Mauro Vecchio

Iran, il grande scisma digitale

Continuano le operazioni per l'autarchia della Rete. I vertici del ministero delle Comunicazioni annunciano la disconnessione delle principali agenzie governative. Per il bene dei netizen e della sicurezza nazionale

Roma - "Internet non dovrebbe restare nelle mani di una o due nazioni specifiche". Parola del ministro iraniano alle Comunicazioni Reza Taqipour, recentemente intervenuto nel corso di un incontro tra universitari ed esponenti dell'industria nella capitale Tehran. Un'occasione per ribadire la volontà di sviluppare una rete interna in lingua farsi, lontana anni luce dall'immoralità della cultura di stampo occidentale.

Nei nuovi piani delle autorità iraniane, la disconnessione delle principali agenzie governative dalla Rete globale. A partire dal mese prossimo, il ministro Taqipour darà il via alle operazioni di smantellamento dei presidi digitali, salvo ripristinarli all'interno di una rete chiusa e ovviamente controllata a livello nazionale.

Una situazione esacerbata dalla recente ondata di cyberattacchi guidata dal worm Stuxnet, in particolare contro il sistema iraniano per lo sviluppo di energia nucleare. I vertici della Difesa vorrebbero così implementare dei centri votati alla sicurezza cibernetica, per il continuo monitoraggio degli avamposti digitali.
Dal mal tollerato dominio statunitense alla paura di restare ancora vittima di cracker e worm, il governo di Tehran vuole accelerare il suo personale esodo dalla Rete occidentale. Nella visione di Taqipour, l'ecosistema digitale nazionale permetterà ai netizen locali di spendere meno, con un livello maggiore di sicurezza e banda larga più efficiente. E ovviamente con contenuti purificati.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • SicurezzaIran: il mio malware suona il rockI computer del centro iraniano per l'energia nucleare hanno iniziato a sparare a tutto volume Thunderstruck degli AC/DC. E' un cyberattacco contro i sistemi SCADA. Siemens, nel frattempo, risolve le falle di Stuxnet
  • AttualitàTecnocontrollo, chi aiuterà i governi?Come agiranno le aziende alle richieste di armi informatiche per il blocco dei siti o il rastrellamento degli utenti? Risposte ambivalenti da parte degli esperti in uno studio del Pew Internet
  • SicurezzaFlame, gli iraniani hanno la cura?Il team per le emergenze informatiche del paese mediorientale dice di aver sviluppato un tool capace di individuare e rimuovere la nuova cyber-minaccia disvelata da Kaspersky. VeritÓ o propaganda?
12 Commenti alla Notizia Iran, il grande scisma digitale
Ordina