Cristina Sciannamblo

Cassazione, stop al marketing piramidale online

La Suprema Corte ha dichiarato inammissibile il ricorso contro una sentenza che giudicava fuorilegge gli schemi multivello di reclutamento via Internet. Si vendono beni servizi, non arruolamenti

Cassazione, stop al marketing piramidale onlineRoma - La terza sezione penale della Corte di Cassazione ha stabilito un importante precedente giurisprudenziale per quanto concerne il contrasto a frodi e truffe online, con particolare riferimento agli schemi multilivello. La sentenza 37049/2012 ha stabilito che le attività commerciali in cui il beneficio economico deriva dal reclutamento di utenti, piuttosto che dalla vendita diretta di beni o servizi, sia da ritenersi fuorilegge.

Nella fattispecie, la Superma Corte ha confermato la sentenza impugnata dagli imputati, colpevoli, secondo la Legge italiana, di aver svolto pratiche "riconducibili alla categoria delle vendite piramidali e delle cosiddette catene di Sant'Antonio", già regolate dalla legge 173 del 2005.

Nel caso in esame, come si legge nelle motivazioni, la struttura creata dall'imputato rientra nella prima delle due categorie di condotte vietate, vale a dire, "la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l'incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura".
A nulla è valsa l'obiezione secondo la quale l'adesione al sistema da parte degli interessati sarebbe sempre stata volontaria, poiché la norma di riferimento non prevede l'involontarietà dell'adesione quale presupposto per la sussistenza del reato.

La formula della catena di Sant'Antonio è un fenomeno che prolifera da molti anni su Internet: dalla vendita di domini con desinenze esotiche, all'offerta di servizi di hosting e para-advertising, sono innumerevoli le attività che si muovono nell'area grigia del marketing multi-livello. La sentenza della Cassazione pone ora un argine molto chiaro a certe attività.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
186 Commenti alla Notizia Cassazione, stop al marketing piramidale online
Ordina
  • Sicuramente ci saranno sempre persone che apprezzeranno il network, come persone che ne parleranno male. Ma se vogliamo vedere anche di aziende tradizionali come apple ce gente che ne parla bene e gente che ne parla male.
    La chiave è proporre la attività senza fretta e senza pressione. Anche a me se avessero detto devi vendere devi fare e qui è la li avrei mandati a quel paese subito.
    Invece ho iniziato a usare i prodotti e mi sono trovato molto bene , magari qualcuno non lo accetterà ma è la realtà , i prodotti per pulizia costano 3volte ma se usati correttamente durano 10 volte con una ottima qualità e anche garanzia di soddisfazione , e poi avendo visto che promuovendoli e quindi portando vantaggi ad altra gente posso trarne un beneficio perché non farlo? Se ottieni risultati il pagamento arriva. E può arrivare anche molto più del tuo sponsor se influisci di più sul fatturato.
    Il problema molte volte è che sono stati prospettati in passato da altre linee guadagni mirabolanti senza fare nulla, in realtà i guadagni saranno possibili in base a quanto il tuo intervento influisce sul fatturato. Se uno della tua rete si impegna più di te, l' ago della bilancia del fatturato pende dalla sua parte e quindi guadagna di piu lui. Come è giusto che sia. Ma è giusto che arrivi qualcosa anche a te per averlo seguito nello sviluppo della sua attività.
    Un approccio più Easy porta la rete ad essere magari più lenta nel fatturato, ma sicuramente più solida. Pressare le persone non funziona . È stato il più grande errore che sia mai stato fatto nella storia del network marketing. La pressione deve venire dal basso, dalla downline che chiede aiuto a upline . E quindi la upline avendo interesse economico è incentivata ad aiutare la downline. Ma non deve mai essere che io presso la downline. Sennò la downline giustamente ti manda a quel paese. L'attività è basata sulla libertà . Uno dei primi valori è questo. Nn devi metterci rischio di denaro, ma devi dedicarci tempo. Solo vedendo in questa maniera il network può funzionare.
    non+autenticato
  • Ne ho lette davvero di tutti i colori sui vostri post. Che amarezza vedere quanto attaccamento agli schemi tradizionali: schiavi che difendono il padrone perché convinti di non valere nulla, di non potercela fare.

    Queste aziende di Network Marketing sono strutture dinamiche, agili, capaci di muoversi sul territorio con il passaparola senza bisogno di "altri" network in quanto sviluppano il proprio.

    L'opportunità di crescere e diventare imprenditori di se stessi non è per tutti. I non adatti possono tuttavia diventare clienti affezionati perché si fidano di voi, della vostra capacità di mantenere gli impegni e raggiungere gli obbiettivi, oltre che della qualità e convenienza dei vostri prodotti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Miro Fontana


    > L'opportunità di crescere e diventare
    > imprenditori di se stessi non è per tutti. I non
    > adatti possono tuttavia diventare clienti
    > affezionati perché si fidano di voi, della vostra
    > capacità di mantenere gli impegni e raggiungere
    > gli obbiettivi, oltre che della qualità e
    > convenienza dei vostri
    > prodotti.

    Ecco, appunto, parliamo di qualità e di convenienza e lasciamo perdere il quadro di riferimento. Perché finché gli interventi sono di qualcuno che dice che il suo dentifricio è migliore di quello della Colgate, e bisogna credergli sulla parola, e che costa di più ma ne basta una punta, e anche questa, oltre che una trovata pubblicitaria ormai lisa, va creduta sulla parola, ebbene, di interventi di quel genere ne vedrai ancora moltissimi. Sicuro come l'oro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > Ecco, appunto, parliamo di qualità e di
    > convenienza e lasciamo perdere il quadro di
    > riferimento.

    Mi hai risparmiato la risposta Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Miro Fontana
    > Ne ho lette davvero di tutti i colori sui vostri
    > post. Che amarezza vedere quanto attaccamento
    > agli schemi tradizionali: schiavi che difendono
    > il padrone perché convinti di non valere nulla,
    > di non potercela
    > fare.
    >
    > Queste aziende di Network Marketing sono
    > strutture dinamiche, agili, capaci di muoversi
    > sul territorio con il passaparola senza bisogno
    > di "altri" network in quanto sviluppano il
    > proprio.
    >
    >
    > L'opportunità di crescere e diventare
    > imprenditori di se stessi non è per tutti. I non
    > adatti possono tuttavia diventare clienti
    > affezionati perché si fidano di voi, della vostra
    > capacità di mantenere gli impegni e raggiungere
    > gli obbiettivi, oltre che della qualità e
    > convenienza dei vostri
    > prodotti.

    ok sai fare il copiaincolla dei volantini.

    Parliamo invece di quattrini: qual'è l'investimento iniziale ? quali sono le condizioni di affiliazione ? i soldi da dove saltano fuori ? provvigioni sulle vendite ? reclutamento di altri poll... venditori ? raccolta bollini ?
  • > Parliamo invece di quattrini: qual'è
    > l'investimento iniziale ? quali sono le
    > condizioni di affiliazione ? i soldi da dove
    > saltano fuori ? provvigioni sulle vendite ?
    > reclutamento di altri poll... venditori ?
    > raccolta bollini
    > ?
    L'investimento iniziale varia in base all'azienda.
    C'è chi non ti fa pagare nulla (se nn erro la Avon) ma hai altri costi;
    C'è chi ti fa pagare 20€ per l'iscrizione senza altri costi;
    C'è chi ti fa pagare 50€ per iscriversi e comprare il campionario.
    ...

    Condizioni di affiliazione:
    Fare "tot" punti almeno in 1 anno, pena cancellazione.
    (Il tot è varia da azienda in azienda ed è il minimo sindacale, ossia prezzo di 1 prodotto).

    I soldi saltano fuori dalla vendita degli incaricati.

    Le provvigioni sono sia dirette (percentuale sul prodotto) che indirette (percentuale sul fatturato mensile).

    La raccolta di altri "poll... venditori", nella aziende serie, non è retribuito.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luciano Cammisa
    > La raccolta di altri "poll... venditori", nella
    > aziende serie, non è retribuito.

    ?? il NM non prevede che hai provvigioni sul fatturato degli altri?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvy
    > - Scritto da: Luciano Cammisa
    > > La raccolta di altri "poll... venditori",
    > nella
    > > aziende serie, non è retribuito.
    >
    > ?? il NM non prevede che hai provvigioni sul
    > fatturato degli
    > altri?
    Che c'entrano le provvigioni sul fatturato mensile con la retribuzione nell'iscrizione di nuovi incaricati scusa? Sono 2 cose completamente differenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luciano Cammisa
    > - Scritto da: Osvy
    > > - Scritto da: Luciano Cammisa
    > > > La raccolta di altri "poll... venditori",
    > > nella
    > > > aziende serie, non è retribuito.
    > >
    > > ?? il NM non prevede che hai provvigioni sul
    > > fatturato degli
    > > altri?
    > Che c'entrano le provvigioni sul fatturato
    > mensile con la retribuzione nell'iscrizione di
    > nuovi incaricati scusa? Sono 2 cose completamente
    > differenti.

    Ma tu hai un "incentivo" a reclutare nuovi venditori,
    se hai una provvigione sulle loro vendite, o no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvy
    > - Scritto da: Luciano Cammisa
    > > - Scritto da: Osvy
    > > > - Scritto da: Luciano Cammisa
    > > > > La raccolta di altri "poll...
    > venditori",
    > > > nella
    > > > > aziende serie, non è retribuito.
    > > >
    > > > ?? il NM non prevede che hai
    > provvigioni
    > sul
    > > > fatturato degli
    > > > altri?
    > > Che c'entrano le provvigioni sul fatturato
    > > mensile con la retribuzione nell'iscrizione
    > di
    > > nuovi incaricati scusa? Sono 2 cose
    > completamente
    > > differenti.
    >
    > Ma tu hai un "incentivo" a reclutare nuovi
    > venditori,
    > se hai una provvigione sulle loro vendite, o no?
    Assolutamente no, chi ti ha detto questa sciocchezza?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luciano Cammisa
    > - Scritto da: Osvy
    > > ?? il NM non prevede che hai
    > > provvigioni sul
    > > > > fatturato degli
    > > > > altri?
    > > > Che c'entrano le provvigioni sul fatturato
    > > > mensile con la retribuzione nell'iscrizione
    > > di nuovi incaricati scusa? Sono 2 cose
    > > completamente differenti.
    > >
    > > Ma tu hai un "incentivo" a reclutare nuovi
    > > venditori,
    > > se hai una provvigione sulle loro vendite, o no?
    > Assolutamente no, chi ti ha detto questa
    > sciocchezza?

    Per la verità, io ti avevo posto un dubbio/domanda:

    "?? il NM non prevede che hai provvigioni sul
    fatturato degli altri?"

    e tu non mi hai risposto "in modo da farmi capire"... Occhiolino
    mi hai risposto con un'altra domanda...

    quindi tu non hai gente che vende "sotto" la tua supervisione? "sottoposti", sub-agenti, insomma tu guadagni solo su quello che vendi tu?
    In questo caso hai ragione, ma il NM, stando per Network Marketing, presuppone proprio un "irraggiamento a rete", anzi, direi più "ad albero"

    Amway funziona come sopra ho supposto io... (vedi "Se li sponsorizzerai..."), non è che me lo sono inventato... Occhiolino:
    http://www.amway.it/aprire-una-attivita/come-funzi...

    "Passo 3: Sponsorizzare. Per le persone intorno a te, i prodotti che vendi possono rappresentare la soluzione che stanno cercando. Per altri, rappresentano l'opportunità che hanno sempre cercato: un'attività in grado di aiutarli a raggiungere i loro obiettivi. Se li sponsorizzerai, riceverai un compenso sul volume d'affari che sapranno generare. È semplicissimo. Iscriviti oggi stesso per avviare la tua attività Amway."
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvy
    > - Scritto da: Luciano Cammisa
    > > - Scritto da: Osvy
    > > > ?? il NM non prevede che hai
    > > > provvigioni sul
    > > > > > fatturato degli
    > > > > > altri?
    > > > > Che c'entrano le provvigioni sul
    > fatturato
    > > > > mensile con la retribuzione
    > nell'iscrizione
    > > > di nuovi incaricati scusa? Sono 2 cose
    > > > completamente differenti.
    > > >
    > > > Ma tu hai un "incentivo" a reclutare
    > nuovi
    > > > venditori,
    > > > se hai una provvigione sulle loro
    > vendite, o
    > no?
    > > Assolutamente no, chi ti ha detto questa
    > > sciocchezza?
    >
    > Per la verità, io ti avevo posto un
    > dubbio/domanda:
    >
    > "?? il NM non prevede che hai provvigioni sul
    > fatturato degli altri?"
    >
    > e tu non mi hai risposto "in modo da farmi
    > capire"...
    > Occhiolino
    > mi hai risposto con un'altra domanda...
    Non sto capendo. Scusami, tu hai chiesto:
    "Ma tu hai un "incentivo" a reclutare nuovi venditori, se hai una provvigione sulle loro vendite, o no?"
    La risposta è no, NON mi pagano quando faccio iscrivere gli incaricati.
    Guadagno piuttosto i loro punti mensili, ed in base a questo ottengo una percentuale sul fatturato totale della mia rete. Queste sono 2 cose completamente differenti, perchè posso anche inserire persone che non faranno nulla... io non guadagnerò nulla.

    Attenzione che questo non significa "guadagnare senza far nulla". Vige la regola del ramo, per cui bisogna costruire bene la rete per guadagnare e bisogna comunque fare i punti minimi indispensabili a ricevere la provvigione.
    non+autenticato
  • Al di là di qualsiasi opinione personale penso che ognuno di noi vede la sua realtà e giudica le altre in base al contesto in cui vive e alle proprie esperienze. Non improvvisiamoci esperti di un qualcosa che non si è provato o se si è provato per metà...ci vorrebbe un maggior senso di responsabilità in ognuno di noi. Non posso negare che esistono tante fregature in giro e tanti hanno guadagnato sull'ingenuità di povere persone che sono state tirate in ballo. Ma rispettiamo le poche aziende che lavorano da anni e anni sulla base di principi e valori positivi che non esistono più nella nostra società. Ormai oggi conta solo l'individualismo, gli insulti gratuiti e le fregature. E se qualcuno rifiuta questo orrendo modo di vivere e decidere di approdare ad una realtà positiva ed entusiasmante allora vuol dire che sta truffando. Dov'è la verità? Ognuno scelga la sua ma l'importante è avere sempre rispetto delle scelte altrui.
    non+autenticato
  • >Ognuno scelga la sua ma l'importante è
    > avere sempre rispetto delle scelte
    > altrui.

    Certamente, ma capisci anche tu che se uno sceglie di fregare il prossimo, non è una scelta da rispettare.

    Qui non si sta dicendo che chi sceglie di provare a guadagnare qualche cosa sbaglia, anzi. Il problema è che ci sono certi tizi che approfittano di poveracci che hanno bisogno di lavorare, promettendo la luna e lasciandoli con niente in mano.
    Si dice che sono poveri polli, ma bisogna capire anche che quando uno è in crisi economica e magari fa già un lavoro, se arriva qualche furbo che gli dice "entra qui, puoi gestire il tuo tempo e non c'è bisogno che lasci il tuo lavoro", ci prova, col risultato che 9 volte su 10 (almeno qui in Italia) si rivela una fregatura ed una perdita (anche se piccola) di soldi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudia L.
    >
    > E se qualcuno rifiuta
    > questo orrendo modo di vivere e decidere di
    > approdare ad una realtà positiva ed entusiasmante

    Allora, io ho scritto che il "feedbak" di Amway è ottimo,
    però quando si va nel "fanatismo" (entusiasmante...) allora mi viene da approfondire. Veniamo a qualcosa di più concreto, partendo da qui, la home italiana:

    http://www.amway.it/

    vediamo i prodotti: bellezza e cura della persona, casa ecc. ecc.: ok, cioè tutta roba "vostra" e non confrontabile. Ovviamente ottima ed a prezzi eccellenti...

    Andiamo al settore "nutrizione". Mi sarei aspettato che da Amway acquisto quello che mi serve per i normali pasti quotidiani: scatolette ecc., diciamo tutto quanto escluso il fresco.

    Allora, abbiamo invece: 41 INTEGRATORI ALIMENTARI, cioè in sostanza, forse a parte la vitamina C, roba perfettamente INUTILE per il 99% degli abitanti dei paesi evoluti (fonte: come minimo il prof. Silvio Garattini, poi tutti i nutrizionisti scientifici, direi).
    Poi vedo 7 dicasi SETTE prodotti alimentari, tra cui per es.:

    "AMWAY™ da Carapelli Firenze. E' un olio extra vergine di oliva di qualità prodotto in esclusiva per noi da Carapelli Firenze, produttore italiano leader nel settore. Dal sapore delicato e dolce, l'olio proviene da olive del Mediterraneo raccolte a mano".

    La Carapelli, come sa chi è del settore, purtroppo di Firenze porta forse solo il nome (forse lo stabilimento di trasformazione). Ci fu una puntata di Report su questo tema, sui marchi "storici" dell'olio toscano, forse più di una. La Carapelli se non sbaglio adesso è degli americani. Quanto all'olio AMWAY, è scritto nella stessa descrizione: si tratta di un prodotto "da olive del Mediterraneo", il che significa che può essere spagnolo, tunisino, cipriota e via via quello che è compreso in "Mediterraneo".
    Che poi sia ottimo non metto in dubbio, di sicuro con quella scritta non aspettatevi che sia olio toscano... è la stessa scritta che troverete su quasi tutti gli oli di supermercato, andate a leggere: "da olive del Mediterraneo".

    Per gli altri alimenti, ognuno si faccia in proprio l'opinione, tanto sono solo 6...

    Per le bevande, ci sono 2 caffè e 2 the: guardate che prezzi hanno, il migliore caffè a giro che io sappia è il 100% arabica, guardate quanto costa un equo solidale e poi ne riparliamo.

    Passiamo rapidamente ai dentifrici:
    http://www.amway.it/bellezza-e-cura-della-persona/...

    costo della confezione da 200 gr: 7,50 euro,
    quello da 6x75 grammi, euro 3,30: mi spieghi dove compreresti di solito i tuoi dentifrici per dire che li paghi "il 70% in meno che altrove"?

    Un dentifricio in tubo di un supermercato, da 75-100 ml, viene tra 1 euro e 2,50 euro, a seconda di cosa compri e se è in offerta o meno. Basta prendere un catalogo Ipercoop online e si può vedere.

    > allora vuol dire che sta truffando. Dov'è la
    > verità? Ognuno scelga la sua ma l'importante è
    > avere sempre rispetto delle scelte altrui.

    Appunto. Se però evitassi di farmi passare da bischero "suggerendo" che pago un dentifricio il 70% in più...
    Dopo avere meglio analizzato, non sono per niente "entusiasmato"... Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvy
    > La
    > Carapelli se non sbaglio adesso è degli
    > americani.

    è degli spagnoli:

    "Deoleo S.A. (ex gruppo SOS Corporaciòn Alimentaria S.A., ex Grupo SOS Cuetara) è una multinazionale alimentare spagnola con sede a Madrid."

    http://www.leziosa.com/deoleo.htm

    è una multinazionale... (= cattiva Occhiolino scherzo)
    cito ancora:
    "Fondata nel 1916 come Arana Timber Company, Inc., l'azienda detiene 14 filiali commerciali e 24 stabilimenti sparsi nei cinque continenti, ed è oggi il numero uno mondiale nella produzione e commercializzazione di olio di oliva confezionato (300.000 tonnellate solo nel 2006).
    Domina il mercato degli olii in Spagna, Portogallo, Italia (quota di mercato del 50%), e Paesi Bassi, mentre a livello mondiale controlla una quota dichiarata di oltre il 22% grazie alle posizioni di leadership dei propri brand in Europa, Stati Uniti, Asia e Oceania. Tra il 2005 ed il 2006 ha effettuato diverse acquisizioni in Italia, dove rilevato marchi storici e prestigiosi come Olio Sasso e Carapelli. Nel 2008 ha acquisito Bertolli, Maya e San Giorgio, aziende cedutele dalla multinazionale Unilever."
    ...
    T"ra il 2009 e il 2011 la multinazionale ha ridotto la sua forza lavoro del 64%, passando da 2813 dipendenti del 2009 a 1015 nel terzo trimestre 2011. (Fonte: Deoleo S.A. Sito Web: www.gruposos.com)
    Recentemente ha lanciato l'olio a marchio Carbonell in Polonia e in Thailandia e l'olio Bertolli in Ucraina e in Polonia."
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvy

    > Allora, abbiamo invece: 41 INTEGRATORI
    > ALIMENTARI, cioè in sostanza, forse a parte la
    > vitamina C, roba perfettamente INUTILE per il 99%
    > degli abitanti dei paesi evoluti (fonte: come
    > minimo il prof. Silvio Garattini, poi tutti i
    > nutrizionisti scientifici, direi).

    http://www.amway.it/product/100296,concentrato-di-...

    "60 compresse di concentrato di frutta e verdura"... 35 euro...

    "Non esiste niente di meglio per la nostra salute che consumare frutta e verdura ogni giorno. Tuttavia il Concentrato di Frutta e Verdura NUTRILITE è quanto di più simile al prodotto di origine. Il prodotto contiene una ricca miscela di estratti di tè verde, melagrana, arancia, mirtillo, rosmarino, sambuco, ciliegia acerola, broccoli, spinaci, carote e pomodoro. Questa formulazione esclusiva fornisce fi tonutrienti utili alla vostra dieta."

    mamma mia, non andiamo oltre, per amor di patria... non pensavo davvero che fosse così
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudia L.
    > ci vorrebbe un maggior senso
    > di responsabilità in ognuno di noi.

    tu che senso di responsabilità ti senti dentro quando vendi le 60 pillole di concentrato di frutta? non siamo mica astronauti, noi...

    > verità? Ognuno scelga la sua ma l'importante è
    > avere sempre rispetto delle scelte altrui.

    ovviamente
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvy
    > - Scritto da: Claudia L.
    > > ci vorrebbe un maggior senso
    > > di responsabilità in ognuno di noi.
    >
    > tu che senso di responsabilità ti senti dentro
    > quando vendi le 60 pillole di concentrato di
    > frutta? non siamo mica astronauti,
    > noi...
    >
    > > verità? Ognuno scelga la sua ma l'importante
    > è
    > > avere sempre rispetto delle scelte altrui.
    >
    > ovviamente
    ) Sai a cosa servono gli integratori? E la differenza tra micronutrienti e macronutrienti? I prodotti non si trovano in commercio perchè sono talmente di alto livello che costerebbero troppo (considera sempre che un prodotto per finire sugli scaffali costerà il 70 % in più. A proposito di amiche che comprano la crema perchè sei loro amica...ieri una mia amica mi ha chiamto poichè non gradiva un prodotto...come vedise il cliente non è soddisfatto non compra solo perchè è tuo amico...anzi...il cliente vuole essere soddisfatto e solo la soddisfazione fa sì che il prodotto abbia un valore. Non a caso amway ha la garanzia di soddisfazione: rimborso soldi immediato (succede in qualsiasi supermercato vero??)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudia L.

    > ieri una mia amica mi ha chiamto
    > poichè non gradiva un prodotto...come vedise il
    > cliente non è soddisfatto non compra solo perchè
    > è tuo amico...anzi...il cliente vuole essere
    > soddisfatto e solo la soddisfazione fa sì che il
    > prodotto abbia un valore. Non a caso amway ha la
    > garanzia di soddisfazione: rimborso soldi
    > immediato (succede in qualsiasi supermercato
    > vero??)

    Sì, anzi, ti pagano per comprare da loro. Più acquisti, più diventi ricco.

    Nel meriti delle sciocchezze sugli integratori e sui macronutrienti risponderà Osvy, che sa il fatto suo. Io qui ti canto solo la canzoncina di Raimondo Vianello e Sandra Mondaini del 1975 ( Piru Pirulì ):
    ♪ Beato chi ci crede,
    ma noi non ci crediamo.♫
    non+autenticato
  • Canto insieme a te alloraSorride Grazie per la canzoncina, non sono qui a convincere nessuno, nè tanto meno chi è qui per stuzzicare. Continuo a vedere che chi non vede non vuol vedere. Peccato che il nostro settore è in crescita smisurata in tempo di crisi e che ci sono una miriade di famiglie "polle" nel mondo che fanno questo da più di 50 anni. A Mi Manda Raitre? Per debiti? E per che cosa? Vedo che non sai effettivamente come funziona il NM.
    A breve uscirà un corso di laurea alla Bocconi e tu vuoi improvvisarti esperto? Non ho intenzione di perder tempo prezioso a rispondere alle tue provocazioni. Ti chiedo solo di avere rispetto per realtà che funzionano alla grande, serie e dai solidi principi (non so tu che realtà hai conosciuto). Se un qualcosa è impopolare non è detto che sia per forza disonesta; facciamo attenzione a fare distinzioni intelligenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudia L.

    > Canto insieme a te alloraSorride Grazie per la
    > canzoncina, non sono qui a convincere nessuno, nè
    > tanto meno chi è qui per stuzzicare. Continuo a
    > vedere che chi non vede non vuol vedere.

    No, è un po' diverso: chi è troppo coinvolto nella questione non riesce a vederla in modo distaccato. Un po' come una persona che alza il gomito, e che si offende se gli si dice che è ubriaco. Ammetterà di essersi comportato male a causa dell'alcol solo quando, da sobrio, gli fanno vedere un video di quei momenti alticci.
    E così è per te.

    > Peccato
    > che il nostro settore è in crescita smisurata in
    > tempo di crisi

    Ah, goditi la crescita, allora.
    Anche il mercato di antidepressivi è in crescita, con la crisi. E quindi?


    >Vedo che non sai effettivamente
    > come funziona il NM.

    Network marketing, o marketing multilivello, so cos'è, grazie.
    Sono i tuoi prodotti che non so cosa siano, e nemmeno voglio saperlo. E non sarà il network marketing che li renderà migliori, anzi.


    > A breve uscirà un corso di laurea alla Bocconi e
    > tu vuoi improvvisarti esperto?

    Un corso di laurea sui tuoi dentifrici? Probabile!
    Forse intendi dire un corso di laurea sul network marketing che, va sottolineato, non è stato inventato da te, e nemmeno dall'organizzazione di cui fai parte.

    > Non ho intenzione
    > di perder tempo prezioso a rispondere alle tue
    > provocazioni.

    Lo stai facendo ora.
    Le mie sono soprattutto parole che spero distolgano qualche sprovveduto dal cascar dentro a questa organizzazione. E credo che sia solo quello che ti dà fastidio.

    > Ti chiedo solo di avere rispetto
    > per realtà che funzionano alla grande, serie e
    > dai solidi principi (non so tu che realtà hai
    > conosciuto).

    Anche Bernard Madoff diceva che la sua banca era seria e di solidi principi. E molti vip si sono fidati.
    Siamo sempre lì: vai a chiedere all'oste se il vino è buono.


    > Se un qualcosa è impopolare non è
    > detto che sia per forza disonesta;

    È vero.
    Questa cosa non so se sia impopolare, e non vedo perché dovrebbe esserlo; onesta non lo è di certo.

    > facciamo
    > attenzione a fare distinzioni
    > intelligenti.

    Qui non c'è da distinguere nulla: i tuoi prodotti sono fuffa, e pure cara. Non importa se vengono venduti col network marketing, porta a porta o sui siti di e-commerce. Sempre fuffa sono.
    Qui c'è solo un'utente che fa pubblicità ai suoi dentifrici con slogan abbandonati 40 anni fa, e crede che nessuno se ne accorga, che qui siamo tutti usciti dall'uovo ieri.

    Riprova in altri forum, sarai più fortunata. Sorride
    non+autenticato
  • Però... l'idea di indottrinare i propri dipendenti come vien fatto con gli adepti di una setta religiosa... mmmmh... ci sto facendo un pensierino... Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • E' ironico ma anche no... leggendo
        "'la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l'incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura''

    non vi viene in mente FB anche a voi... la cui "attivita e' strutture di vendita" si fonda sul "mero reclutamento di nuovi soggetti" (gli utenti aka i profili degli utenti)    "piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura'' ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > E' ironico ma anche no... leggendo
    >     "'la promozione e la realizzazione di
    > attività e di strutture di vendita nelle quali
    > l'incentivo economico primario dei componenti la
    > struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi
    > soggetti piuttosto che sulla loro capacità di
    > vendere o promuovere la vendita di beni o servizi
    > determinati direttamente o attraverso altri
    > componenti la
    > struttura''
    >
    > non vi viene in mente FB anche a voi... la cui
    > "attivita e' strutture di vendita"
    >
    si fonda sul "mero
    > reclutamento di nuovi soggetti"
    (gli
    > utenti aka i profili degli utenti)   
    > "piuttosto che sulla loro capacità di vendere o
    > promuovere la vendita di beni o servizi
    > determinati direttamente o attraverso altri
    > componenti la struttura''

    > ?

    quanto costa aderire a FB ? quanto paga Zuky per ogni nuovo profilo acchiappato ?
    senza passaggio di mano di denaro la vedo ardua...
  • - Scritto da: shevathas
    > - Scritto da: bubba
    > > E' ironico ma anche no... leggendo
    > >     "'la promozione e la realizzazione di
    > > attività e di strutture di vendita nelle
    > quali
    > > l'incentivo economico primario dei
    > componenti
    > la
    > > struttura si fonda sul mero reclutamento di
    > nuovi
    > > soggetti piuttosto che sulla loro capacità di
    > > vendere o promuovere la vendita di beni o
    > servizi
    > > determinati direttamente o attraverso altri
    > > componenti la
    > > struttura''
    > >
    > > non vi viene in mente FB anche a voi... la
    > cui
    > > "attivita e' strutture di vendita"
    > >
    si fonda sul "mero
    > > reclutamento di nuovi soggetti"

    > (gli
    > > utenti aka i profili degli utenti)
    >
    > > "piuttosto che sulla loro capacità di
    > vendere
    > o
    > > promuovere la vendita di beni o servizi
    > > determinati direttamente o attraverso altri
    > > componenti la struttura''

    > > ?
    >
    > quanto costa aderire a FB ?
    "costa" i dati profilati... ma cercavo di ricalcare la definizione della sentenza... quindi quello che dici tu (utente) e' l'"oggetto".. la definizione e' vista dal pdv dell'azienda .. e in effetti l'attivita di FB si basa su una "struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti" (=utenti,cioe oggetti di FB)... aderire, nel senso di usare quei dati/la popolarita di FB/ecc, costa, anche in termini di denaro.

    >quanto paga Zuky per ogni nuovo profilo acchiappato
    > ?
    > senza passaggio di mano di denaro la vedo ardua...
    il passaggio di denaro c'e' costantemente.... dal pagamento dei promoter a tutto il resto. mica si lavora gratis.
    non+autenticato
  • Il Network Marketing è una cosa, il sistema piramidale ne è un'altra, lo schema ponzi tutt'altro ancora!

    http://it.wikipedia.org/wiki/Schema_Ponzi

    "Lo schema di Ponzi (spesso confuso con lo schema piramidale o il marketing multilivello) è un modello economico di vendita truffaldino che promette forti guadagni alle vittime a patto che queste reclutino nuovi "investitori", a loro volta vittime della truffa."

    Nello schema piramidale invece guadagni senza lavorare perchè non c'è la regola del ramo.

    Il Network Marketing invece è tutt'altra cosa, si lavora e ci si impegna, ed in base all'impegno tanto si guadagna. I guadagni facili non ci sono.

    Senza offesa ma prima di aprire la bocca e sparare a zero su lavori seri, informatevi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luciano Cammisa
    > Il Network Marketing è una cosa, il sistema
    > piramidale ne è un'altra, lo schema ponzi
    > tutt'altro
    > ancora!
    >
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Schema_Ponzi

    Ah, se lo scrive wikipedia Italia sarà vero senz'altro!
    Poco manca che sulla ci sia una voce sulla Terra piatta, trattata come una teoria da prendere in seria considerazione in base alla neutralità...

    > Senza offesa ma prima di aprire la bocca e
    > sparare a zero su lavori seri,
    > informatevi!

    Tutte cose già chiarite da me ieri.
    Hai perso un'ottima occasione per star zitto. Anzi, per leggere i messaggi degli altri prima di scrivere il tuo.
    non+autenticato
  • Ho letto fino ad un certo punto, ma quando leggo che il NM è una truffa mi salgono i nervi, soprattutto nella frase "E' una truffa comunemente accettata quando c'e' un bene materiale che viene scambiato.". A questo punto quindi, quando vado a comprare il latte il commerciante mi sta truffando.
    Perdonami se non ho letto il resto, non era rivolto a te in specifico ma a tutti quelli che attaccano il NM senza manco conoscerlo (e mi scuso se ti sei offeso). Ma quando c'è da chiarire non mi sto zitto Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luciano Cammisa
    > A questo punto
    > quindi, quando vado a comprare il latte il
    > commerciante mi sta
    > truffando.

    Certo che ti sta truffando.
    Se io trovo un latte fresco da 0.99 al litro, automaticamente tutti coloro che vendono ad un prezzo maggiore sono truffatori.
    Se poi aggiungiamo che direttamente alla stalla il latte crudo costa 0.30 al litro ti rendi conto di quanta gente ti truffa?

    > Perdonami se non ho letto il resto, non era
    > rivolto a te in specifico ma a tutti quelli che
    > attaccano il NM senza manco conoscerlo (e mi
    > scuso se ti sei offeso). Ma quando c'è da
    > chiarire non mi sto zitto
    > Sorride

    Tutto il marketing e' una truffa.
    Piu' o meno legalizzata, ma sempre truffa e'.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Luciano Cammisa
    > > A questo punto
    > > quindi, quando vado a comprare il latte il
    > > commerciante mi sta
    > > truffando.
    >
    > Certo che ti sta truffando.
    > Se io trovo un latte fresco da 0.99 al litro,
    > automaticamente tutti coloro che vendono ad un
    > prezzo maggiore sono
    > truffatori.
    > Se poi aggiungiamo che direttamente alla stalla
    > il latte crudo costa 0.30 al litro ti rendi conto
    > di quanta gente ti
    > truffa?
    >
    > > Perdonami se non ho letto il resto, non era
    > > rivolto a te in specifico ma a tutti quelli
    > che
    > > attaccano il NM senza manco conoscerlo (e mi
    > > scuso se ti sei offeso). Ma quando c'è da
    > > chiarire non mi sto zitto
    > > Sorride
    >
    > Tutto il marketing e' una truffa.
    > Piu' o meno legalizzata, ma sempre truffa e'.

    Vabè ma a questo punto tutto il mondo è truffa, perchè anche i negozianti hanno il loro marketing. Punti di vista Sorride
    non+autenticato
  • Buffo:
    inicipit su wiki dello schema di ponzi:
    Lo schema di Ponzi (spesso confuso con lo schema piramidale o il marketing multilivello) è un modello economico di vendita truffaldino che promette forti guadagni alle vittime a patto che queste reclutino nuovi "investitori", a loro volta vittime della truffa.

    e del marketing piramidale (redirect da schema piramidale)
    Il marketing piramidale è un termine che indica un particolare modello commerciale e di marketing non sostenibile, che implica lo scambio di denaro primariamente per arruolare nuove personalità nel modello, solitamente (ma non sempre) con lo scambio di beni o servizi.

    mi sembrano leggermente in contraddizione. Sorvoliamo sull'articolo sul MLM, sembra scritto paro paro da uno di polli che ci son cascati e che magnifica la tremenda inc... che s'è preso.
  • - Scritto da: shevathas


    > mi sembrano leggermente in contraddizione.
    > Sorvoliamo sull'articolo sul MLM, sembra scritto
    > paro paro da uno di polli che ci son cascati e
    > che magnifica la tremenda inc... che s'è
    > preso.

    Tutta la wikipedia italiana è scritta da elementi di questo livello.
    Chi ha le idee chiare su un argomento non le scrive su Wikipedia. Piuttosto butta l'articolo già critto dalla finestra, se non trova una collocazione adeguata.
    non+autenticato
  • fai forse parte della srl che chiede alle disoccupate 65-40-25 euro per iniziare a lavorare?
    non+autenticato
  • No, ne facevo parte ma ho scelto di meglio. E li sicuramente, se sai il motivo del rialzo al "65", ce n'è da discutere e da storcere il naso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luciano Cammisa
    > No, ne facevo parte ma ho scelto di meglio. E li
    > sicuramente, se sai il motivo del rialzo al "65",
    > ce n'è da discutere e da storcere il naso.

    Il motivo di preciso non lo so. Ma se, come dici tu, c'è da "storcere il naso", penso sia nell'interesse di tutti un po' di info al riguardo per fare chiarezza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gombloddo

    > Il motivo di preciso non lo so. Ma se, come dici
    > tu, c'è da "storcere il naso", penso sia
    > nell'interesse di tutti un po' di info al
    > riguardo per fare
    > chiarezza.

    Facevamo tutti parte di quel "Group" fino al momento che hanno deciso di aumentare il costo del campionario.
    Premetto che io, prima di entrarci, ci ho pensato molto e pagare 50€ per un campionario mi costava dei sacrifici... ma devo dire che li ho recuperati in neanche un mese.
    Per il resto, un bel mese di Febbraio ci è giunta notizia dai leader che l'azienda voleva per forza inserire un biglietto "omaggio" al corso di formazione (in realtà pagato, data la differenza di costo del campionario). Inoltre, il corso era tenuto solo in pochissime regioni d'Italia, e la prima era se non erro ad Ascoli Piceno (io che sono di Napoli, mi conviene andare fin li? No, imparo il lavoro dalla upline e risparmio soldi del viaggio).
    Questa scelta ci ha fatto cercare un network migliore, e senza dubbio l'abbiamo trovato.

    Il succo è questo: bisogna valutare tutti i possibili costi e tutte le possibili entrate.
    C'è chi obbliga l'acquisto del campionario, chi no.
    C'è chi obbliga ad aggiornare il campionario, chi no.
    C'è chi nasconde le percentuali di guadagno sulla rete, e chi no.

    Per il resto, Wikipedia può non essere affidabile ma in questo caso rispecchia in pieno ciò che intendevo dire e chiarisce realmente le differenze tra un sistema truffaldino ed un lavoro serio.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)