Alfonso Maruccia

FinFisher, spionaggio mobile fuori controllo

Lo strumento di spionaggio telematico prediletto dai regimi di tutto il mondo è ora in grado di tenere traccia anche dei dispositivi mobile basati sugli OS più noti. La società produttrice dice di essere stata vittima di un furto

Roma - È noto come uno spyware estremamente sofisticato indirizzato alle autorità governative di tutto il mondo, ma ora FinFisher rivela un nuovo livello di pericolosità grazie alla capacità di tenere sotto controllo gli smartphone delle marche più famose in circolazione. Peggio ancora: una copia "dimostrativa" del software è stata rubata.

FinFisher è sviluppato e commercializzato dalla società britannica Gamma Group, che ne loda le qualità spionistiche e le capacità di controllo remoto: su sistemi mobile, in particolare, è in grado di tenere sotto controllo i sensori, di accendere i microfoni, di registrare le chiamate e di spedire tutto su server remoti.

Lo spyware commerciale supporta iOS, Android, BlackBerry e anche Windows Phone/Mobile, può essere veicolato attraverso un sito web ed è apparentemente molto efficace nel suo sporco lavoro al punto da rappresentare ancora un mezzo mistero per le società di sicurezza.
Gamma Group dice di essere stata recentemente vittima del furto di una copia dimostrativa del suo software spione, copia che sarebbe poi finita in mano a ignoti che se ne starebbero servendo per intercettare gli utenti. In realtà, dicono i ricercatori, i sample dello spyware identificati in vari paesi del mondo sembrano essere molto più potenti e capaci di quanto una versione "dimostrativa" del software potrebbe mai essere.



Alfonso Maruccia
Notizie collegate
5 Commenti alla Notizia FinFisher, spionaggio mobile fuori controllo
Ordina