Cristina Sciannamblo

Indicizzazione a pagamento, Google e la Francia ai ferri corti

Mountain View si schiera apertamente contro la proposta di legge che impone una remunerazione per le indicizzazioni dei contenuti appartenenti alla stampa francese. E minaccia di eliminare i siti francesi dai propri risultati

Roma - Un vera e propria azione di boicottaggio nei confronti di una decisione politica ritenuta dannosa per Internet: è la risposta di Google alla proposta di legge francese che vorrebbe obbligare i motori di ricerca a pagare per i contenuti pubblicati. Se il governo e il parlamento francese intendono approvare un simile provvedimento, Mountain View minaccia di eliminare i siti francesi di notizie dai propri risultati di ricerca.

"Il web ha portato a un'esplosione dei contenuti creativi realizzati sia da giornalisti professionisti sia da persone comuni", si legge nella nota ufficiale diramata da BigG, che prosegue: "Per questo motivo, non è un segreto il fatto che riteniamo leggi come quelle proposte in Francia e Germania dannose per Internet. Lo abbiamo detto pubblicamente per tre anni".

Mountain View ha chiarito la propria posizione in un documento ufficiale intitolato "Gli effetti nefasti di un progetto di legge volto a vietare il référencement non pagato ad articoli della stampa francese", nel quale si cita la richiesta al governo e al parlamento francese da parte delle associazioni degli editori della stampa francese (SPQN, IPG, SEPM) per l'istituzione di diritti connessi la cui funzione sarebbe quella di far pagare a ogni motore di ricerca per ciascuna indicizzazione di contenuti provenienti dalla stampa francese. In realtà - sostiene Google - lo scopo di una simile domanda è la volontà di vietare link e riferimenti inseriti senza nessun previo compenso, una disposizione che, se implementata nell'ordinamento francese, avrebbe ripercussioni molto negative per il motore di ricerca.
Un simile provvedimento, a parere di Mountain View, danneggerebbe gli utenti francesi e la promozione dei contenuti in lingua francese, che, diventando vincolati, sarebbero di gran lunga svantaggiati rispetto, ad esempio, ai siti anglosassoni non soggetti ad alcun tipo di obbligo monetario. Inoltre, sostiene Google, la proposta di legge solleva una serie di problematiche giuridiche, in particolare per quel che concerne il suo campo di applicazione: perché escludere portali e blog? Non è questa una scelta che ignora il principio di uguaglianza?

Il provvedimento ha ottenuto il sostegno del ministro della Cultura Aurelie Filippetti e dei principali quotidiani francesi. Filippetti ha spiegato di fronte alla commissione parlamentare di voler procedere con lo sviluppo della proposta, dicendosi particolarmente contrariata per l'atteggiamento assunto da Mountain View, passato alle "minacce" nei confronti di un governo democraticamente eletto.

Chiarite le due posizioni, non resta che attendere gli eventuali sviluppi della vicenda nelle sedi europee competenti.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
58 Commenti alla Notizia Indicizzazione a pagamento, Google e la Francia ai ferri corti
Ordina
  • intanto corre voce che google stia per lasciare la sede di milano. il furto del puntatore gigante sarebbe una montatura di marketing per creare attenzionalità sulla sede http://bit.ly/T9mw6P
  • voglio fare una previsione....
    ora è così
    Clicca per vedere le dimensioni originali

    poi diventerà così
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • Google li mette in evidenza così da permettegli di vendere meglio la loro pubblicità e questi vogliono anche essere pagati?
  • - Scritto da: lightlander
    > Google li mette in evidenza così da permettegli
    > di vendere meglio la loro pubblicità e questi
    > vogliono anche essere
    > pagati?
    Non proprio.
    Google si prende pubblicità e traffico di tutti quelli che leggono le prime righe sul sito Google e che poi non cliccano sulla notizia.
    Se hai a che fare con il sito di news di Google, saprai che per ogni notizia Google predispone alcune parti di notizia presa da diversi quotidiani online. Un utente normale che non cerca l'approfondimento si limita a leggere queste parti di tutti i quotidiani e non ha più bisogno di andare sul sito del singolo quotidiano.
    La maggior parte della gente fa così, perché non approfondisce.
    Google guadagna da tutti questi utenti e non remunera in alcun modo chi ha scritto quelle notizie.

    Mi dirai che il web funziona così e hai ragione.
    Ma ammetterai che questo sistema porta Google a guadagnare sul lavoro degli altri, portando l'informazione a livellarsi verso il basso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dodge
    > - Scritto da: lightlander
    > > Google li mette in evidenza così da
    > permettegli
    > > di vendere meglio la loro pubblicità e questi
    > > vogliono anche essere
    > > pagati?
    > Non proprio.
    > Google si prende pubblicità e traffico di tutti
    > quelli che leggono le prime righe sul sito Google
    > e che poi non cliccano sulla
    > notizia.
    > Se hai a che fare con il sito di news di Google,
    > saprai che per ogni notizia Google predispone
    > alcune parti di notizia presa da diversi
    > quotidiani online. Un utente normale che non
    > cerca l'approfondimento si limita a leggere
    > queste parti di tutti i quotidiani e non ha più
    > bisogno di andare sul sito del singolo
    > quotidiano.
    > La maggior parte della gente fa così, perché non
    > approfondisce.
    > Google guadagna da tutti questi utenti e non
    > remunera in alcun modo chi ha scritto quelle
    > notizie.
    >
    > Mi dirai che il web funziona così e hai ragione.
    > Ma ammetterai che questo sistema porta Google a
    > guadagnare sul lavoro degli altri, portando
    > l'informazione a livellarsi verso il
    > basso.

    Per questo esiste robot.txt per dire a Google (e a tutti gli altri motori di ricerca) "perfavore, non indicizzare queste pagine".

    E' un file facile da gestire, per il quale esistono centinaia di tool open source, dunque implementabili a costi assai inferiori delle cause legali, azioni di lobby e buddanate varie.

    E' il solito gatto che si morde la coda: il traffico generato da google fa gola a tutti, ma a qualcuno è venuto in mente che "un mancato click sulla 'loro' notizia è un mancato guadagno" per cui togliere i loro siti col robot TXT significa perdere quel traffico e affidarsi solo alla bontà del proprio "buon nome".

    E' possibile gestire robot.txt a livello di singola notizia e con un sapiente utilizzo dei meta-tag fare in modo che il motore di ricerca mostri soltanto quel che deve essere mostrato, né più né meno che quel che faceva mio padre coi giornali all'edicola: spizzava le notizie e poi, se interessanti, procedeva all'acquisto.
    Nessun giornalaio è mai andato fallito per questo.

    GT
  • - Scritto da: Dodge

    > Google si prende pubblicità e traffico di tutti
    > quelli che leggono le prime righe sul sito Google
    > e che poi non cliccano sulla
    > notizia.

    Benissimo, cosi' potra' continuare a fornire il servizio di aggregazione.

    > Se hai a che fare con il sito di news di Google,
    > saprai che per ogni notizia Google predispone
    > alcune parti di notizia presa da diversi
    > quotidiani online. Un utente normale che non
    > cerca l'approfondimento si limita a leggere
    > queste parti di tutti i quotidiani e non ha più
    > bisogno di andare sul sito del singolo
    > quotidiano.

    Certo. E' una gran comodita' che non fa perdere tempo.

    > La maggior parte della gente fa così, perché non
    > approfondisce.

    La gente approfondisce solo le notizie che ritiene interessanti.

    > Google guadagna da tutti questi utenti e non
    > remunera in alcun modo chi ha scritto quelle
    > notizie.

    Chi scrive quelle notizie, se non vuole finire su google puo' farlo scrivendolo nel robots.txt.
    Non e' obbligatorio essere presenti su google: chi non vuole essere su google, lo dice, e google lo toglie immediatamente.

    > Mi dirai che il web funziona così e hai ragione.

    E allora di che cosa stiamo parlando?

    > Ma ammetterai che questo sistema porta Google a
    > guadagnare sul lavoro degli altri, portando
    > l'informazione a livellarsi verso il
    > basso.

    Che cosa impedisce agli altri di fare quello che fa google?
    Non esiste esclusiva sul web: e' il luogo piu' democratico che sia mai esistito.
    Chiunque, se vuole puo' fare.
  • sara' interessante vedere chi "vincera'" questa gara...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > sara' interessante vedere chi "vincera'" questa
    > gara...

    La Francia ha violato la sovranità territoriale della Nuova Zelanda e affondato una nave di Greenpeace. C'è pure scappato il morto. Quando la Nuova Zelanda ha protestato, la Francia ha mostrato i muscoli e i kiwi sono scesi a più miti consigli.

    Brin & Co devono ricordarsi che tutti possono morire.Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Feet on the Ground
    > - Scritto da: ...
    > > sara' interessante vedere chi "vincera'"
    > questa
    > > gara...
    >
    > La Francia ha violato la sovranità territoriale
    > della Nuova Zelanda e affondato una nave di
    > Greenpeace. C'è pure scappato il morto. Quando la
    > Nuova Zelanda ha protestato, la Francia ha
    > mostrato i muscoli e i kiwi sono scesi a più miti
    > consigli.
    >
    > Brin & Co devono ricordarsi che tutti possono
    > morire.
    >Occhiolino

    anche i politici francesi non stanno in una botte do ferro, il popolo francese ama tagliare le teste di chi li governa, come credi che la prenderanno i francesi quando non accederanno più a google perchè il proprio governo ne ha chiuso l'ingresso in terra francese?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giuda
    > - Scritto da: Feet on the Ground
    > > - Scritto da: ...
    > > > sara' interessante vedere chi "vincera'"
    > > questa
    > > > gara...
    > >
    > > La Francia ha violato la sovranità
    > territoriale
    > > della Nuova Zelanda e affondato una nave di
    > > Greenpeace. C'è pure scappato il morto.
    > Quando
    > la
    > > Nuova Zelanda ha protestato, la Francia ha
    > > mostrato i muscoli e i kiwi sono scesi a più
    > miti
    > > consigli.
    > >
    > > Brin & Co devono ricordarsi che tutti possono
    > > morire.
    > >Occhiolino
    >
    > anche i politici francesi non stanno in una botte
    > do ferro, il popolo francese ama tagliare le
    > teste di chi li governa, come credi che la
    > prenderanno i francesi quando non accederanno più
    > a google perchè il proprio governo ne ha chiuso
    > l'ingresso in terra
    > francese?

    I francesi gia' una volta hanno assaltato la bastiglia con torce e forconi e poi sono rotolate teste in piazza.
    Stavolta invece delle teste dei sovrani, faranno rotolare quelle dei parassiti del terzo millennio.
  • - Scritto da: panda rossa

    > I francesi gia' una volta hanno assaltato la
    > bastiglia con torce e forconi e poi sono rotolate
    > teste in
    > piazza.
    > Stavolta invece delle teste dei sovrani, faranno
    > rotolare quelle dei parassiti del terzo
    > millennio.

    Seee, certo.

    Torna sulla Terra: Sarkozy ha fatto (finalmente!) della Francia una nazione europea per quanto riguarda la politica del lavoro, attuando riforme che sembravano impensabili fino a un decennio fa.

    Opposizione? Un po' di scontri, tante minacce, alla fine le riforme sono passate e Hollande si guarda bene dal tornare indietro.

    Mettetevi il cuore in pace, la "rivoluzione di internet" non avverrà mai.Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Feet on the Ground
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > I francesi gia' una volta hanno assaltato la
    > > bastiglia con torce e forconi e poi sono
    > rotolate
    > > teste in
    > > piazza.
    > > Stavolta invece delle teste dei sovrani, faranno
    > > rotolare quelle dei parassiti del terzo
    > > millennio.
    >
    > Seee, certo.
    >
    > Torna sulla Terra: Sarkozy ha fatto (finalmente!)
    > della Francia una nazione europea per quanto
    > riguarda la politica del lavoro, attuando riforme
    > che sembravano impensabili fino a un decennio
    > fa.

    Che cosa stai dicendo?
    Sarcoso e' stato giustamente defenestrato per quella porcheria dell'hadopi!


    > Opposizione? Un po' di scontri, tante minacce,
    > alla fine le riforme sono passate e Hollande si
    > guarda bene dal tornare
    > indietro.

    Hollande ha cancellato quella porcata dell'hadopi.
    Questo e' quello che conta.

    > Mettetevi il cuore in pace, la "rivoluzione di
    > internet" non avverrà mai.
    >Occhiolino

    La rivoluzione di internet e' cominciata da un pezzo.
    Migliaia di videoteche fallite, con blockbuster in testa, sono li' a dimostrarlo.
    Tutti gli intermediari parassiti sono destinati a finire sotto ai ponti entro i prossimi cinque anni.
    E nessuno li rimpiangera'.
  • A te le notizie arrivano in sogno?
    Hollande non ha ancora cancellato un bel niente.
    In campagna elettorale ha promesso che l'avrebbe abrogata, e nei primi 100 giorni se non ricordo male. Ma in realtà, ancora niente di fatto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mr_caos
    > A te le notizie arrivano in sogno?
    > Hollande non ha ancora cancellato un bel niente.
    > In campagna elettorale ha promesso che l'avrebbe
    > abrogata, e nei primi 100 giorni se non ricordo
    > male. Ma in realtà, ancora niente di
    > fatto.

    Il nente di fatto intanto e' l'azzeramento delle notifiche.
    La legge non viene piu' applicata.
    L'abrogazione della stessa e' solo una formalita'.
  • Cioé, stai dicendo che presto vedremo Hollande sotto la lama della ghigliottina?
    Bene, speriamo!
    non+autenticato
  • La Francia ha avuto le OO tre volte in duemila anni.
    Sveglia.
    non+autenticato
  • ma sono terrorizzati dal fatto che google possa escluderli dai risultati delle ricerche.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)