >
    > pena di morte? che dici?
    Pena adeguata al reato commesso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: change view
    > > - Scritto da: Allibito
    > > > Non è
    > > > questo il paese dei discorsi, solo severe
    > > > sanzioni sembrano essere un potente
    > > deterrente,
    > > > come dimostrato in tutti i paesi che le
    > hanno
    > > > adottate, Francia e N.Zelanda in
    > > > testa.
    > >
    > > pena di morte? che dici?
    > Pena adeguata al reato commesso.

    Certo che paragonare le cinture di sicurezza con gli interessi di una industria fin troppo tutelata....
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > - Scritto da: Allibito
    > > - Scritto da: change view
    > > > - Scritto da: Allibito
    > > > > Non è
    > > > > questo il paese dei discorsi, solo severe
    > > > > sanzioni sembrano essere un potente
    > > > deterrente,
    > > > > come dimostrato in tutti i paesi che le
    > > hanno
    > > > > adottate, Francia e N.Zelanda in
    > > > > testa.
    > > >
    > > > pena di morte? che dici?
    > > Pena adeguata al reato commesso.
    >
    > Certo che paragonare le cinture di sicurezza con
    > gli interessi di una industria fin troppo
    > tutelata....

    Ma perché, paragonare il cancro alla pirateria?
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > - Scritto da: Sgabbio
    > > - Scritto da: Allibito
    > > > - Scritto da: change view
    > > > > - Scritto da: Allibito
    > > > > > Non è
    > > > > > questo il paese dei discorsi,
    > solo
    > severe
    > > > > > sanzioni sembrano essere un
    > potente
    > > > > deterrente,
    > > > > > come dimostrato in tutti i
    > paesi che
    > le
    > > > hanno
    > > > > > adottate, Francia e N.Zelanda
    > in
    > > > > > testa.
    > > > >
    > > > > pena di morte? che dici?
    > > > Pena adeguata al reato commesso.
    > >
    > > Certo che paragonare le cinture di sicurezza
    > con
    > > gli interessi di una industria fin troppo
    > > tutelata....
    >
    > Ma perché, paragonare il cancro alla pirateria?
    Il cancro attacca le cellule buone e mette in pericolo l'intero organismo... Non trovi affinità?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito

    > Il cancro attacca le cellule buone e mette in
    > pericolo l'intero organismo... Non trovi
    > affinità?

    No. Anche perchè tu paragone una malattia mortale, manco contagiosa, alla pirateria.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > - Scritto da: Allibito
    >
    > > Il cancro attacca le cellule buone e mette in
    > > pericolo l'intero organismo... Non trovi
    > > affinità?
    >
    > No. Anche perchè tu paragone una malattia
    > mortale, manco contagiosa, alla
    > pirateria.
    E'mortale la malattia, l'organismo è l'intero distrutto dal cancro, se non si trova la cura morirà, e forse risolveremo il problema alla radice, morto l'organismo, sconfitta la mallattia. Scarica lo zecchino d'oro adesso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > E'mortale la malattia, l'organismo è l'intero
    > distrutto dal cancro, se non si trova la cura
    > morirà, e forse risolveremo il problema alla
    > radice, morto l'organismo, sconfitta la
    > mallattia.

    Bene. Morte le major, sconfitta la pirateria.

    > Scarica lo zecchino d'oro adesso.

    E invece io mi guardo le olimpiadi alla faccia tua. 12 canali in HD + 1 in 3D. Qualcosa che tu nella tua videoteca non potrai dare MAI.
  • L'organismo è la Siae. Se un cancro la sta distruggendo, è solo un bene.

    L'organismo infatti è quello di un animale nocivo, da eliminare.
    Se un topo di fogna è malato, lo curi o lo sopprimi?
    non+autenticato
  • ...davvero sono allibito, non immaginavo che dopo tutte le battaglie perse questi parassiti non abbiano ancora gettato la spugna e optato per un modello di business alternativo.
    Pensando poi a certi soggetti, che vedono in codesti signori la salveSSa del proprio busineZZ, resto ancora più Allibito di fronte alla loro totale mancanza di argomenti quando gli si richiede una risposta precisa.
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3569855&m=357...

    Che dire?
    Le reti MESH, fantascienza fino a 5 anni fa, esistono. Le VPN esistono. I client P2P esistono e i Torrent pure.
    La' dove un cretino vede un problema, una persona capace vede tante opportunità da cogliere.
    Finora le major del disco (ma pure del video e tutta la pletora di intermediari) sta lavorando alacremente nel tentativo di buttare giù tutto quel che non gli garba a suon di leggi.
    E' che considerano l'informatica una scienza esatta, perfettamente aggredibile e modificabile tramite leggi ad hoc.

    Purtroppo per loro la Rete ha una complessità di qualche ordine di grandezza superiore al registro di sistema di Windows 95...
    Che c'entra mo' il registro di windows?
    Per chi se lo ricorda (digitare: regedit al prompt dei comandi) si potevano cambiare/cancellare dozzine di chiavi senza ottenere cambiamenti apprezzabili, oppure si rischiava di piantare il computer senza possibilità di recupero. A volte si creavano danni anche rispettando le procedure del costruttore (microsoft), a causa di altre chiavi "nascoste" inserite da programmi terzi che interferivano.

    La Rete è molto più complessa del registro, ancora più difficile (se non impossibile) da gestire e il risultato dei tentativi, da parte di Riaa & compagna cantante, va a scornarsi con i tentativi degli altri gruppi di potere (lobbY) per curare i propri affari.
    Il tutto, dal punto di vista della Rete, è sullo stesso piano del singolo utente che, con due righe di codice, aggira quel che non gli va a genio e vanifica così tutto o parte del lavoro fatto dalle lobby.

    GT
  • - Scritto da: Guybrush

    > La' dove un cretino vede un problema, una persona
    > capace vede tante opportunità da cogliere.

    Non posso che quotare.

    L'unico vero modo per venire a capo di questo problema secondo i loro criteri sarebbe tagliare il cavo. Se è questo che vogliono, preferisco che falliscano. È il male minore. Alla fine creano più danni che benefici.
    FDG
    10893
  • E quello che molte persone con un filino di senso critico, che non sono pirate haters, auspicano da tempo.

    Non è possibile che in 10 anni i maggiori ESPONENTI di un intero settore siano cosi ottusi da commettere gli stessi errori.

    Non si risolvere UN CAZZO con la mera forza bruta, sequestrano siti, eliminandoli, imponendo filtri in vari stati, leggi al limite del nazi/fascismo ecc ecc...

    Forse non si sono resi conto che si sono fatti nemici i loro stessi clienti ?
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > E quello che molte persone con un filino di senso
    > critico, che non sono pirate haters, auspicano da
    > tempo.
    >
    > Non è possibile che in 10 anni i maggiori
    > ESPONENTI di un intero settore siano cosi ottusi
    > da commettere gli stessi
    > errori.
    >
    > Non si risolvere UN CAZZO con la mera forza
    > bruta, sequestrano siti, eliminandoli, imponendo
    > filtri in vari stati, leggi al limite del
    > nazi/fascismo ecc
    > ecc...
    >
    > Forse non si sono resi conto che si sono fatti
    > nemici i loro stessi clienti?

    incazzarsi e protestare con questi "signori" non serve a nulla...
    forse alla fine hanno pure "ragione" loro: nonostante tutto la gente continua a comprare... intrattenimento commerciale e iGadget del ca##o vanno a gonfie vele... di che ci lamentiamo se poi non agiamo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: change view
    > - Scritto da: Sgabbio
    > > E quello che molte persone con un filino di
    > senso
    > > critico, che non sono pirate haters,
    > auspicano
    > da
    > > tempo.
    > >
    > > Non è possibile che in 10 anni i maggiori
    > > ESPONENTI di un intero settore siano cosi
    > ottusi
    > > da commettere gli stessi
    > > errori.
    > >
    > > Non si risolvere UN CAZZO con la mera forza
    > > bruta, sequestrano siti, eliminandoli,
    > imponendo
    > > filtri in vari stati, leggi al limite del
    > > nazi/fascismo ecc
    > > ecc...
    > >
    > > Forse non si sono resi conto che si sono
    > fatti
    > > nemici i loro stessi clienti?
    >
    > incazzarsi e protestare con questi "signori" non
    > serve a nulla...
    >
    > forse alla fine hanno pure "ragione" loro:
    > nonostante tutto la gente continua a comprare...
    > intrattenimento commerciale e iGadget del ca##o
    > vanno a gonfie vele... di che ci lamentiamo se
    > poi non
    > agiamo?
    Vorresti arrabbiarti perchè chiudono un sito illegale? E per quale motivo? Agiamo che significa, vuoi manifestare sotto il parlamento perchè un sito pirata è stato chiuso? Protestare per una volta che fanno il loro dovere? Bizzarro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito

    > Vorresti arrabbiarti perchè chiudono un sito
    > illegale? E per quale motivo? Agiamo che
    > significa, vuoi manifestare sotto il parlamento
    > perchè un sito pirata è stato chiuso? Protestare
    > per una volta che fanno il loro dovere?
    > Bizzarro.

    Quale sarebbe il sito pirata chiuso, per la cronaca ? A parte che poi con le leggi dementi che più volte hanno provato di mettere in vigore, qualunque cosa diventerebbe pirata.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > - Scritto da: Allibito
    >
    > > Vorresti arrabbiarti perchè chiudono un sito
    > > illegale? E per quale motivo? Agiamo che
    > > significa, vuoi manifestare sotto il parlamento
    > > perchè un sito pirata è stato chiuso? Protestare
    > > per una volta che fanno il loro dovere?
    > > Bizzarro.
    >
    > Quale sarebbe il sito pirata chiuso, per la
    > cronaca ? A parte che poi con le leggi dementi
    > che più volte hanno provato di mettere in vigore,
    > qualunque cosa diventerebbe
    > pirata.
    Una legge che proibisce atti illeciti è demente?? Carina questa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > Una legge che proibisce atti illeciti è demente??

    Ragionamento del piffero.
    Non erano illeciti prima della legge altrimenti non ci sarebbe la legge.
    Tutte le leggi puniscono atti illeciti.
    Il fatto che secondo una legge qualcosa sia illecito non vuol dire che sia moralmente sbagliata, né che quella legge sia giusta.
    Sono tante le leggi nel mondo che puniscono le cose più ridicole e quelle cose sono atti illeciti in quel paese, ma non significa che quelle leggi siano giuste, adeguate ai tempi, moralmente accettate o comunque seguite dalla popolazione.

    "Se una persona fuma sotto il cartello 'Vietato Fumare' gli si fa la multa. Se dieci persone fumano, si dice loro di andar via. Se cento persone fumano, si toglie il cartello." Winston Churchill

    Adesso rispondi: quanti sono gli italiani che non rispettano la legge che tu ritieni "non demente"?
    Non rispondere la cifra precisa dimmi solo se sono la minoranza o la maggioranza.
    Se sono la minoranza: e allora di che ti lamenti che tutta la gente paga per i contenuti? Perché non cerchi le ragioni della tua crisi personale altrove? (lo sai quanti sono gli abbonati regolari a sky e mediaset?)
    Se sono la maggioranza: chiedi a Winston Churchill cosa ne pensa...

    PS Sono la maggioranza, ma tanto tu risponderai che sono la minoranza, quindi ti ho risposto anche in quel caso...
  • > Vorresti arrabbiarti perchè chiudono un sito
    > illegale? E per quale motivo? Agiamo che
    > significa, vuoi manifestare sotto il parlamento
    > perchè un sito pirata è stato chiuso? Protestare
    > per una volta che fanno il loro dovere?
    > Bizzarro.

    Io voglio manifestare perché non si prendano in considerazione le parole di chi mette sullo stesso piano il cancro e la pirateria.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito

    > Vorresti arrabbiarti perchè chiudono un sito
    > illegale? E per quale motivo? Agiamo che
    > significa, vuoi manifestare sotto il parlamento
    > perchè un sito pirata è stato chiuso? Protestare
    > per una volta che fanno il loro dovere?
    > Bizzarro.

    Bizzarro o no, ognuno è libero di protestare per ciò che vuole, come e quando vuole.

    Potrei anche mettermi a protestare contro la vendita dei coni gelato anti-goccia, se mi va. Bizzarro? Certo, ma sono pur sempre libero di farlo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: anon
    > - Scritto da: Allibito
    >
    > > Vorresti arrabbiarti perchè chiudono un sito
    > > illegale? E per quale motivo? Agiamo che
    > > significa, vuoi manifestare sotto il
    > parlamento
    > > perchè un sito pirata è stato chiuso?
    > Protestare
    > > per una volta che fanno il loro dovere?
    > > Bizzarro.
    >
    > Bizzarro o no, ognuno è libero di protestare per
    > ciò che vuole, come e quando
    > vuole.
    >
    > Potrei anche mettermi a protestare contro la
    > vendita dei coni gelato anti-goccia, se mi va.
    > Bizzarro? Certo, ma sono pur sempre libero di
    > farlo.
    Infatto puoi farlo, chi te lo vieta? Anche il tuo compare può protestare perchè la finanza ha fatto il suo dovere, sareste allo stesso livello, ma liberi... (sempre che non chiamino la neuro).
    non+autenticato