Accessibilità, retromarcia in Veneto?

Così sembra, dopo che al sito della Regione premiato al COMPA2002 per la sua accessibilità se ne sostituisce un altro che non è accessibile, proprio in apertura del COMPA 2003

Roma - Da qualche ora è online il nuovo sito web della Regione Veneto (http://www.regione.veneto.it/channels), un sito che sembra in retromarcia sul fronte dell'accessibilità dei servizi internet.

Come si ricorderà, in occasione del COMPA2002, il Salone della comunicazione pubblica e dei servizi al cittadino, il sito della Regione Veneto fu premiato proprio per l'elevato livello di accessibilità raggiunto. La Regione aveva implementato un sistema di gestione contenuti fornito dal presidente IWA/HWG Roberto Scano, sviluppatore tra le altre cose della prima proposta di legge in tema di accessibilità.

Ora le cose sembrano cambiate, e proprio in apertura del COMPA2003. Al motore CMS proprietario di Scano, integrato con una versione personalizzata del plugin Ewebeditpro di Ektron, una soluzione che consentiva di ottenere un codice XHTML 1.0 / CSS 2.0 validato W3C nonché di raggiungere il massimo livello di accessibilità (AAA), si è ora preferito un nuovo CMS che non offre gli stessi vantaggi.
"Il nuovo portale della Regione del Veneto - sostiene ora Roberto Scano - a differenza del precedente, di cui riporta goffamente un tentativo di riproduzione del layout e della struttura di navigazione, non rispetta alcuno standard W3C a livello di codice (HTML e CSS) e neppure raggiunge un minimo livello di accessibilità, come richiesto dalle Circolari ministeriali in materia e dalle nascenti normative proprio in occasione dell'anno europeo delle persone con disabilità".

Della vicenda, com'è facilmente comprensibile, si sta discutendo sulla lista di WebAccessibile.
TAG: italia
195 Commenti alla Notizia Accessibilità, retromarcia in Veneto?
Ordina
  • Caro sig. Scano credo che il problema sollevato da lei sia molto importante e non da sottovalutare, mi riferisco al rispetto dei criteri di accessibilità da parte dei siti web ed in particolare da quelli delle amministrazioni pubbliche.
    Credo che le persone che in regione veneto che l'hanno seguita sul problema dell'accessibilità , continuino a considerare questi criteri importanti e daranno direttive in merito per correggere l'attuale lavoro.
    Mi spiace per lei perchè era ed è stato fiero del suo lavoro:
    Estratto http://www.robertoscano.info/documento.asp?DocID=4
    9 aprile 2002:
    Incarico su Delibera della Giunta Regionale del Veneto di consulenza di sviluppo che ha portato alla fornitura di un sistema di gestione basato sul mio sistema di CMS (content management) con veste grafica (layout) ad alto livello di accessibilità sviluppata da Marco Trevisan aka "Bazzmann" per il sito ufficiale della Regione Veneto (www.regione.veneto.it) secondo le direttive del Ministero della Funzione Pubblica in materia di Accessibilità dei siti web istituzionali. Sito premiato al salone COMPA 2002 con elogio del presidente della Comunità Europea.

    Ma credo che non si possono tirare sempre in ballo i luoghi comuni che descrivono le amministrazioni pubbliche dei luoghi non poco trasparenti e non credo si possa denigrare un lavoro altrui senza aver valutato l'insieme.

    Ho notato che quando usci l'articolo
    http://punto-informatico.it/p.asp?i=41016 Regione Veneto, sito accessibile
    ci fu un solo msg
    per una volta l'amministrazione (o il fornitore) ha pensato alla cosa giusta e non a farsi notare con flesc .

    Nessuno in quell'occasione scrisse tanti msg per criticare il suo lavoro o in bene o in male come lei sta continuamente facendo.

    Non credo che nel mondo IT ci siano 1 o 2 persone che sappiano lavorare bene.

    Non credo neanche che aggredendo e muovendo legali si possano cambiare le cose ma solo con la collaborazione e il buon senso.

    Un 'ultima considerazione che viene dalla mia piccola esperienza con le pubbliche amministrazioni penso che sia sano che un dirigente di una PA possa valutare il rendimento di un dipendente , il lavoro frutto di una delibera e cercare di migliorare il servizio pubblico prendendo delle decisioni autonamente.

    Accessibilità, retromarcia in Veneto?
    Staremo a vedere e speriamo che tutti i cittadini possano valutare e criticare l'operato delle PA per migliorarle.

    Buon lavoro a tutti

    kokora.

    "La democrazia è un piccolo nucleo basato sul comune accordo, circondato da una vasta gamma di differenze"(James Bryant Conant)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Caro sig. Scano credo che il problema
    > sollevato da lei sia molto importante e non
    > da sottovalutare, mi riferisco al rispetto
    > dei criteri di accessibilità da parte dei
    > siti web ed in particolare da quelli delle
    > amministrazioni pubbliche.

    Concordo pienamente.

    > Credo che le persone che in regione veneto
    > che l'hanno seguita sul problema
    > dell'accessibilità , continuino a
    > considerare questi criteri importanti e
    > daranno direttive in merito per correggere
    > l'attuale lavoro.

    Lo spero altamente ma da quanto risulta dal sito chi prima si occupava dell'accessibilità del sito (Direzione Comunicazione) ha "passato la palla" alla Direzione informatica all'interno della quale - per quanto io sappia - non esistono esperti in materia di accessibilità.

    > Mi spiace per lei perchè era ed è stato
    > fiero del suo lavoro:
    > Estratto
    > http://www.robertoscano.info/documento.asp?Do
    > 9 aprile 2002:
    > Incarico su Delibera della Giunta Regionale
    > del Veneto di consulenza di sviluppo che ha
    > portato alla fornitura di un sistema di
    > gestione basato sul mio sistema di CMS
    > (content management) con veste grafica
    > (layout) ad alto livello di accessibilità
    > sviluppata da Marco Trevisan aka "Bazzmann"
    > per il sito ufficiale della Regione Veneto
    > (www.regione.veneto.it) secondo le direttive
    > del Ministero della Funzione Pubblica in
    > materia di Accessibilità dei siti web
    > istituzionali. Sito premiato al salone COMPA
    > 2002 con elogio del presidente della
    > Comunità Europea.

    Sono ancora fiero di quel lavoro, sia come sviluppatore professionista, sia come cittadino del Veneto avendo portato la mia regione ai vertici del web in poco tempo.

    > Ma credo che non si possono tirare sempre
    > in ballo i luoghi comuni che descrivono le
    > amministrazioni pubbliche dei luoghi non
    > poco trasparenti e non credo si possa
    > denigrare un lavoro altrui senza aver
    > valutato l'insieme.

    Certamente. In uno degli ultimi post che ho fatto ho proprio invitato a valutare le spese info-telematiche delle direzioni nel periodo 2001-2003 proprio per far notare come siano stati fatti degli investimenti errati e delle sovravalutazioni di attività di consulenza e sviluppo.

    > Ho notato che quando usci l'articolo
    > http://punto-informatico.it/p.asp?i=41016
    > Regione Veneto, sito accessibile
    > ci fu un solo msg
    > per una volta l'amministrazione (o il
    > fornitore) ha pensato alla cosa giusta e non
    > a farsi notare con flesc .

    Anche in quel caso il comunicato è stato fatto dal sottoscritto. Purtroppo non sono più presenti le pagine del vecchio sito web dove gli elogi del Presidente Prodi erano indirizzati agli "autori del sito web" ma purtroppo tra quegli "autori" non c'era l'autore del sito ma gli autori dei contenuti...

    > Nessuno in quell'occasione scrisse tanti msg
    > per criticare il suo lavoro o in bene o in
    > male come lei sta continuamente facendo.

    In altri forum si è discusso del sito, e grazie anche ad alcuni messaggi sono stati effettuati dei miglioramenti. Per chi mi conosce e sa come lavoro, sa chiaramente che le critiche costruttive vengono ascoltate se possono migliorare il prodotto ed il servizio.

    > Non credo che nel mondo IT ci siano 1 o 2
    > persone che sappiano lavorare bene.

    Ce ne sono molte di più ma lavorano all'ombra delle grosse aziende che "soffocano" i talenti.

    > Non credo neanche che aggredendo e muovendo
    > legali si possano cambiare le cose ma solo
    > con la collaborazione e il buon senso.

    Certamente. L'iniziativa legale - come ho già detto - non riguarda il nuovo sito web ma delle violazioni normative.

    > Un 'ultima considerazione che viene dalla
    > mia piccola esperienza con le pubbliche
    > amministrazioni penso che sia sano che un
    > dirigente di una PA possa valutare il
    > rendimento di un dipendente , il lavoro
    > frutto di una delibera e cercare di
    > migliorare il servizio pubblico prendendo
    > delle decisioni autonamente.

    Giusto... con le nuove normative i dirigenti sono direttamente responsabili del loro operato: quindi nel caso sbagliano è giusto che siano loro a pagare e non l'amministrazione.

    > Accessibilità, retromarcia in Veneto?
    > Staremo a vedere e speriamo che tutti i
    > cittadini possano valutare e criticare
    > l'operato delle PA per migliorarle.

    Concordo.
  • Premetto che la mia competenza in materia è molto limitata.. (cosi mi perdonerete per gli svarioni tecnici).. io temo che oltre la diatriba personale che ha creato un carteggio imponente.. resti il fatto.. ahime tutto italiano. che qualcuno ha voluto cambiare un prodotto (poco importa chi lo aveva fatto) .. per un altro che aveva delle caratteristiche discutibili.
    E lo ha fatto in un momento delicato.
    La domanda è la solita .. chi ci ha guadagnato???

    Tradotto: io lavoro da anni a produrre software (diversi) ... e puntualmente qualche azienda mi passa davanti in gare "pubbliche" e non .. per qualche dinamica "oscura" (leggasi: amicizie, contatti etc..) e non per capacità o competenze tecniche !!! .. e questo è un problema che riguarda moltissimi ..

    Inoltre... per questo genere di "acquisti" .. non dovrebbe essere indetto un bando di gara pubblico? A meno di alcune particolari esigenze.. e con fornitori abituali?????

    Grazie per l'attenzione
    Fabrizio
    non+autenticato
  • Qui si parla di accessibilità, e per giunta di un sito d'interesse PUBBLICO.
    Sinceramente mi pare assurdo questo continuo divagare con accuse personali contro R.Scano, che non ha certo bisogno di presentazioni o difese d'ufficio, dato che il presidente della IWA/HWG Italia è presente ormai da anni sulla scena internettiana e la sua attenzione ai problemi dell'accessibilità del web è ben nota risalire a tempi non sospetti.
    Ora l'unica cosa che mi sento di dire è che mi piacerebbe conoscere la posizione ufficiale della Regione Veneto sulla faccenda, e sapere come mai un sito pubblico, fatto con soldi pubblici si presenti ora meno accessibile (e quindi più discriminatorio verso gli utenti ipodotati) di quanto non lo fosse prima. Punto e basta, al di la' delle invidie e dei battibecchi da colleghi invidiosi e meno fortunati:
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=4392...

    Avremo mai il piacere di sapere che ne pensa la Regione Veneto? Chi vivrà vedrà.
    non+autenticato
  • Credo che in Veneto non abbiano il *problema* degli handicappati perché lì gli anziani e gli invalidi li buttano nei forni crematori. E' la nuova ricetta del Polo per ridurre la spesa sociale. Sorride

    Inoltre in Veneto sono così ignoranti che non credo siano in grado di usare un computer, a quanto sò il 97% della popolazione è analfabeta. Il 3% rimanente sono gli immigrati extracomunitari che vanno a portare un po' di civiltà fra quella povera (non di soldi, sia chiaro) gente.

    Dunque che se ne fanno di un portale regionale quando ancora non sanno leggere ne' scrivere lo vorrei proprio sapere.
    non+autenticato

  • [cut]
    >
    > Inoltre in Veneto sono così ignoranti che
    > non credo siano in grado di usare un
    > computer, a quanto sò il 97% della
    > popolazione è analfabeta. Il 3% rimanente
    > sono gli immigrati extracomunitari che vanno

    "so" va scritto senza accento, te lo dice un veneto.

    A quanto risulta a me, del resto, il 99% dei troll è analfabeta, e tu sicuramente non fai parte di quel glorioso 1%.
    ls0
    16
  • Ho letto un po' di interventi e francamente non capisco tutto 'sto accanimento contro Scano; non capisco neppure se ad accanirsi siano due persone, o cinque, o dieci, o uno solo, boh, tutti anonimi, se siano dipendenti della regione, concorrenti, clienti... in effetti la confusione regna. Proseguendo con l'OT, personalmente apprezzo di Scano la civiltà nelle risposte, l'ironia e la franchezza. Ovviamente mi piacerebbe sapere i motivi dell'accantonamento del suo CMS: forse perchè è un po' una ciofeca come lui stesso, un po' surrealmente, ammette?Sorride
    ls0
    16

  • - Scritto da: ls0
    > Proseguendo con l'OT, personalmente apprezzo
    > di Scano la civiltà nelle risposte, l'ironia
    > e la franchezza. Ovviamente mi piacerebbe
    > sapere i motivi dell'accantonamento del suo
    > CMS: forse perchè è un po' una ciofeca come
    > lui stesso, un po' surrealmente, ammette?Sorride

    Non mi par di aver mai detto che è una ciofeca Sorride La stessa regione l'ha pure elogiato Sorride


  • > Non mi par di aver mai detto che è una
    > ciofeca Sorride La stessa regione l'ha pure
    > elogiato Sorride

    Non ne dubito, infatti ho detto surrealmente dato che sono certo che non reputi una ciofeca il tuo CMS.

    Ho trovato a fatica il post, che era finito nel forum dei trollA bocca aperta

    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=4393...

    Ciao.



    ls0
    16
  • notare la faccina che rideSorride
  • Si direbbe che durante tutta la giornata si trastulli rispondendo personalmente a ogni singolo post sui forum che lo riguardano (controllate la scansione temporale dei suoi post odierni... impressionante!).

    Quando non lo fa sui forum lo fa sui NG.

    Quando non si occupa nè di forum nè di NG allora è dai suoi avvocati ad intentare cause legali contro i suoi clienti (ma - si badi - per motivi che non riguardano le sue prestazioni).

    Una volta mi ricordo che ha persino ottenuto dalla Redazione di PI la rimozione dal forum di alcuni post che lo riguardavano e che non erano troppo teneri nei suoi confronti (dico *rimozione*, non la "X" rossa!): se non ricordo male era proprio quando fu inaugurato il vecchio sito della Regione Veneto fatto con il suo CMS, e che all'inizio produceva pagine che non venivano validate e dove si faceva un uso alquanto "creativo" del tag . In seguito non ho più controllato.

    Mitico Scano! Se non lo avessero inventato il web sarebbe molto più noioso.
    non+autenticato
  • Rettifica

    Il tag cui mi riferivo nel post precedente è "longdesc".

    - Scritto da: Anonimo
    > all'inizio produceva pagine che non venivano
    > validate e dove si faceva un uso alquanto
    > "creativo" del tag . In seguito non ho più
    > controllato.
    non+autenticato
  • > > e dove si faceva un uso alquanto "creativo" del tag .

    > Il tag cui mi riferivo nel post precedente è
    > "longdesc".

    In che senso uso creativo del tag "longdesc"?

    Saluti.
    Mauro Corsi
    non+autenticato
  • All'inizio, nel vecchio portalone della Regione Veneto, quello fatto con il CMS di Scano, il tag "longdesc" era usato per scriverci direttamente una descrizione delle immagini più estesa di quella che solitamente si mette in "alt". Dal momento che, come risulta dalle specifiche, l'uso corretto di "longdesc" è quello di utilizzarlo per indicare un file separato in cui è contenuta una descrizione testuale, mi pare proprio che il CMS di Scano ne facesse un uso decisamente creativo.

    Spero di essere stato esaustivo nel rispondere alla sua corese domanda.

    Saluti
    Guido Crivellari


    - Scritto da: Anonimo
    > > > e dove si faceva un uso alquanto
    > "creativo" del tag .
    >
    > > Il tag cui mi riferivo nel post
    > precedente è
    > > "longdesc".
    >
    > In che senso uso creativo del tag "longdesc"?
    >
    > Saluti.
    > Mauro Corsi
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > All'inizio, nel vecchio portalone della
    > Regione Veneto, quello fatto con il CMS di
    > Scano, il tag "longdesc" era usato per
    > scriverci direttamente una descrizione delle
    > immagini più estesa di quella che
    > solitamente si mette in "alt". Dal momento
    > che, come risulta dalle specifiche, l'uso
    > corretto di "longdesc" è quello di
    > utilizzarlo per indicare un file separato in
    > cui è contenuta una descrizione testuale, mi
    > pare proprio che il CMS di Scano ne facesse
    > un uso decisamente creativo.
    >
    > Spero di essere stato esaustivo nel
    > rispondere alla sua corese domanda.

    Non sei stato esaustivo e non preciso alla fine, in quanto i contenuti venivano inseriti dai dipendenti regionali che, al posto di usare il longdesc per un file esterno scrivevano una descrizione lunga.
  • > fine, in quanto i contenuti venivano
    > inseriti dai dipendenti regionali che, al
    > posto di usare il longdesc per un file
    > esterno scrivevano una descrizione lunga.

    il problema è che se tu vendi una macchina ad uno e quello ci si schianta perchè non sa guidare, la colpa sarebbe del venditore della macchina.

    questi, caro scano, ancora non hanno capito la differenza tra contenuti e *gestione* dei contenuti...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > il problema è che se tu vendi una macchina
    > ad uno e quello ci si schianta perchè non sa
    > guidare, la colpa sarebbe del venditore
    > della macchina.
    > questi, caro scano, ancora non hanno capito
    > la differenza tra contenuti e *gestione* dei
    > contenuti...

    Lo so purtroppo Triste

  • - Scritto da: Anonimo
    > Si direbbe che durante tutta la giornata si
    > trastulli rispondendo personalmente a ogni
    > singolo post sui forum che lo riguardano
    > (controllate la scansione temporale dei suoi
    > post odierni... impressionante!).
    >
    > Quando non lo fa sui forum lo fa sui NG.

    Sai molti si sono fatti questa domanda: chi mi conosce ed ha visto come lavoro e con che tempi quando rientra la loro mascella inferiore dicono: ok ok capitoSorride

    > Quando non si occupa nè di forum nè di NG
    > allora è dai suoi avvocati ad intentare
    > cause legali contro i suoi clienti (ma - si
    > badi - per motivi che non riguardano le sue
    > prestazioni).

    Guarda l'unica causa aperta che ho è solo quella contro la regione ma non per il nuovo sito... quindi le tue fonti di informazione non sono buoneSorride

    > Una volta mi ricordo che ha persino ottenuto
    > dalla Redazione di PI la rimozione dal forum
    > di alcuni post che lo riguardavano e che non
    > erano troppo teneri nei suoi confronti (dico
    > *rimozione*, non la "X" rossa!): se non
    > ricordo male era proprio quando fu
    > inaugurato il vecchio sito della Regione
    > Veneto fatto con il suo CMS, e che
    > all'inizio produceva pagine che non venivano
    > validate e dove si faceva un uso alquanto
    > "creativo" del tag . In seguito non ho più
    > controllato.

    Mah forse perchè c'erano i limiti per la diffamazione?Sorride

    > Mitico Scano! Se non lo avessero inventato
    > il web sarebbe molto più noioso.

    Eh beh... se non ci fosse stato sto rompiscatole al momento in Italia avremmo ANLUI come sindacato unico dei webmaster, con gli albi degli informatici che segherebbero metà di voi dal lavoro nel web, con il bollino blu per l'accessibilità e le linee guida della repubblica delle banane...

    Eh si a volte mi chiedo proprio chi me lo fa fare di fare tutto questo gratis...
  • Che tristezza comunque vederti partecipare in questo modo, abboccare ad ogni provocazione, sprizzando ogni santa volta una saccenza e una "presunta superiorità su tutti" che fanno un po' sorridere, si... ma anche riflettere. Buon lavoro
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Che tristezza comunque vederti partecipare
    > in questo modo, abboccare ad ogni
    > provocazione, sprizzando ogni santa volta
    > una saccenza e una "presunta superiorità su
    > tutti" che fanno un po' sorridere, si... ma
    > anche riflettere. Buon lavoro

    A provocazioni rispondo con provazioni no?Sorride
    A parer mio è meglio rispondere in modo chiaro ad una provocazione che lasciare spazio a dubbi o a non corrette interpretazioni.
  • Si ma l'unico dubbio che si chiarisce è quello di capire se tu lavori o fai finta. Io non lavoro e perdo tempo, tu mi pare anche. La mascella cade a terra eccome, ragazzo mio.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)