Alfonso Maruccia

Una sola industria, un solo Open Web

I colossi della net economy si uniscono per documentare tutto ciò che serve sapere sulla piattaforma web aperta: un sito raccoglierà documentazioni, discussioni e anche proposte di nuovi standard

Roma - Si chiama Web Platform Docs (WPD) ed è il risultato dello sforzo congiunto dei pesi massimi della net economy. L'obiettivo? Facilitare la vita agli sviluppatori del cosiddetto "Open Web", una piattaforma di documentazione, discussione e proposta di nuove tecnologie tese a diffondere la buona novella di HTML5 e compagnia fra un numero sempre maggiore di webmaster e programmatori.

La "community open" di WPD può contare sul coinvolgimento diretto dei maggiori protagonisti dell'industria IT, aziende del calibro di Microsoft, Google, Mozilla, Nokia, Apple e senza dimenticare le organizzazioni che si occupano di standard e il World Wide Web Consortium (W3C).

Quella che dovrebbe diventare l'autorità indiscussa per la documentazione dei nuovi standard web può al momento vantare una wiki, forum di discussione, una chat e un blog, con l'obiettivo comune di spiegare tutto quello che occorre sapere sul nuovo web.
Le novità in programma per il futuro includono la partecipazione al progetto WPD di importanti personalità ("membri straordinari") della community dell'Open Web per la realizzazione di nuova documentazione, localizzazione della documentazione preesistente o il controllo dell'accuratezza delle informazioni già presenti sul portale.

Alfonso Maruccia
3 Commenti alla Notizia Una sola industria, un solo Open Web
Ordina