Summit Internet ONU, appello dei radicali

Il WSIS terrà la sua seconda fase in Tunisia: dopo l'allontanamento di Reporters sans frontières i radicali chiedono all'Italia e a Stanca di stimolare le democrazie in vista di un appuntamento tanto importante

Roma - Marco Cappato, parlamentare europeo della Lista Bonino, Marco Perduca, rappresentante del Partito Radicale Transnazionale presso l'ONU, e Gianluca Eramo, delegato del PRT al Summit Mondiale sulla Società dell'Informazione, hanno scritto al ministro italiano Lucio Stanca per esortare l'Italia ad assumere un ruolo più attivo nel corso dei negoziati del WSIS, che si svolgono a Ginevra dal 15 al 26 settembre.

Come noto il WSIS, il Summit mondiale sulla Società dell'Informazione, è considerato un appuntamento essenziale per la definizione di un comune approccio ai diritti della comunicazione nell'era digitale, ad internet e via dicendo. La sua rilevanza è enorme e nei giorni scorsi sono sorte nuove preoccupazioni sulle chances del Summit di essere efficace dopo l'allontanamento dell'organizzazione Reporters sans frontiéres.

Nella lettera a Stanca gli esponenti radicali, i primi a proporre di fare del WSIS la ribalta per la proclamazione di una rete libera e garante di libertà, affermano che "in quanto Presidente di turno dell'Unione europea, l'Italia ricopre l'importante ruolo di coordinazione delle varie delegazioni degli Stati membri dell'Unione Europea presso il Summit Mondiale sulla Società dell'Informazione" e dunque dovrebbe assumere un ruolo di stimolo e proposta verso tutta l'Unione europea e le democrazie che parteciperanno al WSIS.
Marco Cappato"Riteniamo necessario - scrivono Cappato e Perduca - che venga assunto, come priorità, dall'Italia e dell'Europa, il fatto che i diritti civili e politici dei cittadini siano riconosciuti e rispettati anche nel "mondo virtuale". Gli Stati democratici in un'azione congiunta e coordinata, dovrebbero impegnarsi a fare in modo che il WSIS inserisca tale obiettivo nel testo della Dichiarazione di Principi ancora in fase di elaborazione".

Ulteriori preoccupazioni sono state espresse dal PRT per la scelta di convocare la seconda parte del WSIS nel 2005 in Tunisia, paese che "non può essere considerato un luogo appropriato per discutere di libertà di espressione e di libertà dell'uso delle nuove tecnologie".

Nella sezione "technological revolution" del sito del PRT (http://www.radicalparty.org) possono essere consultati i documenti con cui i radicali si presentano al WSIS.
10 Commenti alla Notizia Summit Internet ONU, appello dei radicali
Ordina
  • Di seguito la lettera cha Marco Cappato, Marco Perduca e Gianluca Eramo hanno mandato al ministro dell'Innovazione e delle Tecnologie Lucio Stanca sull'WSIS (World Summit of Information Technology) apparsa oggi sul quotidiano L'Opinione


    Per saperne di più sulla lettera http://servizi.radicalparty.org/tech_revolution/le...
    e sul WSIS http://servizi.radicalparty.org/documents/index.ph...

    Egregio Ministro Stanca,

    In quanto Presidente di turno dell'Unione europea, l'Italia ricopre l'importante ruolo di coordinazione delle varie delegazioni degli Stati membri dell'Unione Europea presso il Summit Mondiale sulla Società dell'Informazione (WSIS), un ruolo di particolare importanza in occasione della riunione della 3a Conferenza Preparatoria che si svolge a Ginevra dal 15 al 26 settembre.
    Il Partito Radicale Transnazionale, che in qualità di Organizzazione Non Governativa con status consultivo presso il Consiglio economico e Sociale delle Nazioni Unite ha partecipato al Summit Mondiale sulla Società dell'Informazione fin dall'inizio del 2003, è presente a Ginevra con una sua delegazione.
    Le scriviamo per trasmetterle la nostra preoccupazione per l'andamento delle fasi preparatorie del Summit, che rischiano, ogni giorno di più, di eludere la grande sfida che la Società dell'Informazione deve affrontare: quella dell'affermazione, anche nella Rete, della libertà e della democrazia. I testi che sono in preparazione al WSIS si limitano, infatti, a sottolineare la necessità di sviluppare programmi di e-government, al fine di migliorare i servizi forniti dalle Pubbliche amministrazioni e lo scambio di informazioni tra le Amministrazioni stesse. Niente viene detto in merito all?e-democracy ne? tantomento si trova specifica menzione al rispetto dei diritti civili e politici dei cittadini.
    Nelle "Linee guida del Governo per lo sviluppo della Società dell'Informazione nella legislatura", pubblicato nel giugno 2002 dal Suo Ministero, in particolare, si leggeva: "un sistema di e-government nei suoi sviluppi più avanzati rappresenterà anche un potente strumento di coinvolgimento e partecipazione dei cittadini ai processi decisionali, evolvendo verso modelli innovativi di e-democracy." Se intendiamo bene questo passaggio, l'e-government dovrebbe rappresentare dunque solo un primo passo a cui far seguire l'elaborazione di processi e strumenti che consentano lo sviluppo e il rafforzamento dell'e-democracy, ovvero della possibilità per il cittadino di partecipare alla democrazia - essere informato, votare, essere votato, sottoscrivere liste elettorali, partecipare a consultazioni e referendum - in modo elettronico.
    Condividiamo le preoccupazioni espresse dalla delegazione italiana nel corso della riunione del WSIS tenutasi a Parigi nel mese di luglio scorso, relative alla necessità di semplificare e rendere concretamente realizzabili i progetti del WSIS. Proprio per questo, riteniamo necessario che venga assunto, come priorità, dall?Italia e dell?Europa, il fatto che i diritti civili e politici dei cittadini siano riconosciuti e rispettati anche nel "mondo virtuale". Gli Stati democratici in un?azione congiunta e coordinata, dovrebbero impegnarsi a fare in modo che il WSIS inserisca tale obiettivo nel testo della Dichiarazione di Principi ancora in fase di elaborazione.
    Come accaduto per la creazione della Corte Penale Internazionale, per la promozione di una moratoria delle esecuzioni capitali, o piu? recentemente per la messa al bando delle mutilazioni genitali femminili, l?iniziativa radicale vuole coinvolgere cittadini e legislatori tanto quanto i parlamenti e le organizzazioni internazionali. Nei prossimi giorni, su iniziativa del gruppo radicale al PE, il Parlamento europeo verra? chiamato a esprimersi su una risoluzione che tra le altre cose pone l?accento tanto sui diritti alla libertà di opinione e di espressione, all?accesso all'informazione e al diritto alla comunicazione, nonche? alla promozione di regole e politiche per la libera concorrenza del mercato. Speriamo che il Governo italiano voglia far proprie queste raccomandazioni e le ponga al centro della propria iniziativa di Presidente UE in seno alle Nazioni unite.

    La parte finale della sessione di settembre del WSIS dovra? prendere in considerazione anche la sede dove verra? tenuta della fase finale del forum. Al momento il candidato piu? probabile sembra essere la Tunisia, un paese dove la liberta? di parola on e off-line viene ?regolamentata? con la carcerazione con processi sommari di militanti dei diritti umani e giornalisti. Senza una garanzia di Tunisi in merito a riforme liberali in materia di liberta? di espressione, l?Europa di concerto coi paesi democratici, dovra? affermare i propri principi fondativi e assumere una serie di iniziative di contrasto a questa candidatura.
    Sem
    48
  • non è che ispiri fiducia...
    sembra uscito da una telenovelas...

    Speriamo che le idee che ha nella testa siano migliori della faccia che propone
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > non è che ispiri fiducia...
    > sembra uscito da una telenovelas...
    >
    > Speriamo che le idee che ha nella testa
    > siano migliori della faccia che propone

    hahahahahhahah, sembra uscito da film 'l'esorcista'
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > non è che ispiri fiducia...
    > sembra uscito da una telenovelas...
    >
    > Speriamo che le idee che ha nella testa
    > siano migliori della faccia che propone

    Se vuoi discutere con lui delle sue idee, e delle tue, puoi farlo online a questo indirizzo:
    http://www.radicali.it/organi/organi.asp?q=15&g=5

    Con quanti, e quali, politici puoi fare altrettanto?
    Sem
    48

  • - Scritto da: Sem
    > - Scritto da: Anonimo
    > > non è che ispiri fiducia...
    > > sembra uscito da una telenovelas...
    > >
    > > Speriamo che le idee che ha nella testa
    > > siano migliori della faccia che propone
    >
    > Se vuoi discutere con lui delle sue idee, e
    > delle tue, puoi farlo online a questo
    > indirizzo:
    > http://www.radicali.it/organi/organi.asp?q=15
    >
    > Con quanti, e quali, politici puoi fare
    > altrettanto?

    Io mi ricordo chi ha fatto SPAMMING prima delle elezioni.... quella p****a della BONINO...

    mah... radicali... sono buoni solo a lanciare slogan e fare scioperi della fame facendo finta di avere delle idee....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Sem
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > non è che ispiri fiducia... sembra uscito da una telenovelas...
    > > >
    > > > Speriamo che le idee che ha nella testa siano migliori della faccia che propone
    > >
    > >
    > > Se vuoi discutere con lui delle sue idee, e delle tue,
    > >   puoi farlo online a questo indirizzo:
    > >   http://www.radicali.it/organi/organi.asp?q=15
    > >
    > > Con quanti, e quali, politici puoi fare altrettanto?
    >
    >
    > Io mi ricordo chi ha fatto SPAMMING prima delle elezioni....
    > quella p*****a della BONINO...
    >
    > mah... radicali... sono buoni solo a lanciare slogan e
    > fare scioperi della fame facendo finta di avere delle idee....

    Io rilancerò all'indirizzo su riportato il link a questo tuo commento per ricordare a Cappato quanto gli fu predetto su quell'iniziativa.

    Purtroppo pretendere di applicare pedissequamente i metodi della disobbedienza nonviolenta nel mondo informatico, totalmente all'oscuro della storia e delle ragioni di questi metodi, è stato un atto dissennato.

    Nel merito del tuo commento non ho proprio nulla da aggiungere, basta a se stesso.

    _
    Sem
    48

  • - Scritto da: Sem
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Sem
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > non è che ispiri fiducia... sembra
    > uscito da una telenovelas...
    > > > >
    > > > > Speriamo che le idee che ha nella
    > testa siano migliori della faccia che
    > propone
    > > >
    > > >
    > > > Se vuoi discutere con lui delle sue
    > idee, e delle tue,
    > > >   puoi farlo online a questo indirizzo:
    > > >
    > http://www.radicali.it/organi/organi.asp?q=15
    > > >
    > > > Con quanti, e quali, politici puoi
    > fare altrettanto?
    > >
    > >
    > > Io mi ricordo chi ha fatto SPAMMING prima
    > delle elezioni....
    > > quella p*****a della BONINO...
    > >
    > > mah... radicali... sono buoni solo a
    > lanciare slogan e
    > > fare scioperi della fame facendo finta di
    > avere delle idee....
    >
    > Io rilancerò all'indirizzo su riportato il
    > link a questo tuo commento per ricordare a
    > Cappato quanto gli fu predetto su
    > quell'iniziativa.
    >
    > Purtroppo pretendere di applicare
    > pedissequamente i metodi della disobbedienza
    > nonviolenta nel mondo informatico,
    > totalmente all'oscuro della storia e delle
    > ragioni di questi metodi, è stato un atto
    > dissennato.
    >
    > Nel merito del tuo commento non ho proprio
    > nulla da aggiungere, basta a se stesso.
    >

    Si... "totalmente all'oscuro della stora e delle ragioni" dei metodi della disobbedienza nonviolenta.... ahhhh ok, scusate... vedremo di informarci meglio.. (ridicolo!)

    Credi sia stato Pannella ad aver inventato la nonviolenza ???? Vatti a rileggera la storia (non quella che vorrebbe an nelle scuole!)...

    Non siete un movimento politico (ai radicali), siete dei buffoni che qualche volta *azzeccano* la direzione giusta...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Sem
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > - Scritto da: Sem
    > > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > > non è che ispiri fiducia...
    > > > > > sembra uscito da una telenovelas...
    > > > > >
    > > > > > Speriamo che le idee che ha nella
    > >   > > > testa siano migliori della faccia che
    > >   > > > propone
    > > > >
    > > > >
    > > > > Se vuoi discutere con lui delle sue
    > > > > idee, e delle tue,
    > > > > puoi farlo online a questo
    > > > > indirizzo:
    > > > >
    > > > > http://www.radicali.it/organi/organi.asp?q=15
    > > > >
    > > > > Con quanti, e quali, politici puoi fare altrettanto?
    > > >
    > > >
    > > > Io mi ricordo chi ha fatto SPAMMING prima delle elezioni....
    > > > quella p*****a della BONINO...
    > > >
    > > > mah... radicali... sono buoni solo a
    > > > lanciare slogan e
    > > > fare scioperi della fame facendo finta di
    > > > avere delle idee....
    > >
    > > Io rilancerò all'indirizzo su riportato il
    > > link a questo tuo commento per ricordare a
    > > Cappato quanto gli fu predetto su
    > > quell'iniziativa.
    > >
    > > Purtroppo pretendere di applicare
    > > pedissequamente i metodi della
    > > disobbedienza
    > > nonviolenta nel mondo informatico,
    > > totalmente all'oscuro della storia e delle
    > > ragioni di questi metodi, è stato un atto
    > > dissennato.
    > >
    > > Nel merito del tuo commento non ho proprio
    > > nulla da aggiungere, basta a se stesso.
    > >
    >
    > Si... "totalmente all'oscuro della stora e
    > delle ragioni" dei metodi della
    > disobbedienza nonviolenta.... ahhhh ok,
    > scusate... vedremo di informarci meglio..
    > (ridicolo!)
    >
    > Credi sia stato Pannella ad aver inventato
    > la nonviolenza ???? Vatti a rileggera la
    > storia (non quella che vorrebbe an nelle
    > scuole!)...
    >
    > Non siete un movimento politico (ai
    > radicali), siete dei buffoni che qualche
    > volta *azzeccano* la direzione giusta...

    Dispostissimo a percorrere tutta la storia che saprai sottopormi.
    Io per cominciare ti consiglio questo link:

    http://www.radicalparty.org/party/news.htm
    _
    Sem
    48
  • > Dispostissimo a percorrere tutta la storia
    > che saprai sottopormi.
    > Io per cominciare ti consiglio questo link:
    >
    > http://www.radicalparty.org/party/news.htm

    Non ti preoccupare che vi conosco bene...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > Dispostissimo a percorrere tutta la storia
    > > che saprai sottopormi.
    > > Io per cominciare ti consiglio questo
    > link:
    > >
    > > http://www.radicalparty.org/party/news.htm
    >
    > Non ti preoccupare che vi conosco bene...

    Però a chi passa di qui tu consegni insulti e, al massimo, pregiudizi su Emma Bonino.
    Confido nella maturità dei lettori e nella loro voglia di conoscere, invece che fidarsi di te a scatola chiusa.
    Sem
    48