Alfonso Maruccia

Chromebook, Google ci prova col low-cost

Mountain View rilancia il suo ultraportatile per la nuvola come un secondo PC adatto a tutti. Prezzo sotto i 250 dollari, anche grazie alla CPU ARM. Made in Samsung

Roma - Ieri Google ha ufficialmente messo in commercio il nuovo Chromebook, thin client economico prodotto da Samsung che Mountain View definisce laptop e che rappresenterebbe (sempre secondo Google) un'aggiunta ideale alla dotazione informatica già presente in casa.

Disponibile in preordine (negli USA e in UK) online e nelle catene di negozi Best Buy (USA), PC World e Currys (UK), il nuovo Chromebook costa un minimo di 250 dollari e come i modelli precedenti è realizzato da Samsung. Diversamente dalle versioni precedenti, però, il notebook (ultrabook? netbook?) monta un processore low-power dual-core a 1,7 GHz realizzato dalla società sudcoreana su design ARM Cortex A15. Lo schermo è da 11,6 pollici (1366x768), il sistema operativo sempre il solito Chrome OS e la durata della batteria al litio si attesta sulle 6 ore continuate in condizioni di utilizzo "normali".

Caratterizzato da uno spessore e peso ridotti (0,8 pollici per poco più di 1 chilogrammo), il nuovo Chromebook ha a disposizione due porte USB (sia 2 che 3.0), connessione HDMI, slot per schede di memoria SD. Superfluo lo storage locale, ma tra le nuvole telematiche ogni utente ha a disposizione 100 Gigabyte di spazio sul servizio Google Drive (per due anni).

Il nuovo Chromebook è leggero, potente ed economico, e per Google rappresenta il secondo PC più conveniente che si possa acquistare per la casa, lo studio, il gioco, il nonno, la mamma e tutti quanti. Il "laptop" di Google è naturalmente indicato soprattutto per chi fa uso quasi esclusivo dei servizi Internet offerti da Mountain View, difficilmente vedrà la luce sul mercato asiatico ed è anche disponibile in una versione con connettività 3G al prezzo di 330 dollari.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaChrome OS, secondo tentativoSamsung presenta un nuovo Chromebook e Chromebox per il desktop. Google insomma ci riprova con la sua idea di thin client. Che fino a questo punto non ha cambiato la storia
13 Commenti alla Notizia Chromebook, Google ci prova col low-cost
Ordina
  • Un videoterminale con funzionalità inizio anni '80, sono disposto a pagarlo non più di 50 euro IVA incluso solo per nostalgia. Certo che per un VT100 potrei anche darne 60, ma non di più.

    Boicottare oggi per non prenderla nel cul* domani. Il Cloud è una tecnologia obsoleta di fine anni 70, deve rimanere morta e sepolta.
    non+autenticato
  • All'inizio degli anni 80 la gente sognava di avere i propri dati in locale ...
    non+autenticato
  • Non capisco perché perdono tempo con Chrome OS... hanno un sistema operativo maturo, con un nome, che credo basti (relativamente) poco a portare su laptop entry level, e col tempo anche più in alto, dotandolo di una modalità desktop magari sul genere di Windows 8 ed RT...
    Sarebbe un bel salto e finalmente, per la gioia di linari e cantinari di ogni risma, dire "questo è l'anno di Linux" potrebbe non essere più una battuta...
    non+autenticato
  • - Scritto da: max
    > Non capisco perché perdono tempo con Chrome OS...

    per il semplice fatto che chrome os è progettato per scopi che android nemmeno tiene in considerazione

    > alto, dotandolo di una modalità desktop magari
    > sul genere di Windows 8 ed
    > RT...

    windows rt? quello che nemmeno Paul Thurrot riesce a capire cos'è? http://www.osnews.com/comments/26485

    > Sarebbe un bel salto e finalmente, per la gioia
    > di linari e cantinari di ogni risma, dire
    > "questo è l'anno di Linux" potrebbe non essere
    > più una
    > battuta...

    si era capito che sei un troll
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: max
    > > Non capisco perché perdono tempo con Chrome
    > OS...
    >
    > per il semplice fatto che chrome os è progettato
    > per scopi che android nemmeno tiene in
    > considerazione

    dovresti spiegarti meglio... ci sono cose che fa Chrome OS che Android non potrebbe mai fare? Tipo? Il cloud?


    >
    > > alto, dotandolo di una modalità desktop magari
    > > sul genere di Windows 8 ed
    > > RT...
    >
    > windows rt? quello che nemmeno Paul Thurrot
    > riesce a capire cos'è?
    > http://www.osnews.com/comments/26485

    non lo so e non lo voglio sapere cosa sia Windows RT, perché io uso OSX e iOS...
    era per dire che potrebbero implementare una funzionalità desktop... meglio o peggio di Windows vedano loro.

    >
    > > Sarebbe un bel salto e finalmente, per la gioia
    > > di linari e cantinari di ogni risma, dire
    > > "questo è l'anno di Linux" potrebbe non essere
    > > più una
    > > battuta...
    >
    > si era capito che sei un troll

    non sono affatto un troll, anche se mi piace prendere in giro i linari sto facendo il tifo per loro in questo momento...
    gliela vogliamo concedere una soddisfazione dopo che hanno atteso una vita un OS per PC che uscisse dalle loro cantine?
    non+autenticato
  • - Scritto da: max
    > Non capisco perché perdono tempo con Chrome OS...
    > hanno un sistema operativo maturo, con un nome,
    > che credo basti (relativamente) poco a portare su
    > laptop entry level, e col tempo anche più in
    > alto, dotandolo di una modalità desktop magari
    > sul genere di Windows 8 ed
    > RT...
    > Sarebbe un bel salto e finalmente, per la gioia
    > di linari e cantinari di ogni risma, dire
    > "questo è l'anno di Linux" potrebbe non essere
    > più una
    > battuta...


    è vero, tecnicamente chrome os è chrome con qualcosa intorno, probabilmente non sono ancora pronti alla fusione definitiva, per ora hanno introdotto gli arm per chrome os....
    non+autenticato
  • Pensatela come volete, ma chi ha un minimo di competenza informatica non metterebbe mai i propri dati in mano ad estranei. Io sono assolutamente contrario a tutta questa tendenza al cloud computing, penso che sia un serio problema per la privacy ed il controllo dei propri dati.
    non+autenticato
  • la cosa più inadeguata è l'autonomia: io ho un portatile con cpu intel scheda discreta ati attiva (+intel inibita), 2 banchi di ram, hardisk, masterizzatore e schermo 14" e dura 5,5 ore dopo 3 anni di utilizzo.. Mi si può spiegar come una macchina con una cpu da telefono, 11" di schermo, no hd, no masterizzatore, 1 banco di ram, possa durare così poco?? batteria penosa? pessima scelta
    non+autenticato
  • 6 ore continuative non sono poche, soprattutto se col wifi attivo

    non so tu, ma io nemmeno con l'air riesco ad ottenere una simile autonomia facendo lavorare seriamente

    se poi lo tieni in standby, ci credo che raggiunge le 5,5 ore
    non+autenticato
  • parlo di 5,5 ore di utilizzo, con wifi attivo. Ciò che consuma di più è lo schermo, un 11" dovrebbe darti ben altro vantaggio rispetto ad un 14.
    non+autenticato
  • Una volta i soldi si tenevano dentro al materasso poi sono nate le banche.
    Potrà non piacere ma sono innegabilmente più comode.
    Inoltre i dati veramente sensibili possono essere tranquillamente criptati prima di metterli sulla nuvolaOcchiolino
    non+autenticato
  • Un computer che dipende al 99% dalla rete per funzionare (vedi software) è inutile e non è bello per la privacy
    non+autenticato
  • il suo precursore (però con android)
    non+autenticato