Mauro Vecchio

FISA, intercettazioni rinnovate

Prolungato per altri cinque anni il disegno di legge adottato dalla presidenza di George W. Bush. La polizia statunitense potrÓ intercettare comunicazioni oltreconfine senza mandato

Roma - 301 voti a favore, 118 contrari. Così il voto alla statunitense House of Representatives, a rinnovare per altri cinque anni le predispozioni legislative del contestato Foreign Intelligence Surveillance Act (FISA). Adottato durante la presidenza di George W. Bush, il programma di sorveglianza ha permesso alla polizia locale di intercettare senza specifico mandato le telefonate e le conversazioni via posta elettronica dei cittadini residenti al di fuori degli States.

In scadenza alla fine di quest'anno, la validità della legge FISA verrà prolungata con il consenso quasi unanime nel partito repubblicano, contestato dai democratici - 111 voti contrari su 118 - per la pericolosa mancanza di un mandato nelle operazioni di intercettazione telefonica oltreconfine.

Nelle intenzioni del legislatore - tra i principali promotori c'è il repubblicano Lamar Smith - il programma di sorveglianza risulta fondamentale nell'acquisizione di "informazioni per l'intelligence".
In altre parole, una misura per prevenire il terrorismo, rastrellando in maniera silente informazioni scambiate per via telefonica o attraverso messaggi di posta elettronica. A preoccupare i democratici - supportati dagli attivisti per la privacy - l'idea che gli ufficiali di polizia possano intercettare comunicazioni provenienti dall'estero senza un mandato, che trasforma la legge FISA in un grande strumento di potere su tutti i cittadini in comunicazione con gli Stati Uniti.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • Diritto & InternetUSA: intercettazioni di stato in tribunaleLe associazioni a tutela dei diritti civili esultano per la possibilitÓ - riaffermata da una corte di appello - di valutare la costituzionalitÓ del FISA Act. Lo spionaggio indiscriminato pu˛ essere contestato nei tribunali
  • AttualitàPatriot Act, fine dei prolungamentiAlla House of Representatives Ŕ stata fermata l'annunciata estensione temporale della legge approvata da George W. Bush in seguito agli attentati dell'11 settembre. Contestate le misure di monitoraggio dei cittadini a stelle e strisce
18 Commenti alla Notizia FISA, intercettazioni rinnovate
Ordina
  • ancora con questa balla del terrorismo? ma chi ci crede? giusto la mia prozia che credeva anche a emilio vede e a radio maria, ma gli altri... eh...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sandro kensan
    > cdo.
    Ora ce lo ha MS e se la storia ha un senso (vedi faccenda NSA key) non c'è problema
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • ma infatti adesso non avranno nemmeno bisogno d'intercettarlo, le chiamate skype verranno direttamente stoccate su un server della NSA
    non+autenticato
  • Aò passame er bancale co' quelle de gino che c'avemo da stoccalle

    (scusa non ho resistito)
    non+autenticato
  • Gli USA hanno (in una parte significativa dei propri cittadini) una cultura orientata ad amministrare la giustizia grazie alla tecnologia.
    Ci hanno provato per anni con le varie "macchine della verità", rivelatesi più o meno fallaci, con enormi database di dati fisici (dalle impronte al DNA, non sempre efficaci in proporzione al rischio connesso ad un uso improprio di questi database. Ora l'intercettazione "preventiva" ovunque, senza bisogno di convincere un giudice della fondatezza dell'indagine.
    Il prossimo passo? Sparare a tutti e lasciare a Dio salvare gli innocenti e dannare i colpevoli?
    non+autenticato
  • Intanto tu prova a fare un confronto tra la giustizia italiana e quella americana, poi dimmi quale delle due funziona meglio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: YoungDog
    > Intanto tu prova a fare un confronto tra la
    > giustizia italiana e quella americana, poi dimmi
    > quale delle due funziona
    > meglio.

    sicuramente quella italianaA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: YoungDog
    > > Intanto tu prova a fare un confronto tra la
    > > giustizia italiana e quella americana, poi dimmi
    > > quale delle due funziona
    > > meglio.
    >
    > sicuramente quella italianaA bocca aperta

    bella battuta A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: becker
    > - Scritto da: collione
    > > - Scritto da: YoungDog
    > > > Intanto tu prova a fare un confronto
    > tra
    > la
    > > > giustizia italiana e quella americana,
    > poi
    > dimmi
    > > > quale delle due funziona
    > > > meglio.
    > >
    > > sicuramente quella italianaA bocca aperta
    >
    > bella battuta A bocca aperta

    Intanto non rischi di finire arrosto su una sedia anche se non hai fatto niente...
    non+autenticato
  • Non ho capito.Si tratta di intercettazioni di un cittadino USA che comunica con l'estero (quindi comunicazioni in uscita dagli USA o in entrata) o intercettazioni di cittadini di altri paesi (comunicazioni che rimangono fuori dai confini USA)?

    Se si tratta della seconda ipotesi o c'è un accordo (comunque sicuramente dettato da scambi economici) con i paesi esteri o mi sembra illeggitimo intercettare cittadini di altri stati che non comunicano con gli USA..

    Per quanto riguarda i cittadini USA devono stare attenti, va bene la sicurezza, ma cedere tutta la propria libertà/privacy in nome della sicurezza è pericoloso. Le intercettazione devono essere sempre fatte solo quando ci sono delle motivazioni, indizi, pista da seguire e ovviamente con un mandato..al contrario si tratta solo di voler controllare tutti i cittadini e basta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: becker

    Le intercettazione devono essere
    > sempre fatte solo quando ci sono delle
    > motivazioni, indizi, pista da seguire e
    > ovviamente con un mandato..al contrario si tratta
    > solo di voler controllare tutti i cittadini e
    > basta.

    Questo mi ricorda i discorsi di qualcuno che è stato al potere per tanto tempo in Italia... A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Silvio
    > - Scritto da: becker
    >
    >   Le intercettazione devono essere
    > > sempre fatte solo quando ci sono delle
    > > motivazioni, indizi, pista da seguire e
    > > ovviamente con un mandato..al contrario si
    > tratta
    > > solo di voler controllare tutti i cittadini e
    > > basta.
    >
    > Questo mi ricorda i discorsi di qualcuno che è
    > stato al potere per tanto tempo in Italia...
    >A bocca aperta

    e' strumento investigativo ma non puoi di certo usarlo a caso e controllare tutti (a questo punto tanto vale fare la precrimine), io ho detto il mio pensiero poi se le stesse parole sono state pronunciate pure da un certo Silvio non mi interessa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: becker
    > - Scritto da: Silvio
    > > - Scritto da: becker
    > >
    > >   Le intercettazione devono essere
    > > > sempre fatte solo quando ci sono delle
    > > > motivazioni, indizi, pista da seguire e
    > > > ovviamente con un mandato..al contrario si
    > > tratta
    > > > solo di voler controllare tutti i cittadini e
    > > > basta.
    > >
    > > Questo mi ricorda i discorsi di qualcuno che è
    > > stato al potere per tanto tempo in Italia...
    > >A bocca aperta
    >
    > e' strumento investigativo ma non puoi di certo
    > usarlo a caso e controllare tutti (a questo punto
    > tanto vale fare la precrimine), io ho detto il
    > mio pensiero poi se le stesse parole sono state
    > pronunciate pure da un certo Silvio non mi
    > interessa.
    Senza contare che da noi ci vuole un mandato (ordinanza in italico/legalese idioma) della magistratura appunto....
    Quindi ogni similitudine (per quanto desiderata dagli epigoni del cav) è destituita di fondamento fin dall'inizio!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Silvio
    > - Scritto da: becker
    >
    >   Le intercettazione devono essere
    > > sempre fatte solo quando ci sono delle
    > > motivazioni, indizi, pista da seguire e
    > > ovviamente con un mandato..al contrario si
    > tratta
    > > solo di voler controllare tutti i cittadini e
    > > basta.
    >
    > Questo mi ricorda i discorsi di qualcuno che è
    > stato al potere per tanto tempo in Italia...
    >A bocca aperta

    per citare un altro americano:

    "Chi rinuncia alla libertà per ottenere una temporanea sicurezza, non merita né l'una né l'altra"
    non+autenticato
  • e'una legge che permette alle agenzia di sicurezza/polizia/nsa/etc etc
    di intercettare leggere e controllare le comunicazioni di qualsiasi cittadino non americano in america o al estero senza bisogno di un mandato.

    ovvero se l'fbi o nsa o mr x vuole leggersi le "tue" email conservate su gmail yahoo msn hotmail o i tuoi messaggi o chat di facebook (o chiamate vocali skype msn vattelapesca) puo' farlo senza aver bisogno di richiedere un mandato prima e senza bisogno che ci siano indizi di crimini oppure puo' installare apparati di intercettazione direttamente sul tuo telefono o connessione internet o casa o macchina etc etc.

    informazioni di intelligence non significa solo terrorismo, poniamo che un certo paese faccia un appalto per un certo servizio e in lizza ci sono compagnie americane e compagnie non americane, puo' tornare utile intercettare le altre compagnie e scoprire come vincere l'appalto o come ricattare o convincere gli avversari a farsi da parte. no non e' fantascienza.
    non+autenticato
  • https://en.wikipedia.org/wiki/Foreign_Intelligence...

    Capisci bene che la nozione di "sospetto" o di "engaged" è abbastanza labile.
    Comunque non riguarda direttamente gli stranieri fuori dal territorio degli USA (violerebbe il diritto internazionale).
    Il problema si pone però indirettamente per tutte le comunicazioni che transitano in territorio americano (server inclusi, facci un pensierino ..)
    non+autenticato