Cristina Sciannamblo

Apple, grane europee sulle garanzie

Il commissario Reding richiama Cupertino per la presunta mancanza di trasparenza sulle garanzie. Somiglianze con il caso italiano. Questione di linguaggio

Apple, grane europee sulle garanzieRoma - Richiamo dall'Europa per Apple. Secondo quanto riportato da Bloomberg, il commissario europeo per la giustizia, Viviane Reding, avrebbe inviato una comunicazione ai membri della Commissione per chiedere l'esame delle modalità attraverso le quali Cupertino ha provveduto alla pubblicità delle garanzie per i propri prodotti.

All'origine dell'intervento di Reding vi sarebbe il sospetto che il produttore di iPad e iPhone non abbia adeguatamente informato i potenziali acquirenti europei sulla validità della garanzia, pari a minimo due anni, di cui godrebbero i prodotti soggetti alle leggi europee. "Apple ha chiaramente pubblicizzato la garanzia del produttore per un anno, ma ha mancato di indicare chiaramente la possibilità gratuita di ottenere una garanzia di minimo due anni come previsto dalle leggi europee" precisa il commissario, concludendo: "si tratta di pratiche pubblicitarie inaccettabili".

A ben vedere, si riscontrano le stesse argomentazioni che hanno convinto l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato italiana (AGCM) a comminare due multe, pari a 900mila euro, per la mancata comunicazione ai consumatori sul diritto di conformità biennale previsto dalla legge. In quel caso era stato notato come Apple tendesse a coprire eventuali problemi solo per il primo anno di vita degli apparecchi, proponendo a parte un'offerta a pagamento, AppleCare, che si andava a sovrapporre al diritto di conformità biennale da garantire.
Come notano gli osservatori, la Commissione Europea non può procedere direttamente ad accertare le presunte pratiche pubblicitarie scorrette da parte di Cupertino, ma non rinuncia, attraverso l'ammonimemto di Reding, a informare gli stati membri affinché accertino il rispetto delle norme di vendita e, in caso di violazione, seguire l'esempio italiano.

Nonostante Apple abbia precisato di informare chiaramente i consumatori europei sul proprio sito Internet, il commissario Reding contesta il fatto che gli acquirenti non siano adeguatamente messi al corrente della possibilità di rinnovare gratuitamente la garanzia per il secondo anno e che i rivenditori non facciano nulla per colmare l'assenza di informazioni.

Peraltro, la questione sulle pratiche informative della Mela continua a coinvolgere il nuovo sistema di Mappe, al centro, negli ultimi giorni, del fuoco incrociato di tecnici e utenti a causa delle caratteristiche tecniche giudicate insufficienti. Sarà probabilmente per questo motivo che Cupertino ha deciso di modificare la descrizione del servizio sul proprio sito, passando dall'entusiasmante "miglior e più potente servizio di mapping mai esistito" alla più sobria "interfaccia vettoriale capace di scalare e zoomare con facilità".

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
203 Commenti alla Notizia Apple, grane europee sulle garanzie
Ordina
  • si alla granzia di due anni per i pc, ma che ci azzecca dare la garanzia di due anni per un ipad??
    l'ipad 1 é uscito nel 2010 e nel 2012 si é fermato al ios 5.1 e pensare che in due anni se te lo tieni bene senza farlo cadere é ancora nuovo di zecca, ma ci puoi al massimo navigare e leggere, come il mio che ora ho abbandonato per comprarmi il 3, per via dei blocchi continui delle applicazioni su ipad 1.
    non+autenticato
  • si pretende anche una garanzia di 2 anni?
    Se chi acquista prodotti Apple non distingue un difetto da una feature Apple fa bene a comportarsi così. A bocca aperta
    non+autenticato
  • http://www.apple.com/it/support/products/

    Tutti i prodotti hardware Apple includono una garanzia limitata di un anno e 90 giorni di assistenza tecnica telefonica gratuita.* Per estendere la copertura, acquista AppleCare Protection Plan.**
    non+autenticato
  • passando dall'entusiasmante "miglior e più potente servizio di mapping mai esistito" alla più sobria "interfaccia vettoriale capace di scalare e zoomare con facilità".

    ....e per fortuna che le scuse pubbliche di apple erano solo per qualche difettuccio solo (ma solo) delle mappe......
    non+autenticato
  • E poi non vale. Io l'ho comprato quando c'era scritto miglior ! A bocca aperta


    - Scritto da: Goliath
    > passando dall'entusiasmante "miglior e più
    > potente servizio di mapping mai esistito" alla
    > più sobria "interfaccia vettoriale capace di
    > scalare e zoomare con
    > facilità".
    >
    > ....e per fortuna che le scuse pubbliche di apple
    > erano solo per qualche difettuccio solo (ma solo)
    > delle
    > mappe......
    non+autenticato
  • uso Mac, ma sono tutt'altro che un fan. ultimamente ne han fatte di c....e, a cui hanno poi IN PARTE rimediato, a onor del vero.
    però diciamola tutta, la legge è fatta male, e quando una legge è fatta male chi può giocare nelle pieghe degli equivoci lo fa... nessuna azienda è un ente di beneficenza, tutti cercano di trarre profitto da tutto ciò che gli consente di farlo. basti vedere le case automibilistiche che ti sbandierano due secoli di garanzia solo per pelarti ai tagliandi.
    dico: ci voleva un genio per fare una legge che dicesse semplicemente che la garanzia sul prodotto deve essere di due anni, e deve essere garantita dal produttore? così non solo elimini ogni ambiguità, ma costringi il produttore a pensare un pizzico di più all'affidabilità di ciò che costruisce.
    non+autenticato
  • - Scritto da: castigamat

    > dico: ci voleva un genio per fare una legge che
    > dicesse semplicemente che la garanzia sul
    > prodotto deve essere di due anni, e deve essere
    > garantita dal produttore? così non solo elimini
    > ogni ambiguità, ma costringi il produttore a
    > pensare un pizzico di più all'affidabilità di ciò
    > che
    > costruisce.

    Bravo, perche' secondo te il costruttore in questione non ci ha ben pensato a questo aspetto mentre DETTAVA il testo della legge agli estensori e consegnava una rigonfia busta con l'altra mano?
  • Quante balle che racconti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex twin
    > Quante balle che racconti.

    Quante cose, invece, che tu ignori!
  • Su, dicci tu la verità. Siamo tutti in ansia di sapere la Verità
    non+autenticato
  • Io sono del parere che ogni ambiguità presente in una Legge, c'è perchè ci deve essere. E' stata messa li apposta. Oppure chi fa le Leggi è un Analfabeta e Stupido. Escluderei la seconda (anche se molti politici si avvicinano all'analfabetismo, non sono stupidi, anzi... si san fare bene i cazzi loro)
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Io sono del parere che ogni ambiguità presente in
    > una Legge, c'è perchè ci deve essere. E' stata
    > messa li apposta. Oppure chi fa le Leggi è un
    > Analfabeta e Stupido. Escluderei la seconda
    > (anche se molti politici si avvicinano
    > all'analfabetismo, non sono stupidi, anzi... si
    > san fare bene i cazzi
    > loro)

    Spesso si fanno le leggi infarcite con molta burocrazia e ovviamente hanno buchi a destra e a manca,buchi che il primo furbetto non ci pensa 2 volte a sfruttare.Inutile fare queste leggi se poi ci sono delle facili scappatoie e non ci sono controlli o multe.
    non+autenticato
  • la legge c'e' ed e' chiarissima

    Decreto Legislativo 2 febbraio 2002, n. 24

    "Attuazione della direttiva 1999/44/CE su taluni aspetti della vendita e delle garanzie di consumo"

    pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 57 del 8 marzo 2002 - Supplemento Ordinario n. 40

    Articolo: 1519-sexies

    L'Apple ha fatto la furba finche' ha potuto, punto, due punti e riga.
  • infatti, volevo rispondergli la stessa cosa

    non vedo dove la legge sia poco chiara, mi pare invece limpida e priva di equivoci, tant'è che tutti gli altri produttori la rispettano
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > infatti, volevo rispondergli la stessa cosa
    >
    > non vedo dove la legge sia poco chiara, mi pare
    > invece limpida e priva di equivoci, tant'è che
    > tutti gli altri produttori la
    > rispettano

    visto che sei tanto sapiente, spiegami la differenza tra "difetto di conformità" e "guasto", e quando un guasto si può attribuire a un difetto di conformità e quando no.
    perché è su questo che giocano le aziende.
    tutti rispettano la legge dici? sì sì anche troppo... infatti ti dicono "non è un difetto di conformità, arrangiati", anche dopo un un mese dall'acquisto.
    vuoi un esempio? HP e i pixel che si bruciano sui suoi monitor. esperienza diretta con un portatile che abbiamo in famiglia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: castigamat
    >
    > visto che sei tanto sapiente, spiegami la
    > differenza tra "difetto di conformità" e
    > "guasto", e quando un guasto si può attribuire a
    > un difetto di conformità e quando
    > no.
    > perché è su questo che giocano le aziende.
    > tutti rispettano la legge dici? sì sì anche
    > troppo... infatti ti dicono "non è un difetto di
    > conformità, arrangiati", anche dopo un un mese
    > dall'acquisto.
    > vuoi un esempio? HP e i pixel che si bruciano sui
    > suoi monitor. esperienza diretta con un portatile
    > che abbiamo in
    > famiglia.

    Eh, il caso che riporti mi sembra sensato. La garanzia di conformità specifica che il prodotto debba funzionare "sostanzialmente in conformità" con le sue specifiche per un periodo di due anni.
    Un pixel bruciato non inficia il funzionamento di un computer, ci fai sostanzialmente tutto quello che facevi prima. Alcuni ti danno la garanzia anche sul singolo pixel (ad esempio Apple CREDO di sì) ma non è richiesto dalla legge. Ben diverso il caso del PC che non si accende: hai voglia a dire che un PC morto funzioni in conformità alla sua funzione! Occhiolino
    Tra l'altro è un delle cose che mi trattiene dall'acquisto di una TV LED di ultima generazione: spero che prima o poi risolvano il problema del clouding, che ora come ora non è considerato un difetto.
    Izio01
    4674
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)