Mauro Vecchio

Cina, libertÓ per l'attivista che ha scosso Yahoo!

Scarcerato dopo 10 anni di prigione l'attivista politico cinese Wang Xiaoning, arrestato nel 2002 per aver pubblicato alcuni articoli scomodi per il governo. Yahoo! era finita sotto accusa per aver collaborato con Pechino

Roma - "Sta lasciando una piccola prigione per entrare in una prigione più grande". Sono le prime parole rilasciate alla stampa da Yu Ling, moglie del celebre attivista cinese Wang Xiaoning. Arrestato nel lontano 2002, Xiaoning è stato ora scarcerato dopo 10 anni di prigionia, accusato di aver incitato movimenti e opinioni sovversive nei confronti del potere centrale in terra asiatica.

La prigione più grande sarebbe la vita in libertà, perché Ling non riesce proprio a convincersi che l'esistenza della sua famiglia resterà tranquilla e pacifica. Privato dei diritti politici per altri due anni, Xiaoning potrà tornare a casa dopo aver scontato la sua pena - mai ammessa - nel secondo carcere di Pechino.

L'attivista asiatico era stato arrestato dopo la pubblicazione online di numerosi articoli di protesta, considerati una minaccia per la stabilità del Partito Comunista e dunque del governo di Pechino. Gli attivisti locali avevano puntato il dito contro il portale Yahoo!, reo di aver collaborato con il regime consegnando i dati utili all'identificazione di Xiaoning. La moglie si era scagliata contro Yahoo! senza esclusione di colpi.
"Senza un vero sistema multi-partitico, elezioni libere e separazione dei poteri sono solo parte di riforme politiche del tutto fraudolente". Alcuni dei passaggi incriminati, pubblicati su Yahoo! nei vari commenti dell'attivista. Yu Ling aveva più volte denunciato abusi e maltrattamenti nel corso delle visite al marito in prigione.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàMoglie di un dissidente cinese denuncia YahooIl marito Ŕ finito in galera grazie ai dati forniti dal portale alle autoritÓ cinesi, ora lei sbarca negli Stati Uniti e intende adire le vie legali
  • AttualitàLa Cina divide Google e YahooIl CEO di Google all'attacco: la censura deve essere equiparata ad una barriera commerciale e trattata come tale. Yahoo pilatesca: se operiamo in Cina dobbiamo sottostare alle leggi cinesi, e questo vale anche per gli autoctoni
2 Commenti alla Notizia Cina, libertÓ per l'attivista che ha scosso Yahoo!
Ordina
  • Cavoli!!?
    Non c'e' nessun commento su questo poveraccio (reale vittima di un regime).
    Quando di tratta di anarchici, ladri, faccendieri, drogati, stupratori, dittatori, terroristi (...e chi piu' ne ha, piu' ne metta...), i thread si riempiono di post a loro sostegno; e sempre da parte di personaggiucoli che si auto definiscono: paladini della verita'/giustizia/liberta'.
    Ed invece adesso? Tutti evaporati.

    PS
    Mi sa che questo post, come al solito, verra' censurato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Johnny il fenomeno
    > Cavoli!!?
    > Non c'e' nessun commento su questo poveraccio
    > (reale vittima di un
    > regime).
    > Quando di tratta di anarchici, ladri,
    > faccendieri, drogati, stupratori, dittatori,
    > terroristi (...e chi piu' ne ha, piu' ne
    > metta...), i thread si riempiono di post a loro
    > sostegno; e sempre da parte di personaggiucoli
    > che si auto definiscono: paladini della
    > verita'/giustizia/liberta'.
    >
    > Ed invece adesso? Tutti evaporati.
    >
    > PS
    > Mi sa che questo post, come al solito, verra'
    > censurato.

    Cosa prentendi da un forum pieno di fanboys e difensori delle lobby del copyright!

    Rispetto alla Corea Del Nord molto chiusa (non arrivano quasi mai notizie ed è diffcile trovare in giro nel modo un abitante della Corea del Nord) la Cina è più "aperta", i cinesi si muovono all'estero, vanno a lavorare all'estero e arrivano molte più notizie e ci sono vari attivisti. Quindi mi chiedo perchè il regime cinese è sempre forte e non si riesce ad instaurare una rivoluzione culturale..forse il potere economico rende forte il regime?
    non+autenticato