Gaia Bottà

Megaupload, si gioca a carte scoperte

Le autorità neozelandesi premono per la trasparenza: per difendersi Dotcom e soci devono sapere cosa gli States sanno di loro

Roma - Il tira e molla per la trasparenza si conclude con un punto a favore per Megaupload: le prove che dovrebbero inchiodare Kim Dotcom e i suoi sodali sono state strappate dalle mani dell'accusa dalla decisione della High Court neozelandese.

Il boss di Megaupload aveva già ottenuto una prima vittoria per costruire le basi della propria difesa nel caso in cui la giustizia decidesse per l'estradizione che lo costringerebbe ad affrontare il processo negli Stati Uniti: già nel mese di maggio il giudice neozelandese David Harvey aveva stabilito che gli Stati Uniti avrebbero dovuto garantire a Dotcom, agli altri imputati e ai loro legali gli incartamenti contenenti le prove raccolte dalle autorità, trasparenza necessaria per ribattere colpo su colpo in tribunale. Gli Stati Uniti hanno però per mesi ignorato tale obbligo, tentando di svincolarsi chiedendo una revisione della sentenza.

La decisione della High Court presieduta da Helen Winkelmann, però, non permette ora sviluppi a carte coperte: Kim Dotcom, Mathias Ortmann, Finn Batato e Bram van der Kolk hanno diritto a sapere cosa gli Stati Uniti sanno di loro. "Senza la consegna delle prove - spiega il giudice Winkelmann - sarebbero significativamente limitati nella capacità di prendere parte attivamente all'udienza", e l'accusa godrebbe di "un significativo vantaggio in termini di accesso all'informazione".
È così che le autorità statunitensi dovranno consegnare tutti i documenti relativi alle operazioni sotto copertura condotte dagli agenti, ai dati che si sono affastellati sui server di Megaupload, tutte le informazioni messe a disposizione dai detentori dei diritti per giustificare le loro rivendicazioni, ma anche tutte le informazioni relative agli scambi intercorsi fra lo staff dello stesso Megaupload, gli utenti e i detentori dei diritti, comprese le comunicazioni relative alle richieste di rimozione basate sul DMCA. A meno che gli USA non rispondano con un ricorso in appello, come già paventato dal legale di Dotcom Ira Rothken.

Gaia Bottà
Notizie collegate
  • AttualitàDotcom, il futuro cinguettatoIl servizio che tutti stanno aspettando si manifesterà entro l'anno. E anche Megabox farà la propria comparsa. Le Megapromesse del fondatore di Megaupload
  • AttualitàMegaupload, la versione di DotcomIl boss del file hosting torna a parlare di quel maledetto 20 gennaio. Un filmato mostra al mondo un raid in stile bellico, tra elicotteri e armi semiautomatiche. E gli States non mollano la presa nella saga legale
  • AttualitàMegaupload, il sogno di Kim DotcomIl boss del file hosting torna a cantare paragonandosi a Martin Luther King. Nuovo attacco all'industria hollywoodiana, accusata di arretratezza culturale. "Vinceremo noi", ha tuonato il founder
43 Commenti alla Notizia Megaupload, si gioca a carte scoperte
Ordina
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2
    >
    > [img]http://fbcdn-sphotos-c-a.akamaihd.net/hphotos





    Un piatto di spaghetti te lo puoi anche fare a casa, tenendo però conto che qualcuno deve produrre i pomodori e gli spaghetti pure!

    Ma saresti in grado di produrre un film artigianalmente? Intendiamoci, per film non intendo filmini... Occhiolino

    Non si può abolire l'industria cinematografica. E poi perchè? Perchè a te non garba? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno realista
    > Ma saresti in grado di produrre un film
    > artigianalmente? Intendiamoci, per film non
    > intendo filmini... Occhiolino

  • - Scritto da: uno realista
    > Un piatto di spaghetti te lo puoi anche fare a
    > casa, tenendo però conto che qualcuno deve
    > produrre i pomodori e gli spaghetti
    > pure!

    Infatti se altri fanno spaghetti e pomodori li pago. Ma se invece di produrli li copiano in un replicatore di materia non pago proprio niente. Al massimo gli dò soldi fotocopiati.
    A parte che posso benissimo piantare i pomodori nell'orto... in quanto alla pasta... prendere farina sale e acqua e farla in casa mi costa ancora meno che prendere quella industriale.
  • Kim Dotcom non è un cavaliere anti copyright che lotta per la libertà in rete.

    Lui ha sempre pensato agli affaracci suoi, non per niente è diventato multimilionario.

    Sveglia gente !!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario Rossi
    > Kim Dotcom non è un cavaliere anti copyright che
    > lotta per la libertà in rete.

    > Lui ha sempre pensato agli affaracci suoi, non
    > per niente è diventato multimilionario.

    Ma qualcuno secondo te ha mai pensato il contrario ?
    Anche il mio panettiere sotto casa pensa ai soldi, ma senza di lui dovrei andare dal contadino a prendere il frumento, poi passare a macinarlo, poi farmi il pane...

    > Sveglia gente !!!

    Forse dovresti svegliarti tu.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Mario Rossi
    > > Kim Dotcom non è un cavaliere anti copyright
    > che
    > > lotta per la libertà in rete.
    >
    > > Lui ha sempre pensato agli affaracci suoi,
    > non
    > > per niente è diventato multimilionario.
    >
    > Ma qualcuno secondo te ha mai pensato il
    > contrario
    > ?

    E allora perchè qui viene celebrato come fosse quasi un eroe?
    Assange invece potrebbe esserlo dato che almeno lui non ha guadagnato nulla dalle sue operazioni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario Rossi

    > E allora perchè qui viene celebrato come fosse
    > quasi un
    > eroe?
    > Assange invece potrebbe esserlo dato che almeno
    > lui non ha guadagnato nulla dalle sue
    > operazioni.

    Ne ha guadagnato in celebrità. Sono soddisfazioni. Per dire, se fosse stato un signor nessuno, qualcuno avrebbe acquistato la sua autobiografia?

    http://www.amazon.co.uk/Julian-Assange-The-Unautho...
    non+autenticato
  • Questo non lo sapevo. A maggior ragione confermo la mia tesi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario Rossi
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: Mario Rossi
    > > > Kim Dotcom non è un cavaliere anti
    > > > copyright che lotta per la libertà in rete.

    > > > Lui ha sempre pensato agli affaracci
    > > > suoi, non per niente è diventato
    > > > multimilionario.

    > > Ma qualcuno secondo te ha mai pensato il
    > > contrario ?

    > E allora perchè qui viene celebrato come fosse
    > quasi un eroe?

    Perche' propone un conveniente modello di business, interessante per gli acquirenti.

    > Assange invece potrebbe esserlo dato che
    > almeno lui non ha guadagnato nulla dalle
    > sue operazioni.

    Quello che ha scitto la biografia in vendita in tutte le librerie ? Non gratis eh: in vendita...
    krane
    22544
  • > E allora perchè qui viene celebrato come fosse
    > quasi un
    > eroe?

    Perchè ha causato un bel po' di danni alle lobby del copyright.
    Chiunque riesca a distruggere i parassiti del copyright (o, almeno, a danneggiarli) è un eroe.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > > E allora perchè qui viene celebrato come
    > fosse
    > > quasi un
    > > eroe?
    >
    > Perchè ha causato un bel po' di danni alle lobby
    > del
    > copyright.
    > Chiunque riesca a distruggere i parassiti del
    > copyright (o, almeno, a danneggiarli) è un
    > eroe.
    Un parassita che diventa eroe e danneggia l'inico soggetto che produce...
    gran bella teoria. Non leggi altro oltre il corriere di Paperopoli?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: uno qualsiasi
    [...]
    > Un parassita che diventa eroe e danneggia
    > l'inico soggetto che
    > produce...
    > gran bella teoria. Non leggi altro oltre il
    > corriere di
    > Paperopoli?

    Probabilmente crede che, una volta sparite le major potrà scaricarsi i film gratis senza correre rischi. Tu lasciaglielo credere no?

    GT
  • > Un parassita che diventa eroe e danneggia
    > l'inico soggetto che
    > produce...

    Le majors non producono. Le majors chiedono solo soldi su roba prodotta da altri. Quindi, vanno eliminate.

    > gran bella teoria.

    Allora facciamo una prova pratica, in modo da dimostrarla.
    non+autenticato
  • Per quanto concerne la Nuova Zelanda l'accusa perde un pezzo dopo l'altro. Prima fanno gli attacchi in stile hollywoodiano, regolarmente ripresi dalle telecamere e quindi portati come prova della difesa in tribunale. A bocca aperta

    Poi, mese dopo mese, si vedono annullare tutto quanto dai tribunali superiori, in pratica perché erano operazioni illecite.

    Ma pensarci prima a certi dettagli, no eh? Sembra il classico caso del diavolo che fa le pentole ma non i coperchi: anzi, nemmeno i manici, e si scotta.

    Che figura barbina, per la polizia neozelandese!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > Per quanto concerne la Nuova Zelanda l'accusa
    > perde un pezzo dopo l'altro. Prima fanno gli
    > attacchi in stile hollywoodiano, regolarmente
    > ripresi dalle telecamere e quindi portati come
    > prova della difesa in tribunale.
    > A bocca aperta
    >
    > Poi, mese dopo mese, si vedono annullare tutto
    > quanto dai tribunali superiori, in pratica perché
    > erano operazioni illecite.
    >
    >
    > Ma pensarci prima a certi dettagli, no eh? Sembra
    > il classico caso del diavolo che fa le pentole ma
    > non i coperchi: anzi, nemmeno i manici, e si
    > scotta.
    >
    >
    > Che figura barbina, per la polizia neozelandese!

    Concordo su tutto, ed aggiungo che figura ancor più barbina la stanno facendo gli USA stessi, con la loro presunzione di credersi padroni del mondo e di poter piegare le leggi ai comodi dlle loro lobbies di potere...
    Una volta li giudicavo una grande nazione, patria della libertà e della democrazie, ma ora... stanno proprio facendo schifo al mondo intero.
    Detto cio', e visto che non sono un videotechino ne' un beneficiaro di assurdi "diritti" a vita e postmortem, le mie simpatie vanno proprio a Dotcom & C., vittime della tracotanza e dei soprusi delle lobbies made in USA.
  • Gli USA hanno sempre fatto i prepotenti e sono stati sempre presuntuosi con tutti, anche in passato.
    Adesso molti se ne stanno accorgendo, ma solo perché i mezzi di informazione sono migliorati e ci sono fughe di notizie (vedi WikiLeaks).

    La dimostrazione che si comportano così da decenni è il fatto che gli USA, pur essendo gli ultimi ad essere stati abitati, sono i più ricchi del pianeta. Perché? Perché si sono arricchiti con la loro prepotenza e presunzione alle spalle degli altri!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome di chi
    > Gli USA hanno sempre fatto i prepotenti e sono
    > stati sempre presuntuosi con tutti, anche in
    > passato.
    > Adesso molti se ne stanno accorgendo, ma solo
    > perché i mezzi di informazione sono migliorati e
    > ci sono fughe di notizie (vedi
    > WikiLeaks).
    >
    > La dimostrazione che si comportano così da
    > decenni è il fatto che gli USA, pur essendo gli
    > ultimi ad essere stati abitati, sono i più ricchi
    > del pianeta. Perché? Perché si sono arricchiti
    > con la loro prepotenza e presunzione alle spalle
    > degli
    > altri!

    Già, hanno avuto anche la prepotenza e la presunzione di liberare i tuoi nonni dal nazismo. Il fatto che tocchino gli interessi di chi vorrebbe fare come gli pare, basta a dipingerli come cattivi?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: Nome e cognome di chi
    > > Gli USA hanno sempre fatto i prepotenti e sono
    > > stati sempre presuntuosi con tutti, anche in
    > > passato.
    > > Adesso molti se ne stanno accorgendo, ma solo
    > > perché i mezzi di informazione sono migliorati e
    > > ci sono fughe di notizie (vedi
    > > WikiLeaks).
    > >
    > > La dimostrazione che si comportano così da
    > > decenni è il fatto che gli USA, pur essendo gli
    > > ultimi ad essere stati abitati, sono i più
    > ricchi
    > > del pianeta. Perché? Perché si sono arricchiti
    > > con la loro prepotenza e presunzione alle spalle
    > > degli
    > > altri!
    >
    > Già, hanno avuto anche la prepotenza e la
    > presunzione di liberare i tuoi nonni dal nazismo.
    > Il fatto che tocchino gli interessi di chi
    > vorrebbe fare come gli pare, basta a dipingerli
    > come cattivi?

    Pensa che con il nazismo magari non ci sarebbero i problemi di poco controllo della rete...
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Allibito
    >> > Già, hanno avuto anche la prepotenza e la
    > > presunzione di liberare i tuoi nonni dal
    > nazismo.
    > > Il fatto che tocchino gli interessi di chi
    > > vorrebbe fare come gli pare, basta a
    > dipingerli
    > > come cattivi?
    >
    > Pensa che con il nazismo magari non ci sarebbero
    > i problemi di poco controllo della
    > rete...

    Ma non mi dire... leggi un pò di storia e poi ritorna, non esisteva neanche la libertà di pensare. Poi adesso, la cosa più importante è la libertà della rete, perchè non esci ogni tanto, esistono ben altri problemi, oltre quello che sembra affliggerti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: Allibito
    > >> > Già, hanno avuto anche la prepotenza e la
    > > > presunzione di liberare i tuoi nonni dal
    > > nazismo.
    > > > Il fatto che tocchino gli interessi di chi
    > > > vorrebbe fare come gli pare, basta a
    > > dipingerli
    > > > come cattivi?
    > >
    > > Pensa che con il nazismo magari non ci sarebbero
    > > i problemi di poco controllo della
    > > rete...

    > Ma non mi dire... leggi un pò di storia e poi
    > ritorna, non esisteva neanche la libertà di
    > pensare. Poi adesso, la cosa più importante è la
    > libertà della rete, perchè non esci ogni tanto,
    > esistono ben altri problemi, oltre quello che
    > sembra affliggerti.

    Prima glorifichi gli americani come portatori di liberta' e poi ti lamenti dell'eccesso di liberta' in rete, ma ti leggi ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Allibito
    > > - Scritto da: krane
    > > > - Scritto da: Allibito
    > > >> > Già, hanno avuto anche la
    > prepotenza e
    > la
    > > > > presunzione di liberare i tuoi
    > nonni
    > dal
    > > > nazismo.
    > > > > Il fatto che tocchino gli
    > interessi di
    > chi
    > > > > vorrebbe fare come gli pare, basta
    > a
    > > > dipingerli
    > > > > come cattivi?
    > > >
    > > > Pensa che con il nazismo magari non ci
    > sarebbero
    > > > i problemi di poco controllo della
    > > > rete...
    >
    > > Ma non mi dire... leggi un pò di storia e poi
    > > ritorna, non esisteva neanche la libertà di
    > > pensare. Poi adesso, la cosa più importante
    > è
    > la
    > > libertà della rete, perchè non esci ogni
    > tanto,
    > > esistono ben altri problemi, oltre quello che
    > > sembra affliggerti.
    >
    > Prima glorifichi gli americani come portatori di
    > liberta' e poi ti lamenti dell'eccesso di
    > liberta' in rete, ma ti leggi
    > ?

    Certo e magari io capisco cosa scrivo...
    Una cosa non esclude l'altra, con il nazismo non esisterebbe la libertà e oggi esiste uno scarso controllo della rete dove la libertà è una parola abusata per nascondere il voler fare i propri comodi. Rileggendo invece quello che scrivi, devo averlo fatto troppo in fretta, tu hai scritto che "Con il nazismo non ci sarebbero i pochi controlli della rete" invece avevo letto il contrario. In quel senso sarebbe un vantaggio, senza dubbio, magari pagando un prezzo troppo alto. Viva quindi la libertà, purchè non si intenda anarchia e nessun rispetto per le cose altrui.
    non+autenticato
  • Insomma libertà si o no, nazismo o capitalismo, basta che tu continui a guadagnare senza lavorare.
    La sintesi è questa.

    s'era bello è capito, eh.

    Datti pace, prima o poi DOVRAI LAVORARE.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: Nome e cognome di chi
    > > Gli USA hanno sempre fatto i prepotenti e sono
    > > stati sempre presuntuosi con tutti, anche in
    > > passato.
    > > Adesso molti se ne stanno accorgendo, ma solo
    > > perché i mezzi di informazione sono migliorati e
    > > ci sono fughe di notizie (vedi
    > > WikiLeaks).
    > >
    > > La dimostrazione che si comportano così da
    > > decenni è il fatto che gli USA, pur essendo gli
    > > ultimi ad essere stati abitati, sono i più
    > ricchi
    > > del pianeta. Perché? Perché si sono arricchiti
    > > con la loro prepotenza e presunzione alle spalle
    > > degli
    > > altri!
    >
    > Già, hanno avuto anche la prepotenza e la
    > presunzione di liberare i tuoi nonni dal nazismo.

    Non so i suoi, ma i miei nonni e quelli di molti altri, si sono liberati da soli mandando via i tedeschi a calci, senza dover aspettare i comodi degli americani, che se ne stavano a Salerno a perdere tempo.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Quattro_giornate_di_N...
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > - Scritto da: Allibito
    > > - Scritto da: Nome e cognome di chi
    > > > Gli USA hanno sempre fatto i prepotenti
    > e
    > sono
    > > > stati sempre presuntuosi con tutti,
    > anche
    > in
    > > > passato.
    > > > Adesso molti se ne stanno accorgendo,
    > ma
    > solo
    > > > perché i mezzi di informazione sono
    > migliorati
    > e
    > > > ci sono fughe di notizie (vedi
    > > > WikiLeaks).
    > > >
    > > > La dimostrazione che si comportano così
    > da
    > > > decenni è il fatto che gli USA, pur
    > essendo
    > gli
    > > > ultimi ad essere stati abitati, sono i
    > più
    > > ricchi
    > > > del pianeta. Perché? Perché si sono
    > arricchiti
    > > > con la loro prepotenza e presunzione
    > alle
    > spalle
    > > > degli
    > > > altri!
    > >
    > > Già, hanno avuto anche la prepotenza e la
    > > presunzione di liberare i tuoi nonni dal
    > nazismo.
    >
    > Non so i suoi, ma i miei nonni e quelli di molti
    > altri, si sono liberati da soli mandando via i
    > tedeschi a calci, senza dover aspettare i comodi
    > degli americani, che se ne stavano a Salerno a
    > perdere
    > tempo.
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Quattro_giornate_di_N

    Non credo che i nonni partenopei avrebbero potuto fare molto da soli, non hai idea della potenza dell'esercito tedesco di quel periodo, erano praticamente ovunque in Europa, qualche paesino si è anche ben difeso, ma costringerli alla resa è altra cosa.
    non+autenticato