Alfonso Maruccia

Le ansie del giovane Windows 8

Intel parla del nuovo OS Microsoft come di un prodotto ancora incompiuto. Redmond deve fare i conti con le "app" che scarseggiano. Ballmer se ne va in giro con un Surface nella borsa

Le ansie del giovane Windows 8Roma - Manca un mese al debutto commerciale di Windows 8, e per il nuovo sistema operativo targato Microsoft i segnali non sono esattamente quanto di più positivo ci si possa attendere: non manca di metterci il suo nemmeno Intel, che le indiscrezioni riferiscono a porte chiuse parli di un OS non ancora pronto per la "prima serata".

I lavori su Windows 8 non sono ancora conclusi, avrebbe detto il CEO di Intel Paul Otellini in un meeting con i dipendenti di Santa Clara, e Microsoft avrebbe deliberatamente scelto di commercializzare l'OS così com'è ora per poi continuare a sviluppare, correggere e rifinire il codice nelle prossime settimane e nel prossimi mesi.

Chiamata a commentare sulle presunte parole di Otellini, Intel ha in seguito confermato di non voler rilasciare dichiarazioni in merito - com'è costume dell'azienda - e ha ribadito la fiducia nell'importante opportunità che Windows 8 rappresenta per l'intero ecosistema informatico.
Windows 8 sarà anche il futuro del personal computer, ma al momento gli sviluppatori di "app" per la nuova interfaccia Metro UI Modern UI - vale a dire la novità più significativa del nuovo OS - non sembrano particolarmente esaltati dalla "opportunità" intravista da Intel.

A poche settimane dalla distribuzione del sistema, infatti, il numero di "app" complessivamente disponibili sul marketplace Windows Store non supera di molto le 2.000 unità: una quantità minuscola rispetto agli altri marketplace degli ecosistemi mobile (Windows Phone incluso), un granello di sabbia nell'oceano dello sterminato patrimonio di software, applicazioni e utilità che girano su piattaforme e CPU x86.

Microsoft ha bisogno di conquistare sviluppatori e investitori alla causa Windows 8, e il CEO Steve Ballmer se ne va in giro a incontrare le startup mettendo in mostra il suo personale Surface (pare in versione RT, cioè con processore ARM) e promettendo fortuna e gloria per chi scommetta sul prossimo fenomeno delle app per Windows Store.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • HardwareWindows 8, la carica degli OEMI prossimi mesi saranno piuttosto caldi, sul fronte Windows 8 e Windows Phone 8: i principali produttori di PC e dispositivi mobile presentano un gran numero di novità, prioritaria l'ibridazione tra form factor e scenari di utilizzo
  • BusinessIntel e la parata dei tablet Windows 8Chipzilla invita i giornalisti a presenziare al debutto dei nuovi tablet Windows 8, con un elenco di ospiti che include il gotha dei produttori OEM di computer e affini. Unico ospite indesiderato, a quanto pare, è Linux
453 Commenti alla Notizia Le ansie del giovane Windows 8
Ordina
  • Ma siamo sicuri che il numero delle app sia la questione primaria? Eppure non credo che sia il fattore che un cliente tiene in considerazione o perlomeno per i non addetti ai lavori. Con chi parlo del motivo che li ha spinti alla scelta di android, wp o iphone non sono di certo per il numero di app ma o per la reputazione che godono e quindi della loro qualità oppure per la vasta scelta scelta di caratteristiche dello smartphone o della telecamera. Mi sembra riduttivo ridurre questa diatriba al numero delle app. Forse è un discorso più per sviluppatori e non per i consumer. A mio modo trovo ancora sdk del Windows Phone in assoluto il migliore. Al secondo posto metterei xcode e per ultimo quell'ammasso di eclipse. Per windows phone i tempi di avvio del simulatore sono velocissimi. Anche l'istallazione dell'ambiente facile e intuitiva. xCode è ottimo ma limitato come ambiente. Eclipse nulla da obiettare ma l'sdk è pesantissimo con tantissimi pacchetti da istallare e soffre anche su un i7 di rallentamenti. I tempi di attesa snervano. Io credo che i preupposti ci sono per wp. Per quanto giovane Windows 8 merita il successo. Le app sono solo una questione di tempo. Se Windows abbasserebbe i costi di abbonamento come ha fatto google conquisterebbe un vantaggio maggiore in minor tempo e soprattutto invoglierebbe maggiori sviluppatori in erba ad investire sulla piattaforma. Windows deve stare attenta questa volta:non può cullarsi sui successi di windows 7.
    non+autenticato
  • Mi è difficile capire perché negli articoli riguardanti Windows scrivano solo gli utenti/fan di linux.

    E le risposte sono tutte del tipo:
    Non uso win da 5 anni ma adesso uso una stupenda zUbuntu customizzata con gnome intercooler, e faccio backup cliccando con il gomito


    Nn sapete proprio a chi raccontarle le vs configurazioni??
    non+autenticato
  • - Scritto da: jjletho
    > Mi è difficile capire perché negli articoli
    > riguardanti Windows scrivano solo gli utenti/fan
    > di
    > linux.

    Perché il browser è l'unico software che funziona su linux.
    non+autenticato
  • >
    > Perché il browser è l'unico software che funziona
    > su
    > linux.

    non esageriamo, un giorno stavo usando mint, il giorno dopo alla partenza

    "the path for the directory containing caia setting need read and write permission: /home/nome/.config/caja"

    Cosi facile cerco l'errore su internet, apro firefox.
    FF non si apre, su windows sarei fregato, invece qui apro la console e vedo l'errore che mi rilascia.
    Niente, dice solo che il programma non risponde.

    Installo un altro browser e funziona ( taglio corto il discorso ), cerco la soluzione e trovo che essendo il filesystem corrotto, per sicurezza parte in sola lettura, bisogna partire in modo "provvisorio" e fargli fare il controllo del disco.

    Ma se era in sola lettura come ho fatto ad installare un programma?

    Facciamo finta che per errore abbia premuto il reset e per questo il FS si sia rovinato. Che scarso, windows i reset li regge bene ed eventualmente lo scandisc è automatico.
  • - Scritto da: pippo75
    > >
    > > Perché il browser è l'unico software che
    > funziona
    > > su
    > > linux.
    >
    > non esageriamo, un giorno stavo usando mint, il
    > giorno dopo alla
    > partenza
    >
    > "the path for the directory containing caia
    > setting need read and write permission:
    > /home/nome/.config/caja"
    >
    > Cosi facile cerco l'errore su internet, apro
    > firefox.
    > FF non si apre, su windows sarei fregato,

    Perchè?
    Opera, FF, Chrome, ne hai quanti ne vuoi...

    Ah, volevi leggere i log da prompt?
    $date = (Get-Date).AddDays(-2)
    Get-WinEvent -FilterHashTable @{ LogName = "Application"; StartTime = $date }

    Windows Powershell
    http://technet.microsoft.com/en-us/scriptcenter/dd...



    > invece
    > qui apro la console e vedo l'errore che mi
    > rilascia.
    > Niente, dice solo che il programma non risponde.
    >
    > Installo un altro browser e funziona ( taglio
    > corto il discorso ), cerco la soluzione e trovo
    > che essendo il filesystem corrotto, per sicurezza
    > parte in sola lettura, bisogna partire in modo
    > "provvisorio" e fargli fare il controllo del
    > disco.
    >
    >
    > Ma se era in sola lettura come ho fatto ad
    > installare un
    > programma?
    >
    > Facciamo finta che per errore abbia premuto il
    > reset e per questo il FS si sia rovinato. Che
    > scarso, windows i reset li regge bene ed
    > eventualmente lo scandisc è
    > automatico.

    Windows sì, magari AD, SQL o Exchange un doppio check lo richiedono...
  • >Ah, volevi leggere i log da prompt?
    >$date = (Get-Date).AddDays(-2)
    >Get-WinEvent -FilterHashTable @{ LogName = "Application"; StartTime = >$date }

    bella schifezza di inutile prolissità m$ (powershell) per far "sembrare" powershell alla stessa altezza di bash (solito complesso di inferiorità) m$

    ......e cosi' pure i fanboys con esso Rotola dal ridere

    io per leggere TUTTI i log da bash, archiviati e NON:

    zless oppure zcat /var/log/*|less
  • :D
    Così questa volta il metro di giudizio è che "tu ce l'hai più corto", il commando ovviamente??
    Ma sei veramente un comico da Zelig, ci manca solo lo gne-gne-gne finale!
    Quindi per fregarti basta solo scrivere una commandlet-alias che richiama quel comando con un nome tipo "elr -nomelog" , contento te ...
    :D
  • - Scritto da: Gianluca70
    >A bocca aperta
    > Così questa volta il metro di giudizio è che "tu
    > ce l'hai più corto", il commando
    > ovviamente??
    > Ma sei veramente un comico da Zelig, ci manca
    > solo lo gne-gne-gne
    > finale!
    > Quindi per fregarti basta solo scrivere una
    > commandlet-alias che richiama quel comando con un
    > nome tipo "elr -nomelog" , contento te
    > ...
    >A bocca aperta

    i sistemi *nix sono volti all'efficienza , precisione e alla stringatezza..
    a diff delle schifezze m$ che tu tanto idolatri
  • > i sistemi *nix sono volti all'efficienza ,
    > precisione e alla
    > stringatezza..
    > a diff delle schifezze m$ che tu tanto idolatri

    Infatti per fare quello che fa lui avresti dovuto scrivere
    find /var/log -mtime +2 -exec zless {} \;

    Solo che lui ottiene una roba pulita e ordinata in formato tabellare ...
    tu ottieni un guazzabuglio di file di log di una efficienza, precisione e stringatezza da far vomitare il panettone dell'anno scorso. Soprattutto un'eleganza anni '70 che fa cosi' chic.

    PS: l'abbiamo capito tutti che non ne sai niente ne di unix ne di windows... non ti sbattere troppo a rispondere.
    non+autenticato
  • > find /var/log -mtime +2 -exec zless {} \;

    incredibile che tu conosca queste sintassi...sono due le cose
    1. fai il FINTO fanboy m$
    2. hai fatto copia incolla ricercando con google
  • - Scritto da: P.Inquino
    > > find /var/log -mtime +2 -exec zless {} \;
    >
    > incredibile che tu conosca queste sintassi...sono
    > due le
    > cose
    > 1. fai il FINTO fanboy m$
    > 2. hai fatto copia incolla ricercando con google

    E' ancora più incredibile che tu non le conosca...
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > - Scritto da: P.Inquino
    > > > find /var/log -mtime +2 -exec zless {}
    > \;
    > >
    > > incredibile che tu conosca queste
    > sintassi...sono
    > > due le
    > > cose
    > > 1. fai il FINTO fanboy m$
    > > 2. hai fatto copia incolla ricercando con
    > google
    >
    > E' ancora più incredibile che tu non le conosca...

    la cosa credibile è che TU non conosca proprio...
    visto che sei un fanboy sfegatato di m$, è praticamente IMPROBABILE se non IMPOSSIBILE che tu abbia una conoscenza profonda dei comandi bash o dei tool in userland annessi (find e relativi parametri - es. PROPRIO TU che mi metti un find blablabla -exec zless {} \; di tuo pugno ?? ma daaiSorride ), magari poi, grep, awk, sed etc etc)

    quindi..se tu fossi veramente cosi' integrato nel mondo *nix, non saresti cosi' macaco e stolto ad andare a difendere a spada tratta il mondo di redmonnezz..

    un paradosso vivente saresti!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 01 ottobre 2012 19.45
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: MeX
    > http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedd

    Gli hanno dato un premio? Il programma di acquisto è stato cancellato ancora prima di partire...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 25 discussioni)