Alfonso Maruccia

Ubuntu, polemiche sulle inserzioni Amazon nel search

La prossima versione del sistema operativo di Canonical integrerÓ la ricerca sullo store ecommerce direttamente nell'interfaccia. Shuttleworth difende la funzionalitÓ. E promette l'opt-out

Roma - La venuta di Quantal Quetzal (aka Ubuntu 12.10) coinciderà con l'aggiunta di una funzionalità invisa a molti, vale a dire l'integrazione delle ricerche su Amazon direttamente nell'interfaccia grafica dell'OS open source. Scelta criticata da molti ma difesa a spada tratta da Mark Shuttleworth.

L'integrazione fra ricerche locali e ricerche online è a livello di sistema operativo, ragion per cui gli utenti di Ubuntu 12.10 si troveranno davanti ai "suggerimenti" di prodotti presenti su Amazon anche nel caso in cui volessero limitarsi a cercare la location di un file (personale, documento o quant'altro) presente sull'hard disk locale.

L'idea, neanche a dirlo, non è piaciuta a molti degli utenti di Ubuntu: c'è chi accusa Canonical della "svendita" di Linux all'advertising, chi chiama in causa la violazione della privacy o la vera e propria vendita della cronologia di navigazione e altri dati sensibili ad Amazon per fini commerciali.
Niente di tutto ciò è vero, ha risposto sdegnato il founder di Canonical Mark Shuttleworth: le query di ricerca passano dai server di Ubuntu, Amazon non sa nulla delle abitudini di navigazione degli utenti e quelle inserzioni non sono advertising ma una semplice "estensione" della funzionalità di ricerca "globale" di Ubuntu, ha detto il finanziatore primigeno della distro.

Certo Canonical guadagna una percentuale su ogni acquisto andato a segno, ha detto ancora Shuttleworth, ma questo non va a detrimento della privacy degli utenti. Che comunque già dimostrano di "fidarsi" di Canonical e di Ubuntu consegnando loro i dati ogni qual volta occorra fare un aggiornamento da remoto.

Shuttleworth difende a spada tratta la partnership con Amazon, ma lo sviluppo (tutt'ora in corso) di Ubuntu 12.10 potrebbe indorare la pillola grazie alla possibilità di disabilitare in maniera definitiva le ricerche online. In questo caso ne faranno le spese anche le applicazioni e i client che si appoggiano al sistema operativo per le loro necessità di screening telematico.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaUbuntu 12.10 sarà Quantal QuetzalIl gran capo di Canonical preannuncia l'arrivo della prossima main release di Ubuntu Linux: Ubuntu 12.10 presenterÓ novitÓ soprattutto nell'estetica e sancirÓ il debutto di un nuovo network cloud
33 Commenti alla Notizia Ubuntu, polemiche sulle inserzioni Amazon nel search
Ordina
  • tanto hanno reso pesante e pasticciato con Ubuntu e Unity che moltissimi utenti migrarono su Xubuntu o Debian (con XFCE). Mancava solo la pubblicità o link a siti di ecommerce per completare il triste quadro. Ed è arrivata anche quella!!
    Che porcate che stanno facendo con Ubuntu: l'hanno resa davvero un mostro di usabilità e adatta per lo più a bimbiminchia o ad utenti da ipermercato.

    Provate, invece, http://xubuntu.org/ e non ve ne pentirete!!! meno fronzoli = più produttività.
    non+autenticato
  • Xubuntu è un grande sistema, tanto che lo uso anche su macchine potenti e non solo su catorci di 10 anni fa.
    Però alla fine non ci vuole niente ad installare la Gnome Shell dal Software Center di Ubuntu.
  • Lol, cosa vuol dire? Lo uso su macchine potenti allora é OK? ahah...

    Rispetto il tuo nick perché é abbastanza moderato nei commenti, ma questa non me l'aspettavo!

    Capisco avessi detto macchine critiche: lo sai quanti centri di calcolo (Teraflop) si appoggiano a freeBSD, piuttosto che a Ubuntu, XUbuntu, etc... insomma, che lo usi tu su macchine potenti fa piacere, ma su grossi cluster non ho mai sentito che si usi Xubuntu (o Ubuntu).

    Non é tanto il sistema... e┤ proprio la frase che mi lascia basito.
    non+autenticato
  • Scusa, a me lascia basito il tuo commento. Cosa c'entrano le macchine cluster? Le distribuzioni Ubuntu sono fatte per l'utenza domestica ed ufficio e nient'altro, e Xubuntu è un ottimo compromesso tra prestazioni e funzionalità.
    Se poi è il termine "macchina" che ti confonde, qualsiasi sistema di calcolo è una macchina.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 ottobre 2012 00.09
    -----------------------------------------------------------
  • Ho voluto provare Mint dato che con unity mi trovo malissimo ,
    be' va davvero bene e l'interfaccia a me torna comoda , penso che
    la cosa giusta da fare sia informare tutti che se da loro fastidio questa
    funzione ( o la nuova interfaccia ) c'e' l'opzione mint , cosi' ognuno si installa la cosa che gli va piu' a genioSorride
    non+autenticato
  • si, pure mint è buono..forse piu accattivante di debian...bravo buon consiglio così almeno chi passa il tempo ad auto flagellarsi con gigantesche seghe mentali su unity e canonical brutto e cattivo forse ci risparmia la filippica!
  • Mint é la prima distro linux in HpD da pi˙ di un anno http://distrowatch.com/

    Mi consola davvero che libcyborg consideri ok. GrazieSorride
    Rimane cmq Ubuntu based.

    Al di lß che debian é considerato pi˙ "server oriented" é un po' pi˙ lenta negli aggiornamenti... ma MOLTO stabile! Proprio oggi viene rilasciata la pre dopo squeeze.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cog Nome
    > Mint é la prima distro linux in HpD da piú di un
    > anno
    > http://distrowatch.com/

    > Mi consola davvero che libcyborg consideri ok.
    > GrazieSorride
    > Rimane cmq Ubuntu based.

    > Al di lá che debian é considerato piú "server
    > oriented" é un po' piú lenta negli
    > aggiornamenti... ma MOLTO stabile! Proprio oggi
    > viene rilasciata la pre dopo squeeze.

    Ancora una pre ???
    In lacrime
    Ma quando esce ???
    krane
    22544
  • Squeeze funziona bene, non trovo che ci sia da disperarsi per nulla.

    Hai forse applicativi che non girano su squeeze? Perché sennˇ suona di trollata...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cog Nome
    > Squeeze funziona bene, non trovo che ci sia da
    > disperarsi per nulla.

    > Hai forse applicativi che non girano su squeeze?
    > Perché sennó suona di trollata...

    Ho un simpatico IBM xseries 225 sul quale se provo ad installare squeez ottengo crash nella rilevazione della scheda di rete; provando la beta della nuova non succede e tutto funziona subito.
    Non so perche' e non ho indagato, ma non ho voglia di sbattermi ergo aspetto la nuova versione per installarlo.
    krane
    22544
  • Grazie della risposta, almeno non era una trollata.
    Scusa se ho frainteso, ma su PI...

    Capisco che il tempo é tiranno:cmq nel sito ufficiale (mirror italiano) di debian si legge (!!!) http://www.debian.org/releases/stable/debian-insta...

    "Se sul proprio sistema è presente un qualsiasi hardware che richiede il caricamento di firmware non-free insieme ai driver del dispositivo, si può usare uno dei tarball con i pacchetti firmware più comuni oppure scaricare un'immagine non ufficiale che contiene i firmware non-free. Le istruzioni su come usare questi tarball e le informazioni su come caricare il firmware durante l'installazione possono essere trovate nella guida all'installazione (si veda la sezione Documentazione).

    Immagini non-free dei CD netinst (circa 175-240 MB) con firmware"
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cog Nome
    > Grazie della risposta, almeno non era una
    > trollata.
    > Scusa se ho frainteso, ma su PI...

    > Capisco che il tempo é tiranno:cmq nel sito
    > ufficiale (mirror italiano) di debian si legge
    > (!!!)
    > http://www.debian.org/releases/stable/debian-insta

    > "Se sul proprio sistema è presente un qualsiasi
    > hardware che richiede il caricamento di firmware
    > non-free insieme ai driver del dispositivo, si
    > può usare uno dei tarball con i pacchetti
    > firmware più comuni oppure scaricare un'immagine
    > non ufficiale che contiene i firmware non-free.
    > Le istruzioni su come usare questi tarball e le
    > informazioni su come caricare il firmware durante
    > l'installazione possono essere trovate nella
    > guida all'installazione (si veda la sezione
    > Documentazione).

    > Immagini non-free dei CD netinst (circa 175-240
    > MB) con firmware"

    Ho provato Perplesso ed e' andato in crash lo stesso...
    Da quel poco che ho letto temo di essere caduto in una configurazione che si scontra con qualche bug nel driver, tu diro' che quando ho visto che la beta non crashava mi e' bastato ed ho smesso con le indaginiA bocca aperta
    krane
    22544
  • - Scritto da: Lorenzo
    > Ho voluto provare Mint dato che con unity mi
    > trovo malissimo ,
    >
    > be' va davvero bene e l'interfaccia a me torna
    > comoda , penso che
    >
    > la cosa giusta da fare sia informare tutti che se
    > da loro fastidio questa
    >
    > funzione ( o la nuova interfaccia ) c'e'
    > l'opzione mint , cosi' ognuno si installa la cosa
    > che gli va piu' a genio
    >Sorride

    Oh mio dio, Cinnamon...
    Shiba
    3922
  • - Scritto da: Lorenzo
    > Ho voluto provare Mint dato che con unity mi
    > trovo malissimo ,
    >
    > be' va davvero bene e l'interfaccia a me torna
    > comoda , penso che
    >
    > la cosa giusta da fare sia informare tutti che se
    > da loro fastidio questa
    >
    > funzione ( o la nuova interfaccia ) c'e'
    > l'opzione mint , cosi' ognuno si installa la cosa
    > che gli va piu' a genio
    >Sorride

    Io ho messo gnome in fallback mode e ho modificato un paio di cose per renderla simile alla gnome2 che usavo prima
    non+autenticato
  • Ubuntu ha il pregio di aver reso più userfriendly unix uscendo da quella nicchia di smanettoni e appassionati e aprendosi alla folla. Rimane il fatto che chi si avvicina a linux per lo più lo fa per star lontano da virus e spyware inserire un logger nel so è un controsenso.
    Poi i linari sono noti per non fare acquisti digitali sul P2P...
    Tanto di cappello rosso al primo che patcha fuori dalle palle questa bellezza
    non+autenticato
  • "Rimane il fatto che chi si avvicina a linux per lo più lo fa per star lontano da virus e spyware inserire un logger nel so è un controsenso."
    si certo.... ma adaware nel peggiore delle ipotesi non significa fishing,worms,viruses ma significa publicità.
    in windows la pubblicità arriva quando arriva (come il natale!)
    Ma in ubuntu arriverebbe per scelta (presupponendo il fatto che l'utente avrebbe pure la scelta del "switch off").

    "Poi i linari sono noti per non fare acquisti digitali sul P2P...
    Tanto di cappello rosso al primo che patcha fuori dalle palle questa bellezza"
    Scusami ma cosa intendi?
  • > Poi i linari sono noti per non fare acquisti
    > digitali sul
    > P2P...

    Ti risulta che qualcuno riesca a fare acquisti sul p2p? Almeno sai cos'è il p2p?
    non+autenticato
  • Da terminale: sudo apt-get remove unity-lens-shopping.
    Ecco rimosso l'"adware" di AmazonOcchiolino
    non+autenticato
  • Ma chissenefrega di Amazon?
    non+autenticato
  • a tanti si!
  • una sorta di i tunes ma in parziale e noto in tutto il pianeta un gigantesco store ove acquistare materiale multimediale d'ogni tipo e libri online ecc...quindi a molti frega.
  • si...ok palemiche queste che mi sembrano quasi sterili..ripeto è un'azienda e non farebbe mica peggio di Goolge che ci spia pure nel c-lo e nelle orecchie!!..se tracciassero un minimo di "identikit" e facessero delle ricerche per trarre maggiori informazione dell'"utenza tipo" di ubuntu e cercassero di migliorare l'efficenza di servizio a chi utilizza la distro non avrei nulla in contrario.
  • poi quando apri la pag dei commenti non trovi la publicità di voyager? al massino la disattivi..ma la redazione punto informatico forse è anche grazie a ciò che non ti chiede i soldi!
    (niente trolling sia chiaro)
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 29 settembre 2012 15.14
    -----------------------------------------------------------
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)