Gaia Bottà

Facebook e Instagram, acquisizione ridimensionata

Nessun nodo antitrust: Facebook può integrare la piattaforma di condivisione di foto. E l'acquisizione miliardaria vale ora 747 milioni di dollari

Roma - Le autorità antitrust hanno concesso la propria benedizione: la Federal Trade Commission ha accordato a Facebook l'acquisizione del servizio di condivisione di foto Instagram, senza alcuna riserva.

L'acquisizione da un miliardo di dollari mobilitato FTC e le autorità antitrust del Regno Unito. L'Office of Fair Trading britannico ha dato il proprio via libera nei giorni scorsi: Facebook, nonostante abbia sfoderato di recente Camera, non può ancora competere sul dinamico mercato delle app fotografiche, situazione che non creerebbe rischi di insediare un monopolio con l'acquisizione di Instagram, che peraltro non garantisce ancora alcun tipo di modello di business.

All'approvazione delle autorità britanniche è dunque seguita a ruota quella dell'antitrust statunitense, che non ha ravvisato alcun rischio nell'operazione. Non è ancora dato sapere quando gli 80 milioni di utenti di Instagram stringeranno amicizia con Facebook: il social network in blu auspica comunque la chiusura dell'accordo entro il 2012.
L'acquisizione sarebbe dovuta valere un miliardo di dollari, 300 milioni cash da sommare a 22.999.412 quote del social network, ma la fluttuazione del valore delle azioni a seguito dell'esordio in Borsa di Facebook costringe ad effettuare un ridimensionamento: il valore della transazione si aggira ora intorno ai 747 milioni di dollari. (G.B.)
Notizie collegate