Alfonso Maruccia

Parola di John Carmack

Il celebre co-fondatore e programmatore di id Software mette bocca su tutto. E inaugurando il QuakeCon, spiega il suo punto di vista sul mondo videoludico. Che non comprende Linux e mobile

Roma - Come tradizione vuole per ogni QuakeCon che si rispetti, anche quest'anno il palcoscenico della convention di id Software ha ospitato il diluvio tecnico-informativo di Mr. John "Doom" Carmack: l'uomo che col suo lavoro di programmatore ha più volte fondato e rifondato il genere degli shooter in prima persona su PC ha come sempre parecchio da dire sull'industria, la tecnologia, la realtà virtuale e tutto quanto.

Nelle tre ore e mezza abbondanti del suo keynote, Carmack trova il tempo di parlare degli argomenti "hot" del momento ma anche di Doom 4, Linux, e Rage: l'ultimo titolo id è stato "un casino" nella sua (con)versione PC, ha ammesso il designer, con una tecnologia non particolarmente ottimizzata per sfruttare a dovere il superiore hardware informatico rispetto alla controparte delle console di ultima generazione (Xbox 360 e PS3).

Carmack chiede scusa per il succitato "casino", e chiede altrettanto scusa per il fatto di non poter parlare dell'atteso Doom 4: il nuovo capitolo della storica saga di FPS horror-fantascientifici è in "modalità Bethesda", dice Carmack, ed è pronto quando è pronto.

Quantomeno il coder ammette che ci sta lavorando, su Doom 4, e piuttosto seriamente: la software house ha chiuso la sua divisione mobile - che doveva rappresentare il futuro e invece no - per concentrare tutte le sue energie sul nuovo gioco "hardcore" per PC Windows, mouse, tastiera e nemmeno l'ombra del multitouch.

Anche sui PC propriamente detti, neanche a dirlo, Carmack dice la sua: come molti prima di lui, il fondatore di id Software si è detto parecchio freddo nei confronti di Windows 8, di Metro della nuova interfaccia e dell'app store in salsa Microsoft: diversamente da Windows 7, il nuovo OS non ha nulla di particolarmente interessante che possa spingere Carmack a fare l'upgrade. E potrebbe fare danni alla concorrenza nell'industria videoludica e non solo.

Capitolo Linux e Steam su Ubuntu: l'iniziativa di Valve ha cambiato leggermente le cose per quanto riguarda il mondo videoludico al gusto di Pinguino, ma il mercato di utenti disposti a spendere gli stessi soldi di chi compra videogiochi su Windows semplicemente non esiste secondo Carmack.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
26 Commenti alla Notizia Parola di John Carmack
Ordina
  • Per mobile & Co. tetris, campo minato e solitari sono già sufficienti per i casual gamer, PC e consoole per i Giochi.
    non+autenticato
  • a volte, vengono dei dubbi...


    ...ma meglio averli che fare errori di ortografia.Sorride
  • - Scritto da: zanoprova
    > a volte, vengono dei dubbi...
    >
    >
    > ...ma meglio averli che fare errori di
    > ortografia.
    >Sorride

    No, non ci va. http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.ph...
    non+autenticato
  • 20 anni fa ci hai fatto sognare, pur avendo a disposizione hw e sw che ora non useremmo nemmeno per un forno a microonde...
    20 anni di gioco per noi e di carriera per te...

    ...però mo' dopo 20 anni di successo cerca di non sputare troppo nel piatto in cui hai mangiato, ok?Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ma ci facci il piacere...
    > ...però mo' dopo 20 anni di successo cerca di non
    > sputare troppo nel piatto in cui hai mangiato,
    > ok?
    >Occhiolino

    "Non sputare nel piatto in cui hai mangiato" è una frase che ho sempre trovato disgustosa, come se uno deve essere omertoso e non dire quello che pensa per ringraziare non si sa chi.
    Quale sarebbe il piatto poi? Windows8 che non gli piace o Linux che non ha un market share decente? E' la semplice verità.
    non+autenticato
  • sicuramente Carmack ha due caratteristiche ben definite ed evidenti:

    1. è un guru nel suo mestiere
    2. non ha peli sulla lingua

    poi c'è a chi dispiace che il soggetto in questione sia così, ma pazienza

    il suo problema è semmai il non avere una visione a lungo termine e sviluppare simpatie ed antipatie in base alle situazioni del momento

    ad esempio non dimenticherò mai il fatto che ha oscillato tra directx e opengl varie volte, bacchettando di volta in volta l'uno e l'altro e benedicendo il concorrente di turno

    ovviamente non è che è lunatico, è che sono tecnologie in competizione e in vari periodi si trovano ad essere l'una superiore all'altra
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > il suo problema è semmai il non avere una visione
    > a lungo termine e sviluppare simpatie ed
    > antipatie in base alle situazioni del
    > momento

    Non direi che sia un problema. Solo chi ha una sfera di cristallo in cui leggere il futuro non toppa mai.

    >
    > ad esempio non dimenticherò mai il fatto che ha
    > oscillato tra directx e opengl varie volte,
    > bacchettando di volta in volta l'uno e l'altro e
    > benedicendo il concorrente di
    > turno
    >
    > ovviamente non è che è lunatico, è che sono
    > tecnologie in competizione e in vari periodi si
    > trovano ad essere l'una superiore
    > all'altra

    Quindi era valutazioni normali.


    Per me il problema di Carmack è la concorrenza che è cresciuta e lui non è riuscito a stare al passo. Però lo stesso rilascia dopo un po' di anni i suoi engine con licenza GPL, cosa che gli altri non hanno le palle di fare. Quindi massimo rispetto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > Però lo stesso rilascia dopo un po' di
    > anni i suoi engine con licenza GPL, cosa che gli
    > altri non hanno le palle di fare. Quindi massimo
    > rispetto.


    quoto in pienoOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ma ci facci il piacere...
    > 20 anni fa ci hai fatto sognare, pur avendo a
    > disposizione hw e sw che ora non useremmo nemmeno
    > per un forno a
    > microonde...
    > 20 anni di gioco per noi e di carriera per te...
    >
    > ...però mo' dopo 20 anni di successo cerca di non
    > sputare troppo nel piatto in cui hai mangiato,
    > ok?

    Quoto. E aggiungo che Carmack negli ultimi anni ha fatto almeno un paio di buchi nell'acqua, con Rage e con l'approccio al mobile. Con Rage in particolare ha clamorosamente sottovalutato le differenze architetturali dell'hardware delle console e del pc. Ha creato e ottimizzato il motore di rage per le console, per scoprire solo alla fine che su pc aveva problemi. Non perchè il pc non fosse abbastanza potente (lo era di più sulla carta), ma perchè andava sfruttato in altro modo.

    Insomma ha perso un po' dello smalto di un tempo in cui tirava fuori meraviglie da hardware medio basso.
  • - Scritto da: bradipao
    > Quoto. E aggiungo che Carmack negli ultimi anni
    > ha fatto almeno un paio di buchi nell'acqua, con
    > Rage e con l'approccio al mobile.

    be' c'è già scritto nell'articolo e anche che si è scusato.
    quale è il collegamento con lo "sputare nel piatto dove si mangia"?
    Non è una cosa così anormale quella di toppare con qualche prodotto. Della EA games avevo letto che una percentuale molto alta, forse il 14 dei giochi%, viene interrotta in fase di produzione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: Ma ci facci il piacere...
    > > 20 anni fa ci hai fatto sognare, pur avendo a
    > > disposizione hw e sw che ora non useremmo
    > nemmeno
    > > per un forno a
    > > microonde...
    > > 20 anni di gioco per noi e di carriera per te...
    > >
    > > ...però mo' dopo 20 anni di successo cerca di
    > non
    > > sputare troppo nel piatto in cui hai mangiato,
    > > ok?
    >
    > Quoto. E aggiungo che Carmack negli ultimi anni
    > ha fatto almeno un paio di buchi nell'acqua, con
    > Rage e con l'approccio al mobile.

    In verità ID Software ha già portato tempo fa Rage su iOS, non so però con quali risultati. Evidentemente meno convincenti di quello che tutti speravano, se poi Carmack ha deciso di stoppare (per il momento, si suppone) lo sviluppo di videogames per il settore mobile! Sviluppare fps per dispositivi touch only non è decisamente la cosa più facile del mondo: è fattibile (ed alcuni sviluppatori l'hanno fatto), ma non sempre i risultati sono apprezzabili (vedi Call of Duty Black Ops Zombies)
    Sostanzialmente ID Software accantona per adesso il settore mobile (che non è mai piaciuto più di tanto a Carmack), ma di sicuro sarà una cosa temporanea!
  • fps su dispositivi touch non funzionano perchè finchè si tratta di comandare dei pulsanti virtuali su schermo (per singole azioni) ok, ma quando questi pulsanti servono per camminare, correre, girarsi, saltare ecc.. il risultato è che il prodotto diventa non giocabile (non proprio ingiocabile, ma quasi). Ti ritrovi con almeno due dita sempre a contatto con lo schermo (con i relativi problemi di surriscaldamento, a volte quasi ti scotti le dita), non vedi grosse porzioni di gioco e devi stare sempre attento a non fuoriuscire dai limiti dei pulsanti, anche se a volte sono programmati per cercare di adattarsi alla posizione delle dita.

    Checché ne dicano i patiti del touch, molte categoriee di giochi non possono fare a meno di dispositivi hardware per fare le operazioni più frequenti. Non devono essere per forza tastiera e mouse, oppure pad, ma si spazia dalle cloche ai volanti ecc...
    Con le periferiche fisiche ti puoi concentrare di più sullo schermo e sull'azione, perchè affidi ad uno dei sensi che abbiamo, il tatto, il compito di "ricercare" le posizioni ed i limiti delle periferiche fisiche.
    Quanti giocando con COD con la tastiera ed il mouse si ritrovano a giocare senza quasi mai guardare la tastiera?
    non+autenticato
  • Da quel che ho potuto verificare, se il gioco è ben realizzato, ed i controlli touch sono stati ben testati, il gap tra tablet/smartphone e console quasi non si avverte. Ovviamente altra storia l'accoppiata mouse+tastiera, che ritengo ancora imbattibile negli FPS!
    Curiosamente in ambito mobile il miglior genere 3D disponibile è quello dei TPS (third person shooter): per qualche ragione, infatti, la maggior parte di essi risulta inevitabilmente molto più immediati rispetto ad un gioco con visuale in prima persona (o forse è solo una mia impressione)!
    Un genere di giochi che invece non rende molto bene con i controlli touch è invece quello dei picchiaduro ad incontri: la mancanza di uno joystick reale si fa sentire fin troppo!
  • - Scritto da: ...
    >
    > Con le periferiche fisiche ti puoi concentrare di
    > più sullo schermo e sull'azione, perchè affidi ad
    > uno dei sensi che abbiamo, il tatto, il compito
    > di "ricercare" le posizioni ed i limiti delle
    > periferiche fisiche.

    Concordo su tutto, ma terrei un occhio attento sugli occhiali di Google.
    Ubunto
    1350
  • Steam su linux non c'è per vendere giochi a chi ha linux.

    Non che non sia possibile comprarli... solo che non ci guadagneranno tanto e lo sanno bene. L'hanno fatto per altri scopi.
    FDG
    10933
  • - Scritto da: FDG
    > Non che non sia possibile comprarli... solo che
    > non ci guadagneranno tanto e lo sanno bene.
    > L'hanno fatto per altri
    > scopi.

    Cioè fare una loro console?
    non+autenticato
  • Bingo.
    Oppure alla Android: tanti box, linux sopra e... tatttarataaaaaaa... chi vende i contenuti figosi? Loro!
    Ma guarda un pocoOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: crumiro

    > Bingo.
    > Oppure alla Android: tanti box, linux sopra e...
    > tatttarataaaaaaa... chi vende i contenuti figosi?
    > Loro!
    > Ma guarda un pocoOcchiolino

    Si, pensavo una cosa del genere. Un altro potenziale uso di Android.
    FDG
    10933
  • c'è pure da dire che il supporto che offre valve a linux è anni luce avanti a quello offerto da id

    non conosco il loro metodo di distribuzione, ma su phoronix ci sono dei commenti interessanti circa la necessità di comprare il client windows per poter scaricare quello linux, il fatto che il client è ben nascosto sul loro sito, ecc....

    interessante però notare come anche Carmack abbia bastonato windows 8, magari vuol dire che i denigratori delle piastrelle non sono così folli come sembraA bocca aperta
    non+autenticato
  • Effettivamente è così: bisognava prima comprare il gioco scatolato con eseguibili solo per Windows, poi bisognava cercarsi il binario linux sul sito della id, di solito ben nascosto. Installare prima il binario, poi copiarsi i contenuti di gioco manualmente dal dvd alla cartella di linux. Insomma, un casino.
    Poi per funzionare funzionava anche bene, o ho giocato sia Doom 3 che Quake 4 così, ed avevo prestazioni migliori che su Windows XP.

    Quanto a Windows 8, per ora siamo a Valve, Blizzard ed id, vedremo se la lista si allungherà...
  • - Scritto da: r1348
    > Effettivamente è così: bisognava prima comprare
    > il gioco scatolato con eseguibili solo per
    > Windows, poi bisognava cercarsi il binario linux
    > sul sito della id, di solito ben nascosto.
    > Installare prima il binario, poi copiarsi i
    > contenuti di gioco manualmente dal dvd alla
    > cartella di linux. Insomma, un
    > casino.

    Beh, alla fine niente di che! Certe volte applicare un crack su Windows era molto, molto più difficile! A bocca aperta
  • - Scritto da: Mela avvelenata
    > - Scritto da: r1348
    > > Effettivamente è così: bisognava prima
    > comprare
    > > il gioco scatolato con eseguibili solo per
    > > Windows, poi bisognava cercarsi il binario
    > linux
    > > sul sito della id, di solito ben nascosto.
    > > Installare prima il binario, poi copiarsi i
    > > contenuti di gioco manualmente dal dvd alla
    > > cartella di linux. Insomma, un
    > > casino.
    >
    > Beh, alla fine niente di che! Certe volte
    > applicare un crack su Windows era molto, molto
    > più difficile!
    >A bocca aperta
    WIN
  • - Scritto da: collione

    > interessante però notare come anche Carmack abbia
    > bastonato windows 8, magari vuol dire che i
    > denigratori delle piastrelle non sono così folli
    > come sembraA bocca aperta

    Ovvio che non siamo così folli come sembra... le piastrelle possono anche andare bene su tablet/smartphone, ma in ambito desktop/pc sono quanto di peggio possa esistere. Ogni pc-gamer che si rispetti, anche casual, ne converrebbe.
    non+autenticato
  • - Scritto da: anon
    > - Scritto da: collione

    > > interessante però notare come anche Carmack
    > > abbia bastonato windows 8, magari vuol dire
    > > che i denigratori delle piastrelle non sono
    > > così folli come sembraA bocca aperta

    > Ovvio che non siamo così folli come sembra...
    > le piastrelle possono anche andare bene su
    > tablet/smartphone, ma in ambito desktop/pc
    > sono quanto di peggio possa esistere. Ogni
    > pc-gamer che si rispetti, anche casual, ne
    > converrebbe.

    A me come gamer andrebbero anche bene le piastrelle, se non avessi il desktop dietro, ma cosi' son il doppio di risorse buttate e sottratte ai giochi !
    krane
    22544